Community

Home
Magazine della casa
Come usare il cartongesso in bagno
MaraLocatelli
Community Expert
20/05/19-14:31 (modificato)

Come usare il cartongesso in bagno

Vuoi creare una nicchia nel soggiorno, realizzare una libreria, ritagliarti una cabina armadio in camera? Subito pensi ai pannelli in cartongesso. Ma, ammettilo, usare il cartongesso in bagno ti crea qualche perplessità. Non avere dubbi: oramai si usa il cartongesso in bagno per il soffitto con i faretti e non solo. Questo materiale duttile e resistente è adatto anche per creare i mobili in cartongesso e pareti per la doccia con tanto di nicchie. Guarda questo tutorial per imparare a montare una parete in cartongesso e fatti ispirare.


La nicchia doccia, mensole e mobili col cartongesso- Idea Leroy Merlin

Pareti divisorie in cartongesso per il bagno

I pannelli in cartongesso in bagno sono una soluzione economica e di grande effetto per dare carattere alla stanza. Ma bisogna eseguire i lavori a regola d’arte. Hai un bagno grande ma preferiresti averne due? Il problema si risolve subito: gli allacci ci sono, gli scarichi pure, con una parete divisoria in cartongesso per bagni e un semplice progetto puoi ricavare due bagni piccoli. Con il cartongesso in bagno si possono fare mille cose e tirare su pareti utilissime. Io spesso consiglio di fare una contro parete della doccia in cartongesso, all’interno puoi fare passare i tubi per spostare il soffione dove vuoi e puoi usarla come divisorio. Soprattutto puoi creare una nicchia nella doccia: il cartongesso, scavato in dimensione e altezza desiderata, offre un ripiano per shampoo e sapone. Ti consiglio anche una nicchia di cartongesso, esterna alla doccia, per fissare le mensole: potrai riporre teli e prodotti beauty.

Pareti in cartongesso con lastre idrofughe per il bagno- Idea Leroy Merlin

Cartongesso in bagno e umidità: problema risolto

Prima di mettere il cartongesso in bagno i pro e contro hanno il loro peso, soprattutto quando si esita davanti all’abbinamento di cartongesso in bagno e umidità. La soluzione c’è: basta installare apposite pareti divisorie in cartongesso capaci di resistere alla forte umidità. In commercio trovi lastre e pannelli di cartongesso con la specifica lastra idrofuga pensata proprio per impedire la trasmissione di umidità tipica in cucina e in bagno. Se poi la parete divisoria del cartongesso deve separare il bagno da un’altra stanza, è bene che il pannello di cartongesso sia anche fonoisolante, così da contenere il rumore dello scarico.

Scopri il bello di una parete doccia in cartongesso - Idea Leroy Merlin

Pannelli in cartongesso per ogni esigenza

Usare il cartongesso in bagno nelle ristrutturazioni è sicuramente vantaggioso, perché si risparmia tempo e denaro. Con i pannelli in cartongesso si nascondono tubature e impianti senza difficoltà. Se vuoi collocare moderni sanitari sospesi, dietro la parete in cartongesso nel bagno fai correre i tubi, inserisci la cassetta e alloggi il telaio al quale agganciare i sanitari. Ma il tocco in più è sempre dato dal controsoffitto in cartongesso che nel bagno ti permette di alloggiare faretti posizionati nei punti strategici. A me piace molto anche l’effetto a gola luminosa, ovvero si fa un abbassamento parziale con il controsoffitto del bagno in cartongesso e si inserisce una striscia led luminosa nella gola. Molto scenografico sopra la vasca da bagno.

Due livelli con il cartongesso in un bagno moderno

Cartongesso in bagno? Consigli di stile

Il controsoffitto in cartongesso nel bagno è una scelta consolidata. Con gli specifici pannelli di cartongesso per controsoffitto puoi nascondere irregolarità del soffitto e incassare faretti, anche i mobili da bagno in cartongesso non sono da sottovalutare. Con i pannelli di cartongesso in bagno ti consiglio di progettare mobili sottolavabo, originali mobili contenitore, oltre a nicchie con mensole in cartongesso.
E se non ti piace lo stile minimale, puoi rifinire i mobili in cartongesso a tuo piacimento: una tinta colorata o un rivestimento in gres porcellanato sono soluzioni a portata di mano. Se preferisci un look più ricercato, di grande tendenza c’è il rivestimento effetto cemento ottenuto con il microtopping. Per un ambiente più caldo, invece, opta per piccole piastrelle di ceramica da abbinare a eleganti ante in legno.

Controsoffitto in cartongesso per i faretti del bagno - Idea Leroy Merlin

Hai mai pensato che le ante dei vecchi comodini che ami tanto potessero diventare protagoniste del mobile in bagno in cartongesso? Tra i pro e contro del cartongesso in bagno c’è sicuramente il vantaggio di poter dare spazio alla fantasia. Qui trovi spunti per sperimentare delle alternative alle solite piastrelle. Raccontaci la tua esperienza con un commento!

Continua ad esplorare la Community!