Community

Home
Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
elisabetta.garoni
Architetto
10/10/23-14:14 (modificato il 10/10/23-14:59)

Hai una casa modernissima e hai ereditato la cassettiera antica della nonna? Adori i tappeti persiani ma non sei sicuro che stiano bene nel tuo soggiorno minimal? Mixare antico e moderno non è una cosa semplice e non sempre si riesce ad ottenere il giusto equilibrio e la perfetta armonia per fa convivere felicemente due opposti. A mio parere, mescolare stile antico e moderno inserendo un pezzo (o più di uno) che rompa gli schemi è il modo perendere la propria casa inimitabile, diversa da tutte le altre e non omologata. Il rischio è farsi prendere dall’entusiasmo e trasformare il soggiorno in un miscuglio di stili ed oggetti senza logica e filo conduttore che, anziché impreziosire, rende l’ambiente caotico e ridondante. Da dove iniziare? Ci sono criteri che ti possono aiutare a selezionare, posizionare, accostare mobili vintage e moderni nel giusto mix. Eccone alcune.

Mescola stile antico e moderno con il giusto equilibrio - unsplash

Scegli uno stile e un’epoca

Per prima cosa è bene scegliere mobili antichi che appartengono alla stessa epoca. Se ti appassiona il modernariato concentra l’attenzione sugli anni ‘50 o ’60, se ti hanno regalato la madia della bisnonna cerca di restare su per giù su qualche altro pezzo dello stesso periodo: accostare troppi stili, ognuno con le proprie decorazioni e materiali rischia di creare confusione. E’ un’ottima idea anche dare una nuova destinazione d’uso ad un mobile. Puoi per esempio trasformare la cassettiera vintage in un mobile bagno: con le dovute modifiche per collegare le parti idrauliche e la scelta di un lavabo d’appoggio o un lavabo da incasso delle dimensioni adeguate, e una moderna rubinetteria nera il bagno diventerà speciale. Valorizzalo con piastrelle chiare per creare il giusto contrasto e renderlo protagonista dello spazio. Puoi seguire lo stesso metodo anche con altri elementi d’arredo: rimuovi le ante ad una credenza e utilizzala come libreria a giorno, usa una sedia retrò come comodino, aggiungi ripiani all’interno dell’armadio e diventerà la dispensa in cucina…

Idea per cambiare funzione al mobile vintage - unsplash

Porte antiche, mobili moderni

Una casa vintage è fatta di materiali che hanno radici nel passato: pavimenti originali, soffitti a stucco e infissi, se ben conservati, rendono, da soli, la casa chic ed elegante. Se le vecchie porte del tuo appartamento hanno una storia che è bello ricordare, progetta l’arredamento della tua casa partendo da loro. Le porte in legno massello, fatte a mano da falegnami esperti, conservano un fascino da preservare e spesso vale la pena investire in un accurato restauro o semplicemente curarle con trattamenti antitarlo. Scegli arredi moderni, dalle linee pulite e dai colori chiari e per mettere in evidenza le porte tinteggia le pareti con una pittura bianca. Fai attenzione a non utilizzare troppe essenze di legno diverse e cerca di accompagnare le tonalità senza accostare legni chiari e scuri. Una regola, nella casa vintage chic, è non esagerare e, se il tuo arredamento è prevalentemente moderno, basteranno pochi elementi antichi valorizzati al massimo. In soggiorno un pezzo di valore come un comò, oltre a rendere elegante l’insieme, sarà utilissimo per riporre tovaglie e mettere in mostra le foto della famiglia.

Infissi e pavimenti vintage donano charme alla tua casa - unsplash

A piccole dosi

Proporzionare il mobile antico alle dimensioni della stanza è un’altra importante regola da non dimenticare. Se l’ambiente è piccolo, anche il mobile deve essere di dimensioni contenute per essere valorizzato al massimo. Un mobile di valore ha bisogno di una grande parete e non la vuole dividere con un altro elemento troppo vicino. Meglio, se il tuo appartamento non è particolarmente grande, optare per un complemento come un baule da utilizzare con la doppia funzione di tavolino/contenitore. Un’altra opzione per non inserire un mobile in più è orientarsi su un tavolo retrò di legno, ricordo di famiglia e tramandato da generazioni e accompagnarlo sedie in policarbonato trasparente o in filo di metallo cromato oppure in resina super colorata: arredare con mobili antichi e moderni insieme si può fare anche in una casa piccola.

Proporziona i mobili antichi alle dimensioni della stanza - unsplash

Un tappeto antico dove non te lo aspetti

La regola del contrasto ti è utile anche nel caso in cui decidi di stupire posizionando un elemento vintage in una stanza della casa dove non ti aspetteresti mai di trovarlo. Il tappeto persiano o il kilim coloratissimo che di solito arreda l’ingresso o delimita la zona divani in soggiorno, verrà valorizzato alla perfezione in un bagno minimalista bianco e luminoso. Se il pavimento è neutro il contrasto farà risaltare maggiormente i vivaci colori del tappeto e lo renderà protagonista dello spazio. Un tappeto antico sta benissimo anche sul parquet mentre risulterà penalizzato su piastrelle molto decorate o cementine multicolor.

Ricerca il giusto contrasto tra antico e moderno - unsplash

Un mobile antico a cui sei particolarmente affezionato e che rappresenta un ricordo importante deve essere rivalutato e tornare al centro dell’attenzione anche in una casa modernissima. Hai trovato qualche idea per arredare la tua casa mescolando stile antico e moderno? Qual è il pezzo d’antiquariato che vorresti valorizzare? Raccontaci nei commenti le tue idee e le soluzioni che hai adottato.

Riccardo Velis
Architetto
04/10/23-14:56 (modificato il 07/11/23-10:15)

Il Natale è una stagione di gioia, condivisione e creatività. Una delle tradizioni più affascinanti è quella di creare decorazioni natalizie fai da te per abbellire la tua casa con un tocco personale. In questo articolo, ti racconto 5 idee semplici ma originali per lavoretti di Natale che possono essere realizzati con facilità e che porteranno una ventata di magia natalizia nella tua casa. Che tu sia un esperto artigiano o alle prime armi, ecco alcune idee:

  1. Renna con il cartoncino
  2. Origami di Natale
  3. Segnaposto con materiale riciclato
  4. Decorazioni per la base dell'albero di Natale
  5. Pupazzi di neve con i rotoli di carta igienica

1. Renna con il cartoncino

Se invece sei un appassionato di lavoretti di Natale con la carta e puoi provare a realizzare una renna in cartoncino: io ne ho realizzate ben 10 e appese nella parte bassa dell’albero di Natale dove le mie gatte non possono provocare danni. Per realizzarne una ti devi procurare:

  • Cartoncino marrone per il corpo e le corna della renna;
  • Cartoncino bianco per gli occhi e le zampe;
  • Cartoncino rosso per il naso;
  • Una matita;
  • Forbici;
  • Colla a caldo o tradizionale;
  • Pennarelli colorati o adesivi glitter per decorare.

Istruzioni:

  • disegna il corpo della renna su un cartoncino marrone. Puoi farlo a mano libera o utilizzare un modello da stampare da Internet, ma assicurati che il corpo sia abbastanza grande da essere ben visibile;
  • ritaglia il corpo con le forbici. Ricorda che questo sarà il corpo base su cui aggiungeremo gli altri dettagli;
  • disegna le corna su un altro cartoncino marrone e ritagliare. Puoi fare le corna a forma di ramificazioni o in modo più semplice, a forma di S;
  • traccia la forma di due occhi grandi su un cartoncino bianco e ritagliali. Puoi aggiungere pupille nere con un pennarello o ritagliarle da un cartoncino nero e incollarle sopra gli occhi bianchi;
  • disegna quattro zampe su un cartoncino bianco, due per ciascun lato. Queste saranno le zampe anteriori e posteriori della renna. Ritagliale.
  • usa un cartoncino rosso per ritagliare il naso della renna. Puoi farlo a forma di cuore o di cerchio, come preferisci.

Ora, assembla tutti i pezzi: incolla le zampe sul fondo del corpo della renna. Quindi, attacca le corna sulla parte superiore della testa e gli occhi appena al di sotto delle corna. Il naso va al centro del viso.


Pennelli e tutto il materiale per decorare - Canva

A questo punto puoi aggiungere dettagli e decorazioni alla tua renna. Usa pennarelli colorati o adesivi glitter per rendere la renna ancora più festosa. Puoi disegnare delle decorazioni sul corpo, aggiungere stelline o cuoricini o persino attaccare piccoli campanelli alle corna.

Una volta che hai finito di decorare la tua renna, puoi appendere questa creazione natalizia in casa tua. Puoi usare del filo trasparente o del nastro adesivo per attaccarla alla parete o all'albero di Natale.

2. Origami di Natale

Se hai esaurito le idee fai da te per decorare la casa a Natale è il momento di passare ad un livello superiore e gli origami possono essere un prezioso alleato per dare un tocco personale ad una stanza senza appesantirla.

Per creare una stella di carta di Natale, inizia con un quadrato di carta colorata o carta metallica per un tocco scintillante. Segui poi questi passaggi:

  • piega il quadrato di carta a metà in modo da ottenere un rettangolo.
  • ripiega il rettangolo in modo che il lato piegato sia all'esterno.
  • piega il rettangolo a metà in modo da ottenere un quadrato più piccolo.
  • piega il quadrato diagonale per ottenere un triangolo.
  • Ripiega il triangolo in modo che il lato piegato sia all'esterno. Ora, piega il triangolo a metà in modo che si crei un piccolo triangolo equilatero.
    Piega le due punte superiori verso il basso in modo che si incontrino al centro del triangolo.
  • Ripiega le punte verso l'alto per formare le punte della stella.
    apri delicatamente la stella e modella le punte secondo i tuoi desideri. La tua stella di carta di Natale è pronta per essere appesa o utilizzata come ornamento.

Puoi creare tante stelle di Natale e usarle per decorare una corona di Natale da appendere al camino o fuori dalla porta. Se lo desideri puoi anche usare un gancino in ferro dorato e appendere la stella di carta all’abete.


Un origami di Natale a forma di pallina - Pinterest

3.Segnaposto con materiale riciclato

Il Natale è una festa che celebriamo con gioia e condivisione, e la tavola imbandita è spesso il cuore pulsante delle nostre celebrazioni. Per rendere questa esperienza ancora più speciale, perché non realizzare dei segnaposto di Natale fatti a mano utilizzando materiali riciclati? Ecco alcune idee per lavoretti con materiale riciclato che possano essere dei meravigliosi segnaposto per il cenone della Vigilia:

  • segnaposto con tappi di sughero: i tappi di sughero sono il materiale riciclato perfetto per creare segnaposto rustici e affascinanti. Puoi semplicemente inciderli con il nome dei tuoi ospiti o decorarli con stelline o nastrini natalizi. Aggiungi un piccolo rametto di pino o un pezzo di vischio per un tocco naturale;
  • segnaposto con rotoli di carta igienica, un materiale da riciclare sorprendentemente versatile. Puoi dipingerli di bianco e trasformarli in piccoli pupazzi di neve natalizi, oppure tagliarli a forma di alberi di Natale e dipingerli di verde. Aggiungi il nome del tuo ospite sulla base con un pennarello dorato e, se sei un appassionato, sicuramente ne avrai uno.
  • segnaposto con tappi di bottiglie, che possono essere trasformati in stelle natalizie. Raccogli una serie di tappi, dipingili di colori natalizi come oro o argento, e quindi incollali insieme a formare una stella. Attacca un piccolo cartoncino con il nome dell'ospite al centro della stella. Se vuoi rendere l'atmosfera ancora più suggestiva e il tema della stella di Natale evidente puoi sceglierne una grande da appendere sopra alla tavola, come se fosse un lampadario.

4. Decorazioni per la base dell'albero di Natale

Mentre l'attenzione spesso si concentra sulle sfavillanti luci e gli ornamenti sospesi sull'albero di Natale, non dovresti trascurare il suo punto di partenza: la base e la sua decorazione che è un passo cruciale per completare la magia natalizia.

Un modo semplice ma efficace per farlo è utilizzare un tappeto natalizio o un pezzo di stoffa festiva e personalizzarlo. Questo non solo aggiunge un tocco di colore e stile al tuo albero, ma offre anche un'area dove poter posizionare i regali, rendendo l'apertura dei doni una parte ancora più speciale delle festività. Rendi il copribase ancora più unico aggiungendo i nomi della tua famiglia o prepara dei pennarelli lavabili per far disegnare i più piccoli.

L’anno scorso ho realizzato un copribase per l’albero personalizzato con l’aiuto delle mie gatte: ho acquistato un tappeto dai colori chiari e, dopo aver intinto le zampine delle micie in specifici colori, ne ho cosparso la superficie.

In alternativa, puoi aggiungere alcuni piccoli regali o decorazioni tematiche come gnomi, renne o babbi natale intorno alla base. Inoltre, un tocco finale può essere dato con dei nastrini o dei cioccolatini appesi all'orlo del tappeto: questo tipo di decorazioni è facile da fare e può essere eseguita anche dai bambini o da coloro che non hanno doti manuali particolarmente spiccate.

5. Pupazzi di neve con i rotoli di carta igienica

Se invece desideri coinvolgere i più piccoli in lavoretti facili di Natale con l’uso delle forbici perché non provare a realizzare i pupazzi di neve? Ecco cosa ti serve:

  • Rotoli di carta igienica vuoti (uno per ogni pupazzo di neve che vuoi creare).
  • Vernice bianca e pennello
  • Colla stick o vinilica.
  • Cartoncino colorato per fare i cappelli e le sciarpe dei pupazzi.
  • Piccoli bottoni o decorazioni a piacere (per gli occhi, il naso e i bottoni).
  • Una matita.
  • Forbici.

Istruzioni:

  • prepara i rotoli di carta, piegandoli leggermente fino a quando assumono una forma ovale. Questo li farà assomigliare di più ai veri pupazzi di neve;
  • dipingi i rotoli con l’aiuto di un pennello e della vernice bianca. Lascia asciugare bene;
  • per creare cappello e sciarpa, ritaglia strisce di cartoncino e, se i piccoli lo desiderano, decorali con glitter o altre decorazioni a piacere;
  • quando il colore è asciutto, incolla il cappello sulla parte superiore del rotolo di carta igienica e aggiungi una sciarpa intorno alla parte centrale. Puoi usare colla per fissare il tutto;
  • è il momento della personalizzazione! Usa piccoli bottoni o ritagli di cartoncino per creare gli occhi, il naso e i bottoni lungo il corpo dei pupazzi.

Come vedi ci sono tantissime idee per lavoretti di Natale facili e creativi che puoi realizzare da solo, con l’aiuto dei bambini o, come nel mio caso, degli animali. Tu ne hai già realizzato qualcuno? Se si, condividi con me le tue idee e se vuoi farmi una domanda non esitare: sono qui per rispondere ad ogni tuo dubbio!

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
04/10/23-14:32 (modificato il 04/10/23-21:56)

Bellissima come sempre, anche quest’anno Orticolario - la mostra mercato florovivaistica che si tiene sul lago di Como, negli stupendi giardini di Villa Erba - mi ha dato tantissime idee da condividere con voi per decorare in modo super originale la casa e il giardino. Oltre alla generosa selezione di piante meravigliose che, in base alle diverse esigenze idriche, esprimono un rapporto speciale con l’acqua (tema di Orticolario 2023), gironzolare tra gli allestimenti dei tanti espositori mi ha dato modo di apprezzare anche il mood delle proposte d’arredo per abbellire i nostri giardini e le nostre case: la tendenza è realizzare decorazioni personalizzate dando una nuova vita ai tanti oggetti che già abbiamo, ma che spesso non utilizziamo, o trasformando elementi “di poco conto” in bellissimi ornamenti. Scopriamo insieme qualche idea originale e prepariamoci quindi a creare meravigliosi allestimenti all’insegna dello stile e della sostenibilità…il tutto con il prezioso contributo di tante, esuberanti e coloratissime piante che non possono assolutamente mancare!
Come creare originali decorazioni fai-da-te per la casa e il giardino - foto dell’autrice

Creare decorazioni floreali fai-da-te in stile natural

Se stiamo organizzando un party in casa o in giardino e ci manca l’idea giusta per creare delle decorazioni di grande effetto, ma che non ci facciano spendere una fortuna, la soluzione ideale è crearle con le nostre mani. Per ottenere il risultato migliore, in linea di massima, è bene puntare su tanti piccoli elementi da distribuire sulla tavola e su qualsiasi altro piano d’appoggio in modo tale da vestire lo spazio con un effetto “total look”. Oltre a un po’ di abilità manuale e di pazienza, ci serviranno solo delle lattine vuote (che avremo precedentemente pulito per bene), della corda in juta beige e delle bottiglie in vetro per bibite o liquori: avvolgiamo quindi le lattine con la corda, riempiamo d’acqua le bottigliette, inseriamole nelle lattine e…completiamo il tutto con raffinatissimi micro bouquet di fiori, foglie e bacche. Cambiando il cromatismo delle composizioni floreali, di volta in volta, otterremo allestimenti diversi, saremo inondati da “lodi sperticate” e avremo il budget sempre sotto controllo!
Ispirazioni per creare decorazioni floreali fai-da-te in stile natural - foto dell’autrice

Realizzare meravigliose composizioni di stagione nelle cassette in legno

Per celebrare i cambi di stagione e dar loro il benvenuto sulla porta di casa o sul davanzale della finestra da cui ci piace tanto guardare fuori, possiamo creare delle composizioni vegetali in cassetta, perfette anche da regalare nelle occasioni speciali a chi, come noi, è affetto dalla “sindrome del garden addicted”. Per realizzarle e dar loro il nostro tocco personale, prendiamo delle cassette in legno grezzo e coloriamole poi con vernici effetto shabby chic, ecologiche e facilissime da stendere. I colori disponibili sono moltissimi e si adattano a qualsiasi esigenza in fatto di stile, ma se vogliamo una soluzione più versatile, orientiamoci su una tonalità neutra - come il beige francese - che ci permetterà di valorizzare sia le morbide sfumature dei fiori autunnali sia i cromatismi squillanti dei succosi frutti estivi…da abbinare a profumatissime aromatiche e sinuosi rami di gelsomino!
Come realizzare meravigliose composizioni floreali in cassetta - foto dell’autrice

Illuminare le chiome degli alberi con inedite luci sospese

Le ghirlande luminose sono tra gli elementi decorativi più apprezzati per creare atmosfere magiche in giardino o in terrazzo quando scende la sera. Versatili, facili da installare e rispettose dell’ambiente, le ghirlande luminose possono abbellire i parapetti, incorniciare le finestre, illuminare gli ombrelloni e persino trasformare gli alberi in sorprendenti foreste incantate. In quest’ultimo caso, basterà avvolgerle attorno a tronchi e rami o farle scendere dalle chiome come cascate di stelle per creare fantastici giochi luminosi che potremo rendere ancor più originali aggiungendo, magari per le occasioni speciali, delle lampade a sospensione fai-da-te. Come realizzarle? Utilizzando kit waterproof IP65 forniti di cavo, portalampada e spina da completare con un mix and match di coloratissimi diffusori in carta e paralumi di velluto…che di solito usiamo in casa, ma che ci sapranno sorprendere anche in giardino!
Ispirazioni per illuminare il giardino con luci a sospensione fai-da-te - foto dell’autrice

Trasformare vecchi oggetti in originali contenitori per fiori e piante

Quasi tutti abbiamo, nascosti da qualche parte, degli oggetti che ci dispiace buttar via perché legati a qualche ricordo particolare, ma che al tempo stesso occupano spazio prezioso senza essere più di alcuna utilità. Ecco, sono proprio loro che potrebbero diventare elementi decorativi unici, con i quali abbellire in modo estroso e personale i nostri spazi all’aria aperta: importante è mantenere una certa coerenza stilistica e non esagerare con la quantità per evitare il sovraccarico percettivo. Una buona idea è puntare sul fascino intramontabile dei vecchi accessori da giardino in lamiera zincata e trasformarli in contenitori per piante o inediti vasi per fiori recisi. Se proprio non riusciamo a mettere le mani su autentici pezzi vintage, ci basterà acquistare un annaffiatoio di lamiera e un catino zincato: il primo potrà ospitare una vaporosa graminacea, mentre nell’altro coloratissime corolle di fiori recisi potranno galleggiare eleganti sull’acqua. Il risultato? Una decorazione di tendenza…che strizza l’occhio al passato con gusto, affetto e ironia!
Idee per il riuso creativo di vecchi oggetti da trasformare in bellissime decorazioni da giardino - foto dell’autrice

Costruire un’étagère per decorare…gli alberi del giardino

Chi ha un giardino con degli alberi “importanti” sa che il prato, sotto la loro chioma, lascia sempre un po’ a desiderare soprattutto se il fogliame è molto fitto o di tipo persistente, e molte volte si finisce per convivere con questo “inestetismo” al fine di evitare continui interventi spesso non risolutivi. C’è però un trucco in grado di salvare capra e cavoli ovvero di nascondere il difetto e trasformarlo in un’opportunità, sfruttando la tolleranza all’ombra di tante bellissime piante come l’heuchera, perenne originaria del Nordamerica. Per valorizzare al massimo il fogliame super colorato e molto decorativo delle sue tante varietà, possiamo utilizzare una scaletta portavasi in legno, o costruirne una su misura, e realizzare delle vasche rettangolari piuttosto capienti servendoci di un pannello in OSB tagliato ad hoc. Una volta dipinte con il colore che preferiamo, le vasche faranno da contenitore per la bellissima collezione botanica di cui ci prenderemo cura…senza spezzarci la schiena!
Come abbellire il giardino con un’étagère tailor-made per piante da ombra - foto dell’autrice

Tra le idee selezionate per te dall’edizione 2023 di Orticolario, hai trovato quella giusta per abbellire il tuo giardino in modo creativo e originale? Puoi anche scoprire quali sono le piante più adatte per completare le decorazioni fai-da-te, e se hai bisogno di qualche consiglio personalizzato, scrivilo qui nei commenti: io sarò ben felice di darti una mano.

Riccardo Velis
Architetto
04/10/23-14:10 (modificato il 12/10/23-10:00)

Il camino è un elemento focale della casa, soprattutto durante le feste natalizie. Chi ne ha uno sa bene che decorarlo con ghirlande e lucine è un must dei primi giorni di dicembre. Hai sempre sognato un caminetto intorno al quale scaldarti con una tisana e le chiacchiere tra amici ma la tua casa ne è sprovvista? Niente paura: ho la soluzione. Puoi dedicare un pomeriggio al bricolage e costruire un finto camino in legno. È più semplice di quanto possa sembrare e avrai il tuo caminetto pronto per essere addobbato.
Se non ti senti ispirato dal faidate puoi ricorrere ai finti camini decorativi che hanno bisogno soltanto di essere appoggiati alla parete. Scopri alcune idee e lasciati ispirare.

Come realizzare un camino finto con il fai da te

Creare un camino finto può essere un progetto gratificante che aggiunge calore e carattere a una stanza. Per poterlo realizzare al meglio devi:

  • scegliere una cornice che ti servirà da modello. Può essere formato da tre elementi e formare una U rovesciata, può avere una base, essere poco o molto profondo, avere uno sfondo o essere composto solo da una cornice vuota, può essere liscio e minimal o molto decorato.
  • disegna la sagoma e decidi le dimensioni in base alla parete su cui vuoi posizionarlo;
  • procurati i materiali, tavole e listelli di abete, compensato o MDF, viti, chiodi, colla vinilica, carta vetrata, stucco per legno e smalto all’acqua per la fase finale. Ricorda che puoi servirti del servizio taglio legno e farti preparare i pezzi che ti servono nel reparto falegnameria.
  • materiale per la decorazione, usando ad esempio listelli sagomati in polistirolo o altre decorazioni da incollare alla base di legno e che daranno un tocco ricercato all’insieme.
  • dopo una passata di carta vetrata per rendere omogenea la superficie, con due mani di smalto all’acqua. Bianco, nero, rosso o grigio sonicolori della tradizione ma puoi osare tinte inusuali per un Natale dalle atmosfere personali.

Infine, quanto la struttura sarà completamente asciutta puoi dedicarti all’illuminazione: se hai scelto di utilizzare un inserto elettrico o candele a led, installali nella parte interna del camino. Assicurati che la luce sia posizionata in modo da creare un effetto realistico di fuoco.

In alternativa, ricorda che puoi valorizzare appieno questa struttura utilizzando delle candele di diverse altezze: attenzione però ad accenderle quando ci sono bambini o animali domestici nei paraggi.

Scegli un caminetto in bioetanolo con una cornice

Scegliere un caminetto in bioetanolo](https://www.leroymerlin.it/prodotti/stufe-climatizzatori-e-idraulica/stufe-e-camini/stufe-caminetti-e-bruciatori-a-bioetanolo/) con una cornice è una decisione che unisce estetica e funzionalità per creare un'atmosfera accogliente e calorosa in casa. Questi caminetti moderni offrono una soluzione elegante per riscaldare gli spazi e aggiungere un tocco di lusso all'arredamento.

La caratteristica distintiva di questo caminetto è la sua alimentazione ecologica, che utilizza il bioetanolo come combustibile, un liquido derivato da materie prime rinnovabili come il mais o la canna da zucchero. Questo significa che non produce fumo, cenere o odori sgradevoli, rendendolo una scelta pulita e sostenibile.

Inoltre, i caminetti in bioetanolo sono noti per la loro** facilità d'installazione**, poiché non richiedono un camino tradizionale o una canna fumaria. Questo li rende una scelta versatile per qualsiasi spazio. Infine, il caminetto in bioetanolo è regolabile in termini di intensità della fiamma e offre una fonte di calore regolabile, ideale per le serate invernali.

La cornice che circonda il caminetto in bioetanolo è un elemento di design che permette di integrare il caminetto con l'arredamento esistente. Le cornici possono essere realizzate in vari materiali, come legno, metallo, vetro o pietra, consentendo una personalizzazione estetica in base allo stile della stanza. Questa cornice non solo aggiunge un tocco di eleganza, ma spesso funge anche da schermo di sicurezza, garantendo che il fuoco sia ben contenuto.

La decorazione del caminetto finto natalizio

Decorare un caminetto finto per le festività natalizie può essere un modo affascinante per creare un'atmosfera festosa e accogliente nella tua casa. Ecco alcuni suggerimenti su come farlo in modo efficace:

  • ghirlande e luci natalizie, avvolgi una ghirlanda verde o rossa intorno al mantello del camino e aggiungi luci scintillanti per un effetto luminoso e festoso;
    appendi le calze di natale, proprio come vuole la migliore tradizione. Le calze possono essere personalizzate per ogni membro della famiglia e riempite con piccoli regali o dolci;
  • decorazioni natalizie e statuine, questi oggetti decorativi possono includere Babbo Natale, renne, angeli o qualsiasi altra decorazione natalizia che ami;
    candele profumate, da posizionare o sul caminetto o intorno ad esso per diffondere le fragranze di cannella, vaniglia o pino;
  • corona di natale, sebbene sia più frequente trovarla appesa fuori dalla porta può contribuire a creare un’atmosfera festosa.

Infine non dimenticare che la decorazione del caminetto finto natalizio passa anche per gli oggetti che puoi collocare intorno ad esso: hai mai pensato di utilizzare un tappeto chiaro, morbido, per creare un ambiente ancora più accogliente?

Perché non usarlo tutto l’anno?

Una delle principali preoccupazioni quando si installa una caminetto finto è “Cosa ne posso fare durante i mesi caldi dell’anno?” Ebbene, gli utilizzi di questo complemento d’arredo sono numerosi durante tutto l’anno.

Prima di tutto un caminetto può creare un'atmosfera accogliente all'interno della tua casa. Puoi accendere il camino senza alcun riscaldamento per goderti l'aspetto e la sensazione del fuoco senza il calore aggiuntivo. È perfetto per serate romantiche o per rilassarsi dopo una lunga giornata.

Inoltre un caminetto finto può fungere da punto focale decorativo in qualsiasi stanza. Durante l'anno, puoi decorarlo in modo diverso per adattarsi alle diverse stagioni o alle festività. Ad esempio, durante l'estate, puoi posizionare fiori freschi o oggetti marini per un tocco estivo, mentre in inverno puoi decorare con ghirlande natalizie e luci scintillanti.

Non bisogna poi sottovalutare come, in molte case moderne, i caminetti reali possono essere costosi da installare e richiedere manutenzione. I modelli finti offrono l'aspetto di un camino tradizionale senza la necessità di una canna fumaria, il rischio di incendi o il costo associato. È una soluzione conveniente che può sostituire con successo il camino tradizionale.

Riccardo Velis
Architetto
04/10/23-11:11 (modificato il 31/10/23-14:00)

Le festività natalizie si avvicinano e c'è una tradizione che riempie ogni cuore di gioia: addobbare l'albero di Natale. Questo simbolo di festa e condivisione offre infinite possibilità di espressione creativa e decorativa. Se stai cercando nuove idee per rendere il tuo albero ancora più speciale quest'anno, non avrai che l’imbarazzo della scelta. Ecco 10 idee per addobbare l’albero di Natale nel 2023.

1. Puntale colorato

Il puntale colorato sull'albero di Natale è quel piccolo dettaglio che può fare una grande differenza nella decorazione natalizia. In molti tradizionalmente optano per quello a forma di stella o di angelo, ma oggi le possibilità sono infinite.

I puntali colorati aggiungono una nota di vivacità e personalità all'albero, trasformandolo in una vera opera d'arte natalizia. Che tu preferisca un puntale rosso brillante, verde smeraldo o magari addirittura multicolore, l’importante è che sia in equilibrio cromatico con il resto degli addobbi. Non sottovalutare mai il potere di un puntale colorato per rendere il tuo albero di Natale ancora più magico e unico.

Non sai come scegliere il puntale dell’albero? Ecco qualche suggerimento!

2. Decorazioni solo con i fiocchi

Decorare l'albero di Natale solo con i fiocchi è una scelta di grande eleganza e semplicità che può trasformare un abete in una vera opera d'arte minimalista. I fiocchi, con la loro forma leggera e raffinata, possono aggiungere un tocco di classe e stile senza dover ricorrere ad ornamenti luminosi.

Puoi optare per fiocchi di diversi colori, dimensioni e materiali per creare una combinazione armoniosa o giocare con una palette di tonalità monocromatiche per un look sofisticato. Questo approccio essenziale non solo risparmia tempo nella decorazione, ma permette anche all'albero di mantenere un aspetto pulito e ordinato. Inoltre, i fiocchi possono essere un'opzione eco-friendly se scegli quelli realizzati con materiali riciclati o naturali.

3. Un trenino intorno alla base


Decorare l'albero di Natale con un trenino alla base è un grande classico che continua a catturare l'immaginazione delle persone di tutte le età. Questo tocco nostalgico aggiunge un elemento di meraviglia e gioia a qualsiasi allestimento natalizio.

Il trenino in miniatura che viaggia intorno all'albero, crea un'atmosfera magica che riporta indietro nel tempo, facendo venire fuori il bambino che è in ognuno di noi durante le festività. È un modo perfetto per coinvolgere i più piccoli nella decorazione dell'albero, in quanto adorano guardare il trenino che scorre tra le luci scintillanti e le palline colorate.

4. Palline rosse e oro, un grande classico

Gli addobbi natalizi con palline rosse e oro rappresentano un grande classico che incarna l'essenza dell'atmosfera natalizia. Queste sfavillanti combinazioni di colori caldi trasmettono una sensazione di tradizione e festività: le palline rosse simboleggiano la gioia e l'amore, mentre quelle dorate evocano il lusso e la prosperità.

La combinazione di entrambi i colori crea una decorazione che si distingue per la sua eleganza e il suo spirito natalizio. Scegliere questa combinazione cromatica contribuisce a creare una magica illuminazione quando le luci natalizie le riflettono.

Quindi, se vuoi catturare l'essenza del Natale in modo classico ed elegante, non puoi sbagliare con le palline rosse e oro.

5. Albero di Natale sui toni freddi

Gli addobbi natalizi sui toni freddi evocano un'atmosfera serena e rilassante, perfetta per creare un'ambientazione invernale e magica. I colori predominanti in questa gamma includono il blu ghiaccio, il bianco candido e il verde smeraldo. Questi toni creano un contrasto affascinante rispetto ai colori caldi e accoglienti tipici delle decorazioni natalizie tradizionali.

Ad esempio, puoi abbinare palline argento e blu ghiaccio su un albero verde scuro per un aspetto elegante e fresco. Aggiungere decorazioni a forma di fiocchi di neve o cristalli di ghiaccio contribuirà a rafforzare l'effetto invernale. In alternativa, un albero di Natale completamente decorato in argento, blu e bianco crea un'atmosfera ancora più fredda e contemporanea.

Questi addobbi possono essere completati da luci a LED bianche fredde, che donano un tocco di magia all'ambiente. Gli addobbi sui toni freddi offrono un'opportunità per sperimentare con combinazioni di colori uniche e creare un'atmosfera fresca e incantevole per il tuo Natale.

6. Albero di Natale monocolore

L'albero di Natale monocolore è diventato un grande trend negli ultimi anni, portando un tocco di eleganza e minimalismo alle festività natalizie. Questa tendenza prevede di decorare l'albero utilizzando un solo colore o tonalità, creando così un look uniforme e sofisticato.

Il colore più popolare per questo tipo di decorazione è il bianco, che evoca l'immagine di un inverno incantato e immacolato. Tuttavia, molti optano anche per tonalità come l'argento, l'oro, il rosa o il blu: si tratta infatti di un’alternativa molto amata nelle aziende che sfruttano questo trend per decorare l'albero di Natale con i colori del brand.

Questo stile di decorazione, se fatto con cura, può risultare elegante e affascinante, donando un tocco di modernità alle tradizionali celebrazioni natalizie. La chiave per un albero di Natale monocolore di successo sta nella coerenza e nella scelta accurata delle decorazioni, creando così un'atmosfera natalizia unica e affascinante.

7. Lo stile snow Christmas

Addobbare l'albero di Natale in stile snow christmas è una scelta affascinante che cattura l'atmosfera incantata e fiabesca della stagione invernale: infatti si ispira alla bellezza della neve che ricopre paesaggi e alberi durante il periodo natalizio.

Per ottenere l'effetto come questo ti consiglio di utilizzare decorazioni in tonalità bianche e argentate, come palline, fiocchi di neve e ghirlande scintillanti. Aggiungere luci bianche fredde o a LED contribuirà a creare un'atmosfera magica e suggestiva, richiamando l'immagine di una notte innevata.

Questo stile di decorazione è particolarmente adatto se vivete in luoghi dove la neve è una costante durante le festività natalizie, ma può essere ugualmente affascinante anche in ambienti senza neve. L'ideale è addobbare l'albero in stile snow christmas poco prima delle festività, in modo da creare un'atmosfera suggestiva e celebrare il Natale in un ambiente incantato.

8. Lo Schiaccianoci

Utilizzare uno schiaccianoci per addobbare l'albero di Natale è una tradizione affascinante e un gesto simbolico che porta con sé un'atmosfera di festa unica. Questo antico oggetto, spesso modellato come un soldato o un personaggio di fiaba, rappresenta l'essenza del Natale e l'apertura delle porte verso la magia delle festività.

Lo schiaccianoci può essere posizionato alla base dell'albero o nelle vicinanze, aggiungendo un tocco di eleganza e tradizione all'intero spazio. La scelta di decorare non solo l'albero ma anche la zona circostante con uno schiaccianoci sottolinea l'importanza di creare un ambiente natalizio completo e coinvolgente, in cui ogni dettaglio contribuisca a celebrare la magia del Natale.

9. Albero di Natale con decorazioni boho

L'albero di Natale in stile boho chic è una tendenza affascinante che sta guadagnando sempre più popolarità negli ultimi anni: oltre ad arredare la tua casa in questo stile (se ti sei perso i nostri consigli li puoi recuperare qui) puoi amplificare le emozioni generate da questo stile con degli addobbi natalizi coerenti.

Si ispira alla filosofia bohémien, che celebra la libertà, la creatività e l'individualità. L'albero di Natale boho chic è caratterizzato da una miscela di colori naturali, materiali artigianali e elementi ispirati alla natura. Gli addobbi spaziano da piume, conchiglie e perline, a decorazioni in macramè e tessuti leggeri. Questo stile abbraccia l'idea del riciclo creativo, con decorazioni fatte a mano o recuperate da mercatini vintage.

L'albero di Natale boho chic trasmette un'atmosfera calda e accogliente, perfetta se sei alla ricerca di un'alternativa alle classiche decorazioni natalizie.

10. Scegli un tema che ti piace

Se cerchi un’idea davvero originale per addobbare l’albero di Natale puoi scegliere un tema e declinarlo in tutte le decorazioni. Ad esempio, puoi scegliere di acquistare e appendere ai rami solamente decorazioni che richiamano gli animali del bosco: in questo modo l’abete sembrerà in maniera verosimile quello che si trova nelle foreste. In questo caso usa poche luci decorative e lascia spazio a palline e applicazioni da porre direttamente sull’albero.

Se stai pensando di addobbare il tuo albero di Natale dando spazio alla fantasia, senza però dimenticare la coerenza d’arredo? Raccontaci la soluzione che hai trovato e, se hai bisogno di me, sarò felice di rispondere alle tue domande.

elisabetta.garoni
Architetto
02/10/23-16:07 (modificato il 02/10/23-16:21)

Come ogni anno l’appuntamento con il Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, ci offre una panoramica completa sul mondo dei pavimenti e dei rivestimenti. E’ un mondo in continua evoluzione dove l’innovazione tecnologica apre sempre nuove prospettive: è qui a Bologna che si scoprono le tendenze emergenti in fatto di materiali, colori, finiture che impareremo ad amare e che sceglieremo per il nostro bagno e per i pavimenti delle nostre case. Ho visitato il Cersaie con l’intenzione di recepire e capire tutte le novità ma naturalmente tra tante cose belle mi sono lasciata distrarre da dettagli, colori, abbinamenti e…il tempo è volato. Proverò a raccontarti quello che ho visto e che mi è piaciuto per darti una versione, sicuramente incompleta, utile per capire il futuro di questo incredibile settore.

Ispirazione per nuovi abbinamenti e schemi di posa

Il marmo è sempre più amato

Secondo me parlare di “gres effetto marmo” è diventato riduttivo. L’evoluzione che la ceramica ci ha mostrato negli ultimi anni è talmente incredibile che parlare di imitazione di un materiale naturale sminuisce le qualità sia tecnico-funzionali sia estetiche di un materiale che in tutto e pertutto ha conquistato il suo posto e la sua dignità nel settore. La gamma di tonalità e finituure superficiale è vastissima e puoi trovare la stessa superficie declinata in molteplici finiture: extra lucida, satinata, opaca, lappata, naturale…per rispondere a qualisiasi esigenza e stile. Le lastre raggiungono ormai grandi formati che dalla tessera di mosaico arrivano fino a più di 3 metri per rivestire pareti intere senza fughe. Le aziende propongono superfici in tutte le tonalità dei bianchi e dei grigi, fino al nero profondo e il travertino (a metà strada tra pietra e marmo) è a tutti gli effetti tornato di moda e rappresenterà una scelta sofisticata ed elegante per case classiche o rivisitate in chiave moderna.

Tendenza effetto marmo per tutti gli ambienti della casa

L’effetto pietra e effetto cemento

Si conferma una tendenza consolidata: pietra e cemento rimangono protagoniste sulla scena dei rivestimenti. Sempre più tecnologiche ed evolute, le piastrelle di gres effetto pietra rappresentano una scelta trasversale per ogni stile. Sono sempre più resistenti, sottili e performanti. Molte aziende hanno incluso nella loro gamma, accanto ai graniti, il gres ceppo di Gré, molto apprezzato e utilizzato sia a pavimento che a rivestimento. La novità è rappresentata dagli effetti tridimensionali che le rendono irresistibili e da utilizzare non solo per le pareti del bagno ma anche in cucina, soggiorno e camera da letto.

Pietra e cemento sono una scelta contemporanea e versatile

Legno ceramico sempre più bello

Il legno ceramico o gres effetto legno si arricchisce di dettagli, sfumature, venature e i nuovi formati permettono di creare pavimenti sempre più ricercati. Questa evoluzione del gres porcellanato verso estetiche nuove e di altissimo livello è stata possibile grazie a stampe tridimensionali in grado di riprodurre i più piccoli dettagli e sfumature del legno e donano una profondità mai vista prima.

Posa a spina di pesce con il gres porcellanato effetto legno

Texture ed effetti superficiali

Un’altra interessantissima novità che ho notato tra le corsie del Cersaie è la ricerca sulle texture superficiali. Oltre alle finiture superficiali a cui ti accennavo (lucide, opache, lappate…) i rilievi superficiali donano valore e movimento alle superfici.Le ceramiche più nuove hanno micro righe a rilievo, piccole incisioni che seguono traiettorie circolari o effetti grafici molto interessanti.

Piastrelle da toccare per cogliere tutti i rilievi della superficie

E i colori?

Le tonalità neutre spopolano. E’ una immersione completa nelle tinte naturali della terra sia nelle collezioni dedicate a pavimento che per quelle a rivestimento: i grigi, i sabbia, il terracotta sono presenti in ogni collezione. Non manca naturalmente il colore. Accanto a tonalità pacate e rassicuranti come il verde malva, gli azzurri polverosi, i rosa pastello, mi colpisce l’intensità di verdi smeraldo, blu topazio, petrolio, giallo senape. Gli abbinamenti in bagno sono audaci ma studiatissimi. E così capita di imbattersi in un mobile bagno blu indaco su uno sfondo colore argilla in formato brick, lucide e posate in verticale (questa posa è molto attuale). Il bagno più attuale è colorato!

Tinte accese e sofisticate per il bagno 2023

Sanitari e lavabi

Già da qualche anno il colore è entrato anche nel mondo dei sanitari ma oggi ha acquistato sempre più importanza. Oltre a sanitari neri e grigi, tinte decise e accese e tonalità pastello, sia lucide che opache, danno il loro importante contributo al progetto di un bagno davvero speciale (il bagno ormai è diventata una delle stanze protagoniste della casa, da mostrare anzichè nascondere).

Lavabi e sanitari colorati: la tendenza da copiare

Sostenibilità

Infine un tema importante è rappresentato dalla sostenibilità. Molte aziende infatti investono energie su questo aspetto e promuovono pratiche ecologiche nelle varie fasi della produzione. Ricerca della più alta qualità per resistere nel tempo, predilezione per materie prime a km 0, ottimizzazione dei processi produttivi, controllo delle emissioni, utilizzo di energia pulita, recupero degli scarti…l’attenzione all’ambiente è sempre più un impegno per costruire un futuro sostenibile.

La ceramica del futuro è sostenibile

Hai trovato interessanti le novità dal Cersaie 2023? Quale ti interessa e che vorresti utilizzare in casa tua? Raccontaci il tuo punto di vista e lascia un commento.

AnnaZorloni
Garden Expert
02/10/23-07:40 (modificato il 05/10/23-06:49)

Orticolario è l’esposizione di piante e fiori che attrae ogni anno numerosi “green addicted” sulle sponde del lago di Como, che fa da cornice alla bellissima Villa Erba e al suo giardino, curato e colorato più che mai di novità in occasione di Orticolario. Non semplicemente piante e fiori, ma scenografiche installazioni, tendenze e novità richiamano esperti e appassionati del mondo del giardinaggio più chic. Ecco quello che ho visto e che mi è piaciuto quest’anno a Orticolario.
Ogni anno, Orticolario offre ispirazioni fiorite per casa e giardino - foto dell'autrice Ogni anno, Orticolario offre ispirazioni fiorite per casa e giardino - foto dell'autrice

Orticolario 2023 è “nel senso dell’acqua”

Quest’anno, l’acqua è stata al centro della manifestazione, elemento vitale per le piante, prezioso per l’esistenza e il benessere di tutti gli esseri viventi. L’acqua è già di per sé l’elemento che contraddistingue il bellissimo lago di Como, nel cui specchio antistante Villa Erba sono state messe a punto alcune bellissime installazioni a creare veri e propri “paesaggi d’acqua”. L’installazione verde che mi è piaciuta di più, tra le tante presenti, è stata quella del Marimo fluttuante: una boccia di vetro che riflette la luce del cielo e del lago, illuminata in una splendida giornata soleggiata, e avvolta da rami di vite e nocciolo contorto, grappoli di luppolo, uva bianca, rose e violaciocche. Al suo interno, le alghe Marimo danzano seguendo il ritmo della natura. Questa installazione, ricca di simboli vitali, unisce la bellezza del paesaggio lacustre con quella della natura e del valore simbolico dei Marimo. A proposito, se non sai cosa sono i Marimo, le alghe danzanti, leggi “Marimo, l'alga a palla che porta fortuna: cos'è e come si cura”.
Le alghe Marimo danzano in riva al lago in una bellissima installazione fiorita - foto dell'autrice Le alghe Marimo danzano in riva al lago in una bellissima installazione fiorita - foto dell'autrice

Giardini sostenibili anche per i più piccoli

Nel rispetto dell’ecosistema senza sprechi di acqua e con un occhio di riguardo nei confronti degli insetti pronubi e delle farfalle: ecco come dedicare un angolo del tuo giardino alla coltivazione di essenze fiorite amiche degli insetti utili! Potrai seminare specie rustiche in grado di regalarti una bellissima fioritura, come le cosmee, gli anemoni giapponesi, aster e altre sementi in miscuglio di fiori … Questi fiori sono molto rustici e duraturi, potrai seminarli in primavera e vederli fioriti per tutta l’estate fino all’autunno, con poca fatica e un effetto davvero wow! Abitua i tuoi bambini a convivere con la bellezza della natura: crea un angolo per i loro giochi: una staccionata di legno colorata nelle tonalità pastello renderà l’angolo giochi ancora più bello e sicuro!
Dedica un angolo del tuo giardino ai giochi dei bimbi e al volo delle farfalle! - foto dell'autrice Dedica un angolo del tuo giardino ai giochi dei bimbi e al volo delle farfalle! - foto dell'autrice

Orticolario dà il benvenuto all’autunno!

Orticolario si svolge, ogni anno, a inizio autunno. Tanti gli spunti per decorare la casa e il giardino con i fiori, anche in questa stagione: hai molta scelta per colorare le tue giornate! Tra i fiori più decorativi che abbia mai visto, le Protee hanno una forma davvero esplosiva! Si prestano molto alla creazione di composizioni, sia per la loro forma, sia per il loro colore vivace. Più soft nei toni ma più voluminose, le grosse infiorescenze delle ortensie diventano le vere protagoniste della casa: anche secche mantengono la loro tinta e si adattano bene ad un’atmosfera romantica mista al rustico, in stile shabby-chic! Unite a ciuffi di erica rosa, al cardo azzurro (Eryngium planum) o al cardo pallottola (Echinops ritro) regalano un bellissimo effetto decorativo: scegli il vaso o il cesto che più ti piace!
Tante idee per riempire la casa di fiori anche in autunno - foto dell'autrice Tante idee per riempire la casa di fiori anche in autunno - foto dell'autrice

Colora la casa con fiori recisi nel tuo giardino

Le ispirazioni a Orticolario sono tante: mi sono piaciute molto le composizioni di fiori colorati fatte utilizzando la Celosia argentea ‘Cristata’, anche chiamata “cresta di gallo” per la curiosa infiorescenza appressata a forma di ventaglio, come una cresta di gallo, di consistenza vellutata e morbida al tatto! Puoi coltivare questa pianta nel tuo giardino, quindi recidere le sue infiorescenze da conservare in casa unite in voluminosi e coloratissimi mazzi, per tutto l’inverno! Non sai come fare? Recidi le infiorescenze con tutto il gambo, quando sono in piena fioritura durante l’estate, e appendile capovolte a testa in giù, in una stanza fresca e buia. Passate un paio di settimane, le infiorescenze saranno secche ma avranno mantenuto la loro bellezza e i loro colori intatti.
Fiori bizzarri coltivati in giardino e recisi per le tue più belle composizioni - foto dell'autrice Fiori bizzarri coltivati in giardino e recisi per le tue più belle composizioni - foto dell'autrice

Novità fiorite per le aiuole invernali

Tra le tante novità, ho ammirato il nuovo ibrido di Viola x cornuta, la 'Tiger Eye', caratterizzata da fiori di dimensioni medie che ricordano proprio gli occhi di una tigre! I petali gialli sono attraversati da venature nere che confluiscono nel centro scuro, proprio come una pupilla. Tanto belle da ipnotizzarti! Le viole sono piantine fiorite molto adatte per avere un giardino fiorito anche in inverno. Sono apparentemente delicate, ma molto resistenti al freddo, tanto che le vedi spuntare anche sotto la neve! Inoltre, sono davvero poco esigenti: mettile a dimora in un terreno lavorato e fertile e bagnale solo il minimo indispensabile quando vedi che la terra si sta asciugando; cospargi un po’ di concime granulare in superficie, così da aiutarle ad essere forti e generose di fiori per tutta la stagione. Corro subito a preparare un’aiuola del mio giardino che riempirò di queste piantine, a creare un tappeto colorato per tutto l’inverno!
Hai visto che belle le nuove selezioni di viola? La Tiger Eye colora di giallo le aiuole invernali del giardino - foto dell'autrice Hai visto che belle le nuove selezioni di viola? La Tiger Eye colora di giallo le aiuole invernali del giardino - foto dell'autrice

Ogni volta che vado a esposizioni come Orticolario, mi porto a casa un bagaglio di idee e di buonumore, tanta è la bellezza di quello che vedo. Mi viene subito voglia di mettere mano agli attrezzi da giardinaggio e mettere a dimora nuove piante in giardino così come nelle fioriere di casa! Tanti spunti e ispirazioni anche per l’arredo e la decorazione del giardino: guarda, a proposito, quante belle idee nell’articolo di Federica Cornalba. Se anche tu hai fatto un giro a Orticolario, raccontami cosa ti è piaciuto!

Anna_PI
Community Lover
29/09/23-19:06 (modificato il 30/09/23-12:18)

Quando i bambini crescono scoprono le loro passioni e spesso noi adulti ci chiediamo come renderli felici il più possibile. Una delle cose più affascinanti, secondo me, è trasformare la loro cameretta in un ambiente fantastico, cercando di sviluppare tematiche bellissime quanto fantastiche. Per cui, per i nostri piccoli sognatori potremmo progettare al meglio una di queste possibilità:

  1. Cameretta a tema principessa
  2. Cameretta a tema giungla
  3. Cameretta a tema calcio
  4. Cameretta a tema spazio
  5. Cameretta a tema Harry Potter
    Proviamo a guardare assieme come realizzarle scegliendo qualche pezzo particolare da inserire nell’arredamento che abbiamo già?

1. Cameretta a tema principessa

Nell’immaginario di tutti il colore base di una camera da principessa è il rosa, ma in realtà l’importante è mantenersi sulle tonalità pastello: anche le principesse Disney infatti sono caratterizzate da altri colori, dal viola di Rapunzel all’azzurro di Aurora o di Elsa, quindi lasciamo che sia la vostra bambina la l’artefice della scelta! La magia che è presente in tante storie principesche potremmo rappresentarla con delle trasparenze come quelle della tenda filtrante a stelline rosa o con delle catene LED da passare sul colmo del lettino a forma di casetta. La luce sarà protagonista anche di un’altra scelta importante come quella che riguarda l’illuminazione per camerette: la scelta ricadrà su dolcissimi orsetti dalle tinte pastello o sul lampadario a forma di fatina?
Tenda filtrante Stelline rosa occhielli - Leroy Merlin

2. Cameretta a tema giungla

Una cameretta a tema giungla è piuttosto versatile: il modo migliore per ricreare questo tipo di ambiente è scegliere una carta da parati a tema giungla e accettare un po’ di caos. Appena guarderete la varietà di proposte presenti sul mercato capirete di dover scegliere tra uno stile più fumettistico, adatto ai più piccoli, e una rappresentazione più realistica, abbastanza giovanile da adattarsi anche a dei ragazzi adolescenti. Per accordarsi a questo tema sarà necessario scegliere arredi in legno, meglio se al naturale e un’illuminazione calda, che richiami l’ambiente tropicale. Il disegno lineare e naturale si dovrebbe ritrovare anche nel letto: una struttura come il letto in legno per bambini Gaspard sarebbe fantastica, semplice, comoda e perfetta per ricreare tende da gioco! Via libera a tappeti e tende, la giungla dev’essere accogliente per i nostri piccoli cuccioli!
Carta da parati panoramica Colori della giungla - Leroy Merlin

3. Cameretta a tema calcio

Per ricreare una cameretta a tema calcistico sceglierei un arredamento piuttosto semplice, non chiassoso, e sceglierei qualche pezzo importante che rappresenti questa passione. Il tuo bambino innamorato di questo sport troverà favoloso giocare sopra un campo come quello rappresentato dal tappeto antiscivolo Emeric in poliammide verde e sprofondare in una poltrona gonfiabile Bestway a forma di pallone da calcio. Lasciare in secondo piano la scelta di altri pezzi di arredamento come il letto o gli armadi metterà in risalto questi arredi particolari. Ricorda che un vero appassionato ama vedere gli oggetti che colleziona appena si sveglia: ricordati di lasciare uno spazio per appendere dei poster o delle magliette personalizzate, alle pareti o a uno stender, quasi come se fosse uno spogliatoio!
Tappeto Emeric antiscivolo in poliammide verde - Leroy Merlin

4. Cameretta a tema spazio

I tuoi figli sognano lo spazio? La tua attenzione sarà rivolta verso il cielo a partire dai punti luce, che probabilmente più di tutto il resto potranno richiamare stelle e pianeti. Farei anche un pensiero a mettere delle catene luminose sul letto o ricorrere a degli adesivi fluorescenti, più classici ma sempre di grande effetto. Scegliere di colorare anche parzialmente le pareti o il soffitto in tonalità blu e apporre degli adesivi murali a tema pianeti sarà SPAZIALE! Per completare potresti valutare anche il tappeto antiscivolo galaxie e lasciare campo alla fantasia di tuo figlio: probabilmente con un cartone di medie dimensioni potreste disegnare uno splendido razzo, indispensabile per le sue avventure.
Relaxdays Tenda da Gioco, Motivo Universo - Leroy Merlin

5. Cameretta a tema harry potter

Per ragazzi un po’ più grandi, appassionati della saga di Harry Potter la cameretta potrebbe diventare il luogo dove sentirsi unici, dotati di poteri e talenti diversi dagli altri. I colori dominanti del letto potrebbero essere quelli delle casate: in commercio si trovano varie parure e cuscini che rispondono a questo tema. Lo sfondo della camera, però, sarà sempre un po’ più scuro, dal nero al grigio fumo, tonalità dominante del mistero e, spesso, dell’adolescenza. Questo non vuol dire avere una camera cupa o triste: una lampada speciale come la lampada Hedwing the owl o un fantastico adesivo per porta che rappresenta una libreria piena di pozioni e incantesimi rallegreranno subito l’atmosfera senza renderla troppo da bambino!
Parure letto a tema Harry Potter - Leroy Merlin

Ovviamente queste sono solo alcune idee per progettare la stanza speciale per i vostri bambini, in molti casi potreste ottenere risultati ancora migliori (e unici) sviluppando alcune idee fai da te per la cameretta! I vostri piccoli, infatti, potrebbero avere dei desideri particolari come essere circondato dai dinosauri o vivere le avventure di cappuccetto rosso, dopotutto la cosa importante è che abbiano la libertà di sognare in grande!!