Community

Home
Magazine della casa
5 idee fai da te per ricavare una lavanderia in bagno
ValeriaBonatti
Architetto
Redazione
20/01/21-14:00 (modificato)

5 idee fai da te per ricavare una lavanderia in bagno

Bagno con lavanderia: 5 idee fai da te

In quest’ultimo anno ci siamo abituati, per affrontare meglio il lockdown, a prenderci cura della nostra casa e spesso a portare nelle nostre abitazioni un po’ di natura. Anche tu hai fatto di tutto, ma ciò nonostante è rimasto il problema dello stendino in giro per casa e dell’antiestetica lavatrice a vista? Occupiamoci anche di questo allora e vedrai che il tuo bagno non sarà mai stato così bello e funzionale! Ecco per te cinque semplici soluzioni per ricavare uno spazio lavanderia in bagno: troverai di certo quella che fa per te.

Un bagno che accoglie con naturale eleganza. La lavatrice? Nascosta! – foto Leroy Merlin

Eleganza e praticità

Un bagno in cui l’eleganza del pavimento e del rivestimento in marmo si sposano perfettamente con la raffinata semplicità del legno chiaro dei mobili. In un ambiente come questo, se lo spazio lo consente, l’ideale è sfruttare o ricavare una nicchia da chiudere con delle ante scorrevoli dello stesso legno. Per sfruttarla al meglio, e organizzare una lavanderia con tutto l’occorrente, attrezzala con una struttura a cremagliera, così da dividere gli spazi secondo le tue esigenze: lavatrice e asciugatrice in basso, sopra comodi ripiani per detersivi, ferro da stiro e ancora più su asciugamani e scorte per il bagno. Non dimenticare un cestone per la biancheria.

Eleganti ante scorrevoli nascondono una nicchia lavanderia – foto Leroy Merlin

Mobili lavanderia, che comodità

Quando lo spazio è poco, bisogna inventarselo. Una soluzione ormai nota e molto efficace è quella di rinunciare alla vasca da bagno, spesso poco utilizzata, e sostituirla con la doccia. Per quanto ci si conceda una doccia ampia ed elegante, rimane abbastanza spazio per organizzare una lavanderia in verticale. Con gli appositi mobili lavanderia è semplice e sicuro impilare lavatrice e asciugatrice e quando li chiudi ti dimentichi di averle! Le ante bianche o in varie legno si adattano ad ogni stile di bagno. A me piacciono molto anche completati da una scaffalatura a giorno, come nella foto, che se fatta su misura sfrutta fino all’ultimo centimetro.

I mobili lavanderia si inseriscono con stile in ogni bagno – foto Leroy Merlin

Nascoste sotto il lavello

Che fare se non ci sono nicchie da sfruttare o vasche da sostituire? La cosa migliore è sfruttare lo spazio sotto il mobile del lavabo. Puoi chiuderlo con una semplice tenda che non per forza è da riservare alle case di campagna: una fantasia geometrica o tinta unita con comodi anelli grandi è una soluzione pratica e moderna. In alternativa, integrare i mobili lavanderia con quelli del lavello, anche rialzandoli con una mensola abbinata, ti permette di dare movimento all’ambiente e allo stesso tempo di avere lavatrice e asciugatrice in una posizione più comoda, mentre sotto rimane lo spazio per due capienti contenitori, perfetti per la biancheria.

Con i mobili rialzati avrai il massimo della comodità – foto Leroy Merlin

La lavanderia c’è, ma non si vede

Isolare una porzione del bagno per creare una zona lavanderia nascosta è una soluzione che ti permette di sfruttare lo spazio nel modo migliore, raggruppando tutto ciò di cui hai bisogno, compreso un angolo per stendino e asse da stiro e un lavatoio per il bucato a mano. Usa dei setti per suddividere le zone, o delle porte scorrevoli o una tenda: da aperte ti consentiranno di muoverti in libertà, da chiuse faranno scomparire in un attimo la lavanderia. Il tuo bagno tornerà pronto ad accogliere anche l’ospite più raffinato e nessuno si accorgerà di nulla!

Una tenda verde nasconde la lavanderia del tuo bagno green – foto Leroy Merlin.fr

Hai trovato la soluzione perfetta per ricavare una lavanderia in bagno? Se vuoi avere altri suggerimenti leggi anche la nostra guida Come scegliere i mobili della lavanderia, poi però mandaci una foto, sarà di ispirazione per tutti!