Community

Home / Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
Post appuntato
Serena G.
Redattrice
14/05/24-08:22 (modificato il 15/05/24-13:56)

Il pool party è un'esperienza estiva irresistibile, soprattutto se puoi goderti il sole e l'acqua nel comfort del tuo giardino. Organizzare un pool party memorabile richiede un po' di pianificazione e preparazione, ma con i giusti prodotti e idee, puoi trasformare il tuo spazio all'aperto in un'oasi di divertimento. Ecco 5 mosse per farlo con stile:

  1. Preparazione dello spazio
  2. Sicurezza e rivestimenti antiscivolo
  3. Comfort
  4. Zona ristoro e barbecue
  5. Intrattenimento e giochi

1. Preparazione dello spazio

Prima di tutto, assicurati che il tuo giardino sia pronto ad accogliere gli ospiti e offrire un ambiente accogliente.
Pulizia e manutenzione: assicurati che la zona intorno alla piscina sia pulita e priva di detriti. Usa una spazzola per piscina per pulire le pareti e il fondo. Un altro aspetto da considerare è l'illuminazione dell'ambiente: crea un'atmosfera magica con luci decorative come Luci LED da giardino come la classica ghirlanda di lucine che puoi appendere agli alberi o lungo il perimetro del tuo spazio; oppure delle lampade da esterno più puntuali ed eleganti.
Per assicurare il massimo comfort ai tuoi ospiti, crea un arredamento accogliente: aggiungi sedie e tavoli come il Set da giardino in rattan, delle comode poltroncine o sedie colorate della linea Acapulco sempre in rattan per creare aree di relax intorno alla piscina.

2.Sicurezza e rivestimenti antiscivolo

La sicurezza è fondamentale quando si tratta di un pool party nel tuo giardino. Assicurati di prendere le giuste precauzioni per evitare scivolate e incidenti intorno alla piscina. In una festa in piscina è possibile che si crei qualche spiacevole incidente poichè, si sa, gli schizzi d'acqua sono imprevedibili! Per assicurare a tutti la massima sicurezza possibile, scegli un rivestimento antiscivolo: scegli un rivestimento antiscivolo per piscine sul bordo della piscina per garantire una superficie sicura e antiscivolo. Specialmente in presenza di bambini, è consigliato dotarsi di accessori di sicurezza: investi in tappeti antiscivolo da posizionare intorno alla piscina e allarme smart di sicurezza per assicurare agli ospiti un’esperienza in tutta tranquillità.
Inoltre, la scelta del pavimento va ben ponderata: considera l'utilizzo di erba sintetica o pavimenti per esterni intorno alla piscina per garantire una superficie sicura e confortevole per tutti.
Non trascurare la sicurezza durante la pianificazione del tuo pool party. Con i giusti prodotti e accorgimenti, potrai garantire che tutti gli ospiti possano divertirsi in modo sicuro e senza preoccupazioni.

3. Comfort per tutti

Il comfort è doveroso in una giornata in piscina, così che tutti possano godersi la festa ma anche un po’ di relax. In vista dei caldi raggi solari certamente non dovranno mancare delle zone d’ombra che possano accogliere tutti gli ospiti. Se disponi di un ampio spazio, prova a creare diversi angoli d’ombra aiutandoti con ombrelloni da giardino ampi e accoglienti, oppure con un gazebo. In alternativa, consigliatissime sono le tende parasole e le vele ombreggianti: scopri tutti i consigli di @elisabetta.garoni su come scegliere le tende ombreggianti e abbinarle all’arredamento.

4. Zona ristoro e barbecue

Il cibo e le bevande sono fondamentali per un pool party riuscito. Non può mancare lo spazio dedicato al barbecue! Organizza un'area preposta con Barbecue a gas per preparare deliziosi piatti alla griglia per i tuoi ospiti. Se, invece, preferisci una bbq station più elegante, segui i consigli di @Federica_Cornalba e realizza uno spazio barbecue sofisticato che stupirà i tuoi ospiti. Organizza anche uno spazio dove mangiare un comodo buffet: ti occorrerà un tavolo pratico da montare e spostare: utilizza un tavolo pieghevole da giardino per creare uno spazio per il buffet e mostrare le pietanze in modo invitante. Mantieni le bevande fresche durante la giornata con un frigo portatile vicino alla piscina.

5. Intrattenimento e giochi

Assicurati che ci sia abbastanza divertimento per tutti i partecipanti. In primis, non deve mancare la musica per dare ritmo e scatenare il divertimento. Crea l'atmosfera giusta con un Diffusore Bluetooth per diffondere la musica preferita dei tuoi ospiti. Ampio spazio ai giochi e al divertimento, quindi arricchisci la tua piscina di materassini gonfiabili colorati e dalle forme più divertenti, oppure i classici palloni da beach volley. Non dimenticare, infine, un’area relax con lettini da piscina per chi preferisce prendere il sole al riparo dagli schizzi d’acqua in piscina.!

Unisciti alla nostra Community per condividere le tue esperienze e suggerimenti nella Gallery dei vostri progetti su come mantenere sicuro e divertente il tuo spazio esterno durante i party estivi. Iscriviti ora per restare aggiornato su tutte le ultime tendenze e soluzioni per il tuo giardino!

elisabetta.garoni
Architetto
29/05/24-15:50

Rosso intenso con sfumature rosate e salmonate. Ecco a voi il colore del mese di maggio: cocktail 1. Questa tinta è decisamente adrenalinica e richiede un uso parsimonioso. Se dosata correttamente, non passerà inosservata ma attirerà l’attenzione e stupirà. Tuttavia, poiché non è un colore neutro, è meglio non esagerare. Molto interessante se usato su una singola parete, soprattutto se lo spazio è limitato, oppure come colore d’accento per tende, cuscini o lampade. Per evitare di sovraccaricare la stanza, meglio abbinarlo a tinte più pacate. Ecco alcune idee a cui ispirarsi per inserirlo in ogni ambiente della casa.

Ispirazione per il soggiorno color cocktail - Leroy Merlin

Rosso anche in camera da letto ma a piccole dosi

Se sei stanco della tua camera da letto completamente bianca, è il momento giusto per dare un tocco di energia! Il color cocktail 1 è un colore intenso e stimolante. Come tutti i rossi, simboleggia la passione, ma nelle tonalità più smorzate e con una sfumatura di viola, dona un senso di intimità. Tuttavia, essendo un colore acceso, nella stanza dedicata al relax dovrebbe essere utilizzato con moderazione. Per creare un ambiente avvolgente e rilassante, ti suggerisco di dipingere una sola parete con il color cocktail: quella alle spalle del letto. Se non sei completamente sicuro, puoi fare una prova utilizzando il tester Luxens rosso cocktail 1 su una piccola area. Per le altre pareti, opta per tonalità neutre come il bianco latte o il grigio perla. In questo modo, creerai un punto focale che darà profondità alla stanza e valorizzerà la testata del letto senza disturbare il riposo. Su quella parete colorata, puoi concentrare le decorazioni: stampe e quadri saranno esaltate come in un museo.

Dipingi solo una parete della camera da letto - Leroy Merlin

Più energia in cucina con il color cocktail

Ami l’energia del colore e vuoi sganciarti dall’idea che tonalità troppo accese possano alla lunga stancarti? Ecco una soluzione perfetta per te. Scegli un rivestimento in ceramica rosso cocktail, tinta decisa ma non sgargiante. Nella tua cucina, puoi rivestire le pareti tra basi e pensili con piastrelle dal sapore artigianale dalla superficie irregolare e lucida, che dona un tocco rustico ma raffinato. Le combinazioni che funzionano meglio sono quelle con il bianco e il beige, per un effetto pulito e luminoso. Inoltre, i toni grigi creano un contrasto elegante e bilanciano la potenza del rosso scuro. Questi colori si abbinano perfettamente a una cucina in rovere chiaro o a un top effetto legno. Ma non finisce qui! Anche il bagno può essere ravvivato con questa tinta. La piastrella Tradition, in grès porcellanato, ha una superficie imperfetta che ricorda il lavoro artigianale. Questo rivestimento donerà all’ambiente un aspetto grintoso e pieno di energia e vitalità.

Idea per dare un tocco di rosso in cucina - Leroy Merlin

Una parete che arreda

Il rosso è innegabilmente attraente e ha il potere di trasformare completamente l’atmosfera del tuo soggiorno. Tuttavia, come dicevamo, va utilizzato con cautela. La pittura per interni Luxens rosso cocktail 1 ti consente di creare un punto focale dietro la scala o il divano. Questo colore è un interessante alleato per gli interni in stile Boho, poiché si abbina perfettamente alle fibre naturali, al parquet in rovere o a un pavimento effetto pietra. Per rendere l’ambiente ancora più caldo e avvolgente, prova ad abbinarlo a pareti color sabbia e alla tenda Rrevolution arancio: otterrai un connubio morbido e raffinato.

Una parete d’accento color cocktail non passa inosservata - Leroy Merlin

Piccoli accenti di colore che ravvivano ogni ambiente

Dobbiamo ammettere che il colore rosso non è adatto a tutti. Chi preferisce toni più tranquilli potrebbe considerarlo rischioso, una scelta troppo audace anche solo per dipingere una parete. Tuttavia, il rosso cocktail può essere utilizzato a piccole dosi senza perdere la sua forza e intensità. Ad esempio, puoi introdurre un dettaglio colorato nella tua cucina, magari optando per sospensioni lineari come il lampadario Puro rosso che, grazie alla forza del colore, illumineranno i piani di lavoro o il tavolo da pranzo con carattere. E’ facile innamorarsi di un cuscino rosso, una tenda o un complemento che, da soli, aggiungeranno vivacità al tuo soggiorno.

Il rosso si fa notare anche a piccole dosi - Leroy Merlin

Come abbinare la carta da parati color cocktail

Se sei alla ricerca di una soluzione speciale per la tua casa, puoi scegliere una carta da parati rossa con fiori oro oppure la carta da parati Esta Foglie Ginko bordeaux. Sono due varianti di rosso scuro ravvivati dai motivi floreali a contrasto che si abbinano perfettamente a palette delicate. Bianco, grigio, beige, crema e tortora sono gli abbinamenti più rassicuranti ma se vuoi davvero fare una scelta audace prova ad accostare complementi scuri come vasi e pouf neri o un altro colore intenso come il senape. Per l’angolo lettura in soggiorno, per la parete di fondo del corridoio, per dare carattere all’ingresso o all’interno della cabina armadio questa è la scelta giusta.

Abbellisci la casa con una carta da parati scenografica - Leroy Merlin

Quali sono i modi in cui ti piacerebbe utilizzare il colore Cocktail nella tua casa? Ti piace l’idea di dipingere una parete del soggiorno o preferisci utilizzarlo come elemento complementare? La tua opinione è importante: unisciti alla Community e condividila con noi.

elisabetta.garoni
Architetto
27/05/24-12:41 (modificato il 27/05/24-12:59)

Lo stile country si ispira alle case di campagna americane in cui tutto deve essere pratico ed essenziale. I materiali più utilizzati sono quelli legati alle tradizioni e al territorio come legno, pietra, cotto, lino e cotone che conferiscono un aspetto rustico ed autentico agli interni. Oggi questa visione è filtrata dalla capacità di mixare tradizione e modernità con raffinatezza e un tocco di eleganza. Per questo parliamo di country chic, lo stile che trasforma la tua casa. Infatti queste atmosfere oggi non sono più prerogativa dei casali di campagna ma anche gli appartamenti di città possono essere arredate seguendo questo stile ed diventare luoghi confortevoli, rilassanti, imperfetti e dall’aria vissuta in cui la natura fa parte dell’arredamento e dello stile di vita. Non si tratta certo di uno stile formale o troppo curato! Vediamo insieme le caratteristiche principali dello stile country chic e come portarlo nelle varie stanze di casa tua.

Colori ispirati alla natura e alla campagna per il bagno country chic - Leroy Merlin

Arredamento semplice, come la vita in campagna

Arredare un soggiorno in stile country chic richiede una grande attenzione ai materiali. Questo stile trae ispirazione dalle antiche case di campagna che erano arredate con materiali semplici e naturali come il legno e la pietra. Quando si arreda un soggiorno in questo stile, è importante iniziare dai pavimenti e dai soffitti. Se ci sono travi a vista preservali e valorizzali. I pavimenti dovrebbero essere in parquet o in grès effetto pietra, nei toni chiari e naturali, oppure in cotto. Anche la scelta dei tessuti è fondamentale: i cuscini possono avere fantasie rigate, piccoli fiori o quadretti da accostare a cuscini in tinta unita. Per accentuare l’atmosfera naturale, tra le tantissime porte tra cui scegliere, ti suggerisco le porte scorrevoli in legno grezzo che, oltre a essere funzionali grazie all’ingombro ridotto, sono un elemento decorativo aggiuntivo.

Per il tuo soggiorno country charme scegli toni chiari e materiali naturali - Leroy Merlin

La cucina è il fulcro della casa

Come nelle tradizionali case di campagna, la cucina è la stanza in cui si trascorre più tempo, preparando verdure dell’orto, cucinando e mangiando: è indubbiamente il cuore di una casa country charme. È qui che si respira lo spirito autentico della vita rurale. Quando arredi la tua cucina in questo stile, dedicale spazio per avere ampi piani di lavoro e un grande tavolo da pranzo. Tra i modelli più indicati troviamo le cucine in muratura con tendine in tessuto al posto delle ante, oppure la cucina serie Oxford con anta a telaio che conferisce un aspetto rustico e nello stesso tempo elegante e funzionale. Puoi usare maioliche o cementine, legate alla tradizione del territorio, per proteggere le pareti nelle zone di lavoro. La grande cappa a parete Thea completa l’atmosfera naturale ma con l’inclusione di tecnologia moderna agli accessori. I dettagli in legno sono essenziali e non possono mancare: dal top in legno alle mensole agli accessori. Per rendere la tua cucina vissuta, lascia a vista ciotole e stoviglie. Dedica spazio a tavolo e sedie di legno che possono essere ancora più confortevoli con cuscini per sedia in cotone. Una cucina country charme si esprime attraverso tonalità neutre e chiare con il bianco predominante e qualche tocco di colori pastello.

La cucina country è accogliente e vissuta - Leroy Merlin

Crea il tuo studio in camera da letto

Per rendere la tua camera da letto una perfetta camera in stile country chic bastano davvero pochi dettagli: mobili in legno chiaro, biancheria letto di cotone o lino, tendaggi leggeri che possono essere decorati con fermatenda e calamite abbinate. Se hai abbastanza spazio, perché non organizzare il tuo angolo studio proprio qui, con una scrivania bianca in legno dallo stile retrò? Posizionando la tua area di relax sotto la finestra, potrai godere di luce naturale durante tutto il giorno e ammirare il panorama durante le pause. Nell’articolo Arredamento Country chic: mobili e decorazioni per la tua casa, trovi altri consigli e idee da copiare. Infine, se desideri accentuare la luminosità del locale, ti consiglio di sbiancare le travi del soffitto con un impregnante per legno bianco, in perfetto stile country charme.

In bagno trova l’equilibrio tra stile e comodità

In un bagno di ispirazione country chic, possono convivere vecchio e nuovo, elementi tradizionali con dettagli moderni. Ad esempio, mantenendo gli scuri interni delle finestre e lasciando a vista le travi, si crea immediatamente una sensazione di calore. Al posto del mobile bagno, si possono installare due mensole in legno per accogliere il lavabo da appoggio Rondo, dal design semplice e contemporaneo come la rubinetteria Loop rosa spazzolato? Per dare un tocco di colore, la carta da parati con un lieve motivo botanico e le piastrelle verdi richiamano la prateria. Nel complesso, i rivestimenti dovrebbero avere un aspetto artigianale, con una superficie non uniforme. Infine, una vasca a isola Aurora dal design retrò non può mancare in un bagno country chic che si rispetti, perfetta per rilassarsi e rigenerarsi dopo una giornata stressante.

Ispirazione per il bagno: cura tutti i dettagli decor - Leroy Merlin

Cosa ne pensi? Partecipa attivamente alla Community: potrai condividere il tuo progetto, scambiare idee e chiedere consigli specifici nella sezione Parla con l’esperto Home Stylist.

elisabetta.garoni
Architetto
24/05/24-09:52 (modificato il 24/05/24-10:05)

Cerchi un’idea alternativa al classico letto con testata imbottita? Realizzare una libreria dietro al letto è un’idea creativa e funzionale, soprattutto per chi vuole ottimizzare lo spazio e sfruttare la parete in modo originale. Puoi realizzarla in tanti modi diversi: posizionare una libreria divisoria alta o bassa direttamente dietro al letto, abbinare al tuo giro letto una testata attrezzata, costruire una controparete con nicchie, montare mensole fluttuanti sulla parete…ecco alcune idee a cui ispirarti e che potrai realizzare anche da solo.

Soluzione salvaspazio: testata letto con vani a giorno - Leroy Merlin

Costruisci una controparete con mensola

Lo ammetto: ho un debole per le contropareti. Mi piacciono dietro al divano, sono interessanti per addossarvi il tavolo, comode in cucina e soprattutto le trovo molto utili in camera da letto. Le contro pareti sono una soluzione versatile e funzionale per sfruttare lo spazio in modo creativo. Puoi costruirla con tavole di legno o pannelli di mdf, in muratura o con lastre in cartongesso. Non esiste una regola rigida per l’altezza delle contropareti: valuta in base al tuo letto e alle tue preferenze. La profondità dipende dall’uso previsto. Se preferisci la semplicità di un ripiano per ospitare libri e oggetti decorativi, 15 cm sono sufficienti, se vuoi creare nicchie, considera una profondità maggiore. Non ti resta che dedicarti alla decorazione: una carta da parati abbinata ad una pittura colorata, tanti cuscini per rendere il tutto più confortevole. Non dimenticare di ricavare delle prese a lato del letto per lampade da tavolo e per ricaricare il cellulare.

Con una controparte avrai un ripiano per libri e oggetti - Leroy Merlin

Scegli una testata con contenitore

La testiera del letto può trasformarsi in preziosa fonte di spazio di contenimento, dove riporre libri e oggetti e dove appoggiare lampade da lettura e dispositivi elettronici. Esistono tanti modelli di testiere letto con scomparti. Si tratta di testiere letto da fissare alla parete a cui affiancare un letto indipendente. Disponibili in diverse misure e finiture puoi attrezzare a libreria sia letti singoli che matrimoniali. Se hai bisogno di spazio aggiuntivo scegli un letto sommier con contenitore dove puoi sistemare scatole con coperte e custodie per il cambio stagione. Ti consiglio di orientarti su un letto tessile che si abbina facilmente ad ogni finitura.

Ispirazione per il tuo letto con testiera libreria - Leroy Merlin

Realizza una parete attrezzata

La testiera del letto può diventare una vera e propria parete attrezzata con tanti spazi contenitivi. Se ti diletti con la falegnameria puoi cimentarti nell’impresa e costruirla con le tue mani. Segui tutti i passaggi su come costruire una testata letto con libreria. Un’idea interessante è realizzare, nella porzione centrale, un comodo vano per riporre guanciali aggiuntivi con apertura dall’alto. Le ali laterali possono diventare comodini integrati con mini libreria. Da realizzare completamente in legno o con pannelli di mdf da verniciare oppure con dettagli in metallo nero che danno un tocco moderno a contrasto.

Arreda la tua camera con una testata letto attrezzata - Leroy Merlin

Arreda la parete con un mobile componibile

Anche i bambini hanno bisogno di una libreria dove riporre i primi libri di fiabe e i giocattoli. Per realizzarla puoi utilizzare gli elementi di un sistema componibile e aggregare i moduli in modo da formare una composizione dietro al letto o lungo tutta la parete. Puoi farlo con gli scaffali a cubo che ti permettono di creare una scaffalatura parzialmente aperta che contribuisce a rendere più ariosa la stanza, piuttosto che una soluzione chiusa con cassetti e frontali. Scegli tra le finiture bianco, grigio scuro o rovere a cui puoi aggiungere le scatole e ceste Spaceo colorate per rendere la cameretta giocosa e vivace come i tuoi bambini.

Con un sistema componibile sfrutti anche lo spazio dietro al letto - Leroy Merlin

Inventa una libreria scomposta

Per dare dinamismo alla parete, puoi creare una composizione di mensole con forme e dimensioni diverse e posizionarle dietro al letto. Utilizza mensole a cubo, dritte e mensole portafoto, preferibilmente della stessa finitura (tutto bianco o effetto legno) per garantire armonia. Ricorda di considerare attentamente l’altezza dei ripiani per evitare fastidi o posizioni pericolose. Ora puoi riempirle con i tuoi libri preferiti e oggetti a cui tieni e che abbelliranno con personalità la tua camera da letto.

Un’alternativa per creare una libreria è utilizzare tante mensole - Leroy Merlin

Pura illusione

Se ti piace l’idea di avere una libreria in camera da letto ma non sei un accanito lettore, puoi optare per una carta da parati che riproduca una vera e propria biblioteca. Una carta da parati con motivo libri avrà un impatto decorativo notevole. Puoi scegliere tra diversi stili, come libri antichi, con copertine colorate o in bianco e nero, per personalizzare l’effetto secondo il tuo stile. Inoltre, la carta da parati può anche nascondere piccoli difetti della parete, rendendo la tua stanza più accogliente e interessante.

Crea l’illusione di una libreria con una carta da parati - Leroy Merlin

Ti piace l’idea di attrezzare la parete dietro al letto con una libreria?
Se hai dubbi e ti serve un consiglio in più ti invito a unirti a noi: iscriviti alla Community e potrai rivolgere le tue domande specifiche nella sezione Parla con l’esperto Home stylist.

AnnaZorloni
Agronoma
23/05/24-15:11 (modificato il 23/05/24-15:51)

Se non hai tanto spazio da dedicare alle piante, ma vivi in una casa piccola e non vuoi rinunciare al piacere di coltivarne tante, sappi che c’è una soluzione: si chiama “giardino verticale”! Il termine “giardino verticale” è piuttosto generico e comprende un’ampia possibilità di strumenti e soluzioni per coltivare piante in verticale, a creare una parete verde, utilizzando apposite fioriere verticali o adottando altre soluzioni fai-da-te. Puoi creare il tuo giardino verticale entro casa, con piante verdi, ma anche sul balcone o sul terrazzo a creare un piccolo orto verticale in poco spazio. Ecco le soluzioni più facili che puoi scegliere per creare un giardino verticale in casa tua.
Crea il tuo giardino verticale con le piantine giuste e la struttura più adatta – foto Leroy Merlin Crea il tuo giardino verticale con le piantine giuste e la struttura più adatta – foto Leroy Merlin

Fioriere verticali da interno o esterno

La soluzione più comoda per creare un giardino verticale, è quella di acquistare fioriere verticali create ad hoc, realizzate appositamente, da installare con facilità e funzionalità, appoggiate ad una parete interna o esterna della casa. La fioriera verticale Evertia, ad esempio, è costituita da 5 vasi rettangolari, o vaschette, impilabili uno sull’altro, a creare una struttura verticale perfetta per un giardino o orto verticale. E’ adatta sia per un ambiente interno che per l’esterno. I vasi sono dotati di riserva d’acqua, così da non dover intervenire giornalmente con le irrigazioni: il serbatoio d’acqua a disposizione in ogni vaso disseterà le piante per circa 10-15 giorni, sgravandoti dell’impegno frequente. Più semplice ancora, la fioriera verticale con intelaiatura e vasi appesi Nature Set è la soluzione ideale per il balcone o terrazzo: vi potrai coltivare le erbe aromatiche o altre piante verdi o fiorite. E’ composta da una solida intelaiatura in metallo, alla quale vengono appesi 6 vasi di diverse dimensioni, tondi e rettangolari.
La fioriera verticale Nature set è perfetta per la collezione di erbe aromatiche – foto Leroy Merlin La fioriera verticale Nature set è perfetta per la collezione di erbe aromatiche – foto Leroy Merlin

Parete verde verticale con tasche

Semplici e comodi da utilizzare sono i pannelli da appendere alle pareti, dotati di tasche all’interno delle quali puoi inserire le tue piantine. Sono in panno e feltro, materiale pregevole per le sue doti: è impermeabilizzato esteriormente in modo tale da non far fuoriuscire l’acqua, allo stesso tempo, la parte interna in feltro è in grado di assorbire l’acqua fornita con l’irrigazione e rilasciarla gradualmente alle piantine che vi sono coltivate. Utilizza un innaffiaotio leggero a becco sottile per bagnarle agevolmente. Esistono pannelli in diverse misure, con un numero variabile di tasche, così da poterli adattare alla superficie che vuoi dedicare alla creazione del tuo giardino verticale. Appendilo alla parete semplicemente con chiodi e martello, utilizzando gli occhielli metallici ai bordi del pannello.
Il pannelo con tasche da appendere alle pareti è pratico e comodo per creare un piccolo giardino verticale - foto Leroy Merlin Il pannelo con tasche da appendere alle pareti è pratico e comodo per creare un piccolo giardino verticale - foto Leroy Merlin

Orto verticale con i pallets

Ormai da tempo i pallet vengono riciclati e utilizzati per dare forma ad elementi d’arredo sensazionali: poltrone, librerie e tanto altro ancora, lasciando libero sfogo alla fantasia. Con i pallet possiamo creare delle comode fioriere verticali, da utilizzare soprattutto all’esterno: vi potremo coltivare piantine in vaso di piccole dimensioni, sia fiorite che da orto. E’ sufficiente un po’ di vernice impregnante per trattare il legno dei pallet e renderlo più resistente all’acqua e agli agenti atmosferici; un po’ di colore e le piantine giuste. Ti spiego come fare in “Come creare una fioriera verticale con i pallets”. Leggi anche i “pratici consigli per decorare e rendere unico il tuo orto verticale” per avere qualche idea in più per trasformare un semplice pallet in un bellissimo orto verticale o giardino verticale.
Hai poco spazio per l’orto? Coltiva verdure su un pallet, in verticale – foto Leroy Merlin Hai poco spazio per l’orto? Coltiva verdure su un pallet, in verticale – foto Leroy Merlin

Giardino verticale fai-da-te

Se sei dotato di una buona manualità e tanta fantasia, poi, puoi cimentarti nella creazione di un giardino verticale fai-da-te, con materiali diversi da assemblare con cura. Procurati il materiale necessario, pannelli, assi e listelli in legno, martello e chiodi, … in “Come creare un giardino verticale fa da te”, viene spiegato, passo dopo passo, come creare una parete verde in casa. Potrai creare anche una semplice scaffalatura portapiante, con qualche asse in legno e delle corde robuste per fissarle alla parete. Per tenere più fermi i vasi, poi, crea dei fori circolari nelle assi!
Uno scaffale portapiante è perfetto per creare una semplice parete verde in casa! – foto Leroy Merlin Uno scaffale portapiante è perfetto per creare una semplice parete verde in casa! – foto Leroy Merlin

Quali piante coltivare in un giardino verticale indoor?

Il consiglio è quello di scegliere piante facili da coltivare, poco ingombranti e leggere. La relativa difficoltà a raggiungere le piante poste più in alto, rende necessaria la scelta di piante che richiedano poche cure, che debbano essere bagnate saltuariamente e che siano poco suscettibili all’attacco di malattie. La cosa migliore è poter bagnare le piante senza dover ricorrere all’utilizzo di innaffiatoi, ma nebulizzando acqua sulla loro chioma, con un nebulizzatore. La leggerezza è un altro fattore rilevante: ovviamente, le piante coltivate in questa modalità devono essere poco pesanti e poco ingombranti. Sì alle piantine a portamento ricadente, che potranno creare un piacevole effetto cascata, lasciando ricadere verso il basso i propri steli ricchi di foglie. L’effetto che si ottiene è indubbiamente bello; una vera e propria parete verde. In casa, le piantine che si possono scegliere sono più d’una: i ricadenti Pothos (Scindapsus aureus e Scindapsus pictus), Ceropegia linearis, felci, …. Sul terrazzo, invece, puoi coltivare piccole piante da orto, in verticale: insalate, fragole, basilico, … Leggi “Le 10 piante perfette per creare una parete verde in casa”.
Le fragole, piantine leggere e ricadenti, sono perfette per la coltivazione in verticale – foto Leroy Merlin Le fragole, piantine leggere e ricadenti, sono perfette per la coltivazione in verticale – foto Leroy Merlin

Leggi anche "Giardino verticale: benefici, come realizzarne uno e in che modo prendersene cura", troverai altri spunti se vuoi creare il tuo giardino verticale. E se hai bisogno di consigli per la cura del tuo giardino, iscriviti alla Community di Leroy Merlin: potrai rivolgerti ai nostri esperti di giardinaggio nella sezione “Parla con l’esperto – Garden Expert”.
Hai dubbi sulla coltivazione delle tue piante? Rivolgiti al Mastro Giardiniere sulla Community di Leroy Merlin! Hai dubbi sulla coltivazione delle tue piante? Rivolgiti al Mastro Giardiniere sulla Community di Leroy Merlin!

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
23/05/24-08:58 (modificato il 23/05/24-09:48)

Se vogliamo ottenere il massimo dai nostri spazi all’aria aperta - giardini, terrazzi o piccoli balconi che siano - è fondamentale creare una zona ombreggiata dove poter pranzare o rilassarsi in tranquillità e, per questo scopo, un pergolato fai-da-te è senz’altro la soluzione migliore. Realizzarlo su misura o personalizzarlo in base alle proprie esigenze permette infatti di ottenere la combinazione perfetta tra il nostro stile preferito, le dimensioni dello spazio disponibile e il budget entro cui vogliamo stare. Scopriamo quindi insieme i passi e le scelte da fare per creare il pergolato fai-da-te più adatto per il nostro spazio all’aria aperta e prepariamoci a un’impresa da bricoleur che renderà il giardino ancora più bello e…aumenterà a dismisura la nostra autostima!
Ispirazioni per realizzare un pergolato fai-da-te per giardini, terrazzi e piccoli balconi - Leroy Merlin

I primi passi per realizzare il pergolato fai-da-te in giardino: i permessi necessari e il progetto

Quando vogliamo realizzare qualcosa con le nostre mani per rinnovare gli spazi di casa o del giardino, occorre prima valutare per bene modalità, tempi e costi da affrontare. In particolare, se intendiamo fare lavori un po’ più impegnativi che modificano o aggiungono qualcosa agli spazi esistenti, dobbiamo anche verificare la normativa del nostro Comune: è fondamentale quindi controllare quali sono i permessi necessari per installare una pergola in giardino o sul terrazzo prima di iniziare la sua realizzazione. Il secondo step da affrontare è il progetto che ci consente di scegliere la posizione, l’ingombro e le dimensioni della pergola più adatte alle nostre specifiche esigenze…e se non siete capaci di disegnare come farebbe un architetto, non fatevi scoraggiare: basterà prendere dello scotch-carta multisuperficie e tracciare la sagoma a terra! Qualche suggerimento dimensionale? La guida Leroy Merlin alla scelta della pergola giusta ci aiuterà a trovare la soluzione migliore per ospitare il tavolo da pranzo o il salottino da giardino che preferiamo.
Verificare i permessi necessari e progettare la pergola più adatta alle nostre esigenze sono i primi passi da fare - Leroy Merlin

Le fasi operative per realizzare il perfetto pergolato fai-da-te

Una volta conclusa la prima fase che ci ha impegnati maggiormente dal punto di vista concettuale, possiamo finalmente passare alla realizzazione della nostra pergola-fai-da-te. Fondamentale è pensare al suo ancoraggio che dovrà essere a prova di qualsiasi intemperie: in linea generale è bene affidarsi a porta-pali zincati con puntone o da avvitare (rispettivamente se vogliamo installare il pergolato sul prato o su una superficie pavimentata). A seconda della situazione, però, possiamo anche sfruttare in modo creativo altri sostegni, come per esempio i supporti per ombrellone da avvitare al parapetto se stiamo realizzando la pergola sul balcone, oppure dei cavi in acciaio se optiamo per una soluzione sospesa. In quest’ultimo caso, stiamo attenti all’altezza cui impostiamo la pergola: stare tra i 2,20 e i 3,00 metri dalla quota del pavimento è ideale per muoversi facilmente ed essere riparati in caso di pioggia o vento. Per portare a termine il nostro progetto non resta, a questo punto, che studiare gli incastri e i fissaggi necessari a rendere solidali tutti gli elementi e dare stabilità all’intera pergola.
Come ancorare alla perfezione una pergola fai-da-te in giardino, sul terrazzo o il piccolo balcone - Leroy Merlin

L’originale pergola fai-da-te dedicata all’abile bricoleur

Per chi si destreggia bene con materiali e attrezzature, realizzare da capo a piedi la pergola fai-da-te perfetta per il proprio giardino non è solo un gioco da ragazzi, ma anche - e forse soprattutto! - un gran divertimento (oltre che, ovviamente, un’enorme soddisfazione). Si può optare per il classico pergolato in legno dall’eleganza senza tempo da realizzare con travi e travetti, oppure scegliere una soluzione originale utilizzando il bambù: le fasi costruttive sono identiche, ma il risultato finale avrà un accento…decisamente meno convenzionale. Io, prima di tutto, dipingerei le canne di bambù con una vernice rossa a finitura lucida per esterni e lo farei per aumentarne la vivacità. Eh sì, perché poi avvolgerei tutto con tantissime piante dalle mille sfumature di verde e sfrutterei la proprietà dei colori complementari (il rosso e il verde lo sono!) di creare contrasti cromatici forti e molto gradevoli! Infine, per la copertura della pergola sceglierei delle arelle di bambù, ideali per garantire il perfetto ombreggiamento senza compromettere stabilità e leggerezza visiva della struttura.
Idee per realizzare da capo a piedi un’originale e coloratissima pergola fai-da-te - foto dell’autrice

La pergola fai-da-te personalizzata per chi non vuol far fatica

Non tutti siamo abili bricoleur, ma a tutti piacerebbe avere in giardino una pergola originale e personalizzata. Beh, c’è la soluzione anche per chi non si cimenta volentieri con il fai-da-te: basta scegliere la struttura più adatta alle proprie esigenze (una pergola bioclimatica, una pergola in alluminio o una pergola in legno) e renderla unica con accessori, decorazioni e luci da giardino. Si possono aggiungere delle tende bianche da gazebo per dare un tocco di eleganza e bloccare contemporaneamente il 100% dei raggi UV del sole, oppure abbellire gli angoli della struttura con fioriere angolari in resina dove mettere a dimora piante rampicanti come clematidi, gelsomini e rose. Le luci poi saranno indispensabili per usare la pergola anche di sera e la loro scelta darà l’impronta di stile che desideriamo: una ghirlanda luminosa LED sarà perfetta per creare un’atmosfera boho-chic, mentre qualche lampada sospesa da giardino con paralume in bambù aggiungerà il tocco esotico…e, alla fine, anche la nostra diventerà una bellissima e originale pergola fai-da-te.
Ispirazioni per personalizzare la pergola da giardino e renderla unica - Leroy Merlin

Come arredare la pergola-fai-da-te per usarla al meglio

Sotto una pergola il comfort della vita all’aria aperta raggiunge livelli altissimi: si sta al fresco, si è protetti dai raggi UV del sole, dalla pioggerellina leggera e in più ci si sente coccolati e protetti come tra le pareti di casa. Val la pena quindi sfruttare la nostra pergola fai-da-te per allestire le aree conviviali dove ricevere gli amici per trascorrere intere giornate in compagnia che ricorderemo poi, nel corso degli anni, con tanto affetto e un po' di nostalgia. Pensiamo a un’area pranzo informale, ma molto molto accogliente con un bel tavolo da giardino allungabile in legno di acacia e abbiniamo delle coloratissime sedie pieghevoli a listelli metallici, sempre pronte per accogliere qualche amico in più. L’idea originale per dare il tocco vintage? Una panchina pieghevole in legno, magari da personalizzare con il colore che più ci piace. In alternativa, o anche insieme se la dimensione della pergola lo permette, possiamo scegliere un avvolgente salottino da giardino in rattan sintetico da arricchire con tanti cuscini decorativi colorati. Importante, qualunque sia la nostra scelta è pensare allo spazio sotto la pergola fai-da-te come a un ambiente di casa e dedicargli quindi tutte le nostre attenzioni…anche nel più piccolo dettaglio!
Idee per arredare la pergola fai-da-te e trasformarla in un'accogliente estensione degli ambienti di casa - Leroy Merlin

E tu? Hai trovato utili i suggerimenti per creare la tua pergola fai-da-te? Se l’hai già realizzata, mandaci qualche fotografia nella Gallery dei vostri progetti e condividi con tutta la Community la tua creazione! Ovviamente, se poi hai bisogno di qualche consiglio personalizzato, scrivilo qui nei commenti: saremo ben felici di darti una mano!

Serena G.
Redattrice
22/05/24-13:55 (modificato il 22/05/24-14:24)

Accogliere un animale domestico in casa è una gioia immensa che porta con sé anche la responsabilità di creare un ambiente sicuro e confortevole per il nostro amico a quattro zampe. L'arredamento per animali domestici non è solo una questione di estetica, ma anche di funzionalità e sicurezza. In questo articolo, esploreremo diverse idee di arredamento per animali domestici che renderanno la tua casa un luogo ideale per il benessere dei tuoi animali. Scopri come arredare la tua casa in modo che sia a misura di animale con i consigli della nostra Community.


Arrediamo la casa a misura dei nostri amici a quattro zampe - Canva

1. Spazi di riposo: letti e cucce

Uno degli elementi fondamentali per l'arredamento degli animali domestici è la creazione di spazi di riposo adeguati. I letti e le cucce devono essere comodi, facilmente lavabili e adatti alle esigenze specifiche del tuo animale. Per i cani, è importante scegliere un letto che supporti adeguatamente le loro articolazioni, specialmente se sono anziani o di taglia grande. I letti ortopedici sono un'ottima scelta. Per i gatti, le cucce chiuse o le amache sospese possono offrire un rifugio sicuro e confortevole.


Kerbl Amaca per Gatti Paradies - Leroy Merlin

Materiali e design

Quando si scelgono letti e cucce, è essenziale considerare i materiali. Preferisci tessuti ipoallergenici e resistenti alle macchie. Il design deve integrarsi con il resto dell'arredamento della casa, ma non a scapito del comfort. Ad esempio, letti con coperture removibili e lavabili sono ideali per mantenere l'igiene. Inoltre, per chi ama il fai-da-te, creare una cuccia personalizzata utilizzando vecchi mobili riciclati può essere una soluzione economica e creativa.


Relaxdays Mobile da Lettiera - Leroy Merlin

2. Zone per il gioco e l’attività fisica

Gli animali domestici, specialmente i cani e i gatti, hanno bisogno di spazi dedicati al gioco e all'attività fisica per mantenere uno stile di vita sano e attivo. Creare zone specifiche per il gioco all'interno della casa aiuta a prevenire danni agli arredi e offre un ambiente stimolante per gli animali.
Per i cani, considera l'installazione di un piccolo percorso ad ostacoli con tunnel, pedane e salti. Gli spazi aperti, come i soggiorni, possono essere ottimi per questi setup temporanei. Giocattoli interattivi che distribuiscono premi e stimolano i loro sensi sono perfetti per mantenere il cane impegnato e mentalmente stimolato.
I gatti amano arrampicarsi e osservare l’ambiente dall'alto. L'installazione di mensole e percorsi sospesi lungo le pareti può trasformare il tuo salotto in un parco giochi verticale. Alberi tiragraffi con diverse piattaforme e materiali diversi sono essenziali per permettere ai gatti di graffiare, arrampicarsi e nascondersi.


TRIXIE Gioco di strategia per Cani - Leroy Merlin

3. Aree per il cibo e l’acqua

Le aree dedicate al cibo e all'acqua devono essere funzionali e igieniche. Scegli ciotole in acciaio inossidabile o ceramica, materiali che sono facili da pulire e non trattengono odori. Le ciotole antiscivolo possono prevenire fuoriuscite e disordini.

Posiziona le ciotole in una zona tranquilla della casa, lontano dai passaggi principali e dalle aree di gioco. Se hai più animali, assicurati di avere abbastanza spazio per evitare conflitti durante i pasti. Per chi ha gatti, le fontanelle automatiche per l'acqua sono una scelta eccellente, poiché molti gatti preferiscono bere acqua corrente.


Relaxdays ciotole per cani rialzate in acciaio - Leroy Merlin

Soluzioni fai-da-te

Per un tocco di personalizzazione, considera di costruire un angolo del cibo fai-da-te. Un mobiletto basso può essere trasformato in un’area per il cibo e l’acqua, con spazi dedicati per conservare i sacchi di crocchette e altri accessori.


Relaxdays mobile lettiera per gatti - Leroy Merlin

4. Sicurezza

La sicurezza degli animali domestici è una priorità assoluta quando si arreda una casa a loro misura. Assicurati che l'ambiente sia sicuro eliminando o mettendo in sicurezza oggetti pericolosi. Ecco alcune idee e soluzioni per garantire che la tua casa sia un rifugio sicuro per i tuoi amici a quattro zampe.
I cancelletti di sicurezza sono strumenti essenziali per limitare l'accesso degli animali a certe aree della casa. Questi possono essere utilizzati per impedire l'accesso a scale pericolose, cucine durante la preparazione dei pasti, o stanze contenenti oggetti fragili o pericolosi. Scegli cancelletti robusti e di altezza adeguata per impedire che gli animali più agili, come i gatti o i cani di piccola taglia, possano saltare oltre.


Relaxdays cancelletto di sicurezza allungabile per cani - Leroy Merlin

Tipologie di Cancelletti

  • Cancelletti a pressione: Facili da installare e rimuovere, questi cancelletti sono ideali per aree dove è necessario un accesso temporaneo limitato.
  • Cancelletti avvitati: Offrono una maggiore sicurezza e sono adatti per installazioni permanenti, particolarmente utili in cima alle scale o in zone ad alto rischio.
  • Cancelletti con porticina: Alcuni cancelletti sono dotati di piccole porticine che possono essere aperte per far passare gli animali domestici mentre rimangono chiusi per bambini o animali più grandi.


Cancelletto di sicurezza per cani e bambini - Leroy Merlin

Piante e prodotti tossici

Molte piante da appartamento possono essere tossiche per gli animali. Come ci spiega @AnnaZorloni nel suo articolo è importante informarsi sulle piante sicure, così da poter posizionare quelle potenzialmente pericolose fuori dalla portata degli animali.
Tra le più diffuse e conosciute, vi sono: Aglaonema, Alocasia, Azalea, Anthurium, Bella di Notte, Caladium, Calle, Clivia, Croton, Dieffenbachia, Dracaena, Euphorbia pulcherrima (meglio conosciuta come Stella di Natale), Filodendron e Monstera deliciosa, Ficus, Kalanchoe, Nerium oleander (l’oleandro), Ornitogallum, Pothos, Sanseveria, Schefflera, Spatiphyllum, yucca.
Utilizza prodotti di pulizia non tossici per evitare rischi di avvelenamento.


Piante e prodotti tossici per cani e gatti - Canva

5.Comfort: spazi nascosti e rifugi

I gatti, in particolare, amano avere spazi nascosti dove potersi rifugiare. Considera l’acquisto di mobili multifunzionali, come tavolini con spazi chiusi sottostanti o scaffali con box integrati. Questi spazi offrono un rifugio sicuro e tranquillo.
Installare ripiani e nicchie a parete specificamente progettati per i gatti è un'ottima idea per sfruttare lo spazio verticale della casa. Questi ripiani possono essere dotati di cuscini morbidi e posizionati in aree alte, permettendo ai gatti di osservare l’ambiente circostante da una posizione elevata, cosa che amano particolarmente. Le nicchie a parete possono anche essere chiuse su tre lati, offrendo un senso di protezione.


Relaxdays mobile da lettiera per gatti - Leroy Merlin

Conclusione

Arredare la casa per gli animali domestici richiede attenzione e cura, ma i benefici sono innumerevoli. Una casa a misura di animale non solo migliora la qualità della vita del tuo amico a quattro zampe, ma può anche arricchire la tua esperienza di convivenza. Iscriviti alla Community per scoprire ulteriori consigli, condividere le tue idee e trovare ispirazione per creare un ambiente accogliente e sicuro per i tuoi animali domestici.

elisabetta.garoni
Architetto
21/05/24-13:13 (modificato il 21/05/24-13:21)

Arredare casa è un processo emozionante, ma può anche essere un terreno minato di scelte e decisioni. Hai paura di commettere errori? Ti rassicuro da subito: gli errori sono inevitabili e li facciamo tutti! È facile farsi prendere dall’entusiasmo e comprare un mobile solo perché sembra fantastico in negozio. Oppure scegliere un colore per le pareti solo perché è di tendenza ma pentirsi appena l’imbianchino ha finito il suo lavoro. Eh sì, gli errori si fanno, ma per fortuna è possibile prevenirli per evitare di ritrovarsi a fine lavori con una casa che non ci soddisfa pienamente. Puoi leggere anche l’articolo “Gli errori da evitare quando si arreda una casa piccola” con qualche consiglio in più. Un interior designer può fornire una prospettiva esperta e aiutarti a prendere decisioni che valorizzino ogni angolo della tua casa. Tuttavia, se decidi di farlo da solo, ecco i 10 errori da evitare quando si arreda casa:

  1. Non progettare
  2. Riempire le stanze con troppi mobili
  3. Sottovalutare il potere della luce
  4. Non avere coerenza di stile
  5. Scegliere i colori senza avere una visione d’insieme
  6. Pensare molto all’estetica e poco alla comodità
  7. Decorare senza controllo le stanze
  8. Non dare importanza a tende e specchi
  9. Comprare tutto e subito
  10. Dimenticare gli spazi esterni

    Consigli per prevenire gli errori quando si arreda casa - Leroy Merlin

1. Non progettare

Inizia prendendo le misure accurate delle stanze. Questo passaggio è fondamentale per determinare le dimensioni degli arredi che potrai inserire. Ricorda di misurare anche l’altezza delle pareti. Se hai familiarità con il disegno, disegna una planimetria della tua casa. Puoi farlo a mano o utilizzare software di progettazione. Assicurati di mantenere la giusta scala per rappresentare accuratamente le dimensioni degli spazi. Ora prova a collocare l’arredamento sulla planimetria. Questo ti aiuterà a visualizzare come gli arredi si adatteranno nello spazio. Ad esempio, assicurati che il divano non sia troppo grande rispetto alla parete su cui sarà posizionato. Controlla la posizione di placche e interruttori, dei radiatori e il verso di apertura delle porte per non scegliere mobili che ostruiscano l’accesso a questi elementi o ne limitino l’utilizzo.

Avere un progetto è il primo passo per arredare casa - Leroy Merlin

2. Riempire le stanze con troppi mobili

Mies van Der Rohe, un maestro dell’architettura moderna, diede forma al concetto “Less is more” che suggerisce di semplificare e concentrarsi sull’essenziale. Nell’arredamento, questo significa evitare l’eccesso di elementi decorativi e arredi che potrebbero appesantire lo spazio e farlo percepire come più piccolo. Considerando il tuo spazio cucina, rifletti sulle dimensioni e sulla disposizione degli elementi. Se hai abbastanza spazio, l’isola centrale di una cucina componibile, se non ostacola la circolazione, potrebbe essere una scelta funzionale e stilistica. Tuttavia, se compromette gli spazi di passaggio, è meglio optare per una soluzione più comoda e meno ingombrante, come una cucina ad angolo.

Less is more: non avere paura degli spazi vuoti - Leroy Merlin

3. Sottovalutare il potere della luce

Per rendere la tua casa più accogliente e funzionale, l’illuminazione per interni gioca un ruolo fondamentale. Con la luce puoi mettere in risalto i mobili, i materiali e i dettagli, e puoi creare diverse atmosfere a seconda delle tue attività. Per ottenere il massimo effetto, è importante prevedere un numero adeguato di punti luce. Ad esempio, in un grande soggiorno, non basta installare un unico lampadario centrale perché ogni area specifica richiede la luce adatta. Potresti posizionare una lampada da terra nell’angolo dedicato alla lettura, una sospensione decorativa sopra il tavolo da pranzo e delle applique vicino alla libreria o alla porta. Inoltre, l’utilizzo di luci regolabili (dimmerabili) ti permette di adattare l’intensità luminosa alle tue esigenze: più bassa durante la visione di un film e più alta durante la cena. Ispirati con le nostre idee per arredare il soggiorno.

Una corretta illuminazione rende la casa accogliente e funzionale - Leroy Merlin

4. Non avere coerenza di stile

Quando arrediamo la nostra casa, è importante mantenere coerenza e un filo conduttore nello stile. Scegli una direzione generale e cerca di rimanere coerente e fedele ad essa: ecco gli stili Leroy Merlin a cui ispirarti. Ciò non significa rinunciare alla libertà di innamorarsi di un mobile visto in vetrina e volerlo a tutti i costi. Valuta attentamente se si integrerà bene con gli altri elementi che hai già scelto. A volte i contrasti funzionano, come ad esempio sedie in policarbonato trasparente accanto a un vecchio tavolo di legno. Altre volte, invece, combinare mobili etnici con pezzi country o d’antiquariato può risultare esteticamente sgradevole.

Scegli il tuo stile e sii coerente - Leroy Merlin

5. Scegliere i colori senza avere una visione d’insieme

Quando scegli i colori per la casa, crea una palette con tinte che si armonizzino tra loro. Evita di acquistare un divano colorato senza considerare gli abbinamenti con pareti, cuscini, poltrone e tappeti. I colori sono quanto di più personale ci sia ma non è per niente facile farli dialogare in modo armonico. Se ti senti incerto, opta per tonalità neutre e chiare per i pezzi principali e aggiungi tocchi di colore tramite alle pareti. Ricorda che ritinteggiare una parete con una buona pittura per interni è un investimento contenuto che puoi fare in qualsiasi momento. Per altri consigli guarda il nostro tutorial su come scegliere i colori per dipingere la casa.

I colori devono stare bene tra loro: crea la tua palette personale - Leroy Merlin

6. Pensare molto all’estetica e poco alla comodità

Spesso ci innamoriamo di bellissimi pezzi di design e di arredamenti da sogno.
Prima di fare la tua scelta, oltre all’estetica, valuta se gli arredi soddisfano le tue esigenze quotidiane. Mi spiego meglio. Ad esempio, un top in acciaio potrebbe richiedere più manutenzione rispetto a un piano cucina in quarzo. Pensa a quanto tempo sei disposto a dedicare alla pulizia e ad accettare i segni del tempo e dell’uso. Una sedia bellissima può sembrare invitante, ma assicurati che sia anche comoda, come la sedia con braccioli Pensacola, soprattutto se la userai anche per lavorare al computer. La bellezza non dovrebbe sacrificare il comfort.

Trova il compromesso tra comodità ed estetica - Leroy Merlin

7. Decorare senza controllo le stanze

Personalizzare la tua casa è un modo per esprimere la tua individualità ma è importante trovare un equilibrio. Immagina la tua casa come una tela: troppi oggetti possono soffocare l’atmosfera e rendere difficile apprezzare i dettagli più significativi. Evita di accumulare oggetti solo per riempire le pareti, seleziona quadri e stampe, nel numero adatto ad essere valorizzati. Mantieni l’ambiente ordinato che sarà più piacevole da vivere. Non aver paura di lasciare spazi vuoti. Questi respiri visivi aiutano a bilanciare l’ambiente e a far risaltare gli oggetti più belli e interessanti.

Anche la decorazione ha bisogno di equilibrio - Leroy Merlin

8. Non dare importanza a tende e specchi

Le tende, spesso trascurate, sono in realtà elementi essenziali per completare l’arredamento di una casa. Oltre al loro ruolo funzionale nel filtrare la luce e proteggere la privacy, aggiungono personalità e stile agli ambienti. Scegli il modello più adatto tra tende a rullo, a pacchetto, doppie per oscurare e filtrare la luce, colorate, fantasia o tinta unita e assicurati che le tende siano della giusta lunghezza e larghezza. Tende troppo corte o troppo lunghe possono compromettere l’estetica. Non sottovalutare nemmeno il ruolo degli specchi che possono creare illusioni ottiche e dare profondità alla stanza, se posizionati nei punti giusti: posizionali di fronte a finestre o in angoli per riflettere la luce e ampliare lo spazio.

Uno specchio nel punto giusto dona profondità anche alla scala - Leroy Merlin

9. Comprare tutto e subito

Arredare una casa è un processo che richiede tempo e attenzione. Per questo non bisogna avere fretta. Prendi ispirazioni dalle nostre idee bagno e inizia con gli ambienti principali, il bagno appunto e la cucina. Questi spazi sono essenziali per la vita quotidiana e dovrebbero essere completi fin dall’inizio. In altri casi non c’è bisogno di affrettarsi: un tavolo provvisorio fatto con cavalletti e piano (che potrai riutilizzare) può fare bene il suo lavoro in attesa di trovare il tavolo perfetto. Non obbligarti a comprare tutto in una volta ma aspetta il momento giusto e risparmia per gli oggetti che desideri davvero. Spesso infatti è il budget a disposizione che ci fa arredare casa con oggetti a buon mercato anziché orientarsi verso pezzi di qualità che dureranno nel tempo. Ridurre gli acquisti impulsivi è anche un gesto ecologico, poiché comporta meno spreco.

Non accontentarti: concediti tempo per trovare i giusti arredi - Leroy Merlin

10. Dimenticare gli spazi esterni

Il più delle volte vengono dimenticati e riscoperti soltanto con l’arrivo della bella stagione, invece dovremmo considerare balconi e terrazzi come spazi importanti della casa e arredarli con lo stesso gusto e passione con cui abbiamo scelto il salotto o la cucina. Nella sezione "idee per giardino e terrazzo" trovi tanti consigli per trasformarli in vere e proprie stanze aggiuntive, dotandoli di pavimenti per esterni, attrezzandoli con mobili da giardino e accessori e luci decorative per esterno che ci permettano di trascorrere serate indimenticabili all’aperto.

Anche il tuo terrazzo ha bisogno di attenzioni - Leroy Merlin

Come vedi, gli errori da evitare quando si arreda casa sono tantissimi. Se hai bisogno di un consiglio in più puoi iscriverti alla Community di Leroy Merlin e fare una domanda sui temi dell’arredo ai nostri esperti. Scrivi qui la tua domanda all’Home Stylist: saremo felici di aiutarti!