Community

Home / Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
Post appuntato
Serena G.
Redattrice
14/05/24-08:22 (modificato il 15/05/24-13:56)

Il pool party è un'esperienza estiva irresistibile, soprattutto se puoi goderti il sole e l'acqua nel comfort del tuo giardino. Organizzare un pool party memorabile richiede un po' di pianificazione e preparazione, ma con i giusti prodotti e idee, puoi trasformare il tuo spazio all'aperto in un'oasi di divertimento. Ecco 5 mosse per farlo con stile:

  1. Preparazione dello spazio
  2. Sicurezza e rivestimenti antiscivolo
  3. Comfort
  4. Zona ristoro e barbecue
  5. Intrattenimento e giochi

1. Preparazione dello spazio

Prima di tutto, assicurati che il tuo giardino sia pronto ad accogliere gli ospiti e offrire un ambiente accogliente.
Pulizia e manutenzione: assicurati che la zona intorno alla piscina sia pulita e priva di detriti. Usa una spazzola per piscina per pulire le pareti e il fondo. Un altro aspetto da considerare è l'illuminazione dell'ambiente: crea un'atmosfera magica con luci decorative come Luci LED da giardino come la classica ghirlanda di lucine che puoi appendere agli alberi o lungo il perimetro del tuo spazio; oppure delle lampade da esterno più puntuali ed eleganti.
Per assicurare il massimo comfort ai tuoi ospiti, crea un arredamento accogliente: aggiungi sedie e tavoli come il Set da giardino in rattan, delle comode poltroncine o sedie colorate della linea Acapulco sempre in rattan per creare aree di relax intorno alla piscina.

2.Sicurezza e rivestimenti antiscivolo

La sicurezza è fondamentale quando si tratta di un pool party nel tuo giardino. Assicurati di prendere le giuste precauzioni per evitare scivolate e incidenti intorno alla piscina. In una festa in piscina è possibile che si crei qualche spiacevole incidente poichè, si sa, gli schizzi d'acqua sono imprevedibili! Per assicurare a tutti la massima sicurezza possibile, scegli un rivestimento antiscivolo: scegli un rivestimento antiscivolo per piscine sul bordo della piscina per garantire una superficie sicura e antiscivolo. Specialmente in presenza di bambini, è consigliato dotarsi di accessori di sicurezza: investi in tappeti antiscivolo da posizionare intorno alla piscina e allarme smart di sicurezza per assicurare agli ospiti un’esperienza in tutta tranquillità.
Inoltre, la scelta del pavimento va ben ponderata: considera l'utilizzo di erba sintetica o pavimenti per esterni intorno alla piscina per garantire una superficie sicura e confortevole per tutti.
Non trascurare la sicurezza durante la pianificazione del tuo pool party. Con i giusti prodotti e accorgimenti, potrai garantire che tutti gli ospiti possano divertirsi in modo sicuro e senza preoccupazioni.

3. Comfort per tutti

Il comfort è doveroso in una giornata in piscina, così che tutti possano godersi la festa ma anche un po’ di relax. In vista dei caldi raggi solari certamente non dovranno mancare delle zone d’ombra che possano accogliere tutti gli ospiti. Se disponi di un ampio spazio, prova a creare diversi angoli d’ombra aiutandoti con ombrelloni da giardino ampi e accoglienti, oppure con un gazebo. In alternativa, consigliatissime sono le tende parasole e le vele ombreggianti: scopri tutti i consigli di @elisabetta.garoni su come scegliere le tende ombreggianti e abbinarle all’arredamento.

4. Zona ristoro e barbecue

Il cibo e le bevande sono fondamentali per un pool party riuscito. Non può mancare lo spazio dedicato al barbecue! Organizza un'area preposta con Barbecue a gas per preparare deliziosi piatti alla griglia per i tuoi ospiti. Se, invece, preferisci una bbq station più elegante, segui i consigli di @Federica_Cornalba e realizza uno spazio barbecue sofisticato che stupirà i tuoi ospiti. Organizza anche uno spazio dove mangiare un comodo buffet: ti occorrerà un tavolo pratico da montare e spostare: utilizza un tavolo pieghevole da giardino per creare uno spazio per il buffet e mostrare le pietanze in modo invitante. Mantieni le bevande fresche durante la giornata con un frigo portatile vicino alla piscina.

5. Intrattenimento e giochi

Assicurati che ci sia abbastanza divertimento per tutti i partecipanti. In primis, non deve mancare la musica per dare ritmo e scatenare il divertimento. Crea l'atmosfera giusta con un Diffusore Bluetooth per diffondere la musica preferita dei tuoi ospiti. Ampio spazio ai giochi e al divertimento, quindi arricchisci la tua piscina di materassini gonfiabili colorati e dalle forme più divertenti, oppure i classici palloni da beach volley. Non dimenticare, infine, un’area relax con lettini da piscina per chi preferisce prendere il sole al riparo dagli schizzi d’acqua in piscina.!

Unisciti alla nostra Community per condividere le tue esperienze e suggerimenti nella Gallery dei vostri progetti su come mantenere sicuro e divertente il tuo spazio esterno durante i party estivi. Iscriviti ora per restare aggiornato su tutte le ultime tendenze e soluzioni per il tuo giardino!

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
20/05/24-17:33 (modificato il 20/05/24-23:39)

A Orticola, l’imperdibile mostra mercato florovivaistica che si tiene a Milano nella splendida cornice dei giardini Indro Montanelli, quest’anno c’era anche Leroy Merlin con le sue super trendy collezioni di arredi per esterno che, insieme alle tante proposte botaniche dei pluripremiati vivaisti arrivati da tutta Italia, offrono a noi “garden addicted” l’opportunità di dare ai nostri spazi verdi quell’impronta di stile e originalità che li trasforma in meravigliosi ambienti en plein air dove passare momenti bellissimi. Scopriamo quindi insieme le idee più trendy del momento, scegliamo quella che più ci piace e prepariamoci ad allestire giardini, terrazzi e piccoli balconi con arredi preziosi, accessori divertenti e tantissime piante rigogliose.
Idee Leroy Merlin per arredare il giardino e completarlo con i giusti accessori - foto dell’autrice

Piante lussureggianti e tanto colore per angoli verdi tropical-style

Dedicata soprattutto a chi di noi possiede solo un piccolo balcone è l’idea di creare un angolo tropical-style fatto di vegetazione lussureggiante e arredi coloratissimi. Con poche e semplici mosse, infatti, si può trasformare uno spazio limitato in un accogliente angolo di natura in cui immergersi per ricaricare le energie ed evadere dalla frenesia quotidiana: prima di tutto bisogna scegliere piante esuberanti con chiome dense, come la stupenda Canna Indica (le cui tante varietà offrono fogliame e fioriture dai colori vivacissimi) e la Colocasia esculenta, meglio conosciuta come Orecchio di elefante. Disponiamole quindi una vicinissima all’altra (in modo da occultarne i vasi) e “avvolgiamo” con la nostra giungla di città dei futon da pavimento coloratissimi e super comodi. Per rendere l’atmosfera ancora più esotica, possiamo pavimentare la superficie con delle piastrelle a incastro in WPC effetto legno e aggiungere tra la vegetazione dei divertenti fenicotteri con luce led a carica solare che si accenderanno da soli con l’arrivo del buio.
Ispirazioni per trasformare piccoli spazi all’aria aperta in lussureggianti angoli tropical-style - foto dell’autrice

Atmosfera mediterranea con i colori e i profumi dei luoghi baciati dal sole

L’affascinante Costiera Amalfitana, i meravigliosi paesaggi siciliani e i bei giardini della Liguria. A chi non piacerebbe trasformare il proprio spazio verde, piccolo o grande che sia, in un mosaico di profumi e colori mediterranei? Certamente bisogna fare attenzione alle condizioni climatiche, ma con qualche accorgimento, creare un agrumeto e lasciarsi avvolgere dalle vivacissime fioriture delle bouganvillee è possibile anche in città. Per iniziare scegliamo dei capienti vasi in terracotta liscia o decorata (ideale è un diametro di 55-56 cm) che assecondano lo stile mediterraneo e in più sono perfetti per ospitare la vegetazione che necessita di terreni asciutti e ben aerati, come appunto le piante di limone e tutti gli altri agrumi. Per assicurar loro una crescita ottimale usiamo poi un concime in polvere per piante mediterranee e ricordiamoci di ripararle in inverno con un telo di protezione in non tessuto, fondamentale anche per la bouganvillea che avrà poi bisogno di uno strato di pacciamatura in corteccia di pino come ulteriore isolamento termico per le radici. Un suggerimento per scegliere la varietà più adatta alla coltivazione in vaso? La bouganvillea buttiana è facile da gestire, ha una crescita abbastanza contenuta ma gradisce arrampicarsi…quindi sarà fondamentale farle trovare una bella pergola da giardino che nel periodo della fioritura si trasformerà in un’esplosione di colore!
Creare un giardino mediterraneo con agrumi e bouganvillee - foto dell’autrice

Perenni e graminacee per un giardino bello e sostenibile

Per chi è sensibile alle tematiche ambientali, creare un dry garden e prendersene cura nel modo giusto darà enormi soddisfazioni…etiche ed estetiche! Fondamentale è la scelta delle piante adatte, ovvero quelle che presentano ottima resistenza alla siccità senza però farci rinunciare alla bellezza delle loro fioriture e all’aspetto etereo dei loro steli. Oltre alle apprezzatissime graminacee ornamentali (come il Pennisetum alopecuroides o Erba della Fontana), molte sono le perenni che ben si prestano allo scopo: le salvie ornamentali, per esempio, oppure la Gaura lindheimeri e la Centaurea ragusina, solo per citarne alcune. In mezzo al tripudio di forme e colori che sicuramente riusciremo a creare, disponiamo poi un salotto da giardino in rattan sintetico ecosostenibile (composto al 10% da plastiche riciclate e durevole nel tempo) e non dimentichiamo di stendere uno strato di ghiaia naturale a pezzatura fine con certificazione ambientale EPD per evitare l’evaporazione dell’acqua contenuta nel terreno! Il risultato ci renderà orgogliosi e darà all’ambiente un contributo prezioso.
Ispirazioni per creare un giardino bello e sostenibile consumando pochissima acqua - foto dell’autrice

Flora e fauna acquatiche per il laghetto da giardino in miniatura

Altra idea fantastica da realizzare sul balcone, sul terrazzo o anche in un angolo del giardino è creare uno o più laghetti in miniatura completi di piante acquatiche e di Medaka, pesciolini lunghi appena 3-4 cm capaci di sopportare temperature estreme (dai +40 ai -10° C!) e ghiottissimi di larve di zanzara tigre! Visto che si possono trovare in tantissime colorazioni, i “pesciolini del riso” sono anche molto apprezzati per il valore ornamentale e possono abbellire con facilità mini laghetti dove non c’è un continuo ricambio d’acqua. Ve li immaginate che guizzano veloci in una vecchia tinozza zincata o in un vaso con vasca per fiori appositamente trasformato nella loro nuova e accogliente casetta? Io sì…e percepisco già la serenità che proverò nell’osservarli mentre si muovono tra le ninfee nane, accoccolata su una comodissima sedia a dondolo Adirondack. Si può volere di più?
Idee per realizzare un mini laghetto da giardino sul balcone o sul terrazzo - foto dell’autrice

Le rarità botaniche da avere assolutamente in giardino

Qualunque sia l’idea che ci ispira di più per rinnovare giardini, terrazzi e piccoli balconi, ci sono alcune rarità botaniche scovate a Orticola 2024 che non possono assolutamente mancare all’interno delle nostre collezioni vegetali. Mi riferisco in particolare alle orchidee rustiche da esterno, piante che provengono da zone del mondo a clima temperato. Diversamente dalle “sorelle” che solitamente coltiviamo con molta dedizione all’interno di casa, queste meravigliose creature verdi hanno bisogno del freddo invernale per andare in quiescenza e della luce del sole per mostrarsi poi in tutto il loro splendore. Importantissimo per la loro crescita è il tipo di substrato che cambia a seconda della specie, ma che in linea di massima è sempre composto da quantità variabili di pomice per piante, humus di lombrico e perlite cui vanno poi aggiunti altri componenti specifici. Le orchidee rustiche da esterno possono essere coltivate in piena terra o anche in vaso e io, per ora, ho voluto provare con la bellissima Pleione sunisa che al momento sta benissimo!
Rarità botaniche come le orchidee rustiche da esterno per arricchire le collezioni botaniche - foto dell’autrice

E tu? Hai trovato l’idea che fa per te o sei ancora indeciso? Iscrivendoti alla Community potrai condividere con noi le tue realizzazioni o chiedere qualche consiglio specifico al nostro Garden Expert prima di metterti all’opera.

Carlotta Lulli
Redattrice
20/05/24-08:50 (modificato il 20/05/24-08:57)

Stai ristrutturando una casa su due piani o vuoi finalmente progettare un soppalco per sfruttare il sottotetto? Sicuramente dovrai prendere in considerazione l’utilizzo di scale da indoor. Chiaramente, quando inizierai a cercare informazioni ti renderai conto di quante opzioni avrai e sono qui proprio per aiutarti, mostrandoti alcune soluzioni che potrebbero fare al caso tuo. Ecco le migliori scale interne salvaspazio in muratura che dovresti valutare e perché:

  1. Scopri i vantaggi delle proposte salvaspazio
  2. Scegli la tipologia giusta per te
  3. Prendi tutte le misure
  4. Integra la scala nel design dell'ambiente
  5. Non dimenticare i dettagli

Progettare scale da interno – Unsplash

1. Scopri i vantaggi delle proposte salvaspazio

Parto subito con il dirti che le scale da interno salvaspazio, oltre a essere un tocco estetico di design, garantiscono un giusto mix tra robustezza e durabilità. Un vantaggio significativo è proprio la loro capacità di essere costruite su misura per adattarsi a spazi ristretti senza compromettere lo stile. Sono perfette se desideri massimizzare l'utilizzo dello spazio verticale in piccole abitazioni, loft o duplex, integrando soluzioni di design ingegnose. Ovviamente non si tratta solamente di ottimizzazione delle metrature, l’elemento di design può abbinarsi al resto dell’arredo, migliorando l’atmosfera: vuoi sapere come? Scopri come scegliere il rivestimento migliore per le scale da interno in base all’arredamento della tua casa.

Scale da interno design moderno – Unsplash

2. Scegli la tipologia giusta per te

Esistono diverse soluzioni di scale salvaspazio che possono essere progettate con pendenze più ripide, utilizzare gradini alternati, o integrare vani di stoccaggio sotto o tra i gradini, ecco le proposte più interessanti che ti consiglio:

  • A rampa dritta. Si tratta di una soluzione semplice ma efficace per gli spazi più stretti. Se la classica scala a rampa dritta come il modello Oslo ti conquisterà, ti consiglio di prendere in considerazione anche la variante più originale a passo giapponese come la Saba, dove i gradini sono disposti in modo alternato, permettendoti di risparmiare fino al 30% di spazio rispetto a una scala tradizionale;
  • Retrattile. Perfetta per gli spazi che necessitano di una soluzione temporanea o per accedere a zone meno frequentate come soffitte o soppalchi, la scala retrattile si ripiega nel soffitto o nel pavimento quando non è in uso. Acquistala se desideri mantenere libero lo spazio di passaggio, così da attivarla solo quando strettamente necessario. Ne è un esempio il modello Aci Svezia, in acciaio o la più classica standard in legno;
  • A chioccola. Si chiamano così proprio per il movimento a su se stesso, garantendo una salita verticale comoda ma occupando davvero poco spazio. Le più moderne e particolari, diventano veri elementi di design nelle case ma ovviamente se ne trovano anche di essenziali e molto economiche. Ti piace l’idea? Prendi in considerazione la Radius oppure la HandyStairs Sampax.

Scale a Chiocciola idea design – Pexels

3. Prendi tutte le misure

Oltre alle tipologie che abbiamo appena scoperto insieme, ovviamente è importantissimo pianificare con logica dopo aver misurato lo spazio a disposizione e le singole necessità della propria famiglia. Non limitarti al piano d’appoggio, dovrai misurare ovviamente l’altezza dal soffitto e lo spazio tra i piani. Una scala salvaspazio come il modello Nizza potrebbe essere l’ideale per ambienti piccoli e curati nell’estetica: fai solo in modo di lasciare spazio sufficiente di movimento attorno. In base alle dimensioni e alla forma della stanza, scegli una configurazione che massimizzi l'uso dello spazio senza ostacolare altre funzioni della stanza. Ad esempio, una scala a rampa dritta come la Vida la consiglio per corridoi stretti o ambienti in cui anche un solo centimetro può fare la differenza.

Scala da interno in legno – Unsplash

4. Integra la scala nel design dell'ambiente

La scala non deve essere solo funzionale ma anche un elemento che si integra armoniosamente con lo stile della tua casa. Se il tuo arredamento è moderno, punta sul design minimalista con linee pulite e materiali come vetro o metallo lucido mentre se prediligi uno stile più tradizionale o rustico, i tuoi alleati preziosi saranno legno e ferro battuto, perfetti per donare persino una migliore sensazione di calore e accoglienza. Un consiglio in più? Arreda le pareti vicine: renderanno l’ambiente molto più curato e personale! Il tocco che non deve mancare è quello green: aggiungendo alcune piante in modo studiato, potrai valorizzare al massimo l’ambiente.

Idee per abbellire una scala interna con tante piante - Ispirazione Leroy Merlin

5. Non dimenticare i dettagli

A questo punto non ti resta che giocare con qualche elemento in più: aggiungi illuminazione a LED sotto i gradini o lungo la ringhiera per unire sicurezza e mood. Hai bisogno di più spazio? Prendi in considerazione l’idea di creare piccoli spazi di stoccaggio nei gradini, oppure nel sottoscala. Prendi inconsiderazione alcune idee geniali per arredare un sottoscala aperto: ricorda però che trattandosi di elementi a vista, l’ordine dovrà essere imprescindibile.

Organizzare il sottoscala – ispirazione Leroy Merlin

Ora hai tutti i consigli per progettare la tua scala da interno con stile, sicurezza e funzionalità. Hai ancora domande? Scrivile nei commenti, un esperto ti risponderà… oppure mostra il tuo risultato alla Community e ispira altri utenti nel migliorare l’arredo e il design della propria abitazione!

elisabetta.garoni
Architetto
16/05/24-14:41 (modificato il 16/05/24-14:52)

Il bagno, forse più di qualsiasi altra stanza, subisce l’usura del tempo. Questo perché viene utilizzato intensamente e gli elementi che lo compongono possono perdere il loro fascino originale. Se non sei ancora pronto per una ristrutturazione completa (nel qual caso scopri le opportunità per ristrutturare il tuo bagno con Arky), puoi optare per interventi di restyling a basso costo. Questi piccoli cambiamenti estetici miglioreranno la tua esperienza quotidiana e aggiungeranno valore alla tua casa. Inoltre, ti segnalo un interessante articolo su 5 elementi che rinnovano il bagno senza cambiarlo: con Leroy Merlin, puoi intervenire nel relooking economico di un bagno con soluzioni mirate. Scopriamo insieme come fare!

Con piccoli interventi economici puoi fare grandi cose per rinfrescare il tuo bagno - Leroy Merlin

Rinnova pavimenti e rivestimenti senza rimuovere l’esistente

Pavimenti e piastrelle sono ormai datati e non ti piacciono più? Senza rimuoverli o sostituirli ci sono diverse opzioni che puoi percorrere evitando i costi di opere di rimozione e ripristino. Sono interventi che puoi fare anche da solo con qualche accorgimento e precisione. La cosa più semplice è ridipingere le piastrelle con gli appositi smalti per piastrelle. E’ un’operazione molto semplice: ti basterà pulire in profondità le piastrelle esistenti e stendere a rullo una doppia mano di smalto. Puoi effettuare la stessa operazione sui pavimenti con le vernici per pavimenti: il risultato ti sorprenderà. La seconda opzione che ti suggerisco è applicare sul pavimento esistente il pavimento in pvc adesivo adatto ad ambienti umidi. Le lastre si possono tagliare con un semplice taglierino ma dovrai fare attenzione in prossimità di sanitari e incollarle sul vecchio pavimento o sul rivestimento. Con un intervento del genere potrai avere un bagno l’effetto legno. Puoi dare nuova vita ai termosifoni con un nuovo colore, a contrasto o abbinato ai nuovi rivestimenti: le vernici per termosifoni sono pensate per resistere alle alte temperature senza alterarsi.

I pannelli in Pvc adesivo si posano direttamente su pavimenti e rivestimenti esistenti - Leroy Merlin

Sostituisci i vecchi sanitari

Se gli impianti idraulici sono ancora in buone condizioni, per un relooking economico del bagno puoi semplicemente sostituire i sanitari con nuovi modelli dal design più attuale e moderno. Ti consiglio di verificare attentamente la compatibilità del nuovo vaso e del bidet con gli scarichi esistenti nel tuo bagno per non dover intervenire con opre murarie che alzerebbero i costi. Puoi scegliere tra una vasta gamma di coppie di sanitari sotto i 200€ e, per completare il tutto, scegli un nuovo rubinetto economico per il bidet . Dalla linea pulita e moderna. Con un ultimo tocco fresco e un nuovo e vivace colore alle pareti avrai completato l’opera.

Rinnova il bagno con sanitari e rubinetteria a costo contenuto - Leroy Merlin

Bagno come nuovo con un mobile bagno moderno

Un nuovo lavabo può davvero fare la differenza. Se hai un lavabo ormai datato, è il momento di considerare un modello spazioso con cassetti e contenitori. Sai che ci sono mobili bagno a meno di 250€? Puoi scegliere tra modelli di design, in stile industrial o classici, a seconda del tuo stile preferito. Inoltre, se vuoi un tocco personalizzato, che ne pensi di un top su misura con lavabo da appoggio? Puoi scegliere tra tante finiture superficiali e diversi spessore di piano da fissare alla parete con apposite staffe. Una volta decisa la posizione del lavabo, basterà praticare i fori di scarico e carico nei punti giusti, Ti segnalo il lavabo Remix in ceramica bianca: ha un prezzo davvero competitivo!

Ispirazione per un mobile bagno economico - Leroy Merlin

Una buona illuminazione fa la differenza

Modificare l’illuminazione bagno è un intervento semplice ma in grado di trasformare la percezione e l’aspetto del tuo bagno, rendendolo più accogliente, funzionale ed elegante. La prima cosa da fare è sostituire le vecchie lampadine con modelli a LED per ridurre il consumo energetico. Opta per una tonalità di luce naturale e assicurati che lo specchio sia ben illuminato per facilitare la rasatura o il trucco. Inoltre, nel bagno è interessante avere diverse fonti luminose per creare atmosfere diverse: considera l’utilizzo di specchi con luce integrata, faretti orientabili per illuminare specifiche zone e faretti a incasso anti-umidità da installare nella doccia per goderti i momenti di relax. Mi piace molto l’idea di installare un lampadario non specifico per l’ambiente bagno ma che possa portare una nota decorativa. Se ami lo stile Nature o ti senti affine allo stile Boho, il lampadario Natura Annam legno chiaro in bambù che scalda l’ambiente con un piccolo budget.

Nuova luce al tuo bagno con nuovi corpi illuminanti - Leroy Merlin

Decora e regalati nuovi accessori

Elimina gli asciugamani spaiati dalle tinte improbabili, i bicchieri usati come porta spazzolini e gli shampoo e bagnoschiuma appoggiati sul piatto doccia! Anche in bagno, i dettagli fanno la differenza e rendono l’ambiente ordinato. Scegli con cura gli accessori per il bagno: oggetti e decorazioni possono abbellire un vecchio bagno senza spendere troppo. Sfrutta le pareti per montare mensole dove organizzare i prodotti per la cura della pelle in cestini e contenitori e aggiungi qualche oggetto decorativo. Un set di asciugamani colorati, coordinato a tappetini per il bagno può trasformare rapidamente l’ambiente. Per il lavabo, opta per un set di portasapone e portaspazzolini a meno di 20€: oltre a essere accessori indispensabili, possono fungere anche da vere e proprie decorazioni. Infine, regalati una pratica mensola doccia per sistemare tutti i prodotti all’altezza giusta. L’organizer Essenzial cromato costa meno di 9€! Infine un tocco di natura rigenerante: piante da appendere al soffitto o da far crescere rigogliose accanto alla finestra.

Piccoli dettagli decor per un bagno che sembra nuovo - Leroy Merlin

Mettiti all'opera: ispirati alle nostre idee per il bagno e rinfresca il tuo bagno anche con un budget limitato. Se dubbi e ti serve un consiglio in più ti invito a unirti a noi: iscriviti alla Community e potrai rivolgere le tue domande specifiche nella sezione Parla con l’esperto Home stylist.

ValeriaBonatti
Architetto
16/05/24-08:25 (modificato il 16/05/24-10:37)

Ecco un’occasione che non devi assolutamente perdere. Il bonus mobili è stato prorogato per tutto il 2024 e se vuoi arredare o trasformare il tuo bagno potrai avere delle belle agevolazioni, se hai aperto una pratica di ristrutturazione nello scorso anno. Come puoi approfondire nel mio articolo “Come arredare la casa con il bonus mobili 2024”, hai due possibilità. La prima è usufruire della detrazione Irpef del 50% in 10 anni sulla cifra spesa per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, su un tetto massimo di 5000 euro. La seconda è sfruttare il Bonus Casa Leroy Merlin con cui puoi pagare subito solo il 50% della spesa e il resto in rate senza interessi nei successivi 5 anni. Con queste opportunità direi che puoi tranquillamente dare libero sfogo alle tue idee e ai tuoi desideri di stile, lasciandoti ispirare dai nostri progetti bagno o da una delle 5 proposte di arredo bagno con il Bonus mobili che ora ti presento.

Arreda il tuo bagno con il bonus mobili – Leroy Merlin

1. Un bagno Glam dai colori unici, anche nei mobili

Prima di scegliere lo stile del tuo nuovo bagno, devi avere chiari i criteri con cui trovare i mobili che soddisfano tutte le tue esigenze in base anche alla dimensione della stanza (e della famiglia!). Leggi la nostra Guida per non tralasciare nessun aspetto e poi comincia a valutare il bagno della foto sotto, non è stupendo? I colori scelti per questo stile Glam sono l’oro e il blu petrolio: li troviamo nel mobile lavabo e nel pensile a colonna abbinato, entrambi acquistabili col bonus e che, con questo colore acceso che richiama l’acqua (e che non a caso è ripreso nella doccia), danno un forte carattere alla stanza. L’eleganza viene dall’accostamento con l’oro della rubinetteria, del porta asciugamani, ma anche del pouf Helior blu. Questi due colori un po’ orientali sono splendidamente abbinati e valorizzati dalla parete in piastrelle a fiori Tempere, che sembra un’elegante carta da parati. Puoi sfruttare il Bonus per rifinire il tutto con lo specchio con illuminazione integrata Modula e le lampade a sospensione pendel con dettaglio in oro.

Mobili che danno carattere al bagno Glam – Leroy Merlin

2. Bagno Nature, con il Bonus mobili

Dai fiori sulle piastrelle al bagno in stile Nature. Se per te il bagno deve essere la stanza del relax per antonomasia, questo è lo stile che fa per te. I colori sono quelli della terra e della vegetazione, ma nei toni più chiari e leggeri, un sabbia e un verde eucalipto che ritroviamo tanto nei rivestimenti, quanto nei mobili. I materiali sono ovviamente l’effetto pietra e il legno, con colori marezzati e una texture tutta da toccare, per ribadire la naturale matericità di questo stile: sembra quasi acqua che scorre tra le rocce. La luce che entra dalla finestra acquista particolare importanza, mentre i faretti Yazi e lo specchio Nordik rifiniti in legno, insieme al fatto che i mobili siano sospesi, amplificano la luminosità e lo spazio. Aggiungi morbidezza con un tessile dai colori neutri e, come tocco finale, in questo bagno non possono certo mancare delle piante: ricadenti, sospese, a terra, rampicanti, decidi tu, fino all’effetto giungla!

Total relax nel bagno in stile Nature – Leroy Merlin

3. Stile Industrial green, a partire dai mobili bagno

Anche in questo bagno troviamo colori neutri e rilassanti con un richiamo al verde acqua nel pavimento, in grès Metal Now, e nella bellissima piastrella Folia, dove un ramage delicato riprende tutti i toni del bagno. Ciò che porta in questo stile il tocco Industrial sono soprattutto i mobili, ovviamente acquistabili con il Bonus. Nella serie Outline con profili in metallo nero troviamo il mobile lavabo, completato e addolcito dal contenitore in rovere e le mensole in metallo e vetro, da abbinare anche in dimensioni diverse. Uno stile quasi black and white, con richiami neri nella rubinetteria, nello specchio e negli accessori, come anche il cestino o il termoarredo, ma ingentilito da questo rivestimento vegetale leggero e quasi tridimensionale. A conferma del fatto che le tendenze di stile vanno sempre più a mantenere una costante, qualunque esse siano: la natura, sia come esigenza ecologica, sia come presenza estetica e richiamo evocativo. Non ti viene voglia di approfittare del Bonus mobili per portare questa freschezza nel tuo bagno?

Mobili Industrial, ma con tocco green – Leroy Merlin

4. Un bagno nel colore del mese: Boho o Design?

Il colore dell’anno, scelto da Leroy Merlin, e del mese di maggio è il Cocktail 1, un rosso intenso ceralacca che tende ora al bordeaux ora all’arancio. Se per te il bagno deve essere avvolgente ed energizzante, ma con tonalità rassicuranti, questo è il colore giusto. Come portarlo nel tuo bagno? Con i mobili, ovviamente. Guarda ad esempio come il mobile sottolavabo Ares corallo, acquistabile col Bonus, diventa protagonista fondendosi perfettamente col rivestimento in carta da parati Art Deco. Uno stile Design dal carattere forte e dalle linee nere marcate, riprese dallo specchio Outline e dalle applique Neutron. Ma, con la stessa facilità ed eleganza, questo mobile potrebbe inserirsi perfettamente in un bagno dallo stile Boho, dove il color rosso mattone diventa questa volta un richiamo al sole del Medio Oriente e tutti i componenti di arredo si addolciscono con la matericità del legno e delle fibre naturali, anche per l’illuminazione. A te quale piace di più?

Un bagno colorato in stile Design – Leroy Merlin

5. Con il Bonus mobili attrezza il tuo bagno con la lavanderia

Un altro aspetto da sfruttare del Bonus mobili, nel momento in cui vuoi intervenire sul tuo bagno, è sicuramente quello che riguarda l’acquisto degli elettrodomestici. L’unico vincolo, quando scegli lavatrice, asciugatrice o lavasciuga, è che siano di classe E. Se il tuo sogno è sempre stato avere un angolo attrezzato a lavanderia, invece di doverti arrangiare con lavatrice, panni sporchi, stendino e asse da stiro collocati un po’ qua un po’ là, questo è il momento giusto di realizzarlo. Basta poco per organizzare tutto, anche senza rinunciare a stile ed eleganza. Cerca tra i mobili lavanderia quello perfetto per il tuo bagno, seguendo anche i consigli della nostra Guida e non dimenticarti che sono comprese nel Bonus anche le stufette elettriche per un bagno a tutto comfort!

La lavanderia c’è, ma con i mobili appositi non si vede – Leroy Merlin

Arredare o rinnovare la propria casa è sempre un’attività entusiasmante, ma anche impegnativa, da tutti i punti di vista. Ecco perché il bonus mobili è una buona occasione per alleggerirsi un po’, almeno dal punto di vista economico. Vuoi approfittarne per fare anche altri lavori? Leggi il mio articolo “5 idee per arredare il soggiorno con il bonus mobili” e la tua casa cambierà davvero aspetto! Poi mandaci delle foto sulla Community, nella Gallery dei vostri progetti, ti aspettiamo!

Risolto
AnnaZorloni
Agronoma
15/05/24-14:37 (modificato il 15/05/24-15:29)

Non so voi, ma io ho una vera passione per le piante verdi! Ogni volta che faccio un giro presso il reparto giardinaggio, torno a casa con una nuova pianta per la mia casa: quelle con le foglie grandi sono le mie preferite! Alocasia e Calathea, ad esempio, hanno una tal varietà di forme e colori, che ogni volta rimango affascinata e stupita dalla loro bellezza! Grande è l’effetto benefico che le piante verdi hanno sul mio umore: creare un angolo verde in casa, oltre ad abbellirla, regala una sensazione di benessere e rilassamento che non ha eguali, un vero toccasana! Leggi come creare un angolo verde nella tua casa e quali sono le piante che puoi utilizzare.
Un angolo verde in casa rappresenta un’ottima fonte di benessere! – foto Leroy Merlin Un angolo verde in casa rappresenta un’ottima fonte di benessere! – foto Leroy Merlin

Le piante ideali per creare un angolo verde in casa

Se vuoi creare un angolo verde in casa, ti consiglio le piante più facili e belle, quelle che tanto piacciono agli interior designer. Potrai creare un angolo verde che rispecchia la tua personalità e quella della tua casa scegliendo piante di diverso tipo, in grado di dare forma a angoli verdi, ma anche colorati, di notevole effetto decorativo e con basse esigenze. Ecco quattro differenti angoli verdi che puoi creare in casa:

  • angolo verde effetto giungla
  • angolo verde a effetto cascata
  • angolo verde variopinto
  • angolo verde con piante succulente
    Scegli le piante più adatte per arredare la tua casa – foto Leroy Merlin Scegli le piante più adatte per arredare la tua casa – foto Leroy Merlin

Angolo verde effetto giungla

Le foglie ampie vanno per la maggiore, così come l’effetto giungla che crea la loro presenza in casa: scegli piante con foglie ampie per il tuo angolo verde domestico. Oltre ad avere un notevole valore decorativo, il solo guardarle aiuta a combattere lo stress e i brutti pensieri che rovinano le nostre giornate: molti sono i benefici di avere un angolo verde in casa. Sbagliato pensare che sia impossibile coltivare piante così maestose e rigogliose in casa. Scegli quelle più adatte:

  • Monstera deliciosa, o filodendro, è un vero “mostro” di pianta: le sue foglie sono davvero grandi, con la lamina forata, di un bel colore verde scuro lucido.
  • Alocasia macrorrhiza viene anche detta “orecchie d’elefante” proprio per la forma delle sue ampie foglie di colore verde chiaro!
  • Musa tropicana, il banano ornamentale, è caratterizzato da foglie lunghe e ampie, di colore verde scuro che daranno un tocco tropicale alla casa.
  • Aralia, o Fatsia japonica, ha grandi foglie a ventaglio, con lobi appuntiti, di un bellissimo colore verde lucido e brillante.

Sono tutte caratterizzate da foglie di grandi dimensioni e forme diverse; piante di dimensioni medio-grandi che ti consiglio di coltivare utilizzando portavasi capienti sollevati su opportuni carrellini dotati di rotelle, così potrai spostarle con facilità, anche solo per fare le pulizie di casa. Se vuoi le più facili, scopri quali sono le “3 piante verdi facili per la casa”.
La Monstera ha foglie di notevole effetto scenografico, sceglila per la tua personale giungla domestica! – foto Leroy Merlin La Monstera ha foglie di notevole effetto scenografico, sceglila per la tua personale giungla domestica! – foto Leroy Merlin

Angolo verde a effetto cascata

Viene anche definito “floating garden”, ovvero un piccolo giardino fluttuante, o sospeso… è l’ultima moda, quella di creare un angolo verde con piante a portamento ricadente, appese alle pareti in vario modo. Vengono coltivate entro panieri appesi, ciotole dotate di catenelle o portavasi da appendere… L’importante è scegliere le piantine giuste, che siano leggere e poco esigenti, anche perché la loro cura (irrigazione, concimazione, ecc.) richiede uno sforzo in più, quello di doverle raggiungere ricorrendo ad una scaletta o a uno sgabello. Ecco, dunque, tre piante poco esigenti che ti consiglio di scegliere per creare una cascata verde in casa senza troppo impegno:

  • *Scindapsus aureus*, il “Pothos”, è una pianta davvero generosa e facile dacoltivare, che ti darà tante soddisfazioni: le sue foglie a cuore hanno la lamina lucida con lievi striature gialle (in Scindapsus pictus sono grigio-argentee) e creano una bellissima e folta cascata verde.
  • Ceropegia woodii, anche detta “collana di cuori” per la forma delle sue foglioline a cuore, portate lungo sottili steli ricadenti verso il basso, è una piantina esile e delicata, super leggera e tanto graziosa.
  • Senecio rowleianus, la “pianta del rosario”, è una graziosa pianta a portamento ricadente caratterizzata da lunghi steli sottili con foglioline cicciotte e tonde, proprio come le perle di un rosario.
    Una cascata di foglie verdi è l’effetto di alcune piante a portamento ricadente - foto Pinterest Una cascata di foglie verdi è l’effetto di alcune piante a portamento ricadente - foto Pinterest

Angolo verde variopinto

Non è detto che il tuo angolo verde debba essere solo ed esclusivamente verde! Scegli piante con fogliame colorato per dare una sferzata di energia in più alla composizione di piante. Ce ne sono alcune davvero belle le cui foglie sembrano dipinte. Il verde, colore di fondo della lamina fogliare, viene attraversato da pennellate di colore variabile dal rosa, al rosso, fino al viola… una vera e propria opera d’arte!

  • Maranta leuconeura ‘Erythroneura’ ha foglie ovali tra le più vivaci che possa avere una pianta d’appartamento: diverse tonalità di verde, chiaro e scuro, con nervature rosse.
  • Stromanthe sanguinea ‘Triostar’, è un folto ciuffo di foglie vivaci la cui lamina è percorsa da pennellate color rosa, più o meno tenue o forte, a spezzare l’omogeneità verde scura di base.
  • Ficus elastica ‘Ruby’ e ‘Burgundy’ hanno le foglie ovali e coriacee, lucide; il colore verde di fondo è maculato con tonalità più o meno intense di rosa o rosso scuro.
  • Philodendron ‘Pink Princess’ piace per il contrasto cromatico verde e rosa, che spezza l’uniformità delle ampie foglie lucide e cuoiose; avendo portamento rampicante, ti consiglio di coltivarla aggrappata ad un bastone muschiato.
    Scegli foglie vivaci come quelle della Maranta per dare un tocco di colore al tuo angolo verde – foto Leroy Merlin Scegli foglie vivaci come quelle della Maranta per dare un tocco di colore al tuo angolo verde – foto Leroy Merlin

Angolo verde con piante succulente

Se hai poco tempo, ma non vuoi rinunciare ad avere un angolo verde nella tua casa, ti consiglio di optare per le piante succulente, quelle che hanno foglie carnose o cicciotte, che richiedono poca acqua perché ne hanno già immagazzinata tanta nei loro tessuti. Le piante succulente e grasse hanno forme bellissime e diverse tra loro, con medesime esigenze di coltura: poca acqua, terriccio ben drenante, tanta luce e tanto calore! Per la tua casa, scegli:

  • Sanseveria cylindirca, sorella di Sanseveria trifasciata, ha una linea estremamente semplice e lineare grazie alle sue foglie cicciotte erette, di forma cilindrica e appuntite.
  • Euphorbia eritrea ha l’aspetto di un cactus (pur non essendo un cactus) con i sui fusti eretti e carnosi, che possono essere alti fino a 2m: attenti alle sue spine e al lattice che esce da eventuali ferite, tossico per gli animali domestici.
  • Rhipsalis cassutha* (o *R.baccifera) è formata da fusticini allungati e carnosi: forma un folto cespuglio verde a ricadere verso il basso, con notevole effetto decorativo.
    Crea un angolo di piante grasse, come l’Euphorbia eritrea – foto Leroy Merlin Crea un angolo di piante grasse, come l’Euphorbia eritrea – foto Leroy Merlin

Come curare le piante del tuo angolo verde

Il vero segreto di un angolo verde di successo è quello di scegliere le piante più adatte alla casa, alla sua luminosità, alla temperatura e al livello di umidità che la contraddistinguono. Detto questo, per mantenere le piante sempre belle, è indispensabile fornire loro le giuste cure bagnarle regolarmente in base alle esigenze, concimarle con un fertilizzante specifico per piante verdi o un fertilizzante per piante grasse (attieniti sempre alle indicazioni in etichetta) e curarle da insetti e malattie con i prodotti fitofarmaci giusti. Se hai poco tempo da dedicare alle tue piante di casa, ti consiglio di optare per metodi comodi ed efficaci: per bagnarle ad esempio, scegli le riserve d’acqua, durano circa un mese e potrai dimenticarti dell’impegno di innaffiarle, soprattutto quando vai in vacanza! Se vuoi avere un fogliame sempre bello, invece, utilizza un prodotto lucidante fogliare.
Prenditi cura regolarmente delle tue piante se vuoi un angolo verde sempre in salute – foto Leroy Merlin Prenditi cura regolarmente delle tue piante se vuoi un angolo verde sempre in salute – foto Leroy Merlin

Se hai poca fantasia e vuoi qualche spunto per creare un angolo verde in casa, leggi “Come realizzare spazi creativi per le piante di casa” di Federica Cornalba. E se hai bisogno di consigli per la cura delle tue piante, iscriviti alla Community di Leroy Merlin: potrai rivolgerti ai nostri esperti di giardinaggio nella sezione “parla con l’esperto”.
Hai dubbi sulla coltivazione delle tue piante? Rivolgiti agli esperti di giardinaggio sulla Community di Leroy Merlin! Hai dubbi sulla coltivazione delle tue piante? Rivolgiti agli esperti di giardinaggio sulla Community di Leroy Merlin!

Valentina De Carolis
Redattrice
14/05/24-15:58 (modificato il 15/05/24-20:31)

Al rientro da una vacanza o in attesa delle prossima siamo tutti presi dal desiderio di vivere ancora l’esperienza di benessere assaporata nella stanza d’hotel. Camera sempre in ordine, biancheria e tessili perfettamente posizionati, luci morbide, profumi e un'atmosfera rilassante, sono questi i principali elementi che rendono il soggiorno in un hotel così indimenticabile. Allora perché non provare a portare un po’ dello stile tipico di questi ambienti nella nostra abitazione? Vediamo insieme 5 suggerimenti per arredare casa come un hotel:

  1. Il primo passo: la scelta della biancheria e dei tessili
  2. Arredi e complementi
  3. Coinvolgi l’olfatto
  4. Gli accessori che fanno la differenza
  5. Scegli i giusti colori e materiali

5 Idee per arredare casa come un hotel

1. Il primo passo: la scelta della biancheria e dei tessili

Il primo passo per arredare casa come un hotel è scegliere la biancheria adatta a riportarci con la mente a quella piacevole sensazione di benessere. Il mio consiglio è scegliere per il letto lenzuola bianche che siano di cotone o di lino, più la loro qualità è alta più ci faranno sentire coccolati come in hotel. Come abbiamo imparato dalle trasmissioni in TV in una camera d’hotel che si rispetti non può mancare un topper che migliora comfort e sensazione di benessere del comune materasso. Per finire di vestire il letto possiamo scegliere un bel copriletto che sia tinta unita o floreale, è importante abbinarlo a dei cuscini, in tinta o giocando con i colori in contrasto farà la differenza come li posizionerai: a strati, dal più grande al più piccolo, partendo dalla testiera del letto, oppure appoggiati sul letto a due a due. Senza esagerare con il numero per non ottenere un effetto soffocante. Per il tocco finale sistemate una coperta piegata per lungo ai piedi del letto. Nel bagno invece scegli asciugamani sempre bianchi, e tieni quelli piccoli per gli ospiti arrotolati in una cesta sul mobile del lavandino, con una cesta più grande coordinata posizionata a terra, sempre vicino al lavandino, per riporre quelli che verranno utilizzati.
Biancheria e tessili - Leroy Merlin

2. Arredi e complementi

In un hotel accogliente l’ambiente è sempre molto curato, con arredi e complementi che non sovraccaricano le stanze. Nella camera da letto non mancano mai comodini coordinati, posizionati simmetricamente ai lati del letto, come il set di comodini sospesi HOMCOM da abbinare a delle luci da lettura come la lampada da lettura SLANGE orientabile e con base di ricarica USB. Per arredare casa come un hotel una luce morbida è sempre la scelta migliore, la luce naturale è indubbiamente quella che meglio crea l’illuminazione corretta, quindi, quando è possibile, lascia entrare il sole scegliendo tende a due coppie di teli in modo da alternare quelle filtranti a quelle oscuranti nelle diverse fasi della giornata. Ad esempio puoi abbinare una tenda filtrante INSPIRE Voile Softy bianca ad una tenda coprente INSPIRE Ink 4 blu. Per le fonti di luce artificiale invece, l’ideale è combinare più elementi, a soffitto, da appoggio e da terra, magari dimmerabili, in modo da regolare l’intensità e il colore della luce a seconda dei momenti della giornata.

arredi e complementi - Leroy Merlin

3. Coinvolgi l’olfatto

Per sentirci in vacanza e accolti come in hotel non possiamo non coinvolgere l’olfatto. Posiziona strategicamente dei profumatori per ambienti nell’ingresso o nel soggiorno, così appena varcata la soglia di casa sarai subito trasportata/o nel tuo posto del cuore. Ad esempio se ti mancano i profumi della vacanza in Sicilia puoi scegliere un diffusore di agrumi di Sicilia, se invece a rimanerti nel cuore è stato l’Egitto scegliete un diffusore egyptian musk. Non tralasciate di scegliere un profumo anche per il bagno, qui puoi posizionare delle candele profumate, in questo modo creerai un'atmosfera rilassante degna di un hotel a 5 stelle. Per completare utilizza dei profumatori per la biancheria, da mettere nei cassetti e negli armadi, così ogni volta che la utilizzererai sarà come averli appena ritirati dalla lavanderia dell’hotel.

Profumatori e candele - Leroy Merlin.jpg

4. Gli accessori che fanno la differenza

Per arredare casa come un hotel gli accessori fanno la differenza. Arreda il bagno curando i dettagli, oltre agli asciugamani per gli ospiti che ti ho suggerito prima, posiziona un’orchidea sul lavandino o sul davanzale della finestra, io suggerisco di scegliere solo fiori e piante veri, migliorano la qualità dell'aria e rallegrano l’ambiente. Posiziona sui ripiani a vista dei contenitori chiusi per riporre i dischetti struccanti e tutto l’occorrente per la beauty routine. Abbinali a contenitori aperti e ad una scatola porta fazzoletti con coperchio, un accessorio che non manca mai in una camera d’hotel. In camera da letto invece scegli un appendiabiti semplice e discreto come lo stender fisso o un più compatto e classico indossatore doppio in bambù per appoggiare temporaneamente abiti e scarpe.

Accessori bagno - Leroy Merlin.jpg

5. Scegli i giusti colori e materiali

Un ultimo suggerimento riguarda la scelta dei colori e dei materiali. Per ottenere un effetto hotel che ci trasporti veramente in vacanza scegliere i colori giusti è molto importante. Definisci uno schema di colori, meglio se neutri e rilassanti e utilizzali nei vari ambienti. Puoi scegliere diverse tonalità da abbinare e alternare in base allo stile che più ti ricorda proprio quell’hotel che ha reso il tuo soggiorno indimenticabile. Puoi scegliere il fascino delle textures e dei colori naturali oppure i toni del rose glamour per creare un ambiente esclusivo e super chic. Come materiali puoi optare per i toni caldi del legno da abbinare a quelli raffinati dell’ottone e del rame, per creare un'atmosfera accogliente, oppure materiali e colori dai toni più freddi per un ambiente più moderno, l’unica regola è attenersi ad una palette coerente allo stile che abbiamo scelto.

Scegli i colori giusti - Leroy Merlin.jpg

Se ti interessa trasformare la tua casa per affittarla per brevi periodi leggi i miei consigli sull’Home staging per affitti brevi: 5 idee di arredo. Per rimanere sempre aggiornato iscriviti alla nostra Community!

AnnaZorloni
Agronoma
09/05/24-12:41 (modificato il 09/05/24-13:58)

Maggio segna l’arrivo della bella stagione, e noi non ne vediamo l’ora! Godiamoci questo mese tiepido, con giornate lunghe e luminose, ricco di aspettative e progetti per l’estate in arrivo. Maggio è il mese dei fiori: non vediamo l’ora di abbellire il giardino e il terrazzo con piantine fiorite. Nell’orto possiamo ancora piantare e seminare: prendiamoci cura delle sue giovani piante, dissetiamole e nutriamole per avere un raccolto ricco. Ecco i lavori necessari per l'orto e il giardino a maggio:
• Maggio in giardino e nell’orto: quali lavori
• A maggio riavvia l’impianto d’irrigazione
• La preparazione del terreno a maggio
• Semine e trapianti di maggio
• Raccogliere gli ortaggi a maggio
• altri lavori
Maggio è il mese delle dolcissime fragole! – foto Leroy Merlin Maggio è il mese delle dolcissime fragole! – foto Leroy Merlin

Maggio in giardino e nell’orto: quali lavori

A Maggio, abbellisci il terrazzo, il balcone e le aiuole del giardino con le piantine fiorite che più ti piacciono. Pianta nuove varietà ornamentali nelle fioriere; semina specie annuali da fiore che coloreranno e profumeranno la tua estate. Nell’orto, dedicati alla cura delle piante che hai messo a dimora; dirada i semenzali cresciuti troppo fitti. Puoi ancora preparare il terreno e mettere a dimora qualche ortaggio a produzione estiva: acquista piantine già sviluppate, così farai prima! Se vuoi qualche suggerimento in più, leggi il “Calendario dell’orto di Maggio”. Cura le piantine, nutrile con un fertilizzante specifico e verifica giornalmente che non presentino malattie e insetti dannosi! I lavori da fare a Maggio, nell’orto così come in giardino, sono tanti! – foto Leroy Merlin I lavori da fare a Maggio, nell’orto così come in giardino, sono tanti! – foto Leroy Merlin

A maggio riavvia l’impianto d’irrigazione

A Maggio è indispensabile riprendere a irrigare le piante, sia quelle dell’orto che quelle del giardino e del terrazzo. L’impianto d’irrigazione deve essere in perfetto ordine e funzionante. Controlla che tutte le parti dell’impianto siano funzionanti: sostituisci ugelli intasati, tubi, canaline e raccordi rotti. La centralina funziona? Le pile sono cariche? Non dovrai occuparti più ogni giorno di bagnare pianta per pianta, ci penserà il tuo impianto d’irrigazione localizzato! Lo sai che un impianto d’irrigazione ti aiuta a risparmiare acqua? Se vuoi che il tuo terrazzo o giardino siano sempre in perfetto ordine, procurati un comodo carrello avvolgitubo: il tubo per irrigare sarà sempre in ordine e ben funzionante, senza nodi o fori.
Rimetti in funzione l’impianto d’irrigazione localizzato, risparmierai soldi e fatica! – foto dell’autrice Rimetti in funzione l’impianto d’irrigazione localizzato, risparmierai soldi e fatica! – foto dell’autrice

La preparazione del terreno a maggio

Se il terreno si presenta già un po’ “stanco” e indurito, è opportuno eseguire una lavorazione prima di mettere a dimora nuove piantine, sia nell’orto che nelle aiuole del giardino. Rompi le zolle e la crosta superficiale con una zappa. Incorpora un po’ di terriccio di buona qualità, in sacchi, per migliorarne la struttura; inoltre del compost che puoi prelevare dalla compostiera. Se hai già messo a dimora delle piantine, controlla che crescano bene: esegui la rincalzatura di ortaggi come sedano, sedano-rapa, carote, patate, cipolle e di tutte le colture che ne hanno bisogno. Potrai eseguirla con un sarchiello: ammassa terriccio morbido alla base delle piantine che si presentano un po’ scoperte, ricoprendone bene il piede.
Estirpa tutte le erbacce che non finiscono mai di crescere! Il diserbo è una pratica che deve essere eseguita continuamente se si vuole eliminare la presenza delle malerbe che competono con le piantine che coltiviamo. Inoltre è indispensabile per mantenere in ordine il giardino e l’orto. Esegui il diserbo con mezzi diversi: prodotti diserbanti totali (se devi diserbare un vialetto ad esempio) o selettivi (se devi usarli nel prato ad esempio), diserbanti elettrici, oppure manualmente indossando un bel paio di guanti!
La “rincalzatura” è importante per alcuni ortaggi, non dimenticare di eseguirla! – foto Leroy Merlin La “rincalzatura” è importante per alcuni ortaggi, non dimenticare di eseguirla! – foto Leroy Merlin

Trapianti e semine di maggio

A maggio puoi seminare tantissime verdure nell’orto, o anche mettere in terra piantine già pronte, per avere un raccolto più veloce ed evitare attese lunghe. Trapianta angurie e meloni, cetrioli, melanzane, peperoni peperoncini e pomodori. Semina bietole, indivie, lattughe, scarola; erbe aromatiche indispensabili in cucina, come l’immancabile prezzemolo, il basilico e la rucola; meno comuni asparagi e cardi; inoltre verdure a radice come le carote e le barbabietole. Non dimenticarti le zucchine e le zucche, considerando che terranno occupato per molto tempo un ampio fazzoletto di terreno nel tuo orto, fino all’autunno, quando le raccoglierai. Vuoi qualche suggerimento in più? Leggi “Orto di Maggio: preparazione, semine, trapianti e raccolto”. Se vuoi creare un piccolo orto sul terrazzo, procurati una fioriera per orto, con cui potrai creare anche un orto in verticale!
Nelle aiuole del giardino, nelle fioriere del terrazzo e sui davanzali del balcone, invece, sistema i vasi con le piante fiorite estive: petunie, surfinie, potunie, gerani di vario tipo, dipladenie e tante altre. Semina specie annuali fiorite come nasturzi, zinnie, tagetes, bocca di leone e tante altre!
Se le piantine seminate crescono troppo fitte, diradale a mano! – foto Leroy Merlin Se le piantine seminate crescono troppo fitte, diradale a mano! – foto Leroy Merlin

Raccogliere gli ortaggi a maggio

Maggio è il mese delle fragole! Dolci, succose e rosse, sono il frutto dell’orto più ambito dai golosi! Anche nei vasi possono essere coltivate con successo, con terriccio di buona qualità, il concime giusto, acqua e sole! Raccoglile giornalmente, man mano che maturano. Raccogli gli ultimi piselli e le fave; fagioli, taccole e i primi fagiolini; le insalate più tenere, lattuga e lattughino, valeriana, la rucola, le bietole, il basilico e il prezzemolo per numerose ricette. Carote e ravanelli possono essere estratti dal terreno man mano che ne vedi affiorare la radice in superficie. Cipolle, porri e aglio sono sufficientemente sviluppati per essere raccolti.
Maturano le fragole! Se le hai coltivate sospese, saranno pulite dalla terra – foto Leroy Merlin Maturano le fragole! Se le hai coltivate sospese, saranno pulite dalla terra – foto Leroy Merlin

Altri lavori

Se vuoi sapere quali lavori ti aspettano a maggio, ti suggerisco di leggere “Lavori da fare in giardino e sul terrazzo a Maggio”. Il mese di maggio, caldo e soleggiato, porta con sé il ritorno di insetti dannosi: gli afidi, o ‘pidocchi’, sono quelli più agguerriti in questo periodo, e li ritroviamo ammassati sulla vegetazione più tenera, sui germogli e sui boccioli. Intervieni con prodotti naturali, come l’Olio di Neem, il cui potere repellente nei confronti degli insetti è rinomato. Spruzzalo sulle piante seguendo le dosi e modalità indicate in etichetta e ne terrà lontani gli insetti più fastidiosi! Puoi anche produrre in casa un valido prodotto anti-insetto: prova con il macerato d’ortica! Tieni a bagno in un secchio dell’ortica e lasciala macerare per qualche giorno; filtrala e spruzzala con uno spruzzino sulle piante del tuo orto… vedrai che successo!
Prepara da te il macerato d’ortica da spruzzare sulle tue piante: è naturale ed efficace! – foto Leroy Merlin Prepara da te il macerato d’ortica da spruzzare sulle tue piante: è naturale ed efficace! – foto Leroy Merlin

Insetti fastidiosi in giardino?

Con il caldo tornano gli insetti fastidiosi, in giardino così come in casa. Mi riferisco alle zanzare e alle formiche! Le zanzare ci infastidiscono con il loro ronzio anche di notte e, soprattutto, con le loro punture dolorose. Puoi prevenire la presenza e lo sviluppo di questi insetti in vari modi: leggi le “regole fondamentali per difendersi da mosche e zanzare”. A proposito, sai che ci sono alcune piante antizanzara? Coltivane qualcuna nel tuo terrazzo per tenere lontani questi odiosi insetti! Anche le formiche, attratte da avanzi di cibo come briciole o frutta matura, sono un vero fastidio. Utilizza i prodotti antiformica più validi e efficaci per eliminarne la presenza! Scegli il formato gel, polvere o granuli.
Lo sai che le calendule, oltre ad essere molto belle, tengono lontane le zanzare? – foto dell’autrice Lo sai che le calendule, oltre ad essere molto belle, tengono lontane le zanzare? – foto dell’autrice

Rimboccati le maniche e datti da fare, maggio è un mese ricco di lavori e soddisfazioni in orto! Se hai qualche dubbio o hai bisogno di un consiglio, iscriviti alla Community di Leroy Merlin e contatta i nostri Garden Expert: risponderanno a tutte le tue domande di giardinaggio!
Rivolgiti al Mastro Giardiniere sulla Community di Leroy Merlin per ogni dubbio di giardinaggio! - foto Leroy Merlin Rivolgiti al Mastro Giardiniere sulla Community di Leroy Merlin per ogni dubbio di giardinaggio! - foto Leroy Merlin