Community

Home
Magazine della casa
Bulbi a “sandwich”: mettili in terra a strati!
AnnaZorloni
Garden Expert
Redazione
29/09-06:11 (modificato)

Bulbi a “sandwich”: mettili in terra a strati!

Filtrato
Giardino e terrazzo

L’autunno è il momento giusto per piantare i bulbi che fioriranno in primavera: il loro interramento deve essere eseguito entro l’inizio dell’inverno, prima che venga il freddo. Hai mai provato il metodo “a sandwich”, o metodo “a lasagna”? Per ottimizzare lo spazio che hai a disposizione sul tuo balcone o terrazzo, puoi interrare i bulbi in strati diversi, all’interno dello stesso vaso, per ottenere ricche e coloratissime fioriture scalari di specie differenti. In questo modo, pur avendo poco spazio a disposizione, potrai godere della bellissima fioritura di bulbose che fioriscono in successione, una dietro l’altro, in periodi sfasati per un periodo più prolungato durante la stagione primaverile.
Se anche tu vuoi creare un “sandwich” di bulbi, leggi qui sotto i miei consigli, vedrai che è facile e ti darà tante soddisfazioni!
E’ il momento di interrare i bulbi a fioritura primaverile: per ottenere una ricca e prolungata fioritura, piantali a strati! – foto Leroy Merlin
E’ il momento di interrare i bulbi a fioritura primaverile: per ottenere una ricca e prolungata fioritura, piantali a strati! – foto Leroy Merlin

Quali bulbose scegliere per il tuo vaso a strati?

Scegli specie che abbiamo diversi periodi di fioritura, scalari, a partire da inizio primavera fino a primavera inoltrata. La scelta è ampia, io ti consiglio le bulbose più conosciute, che potrai facilmente trovare e acquistare nel reparto giardinaggio:

  • crochi e bucaneve: sono i primi a fiorire appena terminato l’inverno;
  • narcisi, muscari e giacinti: fioriscono a inizio/metà della primavera;
  • tulipani e allium ornamentali: fioriscono a primavera inoltrata.
    Muscari, narcisi e tulipani: scegli bulbose diverse per un vaso coloratissimo! – foto Leroy Merlin
    Muscari, narcisi e tulipani: scegli bulbose diverse per un vaso coloratissimo! – foto Leroy Merlin

Come mettere in terra i bulbi

Utilizza un vaso capiente in terracotta, o anche una fioriera in legno, profondi almeno 40cm, così vi potrai sistemare comodamente tre strati di bulbi.
Procedi come segue:

  • Sul fondo del vaso, poni uno strato di 2-3 cm di argilla espansa, utile al drenaggio.
  • Quindi uno strato di almeno 5cm di terriccio universale: costituirà il “letto” sul quale appoggerai il primo strato di bulbi appartenenti alla specie a fioritura più tardiva (i tulipani, ad esempio).
  • Coprili con abbondante terriccio, premendo leggermente con le mani.
  • Sistema il secondo strato di bulbi, quelli a fioritura intermedia (i muscari, ad esempio): fai in modo che non siano sovrapposti a quelli dello strato inferiore, ma leggermente sfasati.
  • Coprili con abbondante terriccio e premi leggermente con le mani.
  • Sistema il terzo strato di bulbi, quelli a fioritura più precoce, che fioriranno per primi (i crochi, ad esempio).
  • Infine, copri con uno strato abbondante di terriccio, alto tanto quanto l’altezza degli ultimi bulbi che hai messo in terra, e premi sempre leggermente con le mani, così da far aderire bene terra ai bulbi e non lasciare spazi vuoti.
  • Innaffia a pioggia.
    Ecco, ora hai ottenuto un vaso di bulbi in tre strati sovrapposti, che fioriranno in successione la prossima primavera, regalandoti un tripudio di colori!
    Utilizza un vaso capiente per dare spazio a tanti bulbi diversi: giacinti e tulipani ad esempio – foto Leroy Merlin
    Utilizza un vaso capiente per dare spazio a tanti bulbi diversi: giacinti e tulipani ad esempio – foto Leroy Merlin

Consigli per piantare i bulbi correttamente

Controlla sempre le condizioni dei bulbi prima di piantarli: se utilizzi quelli che hai conservato dello scorso anno, verifica che siano in buone condizioni; scarta quelli troppo piccoli, vuoti, rovinati o marci.
Sistema sempre i bulbi con la punta rivolta verso l’alto! Sembra un consiglio banale, ma è molto importante per ottenere lo sviluppo corretto della pianta.
Ricordati di non mettere i bulbi troppo vicini gli uni agli altri, ma distanziali di circa 5cm, più o meno tanto quanto lo spazio di un bulbo. E’ importante che abbiano spazio sufficiente e non siano troppo stretti.
Utilizza bulbi di buona qualità: verifica sempre che siano belli sodi e sani prima di interrarli – foto Leroy Merlin
Utilizza bulbi di buona qualità: verifica sempre che siano belli sodi e sani prima di interrarli – foto Leroy Merlin

Quali cure hanno bisogno i bulbi una volta piantati?

I bulbi messi in terra non avranno bisogno di molte cure, anzi, dovranno essere praticamente dimenticati per tutto l’inverno, sotto terra. Tieni il vaso sul tuo terrazzo senza bagnarlo, poiché i bulbi sono a riposo e si accontentano dell’umidità ambientale, che in inverno è sufficiente.
A fine inverno, quando sarà finito il grande freddo, i bulbi si risveglieranno dal riposo: te ne accorgerai quando vedrai spuntare dal terreno i loro germogli, che man mano si allungheranno fino a fiorire. I primi a spuntare e a fiorire saranno, ovviamente, quelli dello strato più superficiale (crochi). Quindi, in successione, spunteranno quelli dello strato intermedio (narcisi), seguiti da quelli dello strato più profondo (tulipani).

Otterrai tre fioriture scalari, che si succederanno regalandoti una fioritura prolungata per tutta la primavera!
Se, invece, vuoi godere del profumo dei fiori in casa, anche durante l'inverno, forza i tuoi bulbi: impara come fare, leggi "Come avere bulbose fiorite in casa in inverno". E se hai bisogno di qualche consiglio in più, chiedimelo qui sotto!