Community

Home
Magazine della casa
Coltiva le tue piantine in un vaso a forma di testa
AnnaZorloni
Garden Expert
02/02/22-08:04 (modificato)

Coltiva le tue piantine in un vaso a forma di testa

L’ultima tendenza nel flower design sono proprio loro, i vasi antropomorfi! Più semplicemente, vasi a forma di testa: piccole opere d’arte più o meno ricercate e preziose, rigorosamente forgiate a forma di testa.
L’idea parte dai tradizionali vasi di Caltagirone, che si legano alla leggenda siciliana delle Teste di Moro. Attorno all’anno Mille, quando la Sicilia era dominata dagli arabi, si narra che una giovane fanciulla palermitana si era innamorata di un bel moro che gironzolava sotto il suo balcone fiorito. Purtroppo il giovane moro nascondeva una seconda vita, essendo già sposato. Per vendicarsi del tradimento, la giovane si vendicò e lo decapitò dopo una notte di passione: espose la testa del giovane moro sul suo balcone e vi coltivò una piantina di basilico, che curava e bagnava con le lacrime versate per l’amore tradito.
I vasi di Caltagirone, in ceramica decorata a mano, sono impreziositi da smalti lucidi e colorati, a rappresentare volti di uomo o donna ornati da gioielli e dettagli minuziosi. Nella cavità superiore si può inserire piante di diverso tipo, di piccole dimensioni, utilizzando queste sculture proprio come se fossero dei portavasi.
La moda dei vasi a forma di testa proviene dalla tradizione siciliana dei vasi di Caltagirone – foto ispirazione Leroy Merlin

Vasi a forma di testa per una casa trendy

Oggi, la moda si è estesa a vasi meno preziosi, non solo in ceramica, ma anche in cemento, terracotta o resina. Rappresentano sempre volti umani, in maniera più o meno semplice e stilizzata, colorati o no. Ne potrai trovare diversi e sbizzarrirti con la sistemazione delle tue piantine di casa. Scegli, ad esempio, il vaso Kaemingk, in ceramica di colore grigio: potrai optare per quello più piccolo, del diametro 10cm; quello intermedio, diametro di 24cm; o anche più grande, diametro 44cm. Oppure, potrai optare per vasi in polystone, ovvero in materiale plastico, più leggero, ma di aspetto simile alla pietra. In realtà, non sono veri e propri vasi, ma dei portavasi, poiché non sono dotati di fori per lo sgrondo dell’acqua. Utilizzali per contenere e nascondere il vasetto di plastica in cui acquisti la piantina.
I portavasi Kaemingk, a forma di testa, saranno ancora più belli con una piantina verde o fiorita coltivata al loro interno! – foto ispirazione Leroy Merlin

Quali piante coltivare in un vaso a forma di testa?

Sbizzarrisciti con il tipo di pianta più strano e originale, andando a creare una composizione artistica, verde o fiorita! La pianta sarà come la capigliatura del vaso a testa che la porta, e tu il parrucchiere che andrà a dargli forma… Quindi scegli tra piante di diverso tipo, per ottenere un effetto scapigliato o ordinato!
Se vuoi una testa riccia, scegli piante come l’erbacea Soleirolia soleirolii, a creare un morbido cuscino di foglioline tonde. Ancora più facili, il Senecio rowleyanus e il Sedum morganianum “burrito”, a portamento ricadente, con lunghi steli portanti foglie succulente e cicciotte: estremamente decorative e poco esigenti, queste piante grasse richiedono pochissima acqua e una posizione luminosa e calda della tua casa, anche sul terrazzo, dove potranno godere del clima mite da primavera fino all’autunno.
Sedum burrito è perfetto per creare una capigliatura folta e lunga inserito in un vaso a forma di testa! – foto ispirazione Leroy Merlin

Se vuoi ottenere un effetto più ordinato, invece, ti consiglio piante a portamento eretto, come la Sanseveria cylindrica o l’erba gatta filiforme (il loietto nano, Lolium perenne); oppure scegli il Chlorophytum comosum, con le sue foglie nastriformi che vanno a creare un folto ciuffo verde marginato di bianco con piccoli ciuffi di germogli ricadenti verso il basso. Staranno alla perfezione dentro il tuo vaso a forma di testa, a costituirne la capigliatura, più o meno ordinata o bizzarra, come nel caso della Sanseveria cylindrica dalle punte colorate a effetto vellutato (le ‘Velvet Touchz’®) per creare un effetto in stile punk, ancora più wow!
Una graminacea filiforme inserita nel vaso a forma di testa darà un tocco punk al tuo vaso – foto ispirazione Leroy Merlin

Un effetto più colorato non mancherà se scegli una pianta fiorita: anche un semplice geranio, coltivato sul terrazzo durante la bella stagione, farà il suo bel figurone se inserito in un vaso del tutto originale a forma di testa!
Crea contrasti di colore inserendo una pianta fiorita come il geranio dentro un bel vaso di Caltagirone – foto ispirazione Leroy Merlin

Quale manutenzione richiede la pianta coltivata entro un vaso a forma di testa?

Dovrai curare le piantine coltivate dentro il portavaso a forma di testa esattamente come faresti normalmente: innaffiarle e concimarle regolarmente, secondo le loro esigenze specifiche. Per nutrire le tue piantine erbacee, ad esempio la Soleirola, utilizza un concime specifico per piante verdi, così crescerà più rigogliosa e verde che mai! Per le piantine grasse e succulente, invece, come il Senecio e il Sedum, scegli un prodotto specifico per piante grasse, come …..
Ricordati, solo, di svuotare il portavaso da eventuale acqua stagnante che fuoriesce dai fori basali del vasetto. Per evitare questo inconveniente, ti consiglio di estrarre la pianta dal portavaso per bagnarla, magari sotto l’acqua corrente del rubinetto, e ricollocarla dopo aver lasciato sgrondare tutta l’acqua in eccesso.
Abbi cura di sistemarle in una posizione dove possano ricevere la luce di cui hanno bisogno e la temperatura che gradiscono, proteggendole da spifferi, correnti d’aria e fonti di calore.
Sbizzarrisciti con tante piante, verdi o fiorite, da inserire in portavasi di diversa forgia e colore, andando ad arredare la tua casa con fantasia e originalità!
Quale combinazione ti piace di più? Lasciati ispirare dalla tua fantasia e inviami una foto della tua composizione!

Continua ad esplorare la Community!