Community

Home / Magazine della casa / Come creare una moodboard per dare stile e personalità alla
BlankUser
Novizio 👋
04/10/19-10:29

Come creare una moodboard per dare stile e personalità alla tua casa

Arredare e decorare una casa è senza ombra di dubbio un’attività molto divertente ma può essere anche fonte di dubbi e di ripensamenti, che non aiutano a darle una veste completamente personalizzata e adatta alle vostre esigenze e ai vostri gusti.

Per evitare questo, il punto di partenza fondamentale di questo processo creativo è la costruzione di una moodboard (o tavola delle ispirazioni), come questa!

Fase iniziale di una MoodboardFase iniziale di una Moodboard

Comunemente viene scambiata come un collage di immagini e materiali ma in realtà è molto di più: è uno strumento visuale per rappresentare il progetto in tutti i suoi aspetti, stile, colori, materiali, atmosfere e dettagli! Una sorta di mappa concettuale che deve guidarvi a visualizzare cosa vi piace e cosa funziona nella stanza o nell’abitazione che volete arredare. Vi obbliga a fare delle scelte e a definire con coerenza e consapevolezza come dovrà procedere il vostro progetto creativo.

Vediamo insieme gli elementi che la compongono e tutti i passaggi per aiutarvi a creare una moodboard efficace per definire stile e colori della vostra casa.

ELEMENTI DI UNA MOODBOARD

  • Immagini:le immagini ispirano atmosfere e stile degli ambienti, richiamano caratteristiche personali, gusti e bisogni abitativi.
  • Campioni di colore: influenzano emozioni ed estetica del progetto. Si possono utilizzare quelli già fatti oppure crearli con le proprie mani applicando le vernici su diversi supporti (carta, legno, stoffe, ecc.).
  • Altri materiali: tessuti, rivestimenti, carte da parati, oggetti metallici, elementi naturali, ecc. di diverse forme, texture e dimensioni

Rappresentano la parte sensoriale, tattile ed emotiva della moodboard.

Elementi  di una MoodboardElementi di una Moodboard

ANALISI DEI TEMI CHIAVE

Per realizzare una moodboard occorre che individuate i temi chiave che lo compongono: quale “storia” deve raccontare la moodboard? Ad esempio, una camera da letto essenziale e maschile? Un livingroom rilassante e dai toni naturali? Un ingresso pieno di energia e dalle atmosfere “jungle”?

Idee di MoodboardIdee di Moodboard

SCELTA DEGLI ELEMENTI

Questa fase è la più divertente e creativa. Consiste nello sfogliare cataloghi e riviste per ricercare i prodotti e le atmosfere più adatti. Selezionate campioni di colore, facendo prove e abbinamenti; scegliete materiali valutandone texture, pattern, accostamenti in modo che siano coordinati con i temi chiave della vostra moodboard.

Ad esempio nel caso di una camera essenziale e maschile, potete partire dal colore (toni di grigio) da declinare in diversi materiali (cemento, piastrelle geometriche e rigorose, tessuti raffinati ed essenziali) associando immagini ispirazionali e di prodotti, che richiamano uno stile urbano e contemporaneo, pulito e ricercato.

Infine, potete aggiungere alcuni accenti grazie al color cuoio e ad alcuni dettagli in questo materiale, per rendere più interessante l’atmosfera generale.

COMPOSIZIONE DELLA MOODBOARD

Innanzitutto occorre scegliere lo sfondo più adatto a supportare il materiale che avete selezionato, meglio se il più neutrale possibile. Uno sfondo bianco richiama pulizia e minimalismo, mentre uno sfondo più scuro aggiunge “drammaticità” e profondità agli elementi della moodboard.

Passate poi a distribuire gli elementi sullo sfondo, attraverso diverse prove ed accostamenti. Disponete prima le immagini e i materiali più significativi del progetto e sovrapponete gli altri elementi in modo da lasciare in primo piano quelli con maggior valore narrativo ed emozionale.

È importante dare un messaggio chiaro ed efficace e in questo giocano un ruolo fondamentale anche gli spazi vuoti: vi aiuteranno a guidare la lettura della moodboard ed evitare la confusione.

Una volta decisa la disposizione finale, potete passare alla fase conclusiva per fissare gli elementi al supporto: lo scotch biadesivo è adatto per le fotografie, campioni di colore e carte da parati; per piastrelle, tessuti e altri materiali tridimensionali dovrete utilizzare una colla siliconica, meglio se trasparente.

Materiali per fissaggioMateriali per fissaggio

A questo punto la moodboard è pronta. Esponetela in un punto della vostra casa dove passate molto tempo così da poterla verificare spesso e iniziate ad individuare i cambiamenti seguendo le vostre linee guida. Per portarla con sé basta fotografarla con lo smartphone: ogni volta che andrete in negozio potrete consultarla evitando di fare acquisti non adatti!

@Appuntidicasa e @latazzinablu

Continua ad esplorare la Community!