Community

Home / Magazine della casa / Usa il metodo Marie Kondo per organizzare la cameretta
MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
06/16/22-13:17

Usa il metodo Marie Kondo per organizzare la cameretta

Il momento del gioco è creatività pura e gioia per i bambini. Per una famiglia, invece, l’organizzazione dei giochi in cameretta è una delle sfide più impegnative nella gestione della casa. Il gusto di giocare in libertà è un’esperienza che si vive solo da bambini e che va incoraggiata perché stimola le capacità cognitive del bambino. Attraverso il gioco libero e creativo i bambini esplorano la realtà al di fuori di sé, si fanno domande, creano relazioni, collegamenti e si allenano a pensare. Questo, però, non significa arrendersi all’idea di non avere mai una cameretta in ordine. Tutt’altro! Vediamo, prendendo spunto dai consigli del metodo Marie Kondo, come organizzare la cameretta per tenerla in ordine senza difficoltà.

Il trucco per organizzare i giochi in cameretta è avere tanti contenitori- Ispirazione Leroy Merlin

Come organizzare la cameretta senza fatica

Secondo il metodo Marie Kondo, per capire come organizzare la cameretta devi seguire uno schema. Vestiti, libri e giornali, giocattoli e ricordi sono gli elementi che devi passare in rassegna, periodicamente, per valutare che cosa tenere e cosa eliminare. In pratica, una categoria alla volta, devi tirare fuori tutti i vestiti riposti dentro armadi, cassettiere e cestini, e passarli in rassegna uno dopo l’altro. I bambini crescono in fretta e non ha senso occupare spazio con indumenti piccoli.
Puoi donare o vendere tutto quello che è ancora in buon stato, e il resto puoi riciclarlo. Ci sono negozi di abbigliamento dove puoi consegnare capi usati di ogni marca e in qualsiasi stato, e ricevere un buono sconto sugli acquisti. Una volta eliminati gli indumenti che non servono più, si passa all’organizzazione dei giochi in cameretta. Dovrai ripetere la stessa operazione per renderti conto se devi aggiungere altre ceste, scatole, contenitori
oppure se conviene comporre nuovi scaffali per riordinare senza fatica libri e giocattoli e fare spazio per i nuovi.

Come organizzare la cameretta con il metodo Marie Kondo-Ispirazione Leroy Merlin

Si impara fin da piccoli come tenere in ordine la camera

Potresti proseguire la seconda tappa da sola, perché sai che è più rapido e semplice fare pulizia quando i tuoi figli sono a scuola. Però, per Marie Kondo è meglio coinvolgere i bambini per insegnare loro come tenere in ordine la camera e dare un modello che potranno mettere in pratica nella loro camera da adolescenti e nella vita da adulti.
Mentre riordini, coinvolgi i tuoi figli: spiega cosa stai facendo, aiutali a prendere una decisione su quello che vogliono tenere e quello che possono regalare ad altri bambini oppure riciclare. L’importante è dedicarsi a questa attività con calma, pazienza e con il sorriso, così che i bambini associno il momento di mettere la cameretta in ordine a un’attività quotidiana piacevole.
Non è mai troppo presto per dare loro l’esempio. Puoi cominciare fin da quando iniziano a camminare a incoraggiarli a mettere via i giocattoli a fine giornata o quando hanno terminato di usarli. Siccome i giocattoli sembrano sempre moltiplicarsi e finire ovunque per la casa, stabilisci le zone dove si possono portare. In quelle stanze dovrai aggiungere dei cesti, una panca contenitore
oppure altri mobiletti alla loro portata, dove loro possano metterli quando ti aiutano a riporli a fine divertimento.

Coinvolgi i bambini nell'organizzazione dei giochi in cameretta

Tanti contenitori per una cameretta in ordine

Uno dei punti centrali del Metodo Mari Kondo per effettuare un’utile organizzazione dei giochi nella cameretta, sta nel riunire in un unico posto tutto quanto: costruzioni, peluche, macchine, bambole e così via. Quindi, uno alla volta, si passano in rassegna i singoli pezzi e insieme ai bambini si decide che cosa conservare e come organizzare la cameretta.
Con i libri la scelta è facile, perché sono già suddivisi a fasce d’età, ma può comunque entrare in gioco il fattore sentimentale: dovrai valutare tu di volta in volta se è motivato. Alcuni libri, magari ricevuti in regalo dai nonni, sono effettivamente bei ricordi da conservare, altri possono fare felici tanti bambini senza abbattere nuovi alberi. Per queste operazioni è necessario prima svuotare mobili e ceste così da rendersi subito conto dello spazio effettivo a tua disposizione. e capire subito se biosgna buttare altro o se basta aggiungere nuove mensole e colorate scatole contenitore che facilitano a tutti le operazioni di riordino della cameretta.

Insegna ai più piccoli dove riporre giochi in base al colore dei cassetti: si divertiranno -Idea Leroy Merlin

Una volta che hai capito come organizzare la cameretta, sarà più facile anche per loro tenere in ordine. Quando poi capitano quei giorni in cui ti sembra che non ci sia battaglia persa in partenza come tenere in ordine la camera, con una stanza ben organizzata ci metti davvero pochi minuti a sistemare tutto. E senza perdere la pazienza.

Continua ad esplorare la Community!