Community

Home
Magazine della casa
Pulire le zanzariere senza rovinarle: consigli e soluzioni
Claudia M
Giovane promessa
27/04/22-13:28 (modificato)

Pulire le zanzariere senza rovinarle: consigli e soluzioni

Come pulire le zanzariere: soluzioni

Pensi sia giunta l’ora di pulire le zanzariere, ma non sai da dove iniziare? Rimuovere lo sporco che si è accumulato sulle reti è indispensabile per permettere alla luce e all’aria di filtrare in casa senza ostacoli. Indipendentemente dalla tipologia di zanzariere che hai scelto di installare vicino ai tuoi infissi, le soluzioni che puoi mettere in pratica per farle splendere sono numerose e di facile esecuzione. Scopriamo come pulire le zanzariere senza rovinarle, tra approcci da adottare e prodotti da utilizzare.

Perché è importante pulire le zanzariere?

Le zanzariere svolgono l’importante funzione di tenere lontani dalle nostre case zanzare e altri insetti. Di solito montate all’esterno, in prossimità di porte e finestre, si sporcano facilmente e attirano polvere, acari e detriti. Pulirle con una certa regolarità è importante per garantirne il funzionamento, assicurare il giusto passaggio dell’aria ed evitare che gli accumuli di sporco, a lungo andare, le rovinino.
Ti stai chiedendo quando pulirle? Non esistono termini e scadenze precise. Tieni a mente che, più le zanzariere sono pulite, più il filtraggio dell’aria è migliore. Per questo motivo, ti suggerisco di eseguire la pulizia ogni tre mesi o almeno due volte all’anno, sia d’estate che d’inverno. Tendenzialmente, è preferibile pulire le zanzariere con più frequenza in prossimità della stagione primaverile!

Pulire le zanzariere: premesse e preparazione

La pulizia delle zanzariere è un’operazione che deve essere eseguita con molta attenzione perché il rischio di rovinarle o bucarle è dietro l’angolo. Che si tratti di zanzariere fisse o mobili, ti consiglio di procedere sempre con molta cautela e di evitare l’utilizzo di detergenti aggressivi. Prima di passare alla pulizia vera e propria delle zanzariere, è necessario eseguire alcuni passaggi preliminari, indispensabili per la buona riuscita delle operazioni successive.
Procurati un pennello a setole morbide e rimuovi la polvere. Se la zanzariera da pulire è fissa, passa il pennello dall’alto verso il basso. Vale lo stesso per le zanzariere mobili: fai attenzione, però, che la polvere non ricada sulle parti pulite. Se, invece, la zanzariera è a rullo o plissettata, cioè non è collegata ad un telaio, sostieni la rete con un cartone o con un pannello di plastica e rimuovi la polvere, muovendo il pennello sempre dall’alto verso il basso.

Come pulire le zanzariere mobili o rimovibili

Le zanzariere mobili sono le più diffuse perché facili da pulire e rimovibili senza troppa fatica. La procedura da seguire, infatti, è molto semplice: se la zanzariera è priva di telaio, smonta la rete; se, invece, è collegata ad un sostegno, rimuovila dal telaio, facendo attenzione a non danneggiare la cornice della rete.
Per pulire le zanzariere senza telaio ti suggerisco di lavare la rete morbida sotto l’acqua corrente e utilizzare una spugna bagnata in acqua tiepida e un sapone non aggressivo (come quello di Marsiglia) per eliminare lo sporco. Se la rete è molto morbida, puoi anche piegarla e immergerla in una soluzione di acqua e sapone. Sciacquala bene per eliminare il detergente e asciugala con un panno in microfibra prima di rimontarla!
Per pulire, invece, una zanzariera collegata al telaio, tieni a mente che, data la sua rigidità, avrai bisogno di più spazio per lavarla. Il consiglio è eseguire l’operazione in terrazzo, in giardino o all’interno di una vasca da bagno. Le soluzioni possibili, in questo caso, sono numerose: vediamo quali sono le più efficaci.

Pressione dell’acqua

Se disponi di un giardino o di un terrazzo, puoi pulire la tua zanzariera con acqua a forte pressione. Prima di metterti all’opera, assicurati che lo spazio di lavoro sia libero e che nelle immediate vicinanze non siano presenti oggetti che potrebbero danneggiarsi a causa del getto d’acqua. Dopo aver smontato la zanzariera dal telaio, con un tubo da giardino lava entrambi i lati della rete. Eseguita questa operazione, pulisci il telaio per rimuovere la polvere e lo sporco. Successivamente, con molta cautela, sbatti la zanzariera su una superficie per eliminare tutta l’acqua in eccesso.
Prima di rimontare la zanzariera, asciugala bene. Utilizza un panno assorbente in microfibra per eliminare le tracce di umidità oppure lasciala asciugare all’aria aperta. Se non hai a disposizione un giardino o un terrazzo, puoi eseguire questa procedura anche in casa, all’interno di una vasca da bagno. In ogni caso, ti suggerisco di calibrare bene la pressione dell’acqua: se il getto è troppo forte, infatti, rischi di rovinare e strappare irrimediabilmente la zanzariera.

Come pulire le zanzariere con l’aspirapolvere e il vapore

È possibile rimuovere lo sporco dalle zanzariere ricorrendo ad alcuni degli elettrodomestici che, comunemente, vengono utilizzati per le pulizie domestiche. Un’ottima soluzione sono i pulitori a vapore dotati di beccuccio nebulizzante: permettono di pulire le zanzariere in modo facile ed efficace, senza detergenti. In questo caso, il primo passaggio da compiere è aspirare la polvere: con delicatezza, passa un’aspirapolvere dotata di spazzole piccole sulla rete della zanzariera, muovendoti dall’alto verso il basso.
Aziona il pulitore a vapore e fai attenzione a non avvicinare troppo il getto alla rete perché potresti rovinarla, soprattutto se è in plastica e non metallica. Infine, asciuga la zanzariera con una spugna per eliminare la polvere e il grasso. Questa procedura può essere eseguita anche senza rimuovere la zanzariera: ricordati, però, di chiudere la tapparella per assicurare sostegno alla rete!

Compressore

Se la rete della tua zanzariera è metallica e resistente, per pulirla puoi utilizzare un compressore. I kit composti da pistola con nebulizzatore sono perfetti! Apri il serbatoio del compressore e unisci acqua e sapone di Marsiglia. Ti suggerisco di utilizzare una pistola a bassa pressione per non danneggiare la rete. Spruzza il liquido sulla zanzariera e lascia agire il detersivo per qualche minuto. Successivamente, spruzza l’acqua per eliminare il sapone. Infine, asciuga la rete con la pistola impostata in modalità solo aria e rimontala!

Come pulire le zanzariere senza smontarle

Indipendentemente dalla tipologia di zanzariere che hai scelto di installare, puoi pulirle anche dall’interno, senza smontarle. Nel caso delle zanzariere fisse, ovviamente, questa è l’unica strada percorribile! Comincia chiudendo la tapparella, così da creare un sostegno per la rete. Inumidisci un panno morbido e, senza esercitare troppa pressione, passalo sulla rete. Utilizza un piccolo pennellino per pulire gli angoli.
Successivamente, riempi un secchio d’acqua tiepida con circa 3 litri d’acqua e aggiungi un bicchiere di aceto. Se la zanzariera è particolarmente sporca, ti suggerisco di aggiungere anche qualche cucchiaio di detersivo per piatti o di sapone di Marsiglia. Immergi un pennello a setole morbide nella soluzione e passalo sulla rete, procedendo dall’alto verso il basso. Lascia agire per qualche minuto e risciacqua con una spugna morbida per rimuovere i residui di detersivo. Una valida alternativa, che prevede l’utilizzo di guanti protettivi, è la pulizia con acqua e ammoniaca. La procedura da seguire è la stessa: con una spazzola pulisci zanzariere, distribuisci la soluzione di acqua e ammoniaca sulla rete, risciacquando più volte.

Le soluzioni per pulire le zanzariere in modo efficace, come avrai notato, sono numerose e le procedure non sono poi così difficili da eseguire. Mettendo in pratica i miei suggerimenti, vedrai brillare le tue zanzariere e respirerai un’aria più pulita in casa! Se hai qualche soluzione da proporre su come pulire le zanzariere senza smontarle o rimuovendole dal telaio, condividi le tue idee con la Community. Se hai qualche domanda da fare, lascia un commento.