Community

/ Quando le porte a soffietto sono la scelta perfetta
BlankUser
Novizio 👋
29/01/20-15:48 (modificato)

Quando le porte a soffietto sono la scelta perfetta

Quante volte capita di avere degli ambienti in casa che si vorrebbero chiudere o separare, ma lo spazio non permette di usare una normale porta a battente? La prima alternativa che viene in mente è quella della porta scorrevole, o a scomparsa, ma non sempre si ha la possibilità di inserirla, né la voglia di intraprendere opere murarie. Che fare allora? Ecco la soluzione: porte a soffietto! Oggi ne esistono di vari modelli, diversi per tipologia, materiale ed estetica: impossibile non trovare quello perfetto per te.

Le porte pieghevoli sono ideali per chiudere piccoli spazi – Foto Interieur e Bathroomcabinet

Diverse esigenze, una sola risposta

Il problema di solito è quello di dover chiudere un piccolo bagno, un ambiente di servizio, un ripostiglio, ma può darsi anche che tu voglia sfruttare una nicchia per creare una dispensa o un armadio a muro. Oppure semplicemente la porta aprendosi andrebbe a sbattere contro un mobile, un calorifero, una finestra. In tutti questi casi, la porta a soffietto a ingombro zero, è la soluzione ideale. Se invece hai una casa su due piani e vorresti posizionare una chiusura in cima alla scala, ma lo spazio è esiguo, il vantaggio della porta pieghevole è che consente di non dover arretrare o spingere per aprirla mentre si è sui gradini. Nessun rischio!

Una porta a libro bianca è perfetta per un elegante armadio a muro in camera – foto Leroy Merlin

Porte a soffietto e a libro

Diamo ora uno sguardo a ciò che c’è in commercio oggi: molto più di quelle brutte porte plasticose, traballanti e rumorose che di sicuro anche tu hai in mente. Le porte che si raccolgono da un lato possono essere di vario tipo. Quelle a soffietto, generalmente in pvc, ma anche in altri materiali leggeri come il bambù sono indicate quando lo spazio è davvero minimo; inoltre possono essere ridotte di dimensioni, sia in larghezza, togliendo uno dei moduli, sia in altezza, tagliandole. Esistono poi le porte a libro, che sono formate da due pannelli che si piegano, appunto, come un libro. Il vantaggio è in questo caso estetico, non discostandosi molto dalla porta a un battente, e nella varietà dei materiali, che può contemplare anche il vetro, l’alluminio e il legno, sia tamburato che grezzo.


Le porte a soffietto e a libro si adattano a ogni stile e ambiente – foto Leroy Merlin

Eleganti, luminose, colorate, versatili

Ora non ti resta che scegliere la porta che più si adatta alla tua casa: per uno stile classico, il bianco con modanature è perfetto, ma ci sono anche tutte le varietà di legno. Dove hai bisogno di luce, sia le porte a libro che quelle a soffietto presentano delle varianti con degli inserti vetrati. Infine, un indubbio e notevole vantaggio di questo tipo di porte è che, scorrendo su dei binari posti a soffitto, possono essere combinate a due o più moduli, creando così delle vere e proprie quinte, perfette per separare degli ambienti solo quando serve.

Vetrate, colorate, fantasia: scegli il modello più adatto alle tue esigenze! – foto Leroy Merlin

Ora non hai davvero più scuse per non scegliere una porta pieghevole! Ma se vuoi vedere altre idee e combinazioni, consulta il Catalogo su porte e finestre. Poi raccontaci cos’hai scelto!

Continua ad esplorare la Community!