Community

Home
Magazine della casa
Rinnovare una parete piastrellata rovinata
Tasteofstyle
Creator digitale
04/11/21-17:00

Rinnovare una parete piastrellata rovinata

Rinnovare una parete piastrellata rovinata

Era diverso tempo che riflettevo su come rinfrescare il bagno della mia casa al lago. Pensavo sarebbe stato complicato eseguire da sola un intero relooking, specialmente visto che le pareti sono piastrellate. Poi, ho deciso di provarci, ho scelto il colore, mi sono rimboccata le maniche e mi sono messa al lavoro. Non vedevo l’ora di condividere con voi il risultato!

Rinnovare una parete piastrellata rovinata - Leroy MerlinRinnovare una parete piastrellata rovinata - Leroy Merlin

I materiali

I materiali - Leroy MerlinI materiali - Leroy Merlin

Step 1: Preparare l'area di lavoro

Quando si fanno dei lavori di questo tipo, la prima cosa da fare è sempre proteggere le superfici circostanti. Per farlo, basta fissare con del nastro il telo protettivo, facendo attenzione a delimitare accuratamente la linea dove terminerà la vernice. In questo modo non sporcherete le aree circostanti e in più vi assicurerete un lavoro preciso.

Step 1: Preparare l'area di lavoro - Leroy MerlinStep 1: Preparare l'area di lavoro - Leroy Merlin

Step 2: Pulire e sgrassare le piastrelle

Una volta preparata l’area di lavoro, ho dovuto sgrassare accuratamente tutte le piastrelle. Ma prima, ho rimosso il saliscendi della doccia per liberare la superficie e ho iniziato a pulire le pareti aiutandomi con un pezzo di carta. Questo passaggio serve per rendere la parete il più possibile “aggrappante”, così la vernice potrà aderire bene. Esistono diversi prodotti sgrassanti specifici per piastrelle, ma potete anche utilizzare del semplice alcool, come ho fatto io. Ho scelto l’alcool perché non necessita di un risciacquo, mentre invece spesso i prodotti sgrassanti lo richiedono.

Step 2: Pulire e sgrassare le piastrelle - Leroy MerlinStep 2: Pulire e sgrassare le piastrelle - Leroy Merlin

Step 3: Stuccare i fori

Il saliscendi della doccia che avevo precedentemente rimosso per agevolare la sgrassatura delle piastrelle ha ovviamente lasciato dei fori. Non volendo riposizionarlo, li ho stuccati uno ad uno con l’aiuto di una spatolina. Anche se volete rimettere il saliscendi della doccia, fate attenzione che non ci siano altre imperfezioni o crepe da stuccare. Una volta fatto, ho dovuto aspettare che lo stucco asciugasse e dopodiché l’ho carteggiato. Si può fare con della carta abrasiva oppure aiutandosi con la spatolina utilizzata per stuccare, come ho fatto io. In entrambi i casi otterrete una superficie perfettamente liscia e pronta per accogliere la vernice.

Step 3: Stuccare i fori - Leroy MerlinStep 3: Stuccare i fori - Leroy Merlin

Step 4: Stendere la vernice

Stuccati e carteggiati i fori, è il momento della parte che preferisco, verniciare! Ho scelto una vernice apposta per piastrelle dai toni chiari ma accesi. Dopo tanto bianco avevo proprio voglia di un relooking bello colorato. Mi raccomando, se anche voi ridipingerete una parete piastrellata, ricordate che la vernice va stesa con molta cura, facendo attenzione a distribuirla in modo omogeneo su tutta la superficie. Vi svelo un trucchetto: io ho utilizzato il rullino per la parete e il pennello per le fughe ed è stato più facile e rapido. Ho dovuto dare due mani per ottenere l'effetto desiderato, ricordate di aspettare sempre che la prima mano sia ben asciutta prima di procedere con la seconda.

Step 4: Stendere la vernice - Leroy MerlinStep 4: Stendere la vernice - Leroy Merlin

Il tocco finale: la carta da parati

Il mio bagno sembra già un altro solo avendo pitturato le pareti. Ma non poteva di certo mancare un tocco di stile in più: la carta da parati. Un elemento decorativo che amo moltissimo, nella mia casa la carta da parati è praticamente ovunque, così ho scelto di applicarla anche in bagno. Per quella che ho scelto è stato necessario prima spalmare la colla direttamente sul muro e poi applicare la carta, facendo attenzione a far coincidere bene il disegno tra un foglio e l’altro. Non preoccupatevi delle eccedenze, potrete rimuoverle facilmente aiutandovi con un taglierino. Per la fantasia ho optato per il floreale, che si sposa benissimo con il colore che ho scelto per la parete. L’ispirazione mi è arrivata dalla natura. Amo i fiori e il contrasto creato dai colori dei petali mi restituisce un senso di pace e purezza ed è anche un modo per portare dentro quello che vedo fuori dalla finestra: natura, natura e natura!

Il tocco finale: la carta da parati - Leroy MerlinIl tocco finale: la carta da parati - Leroy Merlin

Ed ecco qui il mio bagno finito! Cosa ne pensate? Io lo adoro! Se anche voi avete una vecchia parete con le piastrelle da rinnovare lasciatevi ispirare e mettetevi alla prova, con un pizzico di creatività è ancora più bello sperimentare il bricolage!

Il risultato finale - Prima e dopo - Leroy MerlinIl risultato finale - Prima e dopo - Leroy Merlin

Telo di protezione DEXTER PRO 4 X 3 m traslucido
Telo di protezione DEXTER PRO 4 X 3 m traslucido
Rullo per legno, ferro, metallo, pvc DEXTER 180 mm
Rullo per legno, ferro, metallo, pvc DEXTER 180 mm
Pennello Piatto 40 mm per Acqua e solvente DEXTER
Pennello Piatto 40 mm per Acqua e solvente DEXTER
Carta da parati Essentials Florals bianco, 53 cm x 10.05 m
Carta da parati Essentials Florals bianco, 53 cm x 10.05 m