Community

Home
Magazine della casa
6 piante ricadenti per cestini verdi o fioriti
AnnaZorloni
Garden Expert
08/12/18-21:07 (modificato il 05/16/23-08:41)

6 piante ricadenti per cestini verdi o fioriti

Anche un piccolo balcone o terrazzino può ospitare rigogliosi angoli verdi, o anche fioriti, creati con specie a portamento ricadente, coltivate entro cestini (anche detti “basket”, all’inglese) appesi al soffitto. Alcune di queste piante, nella stagione più fredda possono essere coltivate dentro casa, in una posizione ben luminosa del salotto o della cucina, a ricadere da un mobile o da una mensola: renderanno più vivo un angolo spento e triste con le loro foglie.
Senecio rowleyanus, molto decorativa e semplice da coltivare anche in casa! - foto lostinplantopiaSenecio rowleyanus, molto decorativa e semplice da coltivare anche in casa! - foto lostinplantopia

Quali piante scegliere?

Sicuramente dovrai scegliere piante a portamento ricadente, da far crescere entro ciotole o cestini appesi e lasciar ricadere verso il basso, a far bella mostra del loro fogliame. Devono essere specie adatte anche alla coltivazione in casa, alle condizioni climatiche del tuo appartamento. Ricordati di scegliere una posizione luminosa e protetta da eventuali spifferi d’aria o fonti di calore (termosifoni).

Sedum burrito

Questa specie, appartenente alla famiglia delle Crassulaceae, anche detta simpaticamente “coda d’asino”, è una pianta succulenta molto curiosa per la sua forma simpatica. I suoi steli ricadenti sono ricoperti da tante foglioline carnose, a creare un’ordinata cascata verso il basso. Come tutte le specie grasse, questa piantina richiede tanta luce e pochissima acqua, così come le cure di cui ha bisogno, pochissime!
Esuberante e poco esigente, queste sono le caratteristiche della pianta "coda d'asino" - foto  da I Giardini di EllisEsuberante e poco esigente, queste sono le caratteristiche della pianta "coda d'asino" - foto da I Giardini di Ellis

Pothos

Il Pothos, o Scindapsus aureus (famiglia delle Araceae), è un gran classico tra le specie ricadenti da poter coltivare in casa, in qualsiasi angolo anche poco luminoso, questa generosissima pianta sempreverde ti darà molta soddisfazione. Crea una cascata di foglioline cuoriformi, di colore verde o variegate di color crema o giallo. Facile e resistente, bagnala solo all’occorrenza, quando il terriccio si è asciugato.
Il Pothos è una pianta facilissima ed estremamente generosa; tienine una in casa! - foto PixabayIl Pothos è una pianta facilissima ed estremamente generosa; tienine una in casa! - foto Pixabay

Senecio rowleyanus

è una specie appartenente alla famiglia delle Asteraceae: ha l’aspetto di tante lunghe collane di perle verdi che ricadono dal vaso, verso il basso, motivo per cui viene anche detta “Pianta del rosario”. E’ una specie succulenta molto affascinante e di aspetto sicuramente originale! E’ facile da curare, e davvero poco esigente. Sistema anche lei in una posizione ben luminosa e calda, lontana da spifferi d’aria o fonti di calore.
Tante collane di perle compongono il Senecio! - foto CrocusTante collane di perle compongono il Senecio! - foto Crocus

Zebrina pendula

(appartenente alla famiglia delle Commelinaceae) è caratterizzata da splendide foglie ovali e guainanti, lievemente tomentose e molto apprezzate per la loro colorazione viola verdastra, con striature longitudinali. A primavera potremo godere anche della sua fioritura, poco evidente, ma apprezzabile, con fiorellini rosa-porpora. Questa pianta predilige luce velata, filtrante attraverso una tenda, davanti ad una finestra possibilmente esposta a nord.
La Zebrina ha un aspetto molto elegante - foto dell'autriceLa Zebrina ha un aspetto molto elegante - foto dell'autrice

Scindapsus pictus

Il ‘Pothos argentato’ va molto di moda, non solo per la sua bellezza, ma anche per la facilità con cui può essere coltivato in casa, con pochissimo impegno, anche se le condizioni di luce non sono ottimali, proprio come Scindapsus aureus (appartenente alla stessa famiglia delle Araceae). Il Pothos argentato piace molto per l’aspetto delle sue foglie, a forma di cuore, di colore verde scuro con maculature argentate, estremamente decorative. Quelle della varietà ‘Exotica’ sono un pochino più grandi di quelle della specie ‘Argyraeus’: scegli quella che più ti piace. Sapevi che questa pianta ha anche la proprietà di ripulire e purificare l’aria viziata da particelle inquinanti in casa? Un motivo in più per acquistarne una!
Il Pothos argentato è caratterizzato da foglie cuoriformi pennellate d'argento! - foto  da Indoor-House-Plants_PlantingManIl Pothos argentato è caratterizzato da foglie cuoriformi pennellate d'argento! - foto da Indoor-House-Plants_PlantingMan

C_olumnea x banksii_

Questa specie, appartenente alla famiglia delle Gesneriaceae, è dotata di fusticini lunghi fino a 80-90cm, ricadenti verso il basso. Portano foglioline ovali e carnose, di colore verde lucido. Stupendi i suoi fiori, che si formano all’ascella delle foglie da novembre ad aprile: sono fiori bilabiati, di forma allungata e vivacemente colorati di rosso-arancio. Sistemala lontana dai raggi diretti del sole e riparata da correnti o spifferi d’aria.
La Columnea è caratterizzata da una vivacissima fioritura - foto TreesLa Columnea è caratterizzata da una vivacissima fioritura - foto Trees

Come coltivare le piante ricadenti?

Utilizza appositi cestini pensili, cioè vasi da appendere al soffitto, come il vaso Nido Cottage di Lechuza, grazie a catenelle terminanti con un gancio; preferibilmente in materiale plastico, leggero e sicuro al tempo stesso. Sono dotati di un sottovaso necessario per la raccolta dell’acqua drenante. Ne esistono di diversi colori, da scegliere in base al tuo gusto. Potrai anche utilizzare strutture più leggere, create da te, con una rete metallica forgiata ad avvolgere uno strato di juta , feltro, muschio inumidito, o fibra di cocco, o torba (materiali in grado di mantenere bene l’umidità): all’interno sistema la pianta da coltivare con il suo pane di terra. L’impermeabilizzazione, invece, viene ottenuta inserendo internamente un foglio di plastica o di alluminio; in questo modo si evita lo scolo dell’acqua all’esterno. Anche semplici ciotole in materiale plastico o terracotta sono perfette per coltivare queste piantine appoggiate su mensole, librerie o semplicemente su uno sgabello.
Bagna le piante regolarmente, secondo le loro necessità (quelle che ho elencato ne richiedono davvero poca), stando attenti a non esagerare mai con l’acqua, evitando di appesantire troppo il vaso e di far fuoriuscire l’acqua in eccesso dal vaso. Utilizza un annaffiatoio in plastica piccolo e leggero per fare meno fatica.
Un piccolo segreto: se vuoi rendere le piantine più compatte e rigogliose, cima le punte dei loro rametti, con le dita o con una forbice affilata, così da limitarne lo sviluppo in lunghezza e stimolare l’infoltimento della chioma.
Un semplice sgabello è perfetto per appoggiare la tua piantina ricadente! - foto da Pistils NurseryUn semplice sgabello è perfetto per appoggiare la tua piantina ricadente! - foto da Pistils Nursery

Coltivare piante appese presenta alcuni vantaggi:

  • permette di coltivare piante in spazi ridotti, con notevole risparmio di spazio;
  • permette a piante caratterizzate da portamento ricadente di crescere a ricadere verso il basso, mostrandosi in tutta la loro bellezza;
  • permette a questo tipo di piante di essere meglio esposte alla luce.

Se ti piace coltivare piante appese alle pareti, leggi anche “5 piante dalle foglie colorate da appendere in casa”, e se hai bisogno di un consiglio, scrivimi nei commenti qui sotto!

Vaso Nido Cottage in plastica colore nero H 23 x Ø 27
Vaso Nido Cottage in plastica colore marrone H 23 x Ø 27
Continua ad esplorare la Community!