Community

Home / Magazine della casa / Come rasare il prato: 9 consigli utili
AnnaZorloni
Agronoma
23/06/17-15:07 (modificato il 15/04/24-08:34)

Come rasare il prato: 9 consigli utili

Per chi possiede un giardino, uno dei compiti più impegnativi durante la bella stagione è la cura del prato: innaffiarlo, diserbarlo e, soprattutto, mantenerlo sempre ben tagliato. Basta un attimo di distrazione e l’erba prende il sopravvento, crescendo incontrollata e disordinata. Il taglio dell’erba è un’operazione che richiede una certa attenzione e alcuni accorgimenti da seguire per avere un prato sempre sano, privo di malerbe, robusto e lussureggiante. Il taglio del prato permette all’erba di infittirsi e irrobustirsi, ma se viene eseguito nella maniera e nei momenti sbagliati, può determinare alcuni danni. Ecco i 9 consigli d'oro per un prato sempre perfetto:
1 - Taglia l'erba nelle ore più fresche e asciutte
2 - Segui l'andamento delle stagioni
3 - Utilizza attrezzi in buono stato di manutenzione
4 - Scegli gli attrezzi adatti alle tue esigenze
5 - Esegui i tagli in senso alternato
6 - Taglia l'erba alla giusta altezza
7 - Non tagliarla mai troppo bassa
8 - Non aspettare troppo
9 - Pulisci sempre gli attrezzi dopo l'utilizzo
Scopri tutti i segreti per tagliare il prato alla perfezione - foto Pixabay Scopri tutti i segreti per tagliare il prato alla perfezione - foto Pixabay

1 - Taglia l’erba nelle ore più fresche della giornata

Evita di eseguire il taglio dell'erba nelle ore più calde e soleggiate e quando è bagnata, dopo una pioggia. Il taglio del prato deve essere eseguito preferibilmente nelle ore più fresche della giornata, quando l'erba è asciutta, anche per non rovinare le lame del tuo tagliaerba.
Esegui il taglio dell'erba nelle ore più fresche del giorno - foto Leroy Merlin Esegui il taglio dell'erba nelle ore più fresche del giorno - foto Leroy Merlin

2 - Segui l'andamento delle stagioni

In primavera ed estate, cioè nei periodi più caldi e in seguito alla distribuzione di sementi per il rinnovo e agli apporti di concime, l’erba cresce di più: è necessario quindi tagliarla più frequentemente, alle volte anche ogni 10-15 giorni. Poi, dall'autunno in avanti, con l’abbassarsi della temperatura, i tagli andranno ridotti, fino ad interromperli del tutto in inverno, quando l’erba non cresce più.
In primavera i tagli sono più frequenti, poichè l'erba cresce in fretta! - foto Pixabay In primavera i tagli sono più frequenti, poichè l'erba cresce in fretta! - foto Pixabay

3 - Utilizza attrezzi in buono stato di manutenzione

La manutenzione degli attrezzi è importantissima: nelle potature e nel taglio dell'erba, le buone condizioni delle lame è indispensabile per eseguire un buon lavoro. Lame ben affilate sono indispensabili per eseguire un taglio netto senza sfilacciature e strappi. Inoltre devono essere sempre ben pulite, dopo ogni utilizzo. Se sono rovinate, sostituiscile con lame nuove. controlla olio e additivi! Tratta bene i tuoi attrezzi se vuoi che funzionino sempre bene - foto Pixabay Tratta bene i tuoi attrezzi se vuoi che funzionino sempre bene - foto Pixabay

4 - Scegli il tagliaerba più adatto alle tue esigenze

Esistono tanti tipi di tagliaerba e rasaerba, che potrai scegliere in base alle tue esigenze e alla superficie del tuo prato. Se hai superfici limitate di prato da tagliare, puoi scegliere un tagliaerba manuale, altrimenti puoi optare per tagliaerba elettrici, tagliaerba a batterie, tagliaerba a scoppio; per prati facili e uniformi un modernissimo robot rasaerba, mentre per superfici difficili, scegli un trattorino tagliaerba. Se vuoi un consiglio per la scelta del tagliaerba più comodo per voi, leggi la Guida alla scelta del tagliaerba.
Per il prato di casa, prova il comodissimo robot tagliaerba! - foto Pixabay Per il prato di casa, prova il comodissimo robot tagliaerba! - foto Pixabay

5 - Esegui i tagli in senso alternato

Per ottenere un prato rasato alla perfezione, è bene eseguire i tagli in senso alternato, così da seguire il senso di crescita dei fili d'erba e tagliarli tutti in maniera uniforme. Dovendo camminare sull'erba più volte, indossa sempre stivali o scarpe leggere ma sicure!
Per avere un prato perfetto e uniforme, esegui i tagli in maniera alternata - foto Pixabay Per avere un prato perfetto e uniforme, esegui i tagli in maniera alternata - foto Pixabay

6 - Taglia l’erba alla giusta altezza

L'altezza di taglio dell'erba varia in funzione del tipo di erba e della stagione. Vale generalmente la regola di tagliare l’erba non più di un terzo della sua altezza ottimale. Questa può variare, solitamente, dai 6 ai 10cm. Dopo il taglio, esegui un passaggio con il rastrello leggero per prato per eliminare residui di erba tagliata e buttali nella cassetta del compostaggio.
L'altezza di taglio dell'erba è un aspetto da valutare con attenzione - foto Pixabay L'altezza di taglio dell'erba è un aspetto da valutare con attenzione - foto Pixabay

7 - Non eseguire il taglio troppo basso

L’erba tagliata troppo bassa e rada risulta essere più debole, ha poca forza per svilupparsi, è più suscettibile all’attacco di malattie e insetti e lascia più spazio alla crescita e allo sviluppo delle erbe infestanti. E’ sempre preferibile mantenere l’erba un pochino più alta (all’altezza massima consentita) soprattutto nei periodi più caldi: in questo modo l’erba sviluppa un apparato radicale più profondo in grado di raggiungere l’acqua nel terreno più in profondità, inoltre ombreggia meglio il terreno ostacolando la perdita di acqua per evaporazione e non lascia spazio allo sviluppo delle erbacce infestanti.
Il taglio del prato è importante per avere un manto perfettoIl taglio del prato è importante per avere un manto perfetto

8 - Non lasciare che l’erba cresca troppo

Non aspettare troppo tempo prima di tagliare il prato. Quando l'erba è troppo alta, infatti, risulta più difficile da tagliare, anche perchè, col calpestìo, si appiattisce troppo.
Prati trascurati sono più difficili da tagliare! - foto Pixabay Prati trascurati sono più difficili da tagliare! - foto Pixabay

9 - Pulisci sempre gli attrezzi dopo l'utilizzo

Alla fine del lavoro, esegui sempre una pulizia accurata dei tuoi attrezzi, prima di riporli nella casetta degli attrezzi. Elimina i residui di erba tagliata e terra. Pulisci bene le lame e affilale se è necessario. Estrai la benzina e l'olio residuo con il kit di estrazione se credi di non dover utilizzare il tagliaerba per un lungo periodo. La manutenzione degli attrezzi di lavoro è essenziale!
Ripulisci sempre gli attrezzi da tutti i residui di erba dopo l'uso - foto Pixabay Ripulisci sempre gli attrezzi da tutti i residui di erba dopo l'uso - foto Pixabay

Segui questi consigli, e otterrai un manto erboso da fare invidia... sfata un falso mito: l’erba del vicino non è sempre quella più verde! Se hai bisogno di altri consigli, scrivimi nei commenti, oppure rivolgiti all'esperto Mastro Giardiniere; è facile, basta iscriversi gratuitamente alla Community di Leroy Merlin!
Enta a far parte della Community di Leroy Merlin: il Mastro Giardiniere risponderà a tutti i tuoi dubbi di giardinaggio! Enta a far parte della Community di Leroy Merlin: il Mastro Giardiniere risponderà a tutti i tuoi dubbi di giardinaggio!

Tagliaerba a batteria a spinta WORX WG779E 40V L 34 cm, 2 batterie incluse
Leroy Merlin
Robot tagliaerba NAVIMOW SEGWAY Navimow i105E batteria litio (li-ion) 220 V Lunghezza di taglio 18 cm
Leroy Merlin
Decespugliatore a scoppio Maori 33 cm³
Leroy Merlin
Tagliaerba a benzina Rasaerba semovente BALEX BX46SQ 146 cm³ L 45.7 cm
Continua ad esplorare la Community!