Community

Home
Magazine della casa
Come realizzare un isolamento a cappotto fai da te
RafaelMaffina
Community Lover
25/11/19-15:55 (modificato il 15/01/24-09:58)

Come realizzare un isolamento a cappotto fai da te

Isolare una casa sia sotto il profilo acustico che termico è indispensabile per vivere al meglio, con tutto il comfort necessario, stando anche attenti all'ambiente e a evitare gli sprechi di energia che possono pesare sulla bolletta. Per questo è importante dotare la casa di un sistema di coibentazione impeccabile. Con il cappotto interno fai da te si può realizzare un isolamento eccellente combattendo così i nemici che minacciano la comodità della vita domestica, quindi rumore, caldo e freddo. Per creare un cappotto interno, che ti aiuti a tenere sotto controllo la temperatura in casa, è necessario rispettare determinati parametri, usare materiali giusti e adottare tecnologie al passo con i tempi, coniugando esigenze con budget a disposizione.
Si tratta di una soluzione semplice che però prevede alcuni dettagli necessari da conoscere prima di iniziare i lavori:

  1. Come si realizza un cappotto termico.
  2. I vantaggi del sughero.
  3. Il materiale più adatto per la tua casa.


Come fare un cappotto interno fai da te

Come si realizza un cappotto termico

Per realizzare il cappotto interno, quindi, bisogna realizzare un adeguato isolamento che si ottiene applicando all’interno delle pareti o del tetto degli appositi pannelli isolanti. Di solito quelli usati per questo tipo di progetto sono di dimensioni più piccole dei pannelli isolanti utilizzati per il cappotto termico esterno, motivo per cui occupano meno spazio, riuscendo a offrire comunque un sistema di isolamento molto efficace.
Capire come posare il cappotto termico è semplice. I passaggi per la sua posa sono pochi e abbastanza semplici da mettere in pratica. Per prima cosa si effettua la pulizia dell’intonaco, poi si fissa la tipologia che si è scelta di montanti, verticali di alluminio o di legno, per poi procedere alla posa vera e propria dei pannelli isolanti. Lo step successivo è la stesura del doppio strato di cartongesso seguito dalla finitura.
Solitamente si ricorre al cappotto interno fai da te, quando si vive in un condominio o quando ci sono comunque regolamenti che rendono difficile effettuare i lavori per l’isolamento termico esterno. In questo caso infatti, non servono ponteggi o permessi, ma si effettua la posa direttamente dall'interno della casa.


Pannelli isolanti per il cappotto interno - Idea Leroy Merlin

I vantaggi del sughero

Per la posa del cappotto interno i materiali possono essere diversi, ma una tipologia molto utilizzata per la coibentazione è quella del sughero per un isolamento termico fai da te efficace e rapido. Il cappotto interno in sughero, infatti, assicura una velocità di posa ottimale e una riduzione della transmittanza termica superiore al 50%.
Si tratta di un materiale compatto e resistente grazie alla sua "natura". Ricavato, infatti, dalla corteccia della quercia, il sughero è formato dalla suberina, insieme di cellule di resina impermeabile che lo rende ideale per essere utilizzato in questi progetti di isolamento termico interno.


I migliori materiali per il cappotto interno sono il sughero e il cartongesso

I materiali più adatti per la tua casa

I pannelli isolanti in eps, detti anche pannelli in polistirene, sono i più utilizzati per la realizzazione di sistemi di isolamento a cappotto, soprattutto esterno, perché avvolgono l’edificio in un guscio protettivo che difende dal freddo, e impedisce la dispersione del calore dall’interno, mantenendo così una temperatura costante dentro casa. Ma quando si tratta di creare un cappotto interno fai da te, di solito ci si orienta verso altri materiali come il sughero, che assicura un’efficiente riduzione dei ponti termici e il relativo rischio di formazione di condensa e di muffa. È possibile anche posare dei pannelli isolanti in schiuma poliuretanica che permettono di realizzare una coibentazione interna limitando in modo rilevante la formazione di condensa interstiziale. Le alternative naturali ai pannelli isolanti in eps e alla schiuma poliuretanica, sono il cappotto interno in sughero di cui si è già parlato e i pannelli isolanti in fibra di legno. La fibra di legno, ottenuta dagli scarti della lavorazione del materiale, è molto usata in bioedilizia perché è naturale (se non trattata con colle spacili o additivi), perfettamente traspirabile e almeno un po' più economica del sughero.


Pannelli isolanti in schiuma poliuretanica per l'isolamento - Ispirazione Leroy Merlin

Hai domande o dubbi sui sistemi di isolamento e ancora non sai cosa scegliere per migliorare l’efficienza energetica della tua casa? Scrivi alla Community per trovare le risposte che cerchi e condividere idee utili.

Cappotto interno fai da te: come si realizza
Leroy Merlin
Pannello isolante Aeroproof bianco L 1.4 x H 0.72 mt
CLIMAPOR
Pannello isolante in polistirene CLIMAPOR XPS 1 x 0.5 m, Sp 7 mm
FIBROTECH
Pannello murale 3D decorativo fonoassorbente FIBROTECH rovere oliato L 244 x H 60 cm, spessore 22 mm
FIBROTECH
Pannello murale 3D decorativo fonoassorbente FIBROTECH noce L 244 x H 60 cm, spessore 22 mm
Continua ad esplorare la Community!