Community

Home
Magazine della casa
Consigli efficaci per pulire il forno
MaraLocatelli
Giovane promessa
25/02/22-14:09 (modificato)

Consigli efficaci per pulire il forno

Anche per voi pulire il forno incrostato è un po’ come andare dal dentista? Un compito tutt’altro che attraente, insomma, ma che forse non è così terribile come sembra. L’importante è farlo regolarmente senza perdere tempo con le ricette pseudo naturali che in realtà non sono affatto eco friendly. Con i giusti prodotti per pulire il forno e il metodo adeguato, imparare come pulire il forno e smettere di fare fatica non è una missione impossibile.
Come pulire il forno e sgrassare il vetro senza inquinare l'ambiente - seventhgeneration

Tu sai ogni quanto e come pulire il forno?

Cominciamo col dire che è fondamentale pulire il forno con regolarità. Ogni quanto bisogna farlo? Molto dipende dalla frequenza di utilizzo. Se vuoi conservare a lungo il tuo forno nuovo, puoi pulirlo ogni volta che lo usi. Oppure, se lo accendi raramente e soprattutto solo per cuocere pane e ricette non unte, ti basta una passata rapida quando è ancora tiepido per pulire anche il vetro del forno. Altrimenti una buona regola è strofinarlo a dovere ogni tre mesi. Diciamo che dopo una decina di utilizzi è sempre bene munirsi di pazienza e di prodotti per pulire il forno.
A scanso di equivoci comunque, si fa in fretta a capire quando non si può più rimandare questo compito,i segnali rivelatori che è arrivato il momento di pulire il forno incrostato sono tre:
-quando accendi il forno senti un cattivo odore significa che all’interno c’è una patina di sporco o di grasso che emana odore;
-se sul fondo ci sono residui e grasso anche sul vetro del forno è necessario pulire con decisione;
-attenzione anche se esce del fumo, significa che ci sono residui che bruciano: pulisci immediatamente.
Questi segnali indicano che è il momento di cambiare prodotti per pulire il forno - Idea Leroy Merlin

I prodotti per pulire il forno che non puliscono e inquinano

Ti dico subito che pulire il forno con bicarbonato non serve. Il bicarbonato non ha alcun potere sgrassante ed è privo di efficacia pure contro il calcare. Si tratta di fatti, non di opinioni, motivati dalle caratteristiche chimiche di questo sale. Quando ti dicono che il sistema migliore per pulire il forno incrostato con prodotti naturali che non inquinano è usare una miscela di acqua, bicarbonato di sodio e aceto, ti danno informazioni errate.
Pulire il forno con bicarbonato e aceto non solo è inutile, ma è anche nocivo per l’ambiente. Certo, l’aceto è un prodotto che abbiamo tutti in casa, e può essere efficace per sciogliere il calcare negli elettrodomestici, così come per rimuoverlo dai capelli dopo lo shampoo, ma sai che impatto ha sull’ambiente? Pessimo.
Pensa che per neutralizzare gli effetti di un 1% di acido acetico sugli organismi acquatici servono 1667 litri di acqua. Per capire la differenza, basta fare un paragone con l’acido citrico (proveniente dal limone), per il quale bastano 31,3 litri di acqua. Se poi consideri che un litro di aceto contiene solo il 6 per cento di acido acetico, per avere lo stesso effetto anticalcare dell’acido citrico servono quantità di gran lunga superiori. Cosa che, tra produzione di bottiglie riciclaggio e trasporto, ha notevoli effetti sull’ambiente.
Un'ultima considerazione prima di decidere di pulire il vetro del forno o l’interno con l’aceto, va fatta sulleproprietà corrosive dell’acido acetico che, a differenza dell’acido citrico, è capace di diffondere nell’acqua grandi quantità di metalli, come il nichel.
Ricette e soluzioni naturali per pulire il forno incrostato - Ispirazione Leroy Merlin

Come pulire il forno incrostato con soluzioni naturali

Se cerchi una ricetta naturale per realizzare i prodotti per pulire il forno, ti suggerisco questa. Prendi un nebulizzatore di plastica e riempilo con 500 ml di acqua, quindi aggiungi 80 g di carbonato di sodio, da non confondere con il bicarbonato di sodio, e infine versa 100 g di detersivo per piatti concentrato. Se fa troppa schiuma, puoi anche ridurre un pochino la quantità di detersivo.
Un’altra alternativa ai tradizionali prodotti per pulire il forno incrostato di grasso è il limone. Quando vedi che l’interno del forno, dopo un po’ di utilizzi ha bisogno di una sgrassata, usa senza timore il limone. Prendine tre o quattro, e spremi il succo in una casseruola pirex, non di metallo, adatta alla cottura in forno e inseriscila all'interno. Accendi il forno per 45 minuti a 200 gradi. Quando spegni il forno, apri lo sportello e lascia raffreddare quanto basta per poter pulire con un panno senza scottarti. Stendi a terra degli stracci per evitare che il pavimento si sporchi o si macchi e passa il panno umido su tutte le superfici interne, strofinando bene gli angoli per rimuovere tutto il grasso.
Conviene pulire il vetro del forno ogni volta che si cucina - Ispirazione Leroy Merlin

Spero di averti aiutato a risolvere l'eterno dilemma su come pulire il forno in maniera efficace. Se hai dubbi o ti servono dei consigli, scrivimi nei commenti.

Continua ad esplorare la Community!