Community

Home
Cucina
Pubblica su Cucina
@GianfryGarageVlog
Rivelazione
ha pubblicato una foto su Gallery casa e giardino
18/03/23-22:53

Ho riciclato una bobina in legno e l'ho trasformata in isola con mobile bar annesso...

mara.savastano_4019
16/03/23-11:49
Buongiorno, Se ho una cucina acquistata altrove è possibile farsi fare il top su misura? Occorre prendere appuntamento? Ho provato dal sito ma mi dà continui errori. Grazie
ValeriaBonatti
Architetto
Redazione
ha scritto un articolo su Magazine della casa
03/03/23-12:20

Il 2023 è cominciato e tutti abbiamo voglia di guardare al nuovo anno con positività. Quale modo migliore se non cambiando qualcosa nel nostro look, magari nelle abitudini e portando un cambiamento anche in casa? In fondo, quello domestico è un ambiente che, con lo smart working, viviamo molto più di prima, anche durante la settimana. E gli spazi si sono trasformati di conseguenza. Vediamo insieme allora in che modo potrai arredare la tua nuova cucina, con le tendenze di stile 2023, i colori e i materiali più trendy!

Intramontabile bianco e nero per la cucina 2023, un unico ambiente con living e terrazzo – Leroy Merlin

Spazi funzionali e raffinati, che si aprono verso l’esterno

Già negli anni scorsi, la cucina aveva trovato una nuova connotazione all’interno della casa, aprendosi verso il soggiorno e diventando un ambiente multifunzionale, un luogo dove cucinare e intanto lavorare o seguire i bambini, le notizie o chiacchierare, da condividere quindi con tutta la famiglia e con gli amici. Ecco allora come sarà sempre più la cucina del 2023: uno spazio aperto sul soggiorno e integrato con esso, ma allo stesso tempo separato con soluzioni adatte ad ogni esigenza e gusto. Se vuoi vederne qualcuna leggi anche l’articolo “6 soluzioni per arredare una cucina aperta sul living“. Nella cucina del 2023, tutto deve essere pratico, a portata di mano, organizzato, pulito, ma al contempo leggero, raffinato e distensivo. Ecco la vera novità di quest’anno: la cucina, in un tutt’uno col living, crea una continuità con l’esterno dando la possibilità alla vista di spaziare in cerca di un contatto con la luce, il cielo, la natura.

Spazi condivisi in una cucina pratica e accogliente – Leroy Merlin

Materiali di tendenza per la cucina del prossimo anno

Superfici lineari, organizzate, facili da pulire. I materiali dovranno rispecchiare queste caratteristiche insieme, praticità e raffinatezza, modernità e calore, senza dimenticare l’ecosostenibilità. Ciò che infatti contraddistingue le cucine 2023 è la commistione di materiali diversi, accostati in armonia per soddisfare le nuove esigenze. Acciaio, pietra e corian (o pietra acrilica) e l’intramontabile grès porcellanato garantiscono superfici resistenti e facili da igienizzare, mentre il legno porta una nota più morbida e calda.
Un esempio ne è questa cucina in stile Industrial Boho, in cui il grigio effetto cemento della cucina Amsterdam e il nero degli accessori e dei serramenti vengono mitigati dal legno del tavolo e dal pavimento chiaro; la sedia in acciaio Oxford diventa bianca e con la seduta in legno, mentre il color terra della parete riscalda l’intero ambiente con una nota di sole, proprio intorno alla finestra che apre la cucina verso l’esterno.

Materiali diversi, uniti per una cucina funzionale, calda e raffinata – Leroy Merlin

Novità colori per le cucine 2023

Ci sono colori che per le cucine sono intramontabili, come il bianco e nero. Soprattutto ora che la cucina è spesso aperta sul soggiorno,i colori neutri permettono a questo ambiente di integrarsi più facilmente con il resto del living.
Il desiderio di raffinatezza e praticità del 2023 continua a proporre, insieme agli altri materiali, le finiture metalliche che, lucide o opache che siano, danno un tocco di preziosità a cucine minimal anche nei colori. Si aggiunge però quest’anno una tendenza a rendere morbida qualunque tonalità scelta per la cucina, aggiungendo o scegliendo i colori legati alla natura, come le tonalità più rilassanti del verde, o quelli caldi che riprendono le sfumature della terra, tipiche dello stile Boho. Compaiono quindi pareti o elementi nei toni che vanno dall’arancio al beige, dal colore Pantone 2023 Viva Magenta, al rosa cipria. Nella cucina della foto, accessori in rame aggiungono un leggero luccichio, mentre materiali naturali come il legno e la rafia del lampadario, insieme alle piante, mantengono il collegamento con la natura e l’esterno. Ad ogni modo, dal momento che ciò che conta di più è che l’intero ambiente sia piacevole per te e la tua famiglia che lo vivete, via libera a qualsiasi colore, blu compreso, che è più che mai di moda anche quest’anno. L’importante è mantenere, tra living, cucina e terrazzo, dei rimandi stilistici e cromatici, così da percepire continuità tra gli spazi. Cuscini, stampe, tappeti, mensole e oggetti, tutto può servire per creare armonia ed omogeneità.

Un tocco cromatico e di stile rende speciale la cucina di tendenza – Leroy Merlin

L’irrinunciabile tendenza per la cucina 2023: luce e domotica

In questi scenari semplici, raffinati e multitasking, la luce gioca un ruolo fondamentale perché ogni funzione in cucina, compreso il lavoro, deve godere della giusta illuminazione, quindi sì a punti luce sotto pensile, faretti e comode lampade con attacco, da spostare all’occorrenza. Ma ciò che non deve assolutamente mancare è un lampadario a sospensione importante, grande o multiplo, luccicante, di effetto, come il Truro in rame o il Lancelot oro, oppure come una cappa di design a luce integrata. E ovviamente tutto, non solo i punti luce, ma anche gli elettrodomestici, il wi fi, la climatizzazione, la musica deve essere connesso ad un assistente vocale come Alexa o Google mini che ci permetta di gestire ogni necessità comodamente e velocemente dalla nostra nuova cucina!

Luci importanti e domotica nella cucina 2022 – Leroy Merlin

Ora che conosci le tendenze della cucina 2023, sei pronto a progettare nuovi spazi! Vuoi una mano? Usa il nostro configuratore cucine che ti permette di realizzare un progetto scegliendo gli elementi direttamente dal catalogo e poi vederlo in 3D. Buon lavoro!

Sedia da giardino senza cuscino Oxford in acciaio con seduta in legno bianco
Lampadario Natura Summer bianco in metallo, D. 63 cm, NOVECENTO
Lui
Rivelazione
02/03/23-20:00

Certamente si.

Set tavolo e sedie Soho in legno per 6 persone, giallo / dorato
Giovanni Pietro.D'ADDONA_65006028
Rivelazione
02/03/23-16:18

Buongiorno,
Vorei un appuntamento online per un progetto e preventivo di una cucina per la nostra casa di montagna.
Grazie
Lidiana D'Addona

GiulioM
Redazione
ha scritto un articolo su Magazine della casa
27/02/23-13:54

Hai una cucina in muratura e non sai come chiudere nicchie e vani senza ricorrere alle classiche ante? Questo è un problema che si manifesta anche quando si dispone di una cucina tradizionale, composta da mobili e scaffali aperti. Si tratta di spazi certamente utili per riporre pentole e utensili, ma che è bene tenere al riparo da polvere e sguardi curiosi. Le tendine sono una valida alternativa alle ante richiudibili perché permettono di donare un aspetto tutto nuovo alla cucina, a costi contenuti e con tempi di realizzazione piuttosto rapidi. Scopriamo perché le cucine con tendine al posto della ante sono un’ottima soluzione e passiamo in rassegna alcune idee da cui trarre ispirazione in base allo stile dell’arredamento.

Le tendine sono una valida alternativa alle ante richiudibili - Corporate

Perché le cucine con tendine al posto delle ante sono un’ottima idea

Chiudere i mobili della cucina con le tende è un’ottima idea per chi è alla ricerca di una soluzione creativa, economica e versatile. Preferire le tende alle ante, infatti, ti permette di chiudere vani aperti in modo non definitivo e sempre trasformabile. Se un giorno dovessi decidere di rinnovare il look della cucina o dovessi stancarti del colore o della fantasia delle tende, sarà sufficiente sostituirle con delle tende nuove. Potrai cambiare stile tutte le volte che vorrai! In termini di budget, questa soluzione si rivela certamente più economica rispetto alla sostituzione delle ante.
Le tende, inoltre, hanno un grande potere decorativo. Puoi scegliere tra un’infinità di motivi e colori per personalizzare la stanza e donarle un carattere unico. Il consiglio è puntare sui tessuti perché riscaldano l’atmosfera e rendono la cucina un luogo estremamente accogliente. In ogni caso, la raccomandazione è scegliere le tendine che si abbinano meglio al resto dell’arredamento, così da ottenere un risultato finale armonioso ed equilibrato.
Da non sottovalutare anche il fatto che le cucine con tendine al posto delle ante permettono di guadagnare spazio prezioso. Un’anta classica, infatti, per essere aperta ha bisogno di circa 80 cm di spazio. Le tende si rivelano la soluzione perfetta se la metratura che hai a disposizione è piuttosto ridotta e hai bisogno di tenere il passaggio libero dagli ingombri. Le tendine al posto delle ante, infine, sono vantaggiose perché sono facili da montare e non richiedono particolari attenzioni in termini di pulizia e manutenzione.

Tessuti, colori e motivi

I motivi, i tessuti e i colori tra cui puoi scegliere sono numerosi. Le cucine con tendine al posto delle ante, infatti, si adattano alla perfezione a tutti gli stili di arredamento. A fare la differenza sono le caratteristiche del tessuto, la fantasia, la tonalità e i decori. La guida “Come scegliere le tende giuste per la casa” può esserti d’ispirazione per trasformare e completare la decorazione della tua stanza. Per quanto riguarda i tessuti, le tende in lino o in cotone sono perfette per donare alla stanza un senso di spazio e leggerezza. Molto gettonati sono anche i tessuti traslucidi che assicurano un effetto “vedo-non vedo”, lasciando intravedere ciò che c’è all’interno dei mobili, e i tessuti opachi, che mimetizzano perfettamente il contenuto dei vani.
Se desideri donare un tocco di movimento alla cucina, il consiglio è optare per delle tendine morbide. Per quanto riguarda i colori e i motivi, puoi scegliere tra tinta unita e fantasia. Le tende a fantasia sono una scelta azzardata, soprattutto se decorate con motivi eccentrici. Se armonizzate rispetto al contesto in cui sono inserite, però, contribuiscono a caratterizzare lo stile della cucina, diventando quasi le protagoniste della stanza. L’importante è mantenere un certo equilibrio tra gli elementi decorativi della cucina, senza sovraccaricarla, per non perdere la sensazione di accoglienza che solitamente si ricerca in questo ambiente della casa.
Che la tua scelta ricada su tendine a tinta unita o su tendine a fantasia, presta attenzione alla scelta dei colori. Quelli chiari, come il bianco, donano luminosità alla stanza e si adattano con eleganza a tutti i tipi di mobili e complementi d’arredo. Se, invece, sei un amante dei colori decisi, nulla ti vieta di optare per delle tendine più vivaci e allegre o di colore scuro. L’imperativo di massima è non eccedere perché basta poco per trasformare la cucina in un luogo confusionario.

Tendine a tinta unita dalle tonalità chiare - Casa Pini IG

Qualche idea di stile

Chiudi i mobili a vista con delle tendine ricche di balze dal gusto vintage. Se si abbinano all’arredamento della stanza, anche quelle decorate con fantasie floreali sono perfette. Per evocare un’atmosfera d’altri tempi, come quella rustica o tipica delle trattorie tradizionali, chiudi i vani aperti della cucina con delle tendine a quadretti bianchi e rossi. Puoi trovare altre ispirazioni in stile shabby chic, nell’articolo “Tutto quello che non può mancare in una cucina in perfetto stile shabby chic”. In alternativa, le tende ricavate da sacchi di tela grezza, come quelli del caffè, sono perfette per le cucine in stile rustico e si adattano anche ai contesti più contemporanei. Via libera a tessuti di juta o canapa! Per una cucina d’ispirazione più romantica, le tendine con trame (come quelle del merletto) sono l’ideale. Per le case al mare, le cucine con tendine al posto della ante realizzate con stuoie in paglia sono molto caratteristiche perché spiritose, economiche e adatte al contesto in cui sono inserite.

Tessuti naturali per le tendine - Corporate

Coprire tutti i mobili oppure no?

Quando si arredano cucine con tendine al posto delle ante, uno degli interrogativi su cui aleggiano più dubbi riguarda l’estensione della copertura. È preferibile coprire con le tende tutti i mobili della cucina o solo quelli a vista? Dipende dal tuo gusto personale. Estendendo la copertura con le tende lungo tutta la cucina, otterrai un risultato più uniforme. Se opti per questa soluzione, tieni a mente che non dovrai per forza tenere le tende tutte chiuse: l’ideale è lasciarne aperta qualcuna, così da rivelare in parte gli scaffali.

Un consiglio per rendere la composizione più sofisticata è schermare le aperture con delle modanature. Installa le tende subito dietro e otterrai un effetto più elegante. Non dimenticare, infine, di scegliere i bastoni giusti, abbinando i colori con il resto dell’arredamento. Un suggerimento? Scegli bastoni che richiamino, nei materiali e nei colori, i pomelli o le maniglie dei mobili su cui sono installate le tende.

Coprire con le tendine solo alcuni vani - Bela Gebara Arquitetura IG

Non ti resta che scegliere la soluzione che più si adatta al tuo gusto e allo stile dell’arredamento! Come avrai notato, puoi letteralmente sbizzarrirti in fatto di colori, tessuti e motivi. Adottando gli accorgimenti giusti, basterà davvero per donare alla tua cucina un aspetto unico. Se hai bisogno di un consiglio o hai domande da fare, lascia un commento: sono qui per aiutarti.