Community

Home
Magazine della casa
Consigli per curare e coltivare il Viburno Palla di Neve
AnnaZorloni
Garden Expert
06/04/20-06:59 (modificato)

Consigli per curare e coltivare il Viburno Palla di Neve

Vorresti una pianta super elegante da poter coltivare in un grosso vaso sul tuo terrazzo? Scegli_Viburnum_ opulus, arbusto appartenente alla famiglia delle Caprifoliaceae, si ricopre di grandi infiorescenze sferiche composte da tanti piccoli fiorellini bianchi… per questo motivo viene chiamato comunemente Viburno “Palla di Neve”.

Viburnum opulus è un cespuglio che può raggiungere dimensioni notevoli se non viene potato nella maniera corretta - foto PixabayViburnum opulus è un cespuglio che può raggiungere dimensioni notevoli se non viene potato nella maniera corretta - foto PixabayViburno Palla di Neve è una pianta decidua, cioè che perde le sue foglie durante la stagione invernale. Le sue foglie sono di forma simile a quelle dell’acero, ovvero trilobate. Sono di colore verde scuro per tutta la stagione vegetativa, finchè, a inizio autunno, iniziano ad arrossire, prima di cadere e spogliare il cespuglio. A primavera inoltrata si ricopre di fiori inizialmente verdi quindi bianco candido, riuniti in infiorescenze larghe fino a 10cm, che rimangono aperti fino a inizio estate. E’ questo il periodo in cui questa pianta mostra la sua massima bellezza.

Le candide infiorescenze di Viburnum opulus sembrano delle palle di neve! - foto PixabayLe candide infiorescenze di Viburnum opulus sembrano delle palle di neve! - foto Pixabay

In seguito alla fioritura si sviluppano altrettanto splendide bacche di colore rosso vivo (gialle nella varietà ‘Xanthocarpum’), a sostituire i fiori.

Tonde e brillanti bacche rosse compaiono a fioritura terminata - foto PixabayTonde e brillanti bacche rosse compaiono a fioritura terminata - foto Pixabay

Viburnum opulus varietà ‘Roseum’ è il cespuglio ideale per abbellire angoli del giardino, o aiuole, o a creare siepi divisorie, o anche coltivato da solo in mezzo al prato, da vero protagonista del giardino. E’ una specie molto vigorosa, che può raggiungere i 4m di altezza se non viene contenuta: se preferisci un cespuglio più compatto e a crescita lenta, scegli la varietà ‘Compactum’, che si mantiene entro il metro e mezzo di altezza. Potrai coltivarla anche sul terrazzo, entro un vaso di grosse dimensioni, io ti consiglio un classico vaso festonato in terracotta, robusto ma allo stesso tempo elegante, come la fioritura di Viburnum opulus.

Viburnum opulus è facile da coltivare in giardino ma anche in vaso - foto PixabayViburnum opulus è facile da coltivare in giardino ma anche in vaso - foto Pixabay

Consigli per la coltivazione e cura:

Il Viburno Palla di Neve è piuttosto facile da coltivare.

Esposizione. Scegli una posizione semiombreggiata per coltivare il tuo Viburno: questa pianta preferisce ambienti freschi e piuttosto ombreggiati invece che esposti al sole diretto.

Terreno. Utilizza un normale terriccio di tipo universale per la sua coltivazione, sia in vaso che in piena terra: in quest’ultimo caso, scava la buca d’impianto e miscela il terriccio con la terra già presente per renderla più morbida e accogliente per la tua pianta. Se lo coltivi in vaso, ricordati di porre sul fondo uno strato di materiale drenante, costituito da palline di argilla espansa o anche da semplici cocci rotti: il drenaggio è indispensabile per avere una pianta sana e vigorosa!

Come si bagna? Innaffia la pianta regolarmente, controllando sempre le condizioni del terreno, che deve essere leggermente umido ma non troppo zuppo: ti consiglio di bagnare quando vedi che il terreno si sta asciugando, verificando di volta in volta in base all’andamento climatico.

Come si concima? Nutrila a inizio primavera, fornendo un concime granulare a lento rilascio, che rilascerà gradualmente gli elementi nutritivi al terreno. Potrai ripetere la concimazione nel corso dell’estate.

Potala nella maniera corretta! Per mantenere la pianta nella forma voluta, in ordine e contenuta, esegui la potatura subito dopo la fioritura, non prima! Se la esegui prima rischi di perdere tutta la sua splendida fioritura, poiché questa specie fiorisce sui rami che si sono formati la stagione precedente. Raccorcia tutti i rami che hanno fiorito utilizzando una cesoia dalle lame ben pulite e affilate. La potatura, oltre che a mantenere in ordine la forma della pianta, fa sì che si infoltisca sviluppando nuovi rametti laterali, e rimanga bella compatta, evitando che i rami si allunghino troppo e rimangano spogli.

Sono sicura che ti innamorerai della bellezza di questa pianta, generosa e raffinata come poche.

Continua ad esplorare la Community!