Community

Home
Magazine della casa
Cosa piantare a dicembre e quali lavori fare nell’orto
Claudia M
Redazione
14/11-09:18 (modificato)

Cosa piantare a dicembre e quali lavori fare nell’orto

Dicembre segna il passaggio dalla stagione autunnale alla stagione invernale. Se è vero che questo periodo dell’anno limita le possibilità di semina a causa delle temperature rigide, è altrettanto vero che l’orto non riposa mai. Non puoi trascurarlo, specialmente se desideri ottenere un buon raccolto nei mesi successivi. A dicembre è tempo per preparare il terreno ad accogliere le semine future, nonché per scegliere quali varietà coltivare e per raccogliere i frutti prima delle gelate. Scopriamo insieme cosa piantare a dicembre e quali lavori fare nell’orto durante questo periodo dell’anno.

I lavori da fare nell’orto a dicembre - Corporate

Cosa piantare a dicembre?

Nel mese di dicembre, soprattutto nelle regioni del nord Italia dove le gelate si rivelano fatali per le piantine appena nate, non c’è molto da seminare. Se vivi in una zona particolarmente fredda, dove le temperature scendono spesso sotto lo zero, metti da parte la coltivazione e inizia a preparare il tuo orto per la fine dell’inverno.
Nonostante le possibilità di semina, in questo periodo dell’anno, siano limitate, ci sono alcuni ortaggi coraggiosi che puoi coltivare perché sopportano discretamente le temperature rigide. Cosa piantare a dicembre? In questo mese, puoi seminare: aglio, carote, cicoria, cipolle, asparagi, melanzane, piselli, lattuga, prezzemolo, rape, ravanelli, scalogno, spinaci e radicchio.

La semina protetta

Se vivi in una regione dove il clima è mite, puoi tranquillamente seminare in piena terra. Se, invece, c’è il rischio che le gelate rovinino i germogli delle piantine, ti consiglio di effettuare le semine in semenzaio. Procurati dei cassoni oppure dei tunnel in cui sistemare le sementi, così che possano svilupparsi senza problemi e protette dal gelo. Contenitori di recupero, anche in plastica, sono perfetti: l’importante è bucherellarli sul fondo. Ricordati che, se l’intenzione è seminare/trapiantare in vaso, i contenitori di terracotta sono da preferire perché permettono alle piantine di soffrire il meno possibile.

Seminare nell’orto durante la stagione invernale - Corporate

I lavori da fare nell’orto

Come avrai avuto modo di intuire, dicembre non è il mese ideale per seminare nell’orto. Se le temperature della zona in cui vivi sono troppo rigide o, più semplicemente, vuoi darti da fare e continuare a prenderti cura del tuo spazio all’aperto, sappi che ci sono molti lavori di cui puoi occuparti per prenderti cura del tuo orto anche in questo periodo dell’anno.

La pacciamatura

La pacciamatura non è un lavoro esclusivamente estivo e non serve solo per ridurre il consumo idrico. In inverno, infatti, la pacciamatura dell’orto si rivela particolarmente importante per due motivi: protegge il terreno e svolge una preziosa azione fertilizzante. Le abbondanti piogge del periodo autunnale, il freddo e la neve possono penetrare nel terreno, causare la formazione di ristagni e renderlo duro, poco fertile e troppo bagnato. La pacciamatura invernale serve proprio a proteggere il terreno e a tenerlo al caldo, senza soffocarlo e rallentando il flusso dell’acqua.
Una soluzione facile ed efficace per proteggere le piante e farle crescere al meglio è ricoprire il terreno intorno alle radici con materiali naturali, secchi e leggeri, come la paglia, che permette all’acqua di filtrare nel sottosuolo. In alternativa, puoi utilizzare foglie, erba, pezzi di corteccia e scarti dell’orto. Insomma, tutto ciò che di organico c’è all’interno del tuo giardino. Attenzione: non esagerare, crea uno strato leggero e ricordati di aggiungere nuovi strati di pacciamatura man mano che quelli vecchi si decompongono. In alternativa alla pacciamatura organica, puoi optare per un telo di protezione per pacciamatura. Vuoi saperne di più? Leggi la guida “Come scegliere teli per la pacciamatura e la protezione delle piante”.

La concimazione del terreno

Un altro lavoro da fare nell’orto a dicembre è la concimazione del terreno. La condizione indispensabile affinché questa operazione abbia successo è che la terra non sia troppo gelata. Se vivi in una zona dove la temperatura è mite, lavora il terreno e concimalo, così che l’orto sia pronto ad accogliere le semine e i trapianti in primavera. Per la concimazione invernale ti consiglio l’utilizzo di fertilizzanti organici, come compost e letame maturo. Per interrarli, aiutati con una vanga: l’ideale per rendere il terreno più permeabile e arioso. La guida “Come scegliere il concime” può esserti utile per individuare la soluzione più adatta al tuo terreno e alle piante che hai scelto di coltivare.

La raccolta

In base a quello che avrai seminato nei mesi precedenti e all’arrivo delle gelate, la raccolta dei frutti potrà essere più o meno ricca. L’orto, in questo periodo dell’anno, potrà offrirti: cachi, agrumi (arance, pompelmi, mandarini), olive, bietole, carciofi, cavoli, scarola, finocchi, indivia, spinaci, cicoria, carote, rafano e cavolfiori.
Dicembre è anche il mese del cavolo nero toscano e della verza, particolarmenti resistenti alle temperature rigide: ti consiglio di attende la prima gelata prima di raccogliere i frutti, così che possano essere nelle loro condizioni migliori. Difatti, si dice che le gelate migliorino il sapore di questi ortaggi e rendano le foglie più croccanti. Puoi raccogliere anche verdure estive a lunga conservazione, che hanno un buon tempo di conservazione, come aglio, patate, cipolle, zucca e scalogno. Per quanto riguarda le piante aromatiche, quelle sempre disponibili, nonostante il freddo, sono il timo, la salvia e il rosmarino.

Manutenzione degli attrezzi e lettura di formazione

È indubbio che, a dicembre, i lavori da fare nell’orto non occuperanno tanto del tuo tempo libero. Un consiglio? Approfitta della mole di lavoro ridotta per dedicarti ad altre attività, come la manutenzione degli attrezzi. Verifica che tutto funzioni correttamente e, in caso di guasti, provvedi a risolvere il problema. Fai un check-up degli attrezzi a motore, come la motosega e il decespugliatore: ti tornerà molto utile per i mesi futuri, quando dovrai utilizzarli a pieno regime.
Se hai un capanno degli attrezzi, puoi decidere di riorganizzarlo, così da avere tutto perfettamente in ordine quando i lavori da fare nell’orto si intensificheranno. Dicembre è anche un mese utile per imparare. Impiega il tempo che hai a disposizione per leggere un buon libro sulla coltivazione dell’orto, formarti e apprendere cose nuove che ti torneranno utili in futuro.

La manutenzione delle piante con specifici attrezzi - Corporate

Adesso che sai cosa piantare a dicembre, quali lavori fare nell’orto e come sfruttare il tempo a disposizione per prenderti cura del tuo spazio all’aperto, mettiti subito all’opera. Con le giuste accortezze, potrai godere di un raccolto meraviglioso! Se qualche passaggio non ti è chiaro o hai domande da fare, lascia un commento: sarò felice di aiutarti.