Community

Home
Magazine della casa
Cucina senza pensili: più luce e meno ingombro
GiulioM
Redazione
23/09-12:41 (modificato)

Cucina senza pensili: più luce e meno ingombro

Stai ristrutturando o progettando la cucina e sei alla ricerca di una soluzione che possa aiutarti a rendere l’ambiente luminoso e arioso? Preferire alle colonne, alle basi e agli armadietti sospesi delle cucine tradizionali, una soluzione senza pensili è l’ideale, soprattutto se hai poco spazio a disposizione. Vediamo in quali casi realizzare una cucina senza pensili è un’ottima idea, scopriamo quali sono le possibili soluzioni alle criticità che ruotano intorno a questa tendenza che sta spopolando nel mondo dell’interior design e passiamo in rassegna alcune idee da cui trarre ispirazione per mettere a punto un progetto in linea rispetto alle caratteristiche della stanza e al risultato finale che si desidera ottenere.

Cucina senza pensili: perché sì

Che la tua intenzione sia quella di realizzare un ambiente in stile moderno, contemporaneo o industriale oppure in stile country o shabby chic, la cucina senza pensili è una soluzione attuale che si adatta alla perfezione ad ogni tipo di progetto. Di norma associata ad uno stile moderno e ad ambienti in cui regna l’essenzialità, infatti, la cucina senza pensili è perfetta anche all’interno di spazi arredati in stile classico e tradizionale. Ad esempio, se lo stile che hai scelto per l’arredamento è vintage, una cucina senza pensili è la scelta più azzeccata perché ti consente di sostituire gli armadietti sospesi con mensole, credenze, carrellini o armadi che contribuiscono a donare più carattere alla stanza.
È una soluzione consigliata soprattutto in caso di spazi ridotti, open space e ambienti che presentano una serie di vincoli strutturali (come finestre o tetti spioventi). Più nello specifico, realizzare una cucina senza pensili conviene perché:

  • è più delicata rispetto ad una cucina tradizionale: contribuisce a rendere la stanza visivamente più ampia, luminosa e ariosa. Questo fattore ti permette di optare per una palette cromatica scura. Inoltre, l’assenza di pensili e di ombre sui fuochi e sul piano di lavoro assicura maggiori possibilità di scelta per quanto riguarda l’illuminazione;
  • è perfetta per le stanze di piccole dimensioni: optare per una cucina senza pensili significa alleggerire le pareti. Se la stanza che hai a disposizione è di dimensioni modeste, questa soluzione è l’ideale per non appesantirla, oltre che per avere tutto sempre a portata di mano, senza la necessità di raggiungere armadietti disposti troppo in alto;
  • è l’ideale in caso di vincoli strutturali: se nella stanza è presente un soffitto irregolare e spiovente oppure una finestra, una nicchia o una parete in cartongesso che rende difficile la progettazione di una cucina tradizionale e non hai la possibilità di optare per dei moduli su misura, la soluzione senza pensili è la scelta migliore.

Infine, realizzare una cucina senza pensili si rivela un’idea vincente perché permette di personalizzare in modo più deciso la parete che si trova alle sue spalle. Sei libero di dare sfogo alla fantasia e alla creatività. Un suggerimento? Piastrelle eccentriche o una carta da parati dai motivi particolari. Anche le innovative piastrelle in gres effetto carta da parati sono perfette. Il rivestimento, in assenza di pensili che lo nascondono, diventerà il protagonista della stanza e sarà in grado di attirare su di sé tutta l’attenzione!

Criticità e possibili soluzioni per una cucina senza pensili

Lo scetticismo che ruota attorno alla realizzazione di una cucina senza pensili si scontra con una vasta gamma di soluzioni che dimostrano come questa tendenza sia un’ottima idea in molte occasioni. La cucina senza pensili non ti convince perché hai paura di non avere spazio a sufficienza in cui riporre tutto l’occorrente per la preparazione e il consumo dei pasti? La soluzione è optare per basi e piani di lavoro più profondi e capienti. Ricordati, inoltre, che puoi sostituire i pensili con delle credenze e delle mensole portaoggetti. Perché, poi, non sfruttare il muro libero per creare una parete verde di piante aromatiche? L’effetto scenografico è assicurato e il tuo palato te ne sarà grato!
Non puoi rinunciare allo scolapiatti sopra il lavello e non hai la più pallida idea di dove posizionare la cappa? Puoi optare per uno scolapiatti da appoggio o per un tappetino in silicone da sistemare sopra il piano di lavoro e da utilizzare all’occorrenza. Per quanto riguarda la cappa, giungono in tuo soccorso soluzioni moderne e tecnologiche: puoi optare per una cappa da piano, per una cappa da incasso nel soffitto oppure per una cappa a vista da installare sulla parete.

Idee per una cucina senza pensili in base al layout

Oggi, tutte le cucine componibili possono essere realizzate senza pensili, indipendentemente dal layout di riferimento. Adottando qualche piccolo accorgimento, infatti, è possibile ottenere il risultato desiderato e creare una cucina non solo bella da vedere, ma anche funzionale. Ecco alcune idee da cui puoi trarre ispirazione per realizzare una cucina senza pensili lineare, con isola/penisola o angolare dotata di ogni comfort.

Cucina lineare senza pensili

La tua cucina è stretta e lunga oppure destinata ad ospitare anche la zona soggiorno e lo spazio a disposizione è modesto? Una cucina lineare senza pensili è l’ideale per sistemare tutti gli elementi su un’unica parete e non appesantire la stanza. Un’ottima idea è realizzare una cucina lineare senza pensili doppia, sviluppata su due pareti contrapposte. L’ideale per disporre di spazio a volontà e lasciare i fornelli e il piano di lavoro completamente sgombri e ordinati, senza moduli appesi.

Cucina con isola/penisola senza pensili

Il problema della capienza ti preoccupa e lo spazio da sfruttare non manca? Opta per una cucina con isola o penisola senza pensili. L’assenza dei pensili, infatti, può essere compensata dalla presenza dell’isola/penisola, che oltre ad ospitare il piano cottura può essere organizzata in cassetti o ripiani. Questo ti permetterà di avere a disposizione molto spazio extra in cui riporre tutto ciò che desideri tenere a portata di mano.

Cucina angolare senza pensili

Se il layout a cui stai pensando per la tua cucina è angolare, le soluzioni che puoi adottare in assenza dei pensili sono numerose. Un’ottima idea è optare per un’angolatura realizzata di sole basi: in questo modo, la cucina sarà bassa e sviluppata lungo due pareti. In alternativa, puoi installare i pensili solo su un lato della cucina angolare, lasciando l’altro lato completamente libero.

Ti ho convinto a realizzare una cucina senza pensili? Metti a punto il progetto, tenendo conto delle caratteristiche dello spazio che hai a disposizione, delle tue esigenze economiche e del risultato finale che desideri ottenere. Se hai domande da fare o soluzioni da proporre, lascia un commento: sarò felice di risponderti.