Community

Home
Magazine della casa
La lavatrice in cucina: dove sistemarla in base alle dimensio
Samuele.M
Redazione
23/09-11:01

La lavatrice in cucina: dove sistemarla in base alle dimensioni

La tua casa è piccola e non sai dove sistemare la lavatrice? Non sempre si ha la possibilità di ricavare una stanza da adibire a lavanderia oppure un secondo in cui sistemare l’elettrodomestico. Se questo è il tuo caso e sei costretto a sacrificare altre stanze della casa, come la cucina, non preoccuparti: adottando gli accorgimenti giusti e prestando molta attenzione alle dimensioni della lavatrice, potrai ottenere un risultato finale soddisfacente, sia in termini di resa estetica che di ottimizzazione degli spazi.

Lavatrice: le dimensioni più diffuse

Il fattore che gioca un ruolo determinante quando si sceglie di inserire la lavatrice in cucina è la dimensione, soprattutto se l’intenzione è quella di nasconderla alla vista. Le dimensioni tra cui è possibile scegliere sono numerose. Le lavatrici di dimensione standard sono le più diffuse e misurano 60 cm sui lati e 90 cm di altezza. Generalmente, sono a carica frontale. Anche le lavatrici di dimensione standard a carica dall’alto hanno una profondità di circa 60 cm.
Se la lavatrice è destinata ad occupare spazi molto ristretti, l’ideale è optare per un modello slim. Le dimensioni di una lavatrice slim corrispondono ad una profondità che varia dai 35 ai 45 cm. Esistono elettrodomestici anche più piccoli e compatti, ma generalmente difficili da reperire in commercio. Le lavatrici grandi ed extra large sono adatte alle famiglie molto numerose, nonché alle famiglie che effettuano lavaggi frequenti nell’arco di una giornata o della settimana. Questi modelli sono molto ingombranti e possono arrivare ad avere un carico massimo di circa 10-11 kg.

Sistemare la lavatrice in cucina

In bagno proprio non c’è spazio e l’unico posto in cui puoi sistemare l’elettrodomestico è la cucina? Adottando gli accorgimenti giusti e prestando attenzione alle dimensioni della lavatrice, non rovinare la visione d’insieme sarà un gioco da ragazzi. Scopriamo insieme quali sono le soluzioni migliori per inserire la lavatrice in cucina senza influire negativamente sull’arredamento, sia che tu scelga di nasconderla sia che tu scelga di tenerla a vista.

Come nascondere la lavatrice in cucina

Inserire la lavatrice in cucina, nascondendola, è una scelta che porta con sé numerosi vantaggi. Innanzitutto, camuffare la lavatrice, magari sfruttando nicchie e vani già presenti all’interno della stanza, significa sfruttare in modo funzionale lo spazio libero che si ha a disposizione. In secondo luogo, se la lavatrice è nascosta alla vista, anche gli antiestetici tubi/fili lo saranno.
Lo svantaggio principale risiede nel fatto che proprio i tubi, i fili e i giunti di fognatura saranno sì nascosti, ma difficili da raggiungere all’occorrenza perché posizionati all’interno, dietro l’elettrodomestico. In caso di emergenza, perdite o interventi di riparazione, potresti riscontrare qualche difficoltà.
Per nascondere l’elettrodomestico senza commettere errori il punto di partenza è prestare attenzione alle dimensioni della lavatrice. Il consiglio è acquistarne una che abbia una profondità ridotta e sfruttare le parti inferiori delle dispense o delle credenze della cucina come contenitore. Se opti per questa soluzione, in fase di progettazione presta molta attenzione a tutti gli elementi tecnici, così da avere la certezza che la lavatrice entri nello scomparto che hai individuato.
Se all’interno della stanza è presente una penisola o un’isola, un’ottima idea è optare per una lavatrice slim e sfruttare il bancone per inserire l’elettrodomestico al suo interno. In alternativa, nascondi la lavatrice in un mobile appositamente progettato per accoglierla. Questa soluzione è la più adatta se sotto il piano di lavoro ci sono spazi liberi. In questo modo, avrai la certezza di collocare la lavatrice all’interno di un spazio adeguato alle sue dimensioni. Se ben progettato, inoltre, il mobile riuscirà a garantire un eccellente isolamento termico e ad assorbire il rumore dell’elettrodomestico durante il funzionamento.

Il limite di nascondere la lavatrice all’interno di un mobile appositamente creato è la corrispondenza tra la sua capienza e le dimensioni della lavatrice. Se, infatti, per qualsiasi ragione, la tua lavatrice dovesse guastarsi, sarai costretto ad acquistare un modello delle stesse dimensioni, se desideri collocare l’elettrodomestico all’interno dello stesso spazio. Naturalmente, se la lavatrice da sostituire è di dimensioni standard e ne acquisti un’altra dello stesso tipo, questo problema non sussiste.
Se lo spazio te lo consente, e oltre alla lavatrice hai la necessità di trovare un posto anche all’asciugatrice, opta per un mobile a colonna. Potrai impilare i due elettrodomestici e nasconderli all’interno di un unico mobile. Fai attenzione sempre che ci sia un margine di tolleranza tra le dimensioni della lavatrice e dell’asciugatrice e le dimensioni del mobile.
Ti stai chiedendo se puoi impilare lavatrice e asciugatrice di dimensioni diverse? Dipende. La lavatrice deve avere una profondità maggiore o uguale all’asciugatrice. Quest’ultima, se molto più grande della lavatrice, non può essere impilata, perché durante la centrifuga cadrebbe. Ricordati che non è possibile sistemare la lavatrice sopra l’asciugatrice perché la prima è più pesante e la centrifuga la farebbe cadere.

Lasciare la lavatrice a vista: perché no?

Se non vuoi o non puoi nascondere la lavatrice in cucina, l’unica opzione possibile è lasciarla a vista. Optare per questa soluzione non deve scoraggiarti perché con gli accorgimenti giusti non dovrai rinunciare allo stile e non sarai costretto a sacrificare l’estetica dell’arredamento. Il consiglio è optare per una lavatrice di ultima generazione, che addirittura potrà aiutarti a dare un tocco di originalità in più alla stanza! In commercio, infatti, esistono modelli estremamente belli, che oltre ad essere rinomati per le loro indubbie qualità estetiche, sono anche silenziosi ed ecologici.
Se la soluzione freestanding non ti convince, desideri nascondere alla vista i tubi e i fili e hai a disposizione una nicchia oppure hai la possibilità di ricavarne una, sfruttala per sistemare la lavatrice. Se nella stanza non sono presenti nicchie, ma c’è uno spazio libero sotto il piano di lavoro, sistema lì la lavatrice, senza applicare un pannello per coprirla. In questo modo la lascerai a vista. Ancora una volta, il consiglio è optare per un modello moderno ed elegante, così che l’elettrodomestico non stoni e non crei confusione all’interno della stanza.

Che tu scelga di nascondere lavatrice in cucina oppure tenerla a vista, il consiglio è evitare di mettere in azione l’elettrodomestico durante i pasti, così che tu non debba estrarre il bucato pulito e profumato durante la cottura dei cibi. Le soluzioni che ti ho proposto sono solo alcune delle alternative possibili. Se hai altre idee, condividile con gli utenti della Community lasciando un commento.