Community

Home
Magazine della casa
Quali documenti servono per vendere casa?
RafaelMaffina
Giovane promessa
30/08/22-10:25 (modificato)

Quali documenti servono per vendere casa?

Il mercato immobiliare tra un’oscillazione e l’altra vive comunque un interessante momento di fermento. Questo potrebbe essere dunque l’occasione buona per trasformare rapidamente il tuo immobile in denaro. Prima di cominciare tutto il percorso è importante avere chiaro in mente quali sono i documenti necessari per vendere casa. Ti conviene fare subito un controllo di quello che hai e quello che magari dovrai procurarti perché se certi atti e certificazioni si recuperano in fretta, magari per altre serve del tempo in più. Invece per non farsi scappare il cliente è sempre meglio avere già pronti tutti i documenti per vendere casa.

Quali documenti per vendere casa ereditata o comprata?

Prima di approfondire l'argomento di quali documenti servono per vendere casa partiamo dal più importante: il rogito.
Per non farti trovare impreparato quando l’agenzia immobiliare, l'acquirente, la banca o il notaio ti chiederanno tutti gli atti per procedere alla compravendita, procurati l'ultimo rogito.
Senza questo doumento che accompagna un'abitazione in ogni suo passaggio di proprietà, non si può fare nulla. Il rogito è l’atto principale tra i documenti necessari per vendere casa perché ne attesta la proprietà.
A volte accade che il rogito non si trovi più. Succede soprattuto quando si cerca tra i vecchi documenti per vendere una casa ereditata. La soluzione rapida al problema è chiederlo direttamente al notaio che ha seguito il precedente acquisto della casa.
Se il notaio non c'è più o non si riesce a rintracciare, si può fare richiesta di copia dell’atto presso l’archivio notarile di competenza.

  • A proposito di documenti per vendere casa ereditata, ricordati che serve anche la dichiarazione di successione. Si tratta del documento che attesta il trasferimento della casa agli eredi e certifica le tasse dovute.
  • Serve poi anche l’atto di accettazione dell’eredità, con cui gli eredi accettano formalmente il bene immobiliare. L’accettazione di eredità può essere espressa, quindi, con atto formale redatto davanti a un notaio o al pubblico ufficiale. Oppure può essere una scrittura privata, autenticata. Per la trascrizione dell’accettazione di eredità dovrai recuperare anche il certificato di morte e la dichiarazione di successione.
    Ricorda che questi documenti sono necessari per vendere una casa ereditata. E, visti i tempi lunghi per metterli insieme se mancano, comincia a recuperare questi prima di passare ai successivi.

    Procurati per tempo questi documenti per vendere casa ereditata senza intoppi

Tutti i documenti necessari per vendere casa subito

Ovviamente tra i documenti necessari per vendere casa servono quelli personali che attestano l'identità del proprietario e quindi munisciti di:
Carta di identità e codice fiscale,
Certificato che attesta lo stato civile,
Permesso di soggiorno, se il venditore è extracomunitario
.

Tra gli altri documenti di natura economica, facilmente reperibili, servono l’atto di mutuo, se ce n’è uno in corso o se si è chiuso, la visura ipotecaria, rilasciata dall’Agenzia delle Entrate per certificare che l’immobile non si gravato da ipoteca, pignoramento o decreto ingiuntivo.

  • Tra i documenti per vendere casa è bene inserire anche il regolamento di condominio, l’ultimo verbale di assemblea, il preventivo e il consuntivo delle spese firmato. Questi sono documenti necessari anche quando vuoi vendere una casa ereditata.
  • Come dicevamo prima, il Rogito o Atto di compravendita dell’immobile è il documento indispensabile per vendere casa: redatto dal notaio certifica l’identità dei contraenti, il prezzo di vendita e la modalità di pagamento.
  • Un altro dei documenti necessari per vendere casa è la planimetria con visura catastale. Controlla subito di averla e accertati che sia conforme con l’abitazione. Questa planimetria archiviata presso il catasto deve rispecchiare lo stato attuale dell’abitazione che intendi vendere. Se nel corso degli anni sono stati effettuati lavori che hanno modificato il numero delle stanze, variate dimensioni o altezza e questi interventi non sono stati riportati al Catasto, bisogna sanare la posizione prima di poter mettere l’immobile sul mercato.

    Tra i documenti necessari per vendere casa serve la planimetria che richiedi al catasto

Quali documenti servono per vendere casa senza irregolarità

Oltre a quelli elencati, tra i documenti per vendere casa ereditata o acquistata direttamente sono indispensabili alcune certificazioni che attestano la conformità, dell’abitazione e dei suoi impianti, alle norme di legge vigenti.

  • Devi presentare la Certificazione energetica o Ape, un documento che ha la validità di 10 anni. Se non ce l’hai o è scaduto, puoi chiamare un tecnico abilitato che dopo un sopralluogo lo redige e lo registra presso il Catasto Energetico Regionale.
  • Dovrai anche recuperare il Permesso di costruire, autorizzazione concessa dal Comune e che fino al 2001 si chiamava Concessione Edilizia e recuperare anche il Certificato di abitabilità, rilasciato dal Comune.
  • Anche se non sono documenti strettamente necessari per vendere casa senza irregolarità, è sempre meglio avere anche i Certificati di conformità degli impianti rilasciati di volta in volta dalle aziende che hanno installato l’impianto elettrico, termico e idraulico conforme alla legge.

Scrivici se hai bisogno di un consiglio, hai qualche dubbio e vuoi un suggerimento per mettere in regola il tuo immobile così da ottenere tutti i documenti necessari per vendere casa subito.

Continua ad esplorare la Community!