Community

Home / Magazine della casa / Il bagno sostenibile in stile minimalista
SerenaGiuditta
Novizio 👋
07/16/20-10:30 (modificato)

Il bagno sostenibile in stile minimalista

Il bagno è tra le stanze più importanti della casa: lo stile minimalista ci aiuta a coniugare estetica e funzionalità anche negli ambienti più piccoli. Il bagno rappresenta una delle stanze della casa dove possiamo dedicarci al nostro benessere. Ma se vogliamo farlo in modo attento e sostenibile, basterà considerare la **quantità di spazio che usiamo **e come gestiamo i consumi. Bagno minimal - Leroy Merlin Bagno minimal - Leroy Merlin

I colori del bagno

Lo stile minimalista si distingue poiché vuole pochissimi colori (due, al massimo tre), forme regolari e dettagli dalle linee eleganti. Scegliamo, quindi, colori neutri e materiali naturali, per le superfici di parete e pavimento. Per la scelta delle vernici per le pareti, sono sempre consigliate quelle ecologiche, poiché consentono una migliore qualità della vita della casa e degli abitanti, in termini di qualità dell’aria indoor. Colori chiari, come snow white o grigio granit , con colori a contrasto come hamptons blue o grigio smoke faranno risaltare gli arredi dai dettagli metallici.Doccia walk-in Leroy Merlin Doccia walk-in Leroy Merlin

Illuminare i punti giusti

Lo stile minimalista vuole piccoli interventi puntuali e rigorosi: scelti i materiali e i colori con cui arredare il bagno sostenibile, procediamo ad illuminarlo nel modo corretto. Dobbiamo dimenticare lampade e lampadari vistosi: l'illuminazione smart è quella perfetta per il bagno in stile minimal. Possiamo optare per le intramontabili strisce led che corrono lungo le superfici che desideriamo valorizzare, ma rimanendo invisibili in termini di ingombro; oppure per dei faretti led metallici neri oppure bianchi purchè monocromatici.Illuminazione con strisce led per ridurre i consumi - Leroy Merlin Illuminazione con strisce led per ridurre i consumi - Leroy Merlin

Vasca vs doccia

Nell’ottica della sostenibilità ambientale, i consumi energetici della vasca risultano inaccettabili. A confronto la doccia, se utilizzata in modo oculato, può portare la vera rivoluzione sui consumi della nostra casa. Possiamo, infatti, considerare la possibilità di trasformare la vasca in doccia: in una normale doccia di 5 minuti si consumano 25 litri, in una particolarmente lunga di 10 minuti 50 litri. Per un bagno in vasca servono ben 80 litri, ragion per cui la doccia risulta in genere preferibile per chi ha a cuore il risparmio energetico. Consigliata, quindi, una una cabina doccia dal design regolare a pianta rettangolare oppure una doccia con parete angolare per recuperare spazio .

Doccia walk in - Leroy Merlin Doccia walk in - Leroy Merlin

Hai trovato l’ispirazione che cercavi? Per qualsiasi dubbio o domanda scrivimi nei commenti, ti risponderò svelandoti altri consigli per risparmiare sui consumi energetici.

Specchio con illuminazione integrata bagno rettangolare Easy L 60 x H 70 cm SENSEA
Continua ad esplorare la Community!