Community

Home
Magazine della casa
Mettere a dimora le piantine nell'orto
AnnaZorloni
Garden Expert
13/04/17-07:02 (modificato)

Mettere a dimora le piantine nell'orto

Una volta preparato il terreno dell'orto, è il momento di mettere a dimora le piantine di ortaggi che, in breve tempo e con le giuste cure, si svilupperanno e inizieranno a produrre verdure e ortaggi appetitosi che potrai raccogliere e gustare per tutta l'estate. Sai come si mettono a dimora le piantine nell’orto? Quali sono i passaggi da seguire? Ecco qui di seguito cosa devi fare per mettere a dimora un piccolo orto familiare di facile gestione e impegno limitato.
Come procedere alla messa a dimora delle piantine nell'orto? Rimboccati le maniche, indossa i guanti e afferra la paletta! - foto Pixabay
Come procedere alla messa a dimora delle piantine nell'orto? Rimboccati le maniche, indossa i guanti e afferra la paletta! - foto Pixabay

Scegli gli ortaggi che fanno al caso tuo!

Non tutte le specie di ortaggi sono adatte alle condizioni climatiche in cui ti trovi: scegli quelle giuste se vuoi ottenere il miglior risultato. Considera l’esposizione richiesta da ogni specie; è fondamentale per ottenere un orto produttivo! La maggior parte degli ortaggi estivi necessita di sole per crescere, anche se alcuni preferiscono posizioni a mezz’ombra, come le insalate, ad esempio, e le verdure più tenere.
La messa a dimora è un lavoro che va fatto con precisione, meglio a mano - foto Pixabay
La messa a dimora è un lavoro che va fatto con precisione, meglio a mano - foto Pixabay

Programma il tuo orto!

Non procedere a caso: fai un calcolo preciso delle piante che puoi coltivare nel tuo orto, in base allo spazio che hai a disposizione e allo sviluppo che ogni pianta potrà raggiungere con la crescita. E' fondamentale! Considera il tipo di sviluppo e il portamento di ogni pianta che acquisti: queste considerazioni sono molto importanti per calcolare la distanza d’impianto tra una pianta e l’altra e non ritrovarti tra un mese con una selva di piante troppo fitte tra loro. Angurie, meloni e zucche, ad esempio, si allungheranno per metri ricoprendo un ampio spazio di terreno... Prepara uno schema indicativo delle parcelle in cui vuoi suddividere il tuo orto, e fai un rapido calcolo di quali e quante piantine puoi mettere a dimora. Potrai, dunque, recarti al reparto giardinaggio e acquistare le piantine che ti sono necessarie.
Metti a dimora piantine già sviluppate. nel tuo orto - foto Pixabay
Metti a dimora piantine già sviluppate. nel tuo orto - foto Pixabay

Procurati tutto il materiale necessario per fare l'orto

Una volta definiti gli spazi e gli ortaggi che vorrai coltivare, procurati tutto il materiale di cui hai bisogno per non ritrovarti impreparato al momento del bisogno. Molte piante da orto hanno bisogno di essere sostenute durante la loro crescita. I pomodori avranno bisogno di essere sostenuti con tutori sufficientemente alti e solidi: procurati delle canne alle quali legare le piante man mano che crescono. Procurati anche legacci appositi per orto: ti serviranno per legare le piantine ai tutori man mano che crescono subito dopo la loro messa a dimora. I cetrioli e i fagioli rampicanti richiedono molto spazio e dovranno essere sorretti con reti apposite sulle quali si aggrapperanno man mano che crescono.
Le piante di zucchina richiedono più spazio per crescere: dedica ad ogni pianta la giusta superficie - foto dell'autrice
Le piante di zucchina richiedono più spazio per crescere: dedica ad ogni pianta la giusta superficie - foto dell'autrice

Procedi con la messa a dimora delle piantine

Non indispensabile, ma molto utile, è la pacciamatura: io te la consiglio vivamente! Dunque, come prima cosa, stendi un telo pacciamante sul terreno già lavorato e concimato, fissandolo al suolo con picchetti. E' molto utile per mantenere il suolo privo da erbe infestanti; aiuta, inoltre a mantenere un buon livello di umidità della terra sottostante, soprattutto nel caldo e torrido periodo estivo. Scegli teli pacciamanti quadrettati; ti aiuteranno a disporre le singole piantine con più precisione. Con un taglierino affilato incidi una “X” nel telo in corrispondenza della posizione in cui vuoi mettere la piantina. Alza leggermente i lembi e con un trapiantatoio scava la buca sufficiente ad accogliere il pane radicale della pianta e l’eventuale tutore o canna (il buco deve essere poco più grande del vasetto che la contiene). Inserisci la piantina svasata e l’eventuale tutore; colma il buco con ulteriore terriccio, premi ai bordi, chiudi i lembi del telo attorno alla piantina.
Coltiva le piantine su teli pacciamanti, non dovrai faticare ad eliminare le malerbe! - foto dell'autrice
Coltiva le piantine su teli pacciamanti, non dovrai faticare ad eliminare le malerbe! - foto dell'autrice

Allestisci un impianto d'irrigazione nel tuo orto

Un impianto d’irrigazione goccia a goccia ti aiuterà a fare meno fatica evitandoti l'impegno di bagnare giornalmente ogni piantina del tuo orto. E’ semplice da allestire (leggi "come installare un irrigatore a goccia") e comodo per gestire le bagnature di ogni singola piantina anche in tua assenza. Esistono tubi preforati o da forare, da disporre in prossimità di ogni piantina in modo da convogliare le gocce di acqua ad ognuna, senza sprechi.
Installa un impianto d'irrigazione goccia a goccia - foto dell'autrice
Installa un impianto d'irrigazione goccia a goccia - foto dell'autrice

Ora, il tuo orto è pronto per affrontare la stagione produttiva! Curalo con puntualità e costanza, e godi dei suoi prodotti genuini e saporiti! Se hai bisogno di altri consigli, chiedimeli qui sotto!

Continua ad esplorare la Community!