Community

Home
Magazine della casa
Orto: semine e trapianti di aprile
AnnaZorloni
Garden Expert
02/04/19-06:23 (modificato)

Orto: semine e trapianti di aprile

La stagione vegetativa è ufficialmente iniziata! L’orto inizia a produrre frutti… ma se non abbiamo seminato o messo a dimora le piantine, sarà difficile raccogliere! Siamo comunque ancora perfettamente in tempo: rimbocchiamoci le maniche, indossiamo i guanti e diamoci da fare. Il terreno è già pronto; l’abbiamo lavorato e concimato a fine inverno, proprio per essere il più accogliente possibile, con la terra fertile e morbida, proprio quello che ci vuole per far crescere bene le piantine e dare loro forza e nutrimento necessari a produrre frutti in quantità e di qualità elevata. A proposito, se vuoi sapere come procedere, leggi “Orto: cosa seminare a marzo”. Ecco quello che possiamo seminare nell'orto ad Aprile... Aprile è il mese in cui ci si deve dedicare ai trapianti se si vuole raccogliere ortaggi!Aprile è il mese in cui ci si deve dedicare ai trapianti se si vuole raccogliere ortaggi!

Semine e trapianti in orto

Se a marzo hai già provveduto a seminare qualche ortaggio sotto tunnel, sicuramente le prime piantine sono germogliate. Devi provvedere a diradarle se sono cresciute troppo fitte. Ormai le temperature si sono alzate a valori sufficienti alle giovani piantine per vivere tranquillamente all’aria aperta senza soffrire il freddo: togli quindi le coperture in tnt; la loro permanenza potrebbe essere dannosa, poiché con il calore si forma troppa condensa internamente, con il rischio di sviluppo di marciumi. Dirada i semenzali se sono cresciuti troppo fitti: ogni piantina ha bisogno di spazio per crescere robusta! - foto PixabayDirada i semenzali se sono cresciuti troppo fitti: ogni piantina ha bisogno di spazio per crescere robusta! - foto Pixabay

Potrai prelevare qualche piantina già ben sviluppata e trapiantarla in un’altra zona dell’orto, spaziando ogni piantina l’una dall’altra giusto lo spazio sufficiente al suo sviluppo.
Gli ortaggi più comuni che puoi trapiantare in questo mese sono: pomodori, peperoni, melanzane, zucchini, meloni, cetrioli, anguria, cipolle, lattuga, sedano, fragole. Tanti altri potrai trovarli e sceglierli in un vivaio, cosa aspetti? Le piantine più sviluppate possono essere trasferite in piena terra!Le piantine più sviluppate possono essere trasferite in piena terra!

Se hai tante piantine nate da seme, fai come me: mettine qualcuna in un vasetto singolo e regalalo alle amiche anche loro appassionate di orto. E’ bello scambiarsi i semenzali, scoprendo, magari varietà diverse, originali: pomodorini gialli o neri, bietoline rosse, zucchette ornamentali… ognuna di noi ha selezionato negli anni semi di varietà particolari, magari diffuse solo localmente. Per fare questi piccoli doni, utilizza vasetti colorati, come il vaso Capri Orchidea di diversi colori, in plastica, o la fioriera Porto fucsia. Se ti avanzano delle piantine, crea vasetti colorati da regalare alle amiche: sarà sicuramente un regalo apprezzato! - foto PixabaySe ti avanzano delle piantine, crea vasetti colorati da regalare alle amiche: sarà sicuramente un regalo apprezzato! - foto Pixabay

Mettere in terra le piantine: come si fa?

Se non hai eseguito la semina a marzo, potrai sempre acquistare piantine già sviluppate di svariati ortaggi: nel reparto giardinaggio troverai piantine da orto di tantissime varietà e ogni anno ne vengono selezionate di nuove. Segui il mio consiglio: non abbandonare le solite varietà di pomodoro, zucchine e altri ortaggi che metti nell’orto ogni anno e che ogni anno ti danno tante soddisfazioni, ma sperimenta anche altre varietà, nuove, strane, che non hai mai provato! Per mettere a dimora le nuove piantine, aiutati con un trapiantatore in acciaio e una paletta: il lavoro ti risulterà sicuramente più facile e meno faticoso.
Con questi attrezzi scava una buchetta per ogni piantina, sufficiente ad accogliere il suo apparato radicale. Considera sempre lo sviluppo della pianta e le dimensioni che raggiungerà quando sarà adulta, così da calcolare le distanze d’impianto che dovrai lasciare tra una buca e l’altra.
Alloggia le piantine e ricopri la buca con terriccio morbido, premendo bene ai bordi. Qualche pallino di concime granulare, a lento rilascio, distribuito alla base delle piantine, le aiuterà a svilupparsi con più forza e vigore.
Per piante come i pomodori, che crescono in altezza, ricordati di inserire una canna come tutore accanto ad ognuna: vi legherai la pianta man mano che crescerà.
Infine innaffia bene per favorire l'attecchimento della piantina.
Pomodorini neri: li hai mai provati? - foto PixabayPomodorini neri: li hai mai provati? - foto Pixabay

A proposito di acqua: hai pensato ad installare un impianto d’irrigazione automatizzato? Sarà utilissimo soprattutto nei periodi più caldi e nei periodi in cui ti assenterai per le vacanze. Ti permetterà di non essere “schiavo” della bagnatura del tuo orto, quotidianamente. Leggi “Come installare un impianto d’irrigazione goccia a goccia” se vuoi sapere come fare.

Continua ad esplorare la Community!