Community

Home
Magazine della casa
Prenditi cura di una pianta di pistacchio
AnnaZorloni
Garden Expert
31/01/20-15:29 (modificato)

Prenditi cura di una pianta di pistacchio

Hai comprato una pianta di pistacchio o vorresti farlo? Se non sai come si coltiva, ti spiego come prendertene cura. Innanzitutto, sappi che il pistacchio, Pistacia vera, specie originaria di Siria e Palestina, appartenente alla famiglia delle Anacardiaceae, è una pianta che ama il clima caldo: la coltivazione del pistacchio, infatti, è diffusa nei paesi a clima tipicamente mediterraneo. In Sicilia sono famosi i pistacchi di Bronte. Resiste anche alla siccità, ma senza il calore e il sole tipico di queste zone, la pianta di pistacchio, coltivata in terra o in vaso, soffre e non produce. Se vuoi sapere come è fatta e come coltivare una pianta di pistacchio, leggi i miei consigli qui sotto.
La pianta di pistacchio, Pistacia vera, produce grappoli di frutti rossi: noi mangiamo i semi!
La pianta di pistacchio, Pistacia vera, produce grappoli di frutti rossi: noi mangiamo i semi!

Pianta di pistacchio in vaso

Se hai un giardino ti consiglio di coltivare il pistacchio in piena terra, la coltivazione della pianta di pistacchio in vaso è un po’ limitativa. La pianta di pistacchio in natura è un vero albero, alto fino a 5 metri e dotato di un apparato radicale piuttosto profondo. Quindi, se scegli di dedicarti alla coltivazione delle piante di pistacchio in vaso, utilizza dei vasi molto capienti, o meglio dei grossi mastelli in plastica resistente. Sul fondo disponi uno strato di materiale drenante: argilla espansa o semplicemente cocci rotti. Quindi versa del terriccio di tipo universale per creare un fondo sul quale alloggerai la giovane pianta acquistata. Infine colma il vaso con ulteriore terra, fino al livello del colletto della pianta, e premila bene ai bordi. Innaffia e tienila in posizione ben luminosa e soleggiata.
Acquista una pianta a radice nuda e coltivala in un grande mastello se non puoi metterla in piena terra – foto AMDGarden
Acquista una pianta a radice nuda e coltivala in un grande mastello se non puoi metterla in piena terra – foto AMDGarden

Caratteristiche della pianta di pistacchio

La pianta di pistacchio è caratterizzata da un fusto contorto e da una chioma folta, ampia e impalcata piuttosto bassa. Le foglie sono composte da 3-5 foglioline ovali, di colore verde scuro e consistenza coriacea. I pistacchi che apprezziamo sono i semi della pianta e si sviluppano all’interno dei frutti drupe ovali, di colore verde rossastro e polpa molto sottile. Questi si formano in seguito alla fioritura primaverile, quando la pianta di pistacchio si ricopre di grappoli di fiorellini viola porpora.!
La pianta di pistacchio ha una grande chioma e ama il sole - foto Pinterest
La pianta di pistacchio ha una grande chioma e ama il sole - foto Pinterest

Pianta di pistacchio: come coltivarla

Il pistacchio è una pianta “dioica”: vuol dire che esistono piante con solo fiori femminili e piante con solo fiori maschili. Per ottenere i frutti è necessario quindi avviare la coltivazione di piante di pistacchio femminili vicino a maschili. Così si consente l’impollinazione dei fiori femminili e il conseguente sviluppo dei frutti. Per questo motivo, nei “pistacchieti” si mettono in terra sia piante femminili che maschili. Prima di entrare in produzione le piante di pistacchio impiegano 5 o 6 anni. Quindi non bisogna avere fretta! Di contro, una pianta di pistacchio ha una vita molto lunga, oltre i 100 anni!
Il pistacchio produce i frutti sui rami che hanno un anno: tienilo presente durante la potatura, poiché tagliando questi rami rischi di non avere frutti. Il pistacchio non richiede grossi interventi di potatura, se non per ordinare una chioma troppo folta e disordinata, ed eliminare eventuali rami rotti, secchi o intricati. Ma è sempre meglio lasciarla libera di svilupparsi come vuole.
Ricorda che la coltivazione delle piante di pistacchio è caratterizzata dall’alternanza di produzione, quindi una pianta produce normalmente un anno sì e uno no!
I semi del pistacchio sono avvolti entro un involucro duro - foto Pixabay
I semi del pistacchio sono avvolti entro un involucro duro - foto Pixabay

Pianta di pistacchio: i frutti

Il frutto della pianta di pistacchio, di un bel colore rosso, matura a inizio autunno: in seguito alla maturazione, tende a spaccarsi e ad aprirsi scoprendo il seme. Questo è il periodo della raccolta da fare manualmente, scuotendo la pianta per fare cadere i frutti maturi. Quindi si procede con l’estrazione del seme dal mallo e con l’essiccazione al sole per 3 o 4 giorni. Bisogna conservare i pistacchi in un luogo fresco dentro sacchi di juta. Il seme della pianta di pistacchio, di colore verde brillante, dal gradevole sapore molto aromatico, è un prodotto energetico, ricco di oli, sali minerali (potassio, calcio, fosforo, magnesio), ferro e vitamina A. Meglio consumare i pistacchi al naturale piuttosto che quelli salati!
I pistacchi che mangiamo sono i semi verdi e derivano dai frutti rossi prodotti dalla pianta – foto Bioaksxter
I pistacchi che mangiamo sono i semi verdi e derivano dai frutti rossi prodotti dalla pianta – foto Bioaksxter

Buona coltivazione, e se hai bisogno di qualche consiglio per la tua pianta di pistacchio in vaso, scrivimi nei commenti, sarò felice di darti il mio aiuto.

Continua ad esplorare la Community!