Community

Home
Magazine della casa
Come realizzare un portavaso in legno
Rinoteca
23/06/21-13:18 (modificato)

Come realizzare un portavaso in legno

Arredare la casa con le piante è una passione che accomuna tutti, ma anche un grande trend! Una semplice pianta infatti, anche di piccole dimensioni, può rivoluzionare e rendere personale uno spazio o una stanza. Ecco perché le piante sono diventate un vero e proprio trend d’arredo, amato non solo da chi è appassionato da sempre ma anche da chi vorrebbe iniziare con qualche piccolo tocco green. Quindi se avete voglia di rinnovare con qualche elemento decorativo il vostro spazio verde di casa e allo stesso tempo non vedete l’ora di mettervi all'opera con un progetto fai da te siete nel posto giusto! Impariamo insieme a realizzare un perfetto portavasi in legno per piante grasse o per piccole piante da appendere sulla ringhiera del balcone o al muro per dare un tocco speciale e totalmente personalizzabile alla tua casa e… alle tue piantine!

Come realizzare un portavasi fai da te in legno - Leroy Merlin

I materiali:

- listello grezzo di abete

- impregnante per legno

- pennello

- colla per legno

- carta abrasiva

- martello e chiodi

- due morsetti

1 Tagliare il listello

Come vedete nell'immagine, l'idea è di realizzare un portavasi composto da tre singoli contenitori portavasi, uniti tra di loro da un'asta, con alla sommità un uncino, per poterlo agganciare alla ringhiera del terrazzo. Per prima cosa, tagliamo il listello. Dovremo ricavare 5 pezzetti che ci serviranno a costruire ciascun singolo contenitore portavaso. In quello che ho costruito io ne ho inseriti 3, per cui in totale 15 pezzi. Per costruire ogni singolo contenitore portavasi è necessaria una base quadrata di lato uguale o lievemente maggiore al diametro del vasetto, mentre i lati potete realizzarli delle misure che preferite. Ovviamente di lati dovranno essere uguali a due a due: 2 quadrati e 2 rettangoli con un lato grande quanto la base e l’altezza del vaso, più l’equivalente dello spessore del legno. Dal listello dovrete poi ricavare altri 3 pezzi: un'asta, per unire i tre contenitori e altri due pezzetti, con cui realizzerete un "uncino" per agganciarlo alla vostra ringhiera. Se avete già dei vasi sul vostro balcone non preoccupatevi, il progetto si può totalmente riadattare per contenere qualsiasi vaso.

Tagliare il listello

2 Montare i contenitori porta vaso

Per creare i 3 contenitori porta vaso, iniziate incollando alla base i due fianchi più stretti, mettete la colla solo sulla parte inferiore e controllate che siano allineati. Unite in seguito i due lati rettangolari, poi prendete i morsetti, iniziate a stringere per mantenere in posizione il pezzo, ricontrollando bene l’allineamento e, una volta sicuri, stringete del tutto. Ora dovrete aspettare che la colla si asciughi bene.Dopo aver rifinito i lati e gli spigoli con la carta abrasiva per rimuovere schegge o imperfezioni, piantate due chiodi su ogni lato per dare maggiore resistenza ai portavasi. Ovviamente dovrete ripetere questa azione per ognuno dei portavasi.

montare i contenitori porta vaso

3 Costruire la struttura e unire le parti

Dopo aver costruito i nostri 3 contenitori porta vaso, dobbiamo costruire la struttura vera e propria. Prendete il pezzo di listello più lungo e unite, prima con la colla e poi con i chiodini, gli altri due pezzi che formano la parte ad uncino. Anche in questo caso è molto importante aspettare che la colla asciughi bene per poi applicare i chiodi e assicurarne la resistenza. Ora che tutte le parti sono pronte è giunto il momento di unirle. Posizionate i contenitori porta piante all’altezza che preferite e spalmate la colla sul retro di ognuno. Applicate l’asta di supporto sopra e piantate 4 chiodi per ogni contenitore per dare maggiore stabilità.

Costruire la struttura e unire le parti

4 Le ultime rifiniture

Ora che tutto è assemblato potete iniziare la fase di finitura con l’impregnante per proteggere il nostro porta vasi in legno fai da te. Potete scegliere di lasciare il legno al naturale usando un impregnante trasparente oppure potete sbizzarrirvi sia con impregnanti colorati che con vernici colorate per il legno. Largo alla fantasia!

Le ultime rifiniture

Ed ecco qui il risultato finale: un bellissimo portavasi in legno fai da te che potete adattare a tutte le vostre esigenze sia da un punto di vista decorativo che di dimensioni: potete decidere voi l’altezza, il numero di piante o la grandezza dei portavasi. Cosa ne dite? Vi piace? Fatemelo sapere nei commenti oppure, se avete domande, scrivetele pure qui sotto. E adesso tocca a voi! Mettetevi al lavoro per realizzare il vostro portavasi e condividete lo scatto del risultato finale, siamo impazienti di vedere i vostri progetti finiti!


Ecco terminato il nostro portavasi fai da te in legno - Leroy Merlin

Continua ad esplorare la Community!