Community

Home
Magazine della casa
Alcune idee salvaspazio per bagni piccoli belli e funzionali
GiulioM
Redazione
21/03/2022-14:30 (modificato)

Alcune idee salvaspazio per bagni piccoli belli e funzionali

Idee salvaspazio per un bagno piccolo

Non sai come rendere confortevole e accogliente il tuo bagno piccolo? Sia che si tratti del bagno patronale sia che il bagno di ridotta metratura sia quello riservato agli ospiti, trasformarlo in un’oasi di pace e relax è possibile. Non è necessario che tu disponga di centimetri in più per godere di ogni comfort: è sufficiente adottare alcuni accorgimenti per ottimizzare gli spazi. Per aiutarti a sfruttare al massimo ogni angolo proverò a fornirti alcune idee salvaspazio bagno piccolo da cui trarre ispirazione.

Quale porta scegliere?

Partiamo da uno degli elementi principali all’interno di ogni abitazione che, oltre a svolgere una funzione estetica importante, separa il bagno dagli altri ambienti della casa: la porta. Quest’ultima impreziosisce l’arredamento e scegliere quella giusta per il tuo bagno piccolo è fondamentale per guadagnare centimetri e ottimizzare lo spazio interno.
La porta a battente è una soluzione classica e può andare bene anche se il tuo bagno è piccolo. Il consiglio è non dimenticare di dotare la porta di comodi ganci per appendere all’occorrenza asciugamani e accappatoi. Nonostante nulla vieti di optare per una porta a battente, la scelta più indicata per un bagno piccolo è la porta scorrevole, soprattutto se hai a che fare con uno spazio davvero ridotto e non puoi permetterti di perdere un solo centimetro.
Le porte scorrevoli tra cui puoi scegliere sono di due tipologie: porte scorrevoli da incasso e porte scorrevoli da esterno muro. Quest’ultima soluzione è più economica, ma anche la più svantaggiosa. Una porta scorrevole da incasso, infatti, ti consente di sfruttare lo spazio che, nel caso di una porta scorrevole da esterno muro aperta, rimarrebbe inutilizzato.

Lavabo e mobile bagno

In molti pensano che per un bagno piccolo serva un lavabo piccolo. In realtà, la scelta della dimensione del lavandino non può prescindere dalla valutazione delle tue esigenze d’uso. Il bagno piccolo è l’unico della casa? Quante persone lo utilizzeranno? Quale stile vuoi donare alla tua stanza? Questi sono solo alcuni degli aspetti che ti consiglio di non sottovalutare.

Nonostante non vi sia nessuna regola che obblighi ad optare per un lavabo piccolo, quest’ultimo si rivela un’ottima idea salvaspazio per ambienti di piccola metratura. Installando un mini-lavabo, infatti, potrai ricavare centimetri preziosi e muoverti all’interno del bagno con più libertà e facilità. Un lavabo sospeso o a colonna conferisce, senza dubbio, spaziosità all’ambiente, oltre che un tocco di modernità ed eleganza. Tuttavia, una simile soluzione non è la più adatta per bagni piccoli. Piuttosto, ti suggerisco di optare per un lavabo da incasso o da appoggio e per un mobile bagno, così da sfruttare lo spazio sotto al lavandino per riporre asciugamani, accessori, prodotti e altre cose utili.

Sanitari

Per quanto riguarda il wc e il bidet, le possibilità di scelta sono numerose: si va dai sanitari sospesi, ideali per donare all’ambiente bagno spaziosità e luminosità, ai sanitari tradizionali ma ergonomici che possiedono forme arrotondate e dimensioni ridotte, perfetti per piccoli ambienti.
Tuttavia, l’aspetto sul quale ti consiglio di concentrarti è la disposizione degli elementi all’interno del bagno. Per non commettere errori è importante che, in fase di scelta, tu tenga sempre bene a mente la dimensione e la forma del tuo bagno. Se la stanza è rettangolare e, quindi, stretta e lunga, la disposizione più diffusa è quella che, dove possibile, sfrutta anche gli angoli o che vede wc e bidet accostati l’uno all’altro. Se il bagno è davvero piccolo ed è un bagno di servizio, puoi anche pensare di rinunciare al bidet per guadagnare spazio.

Vasca o doccia?

Generalmente, quando si pensa a come ristrutturare un bagno piccolo, si propende per l’installazione di una doccia. Se la stanza di cui disponi è stretta e lunga, ha una conformazione rettangolare e una planimetria articolata in nicchie e rientranze, la soluzione ideale è una doccia in muratura. Quest’ultima ti permetterà di sfruttare spazi in cui sarebbe complesso installare un box doccia di misura standard. In alternativa, puoi optare per una soluzione classica, cercando, però, dove possibile, di sfruttare gli angoli che hai a disposizione (molte volte accanto alla porta o alla finestra).
Nonostante la doccia rientri tra le idee bagno piccolo più comuni e apprezzate, non sei obbligato a rinunciare alla vasca da bagno. Qualora tu propenda per questa soluzione, ti suggerisco di prediligere modelli di dimensioni ridotte. Sarebbe buona norma, anche in questo caso, cercare di sfruttare al massimo gli angoli del bagno.

Mensole, armadietti e nicchie

A tutta parete o ad angolo, le mensole sono elementi che non possono assolutamente mancare all’interno di un bagno piccolo. Permettono una gestione degli spazi più efficace e contribuiscono a creare movimento. Se il tuo bagno è di forma rettangolare, gli angoli assumono un ruolo fondamentale perché ti consentono di sfruttare centimetri che altrimenti andrebbero persi.
Oltre a montare le mensole dove ritieni più opportuno, non dimenticarti degli armadietti, preferibilmente da parete. Mobili di piccole dimensioni dotati di scaffali rappresentano la soluzione ideale per riporre tutto l’occorrente necessario in modo ordinato. Se hai a che fare con un bagno davvero piccolo e non disponi di spazio sufficiente per posizionare un armadietto, ti consiglio di provare a ricavarne uno nella parete.
La realizzazione di una nicchia è la soluzione ideale nella zona doccia. Creare una nicchia dotata di ripiani ti consente di risparmiare spazio e di riporre tutto l’occorrente di cui necessiti per la detersione quotidiana, evitando disordine e confusione all’interno dell’ambiente bagno. Lo stesso vale anche per altre zone del bagno: una nicchia è sempre utile per sistemare biancheria, detergenti, cosmetici e altri accessori.

Lavatrice e termoarredo

Avere un bagno piccolo non significa dover rinunciare alla lavatrice. Ma come arredare un bagno piccolo rettangolare con lavatrice? Ti suggerisco di prediligere modelli slim che hanno una profondità inferiore rispetto a quelle classiche e di prestare molta attenzione al modo in cui posizioni la lavatrice all’interno dello spazio: all’interno di un mobile multifunzione, in una nicchia o in uno degli angoli che hai a disposizione.
Non sottovalutare, poi, i termoarredi. Se il tuo bagno è piccolo, si riscalderà molto più velocemente rispetto ad una stanza grande. Al posto di ricorrere a radiatori troppo ingombranti, puoi optare per un termoarredo da parete. Oltre a riscaldare l’ambiente bagno, i termoarredi svolgono anche un ruolo funzionale perché permettono di riporre asciugamani e accappatoi.

Abbiamo passato in rassegna alcune idee salvaspazio da cui puoi trarre spunto per arredare il tuo bagno piccolo e trasformarlo in un ambiente confortevole. Le scelte dipendono dal tuo gusto personale e dall’effettiva metratura della stanza. Sei in fase di ristrutturazione e prima di mettere a punto il progetto ci sono aspetti che desideri approfondire? Lascia un commento.