Community

/ Vasca da bagno angolare o freestanding: le ultime tendenze
BlankUser
Novizio 👋
03/11/17-10:20 (modificato)

Vasca da bagno angolare o freestanding: le ultime tendenze

Il momento del bagno corrisponde ad uno dei pochi attimi di relax della giornata, trascorsa tra lavoro, famiglia e altri impegni che non mancano mai! Quando ci si trova a dover scegliere la vasca per la propria casa, sorgono diverse domande. Ti sarai chiesto anche tu quale modello scegliere e quali sono le differenze tra l'uno e l'altro: come capire qual è la tipologia di vasca da bagno più adatta alle proprie esigenze? Ecco alcuni consigli che ti aiuteranno a prendere una decisione nella scelta della vasca da bagno.

Vasca da bagno: che forma scegliere

Per molti anni le uniche immagini presenti nel nostro modo di pensare sono state la vasca rettangolare degli anni ’70, in muratura ad angolo e rivestita di piastrelle, o la tinozza in legno o metallo del passato contadino. Oggi in commercio ci sono vasche da bagno con forme più interessanti e creative, che uniscono igiene e design. Si va dalle soluzioni in ceramica in stile classico su piedini, romantiche e nostalgiche alle moderne vasche in marmoresina, come la vasca da bagno design New York, che ha una sorta di piedistallo: sono talmente tante le proposte sul mercato che, se non ci sono problemi d’impianto, ci si può davvero sbizzarrire!
Vasca da bagno design in mineralmarmo New York - Leroy Merlin

Vasca da bagno ad angolo

Prima di poter scegliere la tipologia è meglio verificare col nostro idraulico cosa ci permette l’impianto esistente e quanto sia adattabile. Fatto ciò possiamo dedicarci alla forma più consona ai nostri desideri! La vasca ad angolo è una delle scelte fatte se si ha l’opportunità di occupare uno spazio un po’ più largo del solito. Più comoda rispetto al modello classico, si espande in modo semicircolare e permette di adagiarsi più facilmente in varie posizioni. Come puoi vedere bene nel modello di vasca da bagno angolare Brisa della Sanycces, in acrilico e fibra di vetro, è previsto anche uno spazio apposta per restare seduti con solo le gambe in acqua e c’è un ampio spazio dove appoggiare tutti i prodotti per la nostra cura, come shampoo, Prima di poter scegliere la tipologia è meglio verificare col nostro idraulico cosa ci permette l’impianto esistente e quanto sia adattabile. Fatto ciò possiamo dedicarci alla forma più consona ai nostri desideri! La vasca ad angolo è una delle scelte fatte se si ha l’opportunità di occupare uno spazio un po’ più largo del solito. Più comoda rispetto al modello classico, si espande in modo semicircolare e permette di adagiarsi più facilmente in varie posizioni. Come puoi vedere bene nel modello di vasca da bagno angolare Brisa della Sanycces, in acrilico e fibra di vetro, è previsto anche uno spazio apposta per restare seduti con solo le gambe in acqua e c’è un ampio spazio dove appoggiare tutti i prodotti per la nostra cura.
Vasca da bagno angolare Brisa, Sanycces - Leroy Merlin

Vasche freestanding

La vasca freestanding, posizionata lontano dalle pareti, unisce il pregio di una praticità igienica e manutentiva a un forte impatto estetico: la vasca diventa un elemento di arredo centrale per l’ambiente bagno. Se vuoi un bagno contemporaneo e minimal ti consiglio un vasca dalle linee essenziali come il modello vasca a isola ovale Stori. Le sue linee morbide la rendono adattabile anche ad eventuali altri stili, e la sua compattezza la rende adatta anche ad ambienti dalle dimensioni contenute.
Vasca ovale a isola Stori - Leroy Merlin

Dimensioni adeguate

Quando pensiamo al comfort immaginiamo spesso grandi vasche da bagno piene di acqua che comporterebbero un grande dispendio di acqua! Poiché la nostra posizione nella vasca solitamente è quella semisdraiata, una vasca lunga 160 cm spesso è già sufficiente per poter godere di un buon bagno, rilassati e comodi. La vasca centro stanza Lea ha dimensioni ridotte e altezze tali da poter appoggiare comodamente spalle e testa, schienale alto e avvolgente. Per massimizzare il comfort si piò ricorrere a un poggiatesta opzionale o a un vassoio sopra vasca per trasformare momento del bagno in una vera parentesi di relax assoluto.
Vasca centro stanza Lea - Leroy Merlin

Idromassaggio

Spesso le vasche a idromassaggio sono quelle a forma angolare, per l’ergonomicità della postura che le caratterizza e perchè permettono di sfruttare l’angolo per posizionare la macchina erogatrice delle bollicine. Ma, se fino a qualche tempo fa la scelta della vasca a centro stanza costringeva a rinunciare all’idromassaggio, oggi non è più così: sono tanti i modelli da centro stanza con idromassaggio. Ad esempio, la Vasca a isola ovale THALIA bianco 90 x 190 cm, che presenta 6 bocchette regolabili che assicurano il relax completo!
Vasca a isola ovale Thalia - Leroy Merlin

Una volta scelta la vasca dovrai completare l’arredo in modo che sia nello stile che più ti rappresenta. Poiché solitamente le vasche da bagno sono bianche, prova a guardare come declinare il bagno total white in 5 stili differenti! Quando avrai deciso se preferisci la vasca angolare o la freestanding non dimenticare di condividerlo con noi!

Leroy Merlin
Vasca a isola ovale Lea Bianco 160 x 74 cm
Leroy Merlin
Vasca a isola ovale Stori 156 x 71 cm
Leroy Merlin
Vasca a isola Lea Bianco 160 x 74 cm
Continua ad esplorare la Community!