Community

Home / Idee da realizzare / Abitare con i fiori: ecco come creare una composizione unica
Serena G.
Redattrice
04/04/24-13:35 (modificato il 06/05/24-08:49)

Abitare con i fiori: ecco come creare una composizione unica e originale

Con l'arrivo della primavera, ecco come accogliere la natura in casa: lo scopriamo insieme alla creativa @LaFiorellaia

Accogliere il verde nella propria casa è un modo per rendere tutto più bello. I fiori, capaci di donare un tocco di colore e natura all’ambiente, e le piante con tutto ciò che sono in grado di offrire (foglie, bulbi, muschio, rami e germogli) sono capaci di trasformare del tutto un ambiente, rendendolo subito più accogliente. A volte, però, recidere i fiori ad altezze tutte uguali e inserirli in vaso rischia di impoverirne la bellezza e di accorciare il loro ciclo di vita naturale. In questo articolo scoprirete come valorizzarli al massimo realizzando un oggetto speciale, diverso dal classico mazzo di fiori in vaso. L’obiettivo? Ripensare l’elemento naturale facendolo vivere in una composizione unica e originale, nel rispetto del suo ciclo di vita e con un approccio creativo-sostenibile. Un piccolo “pezzo di natura” che potrete utilizzare (e riutilizzare) per valorizzare e impreziosire le vostre case.
Come creare una composizione naturale unica - immagine dell'autrice

Materiali:

I materiali per realizzare la vostra composizione - immagine dell'autrice

Creare le "fondamenta"

Come prima cosa, dovete creare la base della vostra composizione. Per farlo, vi basteranno un semplice sottovaso per vaso da fiori in terracotta e una spugna per fiori freschi. La spugna vi sarà molto d’aiuto per giocare con le posizioni di fiori e rami a vostro piacimento. Per darle una forma più arrotondata, che vi consentirà di lavorare meglio, potete modellarla con un coltello arrosto.
Un altro passaggio fondamentale sarà immergere la spugna in acqua, in modo che i fiori e le piante utilizzate possano continuare a “bere” da lei: riempite una bacinella ovale in polietilene bianca di acqua, immergete la spugna e aspettate che gradualmente si riempia d’acqua, senza premere verso il basso per accelerare il processo, altrimenti rischiate di far formare delle bolle d’aria all’interno. Infine, fissate la spugna al sottovaso con del nastro isolante.
Con il sottovaso, poi, sarà molto più facile trasportare la composizione ovunque la vogliate posizionare. Un consiglio: scegliete il sottovaso in base alle dimensioni della vostra creazione in modo che resti sempre ben in equilibrio.

Predisposta la base, è il momento di lasciar scatenare la forza della natura, dopotutto, cosa c’è di più naturale del terreno umido da cui nasce la vegetazione? Quindi, via libera al muschio! Usatelo per ricoprire la base della vostra composizione: sarà come vedere la natura nascere in quel momento! Per tenerlo fermo, vi consiglio di servirvi di qualche pezzo di filo in acciaio rivestito (che avrete tagliato della misura necessaria con tronchesi per taglio fine) piegato a metà per formare una piccola forcella: vi aiuterà a fissare il muschio alla spugna, permettendo alla composizione di non sfaldarsi e rimanere intatta più a lungo.
Come preparare la base della vostra composizione - immagine dell'autrice

Inserire gli elementi naturali

Pronte le “fondamenta” e fissato il muschio alla base, arriva il momento che preferisco: giocare con la natura. Potete utilizzare non solo fiori recisi e muschio ma anche foglie, rami, bulbi, germogli e altri elementi naturali freschi, l’importante è scatenare la fantasia e divertirsi ad abbinare colori e altezze differenti per realizzare una composizione davvero unica e personalizzata. Per aiutarvi a recidere gli steli, utilizzate una forbice di precisione per potatura oppure un coltello da innesto. E non dimenticate, una volta che avrete concluso l’innesto dei vostri elementi, di dare un bel tocco “splendente” nebulizzando tutta la composizione per idratarla con un polverizzatore con grilletto Spray!
Scatenate la fantasia con fiori recisi, rami e molto di più - immagini dell'autrice

Utilizzare e riutilizzare!

Una volta abbinati gli elementi naturali che avete scelto di inserire, la vostra fantastica composizione è finalmente pronta per essere mostrata a tutti, non vi resta che scegliere dove posizionarla! Ma non dimenticate: grazie all’umidità data dal muschio, i fiori si manterranno sani e resistenti a lungo, permettendovi di spostare la composizione e utilizzarla più e più volte e per diverse necessità e occasioni. Per esempio, potete sfruttare la vostra piccola grande opera come centrotavola per una cena esclusiva per poi spostarla e utilizzarla per arredare un angolo della casa che ha bisogno di un tocco green e, infine, donarla ad amici e familiari per sorprenderli con un regalo decisamente inaspettato. Mi raccomando, ricordatevi di prendervi cura della vostra opera: date da bere ai vostri elementi naturali con un innaffiatoio. Se ne avete usati, conservate i vostri bulbi in un luogo fresco, asciutto e buio: il prossimo anno potrete ripiantarli in giardino o in un vaso e prolungare ulteriormente il loro ciclo di vita. Le foglie della pianta, invece, potete metterle in acqua: radicheranno e creeranno una nuova piantina!
La vostra composizione naturale personalizzata - immagini dell'autrice

Adesso che sapete come portare la natura in casa rispettando il ciclo di vita dei suoi elementi, potrete creare e ricreare un numero infinito di composizioni per circondarvi di verde e rendere la vostra casa il luogo perfetto per accoglierla. E se avete domande, scrivetele qui sotto nei commenti!

Continua ad esplorare la Community!