Community

Home
Magazine della casa
10 bulbi da piantare in primavera
AnnaZorloni
Garden Expert
26/04/23-20:04 (modificato il 20/06/23-09:51)

10 bulbi da piantare in primavera

Il mondo delle bulbose è davvero vasto! Oltre ai più noti tulipani, che fioriscono a inizio primavera, vi sono tante altre specie bulbose che fioriscono durante l’estate. E’ il caso dei gladioli e delle dalie, ad esempio, con i loro coloratissimi fiori che rallegrano le aiuole del giardino o le fioriere del balcone estivo. Se ancora non hai provveduto a mettere in terra i bulbi di questi bellissimi fiori, affrettati! Ecco 10 bulbi che devi piantare ora che è primavera se vorrai vederli fioriti in estate e i consigli per farlo nel migliore dei modi.
Tra le più amate bulbose estive, vi sono i colorati gladioli – foto Leroy Merlin Tra le più amate bulbose estive, vi sono i colorati gladioli – foto Leroy Merlin

10 bulbose a fioritura estiva

Sono davvero tante le specie bulbose che fioriscono nel corso dell’estate: le conoscerai o le avrai sicuramente viste senza magari conoscerne il nome. Ecco 10 bulbose a fioritura estiva, tra le più belle, ovvero le mie preferite!

  • Agapanto (Agapanthus umbellatus): con grosse infiorescenze ad ombrella, che sembrano delle palle, composte da tanti fitti fiorellini di colore blu-violaceo o bianchi, portate da alti steli eretti.
  • Aglio ornamentale (Allium giganteum): anche questo si contraddistingue per le bellissime infiorescenze a palla, più piccole di quelle dell'agapanto.
  • Nerine (Nerina bowdenii): le loro infiorescenze a ombrella, alte ed erette, sono formate da fiorellini più radi, di colore rosa in varie tonalità.
  • Amaryllis ‘Belladonna’: ha voluminosi fiori tubulosi, di colore rosa, portati all’estremità di un lungo stelo cavo.
  • Dahlie: sono conosciutissime per i loro splendidi fiori dall'aspetto esplosivo, simili a soli raggianti e coloratissimi, gli ultimi ad aprirsi a fine estate.
  • Freesie: hanno bellissime infiorescenze a spiga formate da fiori tubulosi di vari colori.
  • Crocosmie: si caratterizzano per le loro spighe gentili, composte da fiori tubulosi gialli, arancioni o rossi, portati da uno stelo ricurvo.
  • Gigli: piacciono molto per i loro grossi fiori profumati.
  • Gladioli: hanno portamento eretto e le loro lunghe infiorescenze portano, in doppia fila, fiori di diversi colori che si aprono in successione dal basso verso l’alto.
  • Iris: li trovo estremamente eleganti, con i loro appariscenti fiori blu o viola.
    Queste specie bulbose sono perfette per abbellire le bordure o aiuole del tuo giardino, o anche le fioriere del tuo balcone: scegli quella che più ti piace e che credi possa stare meglio nel tuo giardino!
    Grosse palle viola, sono le infiorescenze emesse dai bulbi di Allium giganteum – foto Leroy Merlin Grosse palle viola, sono le infiorescenze emesse dai bulbi di Allium giganteum – foto Leroy Merlin

Quale posizione scegliere per i bulbi?

Come prima cosa, dovrai individuare la posizione più adatta dove mettere a dimora questi bulbi. Si tratta prevalentemente di piante che amano la luce, quindi ricordati di scegliere una posizione esposta al sole se vuoi ottenere una fioritura ricca. Otterrai un bellissimo effetto decorativo senza fare troppa fatica. Molte delle bulbose che ti ho descritto sono caratterizzate da infiorescenze alte, e quindi piuttosto delicate e soggette a ripiegamento: per questo motivo, ti consiglio di scegliere una posizione il più possibile protetta dal vento che potrebbe danneggiarle o spezzarle proprio sul più bello della loro fioritura.
Scegli una posizione ben luminosa e soleggiata per le tue bulbose a fioritura estiva – foto Leroy Merlin Scegli una posizione ben luminosa e soleggiata per le tue bulbose a fioritura estiva – foto Leroy Merlin

Prepara il terreno prima di piantare i bulbi

La lavorazione del terreno è un’operazione indispensabile per prepararlo ad ospitare e nutrire i bulbi. La terra deve essere morbida e drenante. Umidità eccessiva e ristagni idrici sono condizioni sfavorevoli per i bulbi, poiché ne mettono a rischio l’integrità, favorendo lo sviluppo di marciumi. Con una zappa, esegui una lavorazione a una profondità di circa 30cm: rivolta le zolle e rompi quelle troppo compatte o indurite, in maniera da ottenere un suolo morbido e sminuzzato; elimina sassi e impurità; estirpa eventuali erbe infestanti. Se la terra è troppo compatta, per renderla più morbida e drenante aggiungi un po’ di sabbia, incorporandola omogeneamente al suolo. Puoi anche unire alla terra già presente alcuni sacchi di terriccio universale di ottima qualità, magari già concimato, amalgamando e uniformando il tutto. Infine, livella il terreno in superficie, con un rastrello. Ora, il terreno è pronto per la messa a dimora dei bulbi.
Il terreno dove coltiverai i bulbi deve essere bello morbido e drenante – foto Leroy Merlin Il terreno dove coltiverai i bulbi deve essere bello morbido e drenante – foto Leroy Merlin

Come interrare i bulbi?

Ora che il terreno è pronto, procedi alla messa a dimora dei bulbi. Non tutti i bulbi sono uguali, alcuni sono più grossi e voluminosi di altri; dovranno essere messi in terra a profondità e distanze differenti. Una regola non-scritta dice che un bulbo debba essere interrato ad una profondità pari al doppio della sua lunghezza. Ad esempio, i bulbi voluminosi degli Agapanthus, dovranno essere messi a dimora a circa 20cm di profondità nel terreno; i Lilium a circa 15-20cm; Gladiolus e Nerine a circa 10-15cm di profondità; Dahlie, Freesie, Crocosmie, Iris, dotati di bulbi di dimensioni più piccole, andranno interrati a circa 5-10cm di profondità. Tra un bulbo e l’altro, ti consiglio di mantenere una distanza media di 10-30cm, valutando sempre le dimensioni dei bulbi. Scava le singole buchette nel terreno, entro le quali alloggerai i bulbi, uno alla volta. Una volta inseriti nel suolo, ricopri i bulbi con terriccio morbido, a colmare la buca, senza premere e comprimerla esageratamente. Infine, innaffia il terreno, moderatamente a pioggia, ond’evitare di spostare la terra con il getto d’acqua.

Quali attrezzi ti servono?

Ti consiglio di procurarti questi semplici ma utilissimi attrezzi:

  • un “piantabulbi”: piccolo attrezzo a forma di tronco di cono, utile per scavare la buca nel terreno, estraendo la terra in eccesso, entro la quale verrà alloggiato il bulbo;
  • un “piantatoio”, per i bulbi più piccoli: è un semplicissimo attrezzo a forma di cono appuntito che permette di bucare con facilità la terra, praticando il foro necessario ad inserirvi il bulbo;
  • una paletta da giardinaggio, o "trapiantatoio": valida alternativa ai due attrezzi appena decritti.
  • un paio di ginocchiere da giardinaggio: indispensabili per lavorare comodamente inginocchiati a terra senza sporcarsi, inumidirsi e accusare dolori alle ginocchia;
  • un paio di guanti: per proteggere sempre le tue mani!
    Utilizza un comodo piantabulbi per fare meno fatica! - foto Leroy Merlin Utilizza un comodo piantabulbi per fare meno fatica! - foto Leroy Merlin

Qualche consiglio per coltivare correttamente i tuoi bulbi

  • Inserisci sempre i bulbi nel verso giusto! Sembra un consiglio banale, tuttavia, se sbagli il verso, ovvero se metti l’apice rivolto verso il basso, rischi di compromettere il germogliamento e la fioritura del bulbo!
  • Proteggi i bulbi! Se vuoi proteggere i bulbi da insetti e larve terricole (di grillotalpa ad esempio), utilizza un prodotto granulare insetticida apposito: distribuiscilo nel terreno secondo le dosi e modalità indicate sull’etichetta del prodotto acquistato.
  • Procurati delle bacchette rigide a cui assicurare le infiorescenze più alte, come quelle dei gladioli: le proteggerai da ripiegamenti o rotture.
    Inserisci i bulbi nel verso giusto, con l’apice rivolto verso l’alto! – foto Leroy Merlin Inserisci i bulbi nel verso giusto, con l’apice rivolto verso l’alto! – foto Leroy Merlin

Una volta terminato il lavoro, non dovrai far altro che attendere che qualcosa spunti dal terreno! Di solito, nel giro di 4-6 settimane, i bulbi iniziano a germogliare emettendo le prime foglioline e i boccioli dei loro fiori, portati da steli che si allungano gradualmente fino ad aprire al loro apice coloratissimi fiori estivi! Goditi la fioritura e, una volta terminata la fioritura, leggi come trattare i bulbi sfioriti. Cosa aspetti a procurarti i bulbi dei tuoi fiori preferiti? Se hai dubbi o perplessità, scrivimi qui sotto: ti risponderò al più presto!

GEOLIA
Piantatoio manuale in acciaio GEOLIA pianta bulbi
Piantatoio manuale in composito FISKARS pianta bulbi Solid 24.3 cm
BLUMEN
Bulbo fiore BLUMEN fiorentina arancione/giallo confezione da 36
BLUMEN
Bulbo fiore BLUMEN Giglio giallo confezione da 12
Continua ad esplorare la Community!