Community

Home
Magazine della casa
7 consigli per trattare i bulbi sfioriti
AnnaZorloni
Garden Expert
04/19/18-21:08 (modificato il 05/23/23-19:38)

7 consigli per trattare i bulbi sfioriti

Tulipani, giacinti, narcisi… tante sono le specie bulbose a fioritura primaverile! Una volta che queste bellissime bulbose hanno terminato la loro splendida fioritura, che purtroppo ha una durata piuttosto breve, solitamente tra marzo e aprile, il loro aspetto non è più tanto bello. I fiori sono appassiti, i petali sono caduti tutti e quel che ne rimane è un po’ triste a vedersi: ciuffi di foglie ingiallite che rendono l'aspetto dei vasi e delle aiuole alquanto disordinato. Fai un po' di ordine e pulizia nelle aiuole, estrai i bulbi e metti a dimora le specie a fioritura estiva per ridare colore al tuo giardino. Cosa fare dei bulbi? Non buttarli via, ma conservali per ottenere una nuova bellissima fioritura il prossimo anno, segui i miei consigli e impara come conservare i bulbi dei tuoi fiori preferiti: leggi qui sotto come fare!
I tulipani sfioriti danno un senso di trascuratezza: è il momento di fare un po' di pulizia! - foto Leroy Merlin
I tulipani sfioriti danno un senso di trascuratezza: è il momento di fare un po' di pulizia! - foto Leroy Merlin

Recidi i fiori appassiti

Non avere fretta di eliminare le tue bulbose dal terreno, anche se la loro fioritura è ormai finita. Lascia i bulbi in terra finchè le foglie sono verdi! La loro attività fotosintetica produce elementi nutritivi necessari al bulbo per ingrossarsi e accumulare elementi nutritivi che serviranno per la fioritura dell'anno prossimo: ti sembrerà strano, ma questa è una fase importante per le tue bulbose. Ora, ti consiglio solo di recidere i fiori una volta che sono appassiti; oltre a non essere belli a vedersi, poichè danno senso di disordine e trascuratezza, impoveriscono il bulbo assorbendo elementi nutritivi per far maturare i semi, a scapito dell’ingrossamento del bulbo. Puoi eseguire quest'operazione semplicemente con le mani, spezzando lo stelo con il fiore appassito tra l'indice e il pollice; quelli dei tulipani sono turgidi e si spezzano facilmente. Se utilizzi una forbice da giardiniere, però, il lavoro vien fatto meglio, con più facilità e precisione.
Mantieni i bulbi in terra finchè le foglie sono verdi... - foto Pixabay
Mantieni i bulbi in terra finchè le foglie sono verdi... - foto Pixabay

Attendi l'ingiallimento delle foglie

Una volta ripulite le piantine dai fiori secchi, non dovrai far altro che aspettare. Le foglie delle tue bulbose sono ancora belle verdi e tali rimarranno per qualche settimana ancora. La loro presenza è importante perchè, come detto, sono in piena attività e compiono la fotosintesi clorofilliana. Dunque, mantieni i ciuffi di foglie finchè sono belle verdi a riempire le aiuole o i vasi, tutto sommato non sono nemmeno poi così brutte.
Recidi i fiori dei muscari ed estrai i bulbi una volta che sono appassiti - foto Leroy Merlin
Recidi i fiori dei muscari ed estrai i bulbi una volta che sono appassiti - foto Leroy Merlin

Estrai i bulbi dal terreno

Piano piano, le foglie iniziano ad invecchiare, a perdere di turgore e a ingiallire: quando saranno appassite, ingiallite e seccate, potrai estirpare i bulbi dalla terra. L'operazione è piuttosto semplice: è sufficiente impugnare il ciuffo di foglie e fare una leggera pressione per estrarre l'intera pianta da terra, con il bulbo attaccato. Se la terra è troppo indurita, tuttavia, aiutati con un trapiantatoio, prestando però attenzione a non lesionare i bulbi!
Utilizza un trapiantatoio per estrarre con più facilità i bulbi dal terreno - foto Leroy Merlin
Utilizza un trapiantatoio per estrarre con più facilità i bulbi dal terreno - foto Leroy Merlin

Fai asciugare i bulbi appena estratti da terra

Una volta estratti da terra, i bulbi sono umidi e sporchi di terra alle volte bagnata. Lascia i bulbi ad asciugare per qualche giorno entro una cassetta, in ambiente ventilato e buio (l’ideale è sotto una tettoia o in cantina), finchè non saranno belli asciutti.
Una volta estratti dal terreno, i bulbi devono essere lasciati ad asciugare qualche giorno - foto Leroy Merlin
Una volta estratti dal terreno, i bulbi devono essere lasciati ad asciugare qualche giorno - foto Leroy Merlin

Esegui la mondatura dei bulbi

Appena estratti da terra, i bubli sono sporchi e disordinati per via delle foglie secche che hanno attaccate. Ripuliscili! Con le forbici, recidi tutte le foglie secche ancora attaccate ad ogni bulbo. Inoltre ripulisci i bulbi dai residui di terra che ancora li ricoprono; la cosa migliore è quella di eliminare le tuniche più esterne del bulbo, secche e sporche. Con la mondatura, otterrai bulbi belli puliti! Mi raccomando, usa sempre i guanti per fare queste operazioni!
Una volta asciugati, pulisci bene i bulbi da terra e parti secche - foto Pixabay
Una volta asciugati, pulisci bene i bulbi da terra e parti secche - foto Pixabay

Fai una cernita dei bulbi

Ovviamente, non tutti i bulbi che avrai estratto dal terreno sono belli, sani e grossi. Prima di riporli e conservarli, ti consiglio di fare una cernita dei bulbi più belli: elimina quelli rovinati o rotti; probabilmente qualcuno sarà anche marcio... Inoltre, ti consiglio di eliminare anche quelli troppo piccoli o deformati; è probabile che questi bulbetti non faranno niente il prossimo anno. Conserva solo quelli più grossi, sodi e sani!
Fai una cernita e conserva solo i bulbi sani e sodi - foto Leroy Merlin
Fai una cernita e conserva solo i bulbi sani e sodi - foto Leroy Merlin

Conserva i bulbi entro sacchetti di carta

Una volta che li hai estratti da terra e li hai puliti, conserva i bulbi entro un sacchetto di carta: va bene un classico sacchetto di carta del pane, giusto per intenderci. Ricordati sempre di scrivere sul sacchetto il contenuto, ad esempio “tulipani gialli 2021”, mi raccomando: sicuramente il prossimo autunno, quando li rimetterai in terra, ti sarai dimenticata il tipo di fiore che generano i bulbi conservati nei vari sacchetti. Ci vuole sempre ordine e precisione, in tutte le cose, anche nel giardinaggio! Ora potrai riporre i tuoi sacchettini di bulbi in un ambiente fresco e asciutto, ad esempio in cantina, dove potrai conservarli fino al prossimo autunno, quando sarà il momento di rimetterli in terra!
Infine, conservali entro un sacchetto di carta... non dimenticarti di scrivere il contenuto! - foto Leroy Merlin
Infine, conservali entro un sacchetto di carta... non dimenticarti di scrivere il contenuto! - foto Leroy Merlin

Acquista nuovi bulbi da piantare in autunno!

Io non mi accontento mai dei bulbi che già ho, ogni anno non riesco a resistere, e acquisto sempre qualche bulbo nuovo da integrare a quelli che già ho. Ogni anno, poi, i vivaisti selezionano nuovi ibridi sempre più belli e particolari: colori e forme diverse di tulipani che vanno a rendere sempre più belle le aiuole del giardino con la fioritura primaverile! Dai un'occhiata nel reparto giardinaggio, troverai tanti bulbi da acquistare! Il prossimo autunno, prova anche la semina a strati in vaso: se non sai come si fa, leggi "Bulbi a sandwich: pianta i bulbi a strati!". Se hai bisogno di altri consigli, chiedimeli qui sotto!

GEOLIA
Piantatoio manuale in acciaio GEOLIA pianta bulbi
GEOLIA
Trapiantatoio GEOLIA in inox
Leroy Merlin
Guanto 7
Continua ad esplorare la Community!