Community

Home
Magazine della casa
Come organizzare un monolocale
FrancescaA
Architetto
02/01/20-09:07 (modificato)

Come organizzare un monolocale

Abbiamo già affrontato il tema del monolocale, ma i consigli su come arredarlo non sono mai abbastanza, proprio perché si tratta di una sfida non facile: lo spazio è poco e va sfruttato al meglio. Ma è anche l’occasione per scatenare la nostra inventiva e creatività, aggiungendo sempre nuove idee o condividendo l’esperienza di chi si è già costruito il suo nido!1-Monolocale-Soppalco-Mondodesign.jpg

Soppalchi e simili

La prima cosa che devi considerare è l’altezza interna del locale. Se si tratta di un loft, di una mansarda o di una vecchia casa, dove l’altezza è maggiore, puoi realizzare il classico soppalco, dove posizionare la zona notte; in genere si sfrutta la zona sopra il bagno, che può avere un’altezza inferiore. Può anche essere una sorta di nicchia, l’importante è che sia accogliente, confortevole e ben attrezzata, con morbidi cuscini e coperte, la giusta luce e uno spazio per qualche libro.Lo spazio sopra il bagno è ideale per ricavare il letto - Foto  DesignoutfitLo spazio sopra il bagno è ideale per ricavare il letto - Foto Designoutfit

Dislivelli che creano spazio

Ma anche nel caso tu abbia il classico 2.70 mt da regolamento, ci sono vari stratagemmi per inventare nuovi spazi. Questa struttura in legno, ad esempio, si alza e si abbassa, a seconda che si voglia utilizzare il letto di notte o il divano (che all’occorrenza è anche letto) di giorno: geniale, no? In alternativa potresti realizzare una pedana, che oltre a movimentare l’ambiente della tua casa, ospitando una zona pranzo, studio o il soggiorno, nasconda al suo interno un letto da estrarre a fine giornata. O ancora potresti rialzare il letto quel tanto che basta per posizionare al disotto un armadio capiente e organizzato.Un’originale soluzione per un letto che non ruba spazio – Foto MiAffittoCasaUn’originale soluzione per un letto che non ruba spazio – Foto MiAffittoCasaSulle pareti, quanto spazio!

Diciamocelo, di solito siamo abituati a considerare le pareti solo come elementi a cui appoggiare i mobili o appendere i quadri, ma sai quanto spazio puoi recuperare in verticale? Intanto considera che puoi appenderci di tutto: le sedie pieghevoli o un tavolo aggiuntivo per gli ospiti, la televisione, se non hai un piano d’appoggio, dei mobili a scomparsa, come letti e scrivanie; ma puoi anche semplicemente sistemare delle mensole o ricavare delle nicchie preziose in punti strategici. E non dimenticare: se hai poco spazio, librerie, armadi e pensili della cucina devono arrivare fino al soffitto o avere in cima scatole capienti!Scaffali, mensole e ganci per sfruttare al meglio le pareti - Foto Leroy MerlinScaffali, mensole e ganci per sfruttare al meglio le pareti - Foto Leroy MerlinLa luce che dilata gli ambienti

Un altro segreto, quando si arreda un monolocale, è usare colori chiari, sia per le pareti che per i mobili; ma soprattutto è lasciare che la luce naturale entri il più possibile, utilizzando quindi delle tende leggere. La sera poi ogni angolo deve poter essere ben illuminato, meglio se con luci sospese o appliques. E, infine, un ultimo trucco è usare degli specchi che, se ben posizionati, riflettono la luce e raddoppiano lo spazio!

Colori chiari e tende leggere dilatano lo spazio - Foto Designmag e Leroy MerlinColori chiari e tende leggere dilatano lo spazio - Foto Designmag e Leroy MerlinQuesti i miei suggerimenti, ma puoi trovarne anche altri, per esempio nell’articolo “Idee per arredare un monolocale di 25 mq”. Poi, però, tu scrivici i tuoi nella Community!

Continua ad esplorare la Community!