Community

Home
Magazine della casa
Guida alla cura e coltivazione della Camelia
AnnaZorloni
Garden Expert
10/02/20-07:12 (modificato)

Guida alla cura e coltivazione della Camelia

Conosci la camelia? E’ una delle specie acidofile più conosciute ed eleganti, insieme all’azalea, al rododendro e ad altre… a proposito, se vuoi conoscere meglio questo affascinante gruppo di piante, leggi “Guida completa alle piante acidofile”. La coltivazione della camelia non è difficile, basta sistemarla nelle giuste condizioni e fornirle qualche cura per ottenere un risultato splendido. Se vuoi sapere come curare la tua pianta di camelia, leggi i miei consigli qui sotto!

La camelia è una specie acidofila molto elegante! - foto dell'autrice

Esistono diversi tipi di camelia:

Le varietà più conosciute di camelia sono la Camellia japonica e la Camellia sasanqua. Sono due specie molto simili tra loro, che differiscono principalmente per il periodo di fioritura: la prima fiorisce tra la fine dell’inverno e la primavera, da marzo a maggio in base alla varietà, mentre la seconda tra l’autunno e l’inverno, da novembre a gennaio. Ti consiglio di coltivarle entrambe! in questo modo avrai sempre tanti fiori in periodi diversi dell’anno. Tra l’altro, le camelie sono caratterizzate da una chioma sempreverde formata da foglie di rara bellezza, di forma ovale, consistenza cuoiosa e colore verde lucido tutto l’anno.

Il fogliame lucido delle camelie è molto bello! - foto Leroy Merlin

I fiori di camelia hanno aspetti diversi

La fioritura della camelia è molto vivace e brillante, dura qualche settimana e non può lasciare certamente indifferente tanta è la sua bellezza! I fiori possono avere una corolla semplice, doppia o multipla, del diametro di 4-5cm in media; alcuni a corolla multipla vengono definiti peoniformi o anemoniformi, data la somiglianza ai fiori di peonia o anemone. I petali possono avere colori diversi, bianco, rosa, rosso-porpora, con sfumature diverse e tonalità diverse, più o meno accesi e anche screziati. In alcuni casi spicca la presenza degli stami al centro del fiore: un vivace ciuffetto di colore giallo vivo. Unica pecca: l’assenza di profumo.

I fiori della camelia hanno aspetti diversi: ne esistono tanti tipi tutti bellissimi! - foto Leroy Merlin

Come si cura una camelia

La camelia è una pianta rustica, che ben tollera le basse temperature, infatti la sua coltivazione è molto diffusa nel nord Italia, dove il clima in inverno è caratterizzato da temperature basse, con valori che frequentemente vanno sotto allo zero. Gradisce un’esposizione luminosa ma parzialmente soleggiata, riparata dal vento e da correnti d’aria in genere. Può essere coltivata sia in piena terra, in giardino, sia in vaso sul terrazzo. Bisogna sempre ricordarsi che si tratta di una specie acidofila e dunque necessita di un substrato a reazione acida: lo potrai acquistare in sacchi di diverso volume. E se hai bisogno di acidificare il terreno dove coltivi le tue camelie, utilizza un prodotto acidificante del suolo, è consentito in agricoltura biologica. Sulla superficie del terreno, puoi cospargere uno strato di frammenti di corteccia: sono molto utili per mantenere il giusto livello di umidità e temperatura del terreno, inoltre impediscono alle malerbe di crescere e, non ultimo, compiono una gradevole funzione estetica!
Il terreno deve essere sempre leggermente umido ma allo stesso tempo ben drenato: non eccedere mai con le irrigazioni e fai in modo che eventuali eccessi idrici vengano smaltiti attraverso uno strato di materiale drenante posto sul fondo del vaso (argilla espansa o ciottoli) e i fori di drenaggio del vaso.
Cura la tua camelia nella maniera corretta se vuoi avere tanti fiori - foto Leroy Merlin
Cura la tua camelia nella maniera corretta se vuoi avere tanti fiori - foto Leroy Merlin

Sai come concimare la camelia?

Se le tue camelie hanno le foglie gialle, o sono deboli, è probabile che abbiano bisogno di un apporto di elementi nutritivi! Per mantenerle sempre belle, forti e sane, non mancare di somministrare un fertilizzante specifico per piante acidofile: forniscono al terreno tutti quegli elementi nutritivi che mancano e di cui la pianta ha bisogno. Ne esistono di diverso tipo: in formato granulare o in formato liquido, da somministrare sempre seguendo le dosi indicate in etichetta, ogni 15 giorni circa durante tutta la stagione vegetativa, da marzo a ottobre.

Per mantenere in forma la tua camelia, nutrila con un fertilizzante specifico per acidofile

Quali malattie possono colpire la camelia?

Principalmente insetti, come le cocciniglie: le potrai notare sulla pagina inferiore delle foglie o lungo il tronco. Possono essere “scudettate” o “cotonose”: le prime si caratterizzano per lo scudetto rigido di colore scuro che ricopre il loro corpo, le seconde sono di colore bianco e soffici come il cotone. Eliminale a mano con i guanti utilizzando un batuffolo di cotone inumidito, e, per tenerle lontane, utilizza un prodotto come l’Olio di lino, è un interamente naturale! Segui sempre le indicazioni in etichetta. Se bagni troppo la tua camelia, è probabile che si sviluppi una malattia fungina! Ad esempio marciumi radicali e muffa grigia (o botrite) sono malattie fungine che possono colpire la camelia. Meglio prevenirne la comparsa, moderando nella maniera giusta le irrigazioni ed evitando condizioni di terreno troppo bagnato e poco drenante. Se ne noti la comparsa, intervieni immediatamente con un prodotto fungicida.
Sulle foglie della tua camelia potresti trovare la presenza di cocciniglie come queste! - foto dell'autrice
Sulle foglie della tua camelia potresti trovare la presenza di cocciniglie come queste! - foto dell'autrice

Sai come potare la camelia?

Se la tua camelia ha raggiunto dimensioni eccessive per il vaso in cui trova e la sua chioma appare disordinata, potrai potarla un pochino: non troppo, poiché questa pianta, che comunque cresce lentamente, poco gradisce i tagli. Esegui la potatura in seguito alla fioritura e utilizza una forbice dalle lame ben pulite e affilate. Limitati ad eliminare eventuali rametti rotti o deboli e a raccorciare gli altri rami… quanto basta a ridare una forma pulita e ordinata alla sua chioma.
Per avere tanti fiori esegui la potatura nella maniera corretta! - foto Leroy Merlin
Per avere tanti fiori esegui la potatura nella maniera corretta! - foto Leroy Merlin

La camelia è una delle piante fiorite più eleganti che ci siano, secondo me… sono sicura che ti darà molte soddisfazioni!

Continua ad esplorare la Community!