Community

Home / Magazine della casa / Vernice lucida, opaca o satinata: qual è la differenza?
Sabrina_Pannoli
Esploratore 🔍
03/07/19-15:21 (modificato il 29/12/23-08:23)

Vernice lucida, opaca o satinata: qual è la differenza?

Lucida, opaca o satinata: questo è il dilemma. Quale vernice scegliere per ridipingere il corridoio o rinnovare un mobile della cameretta? Lo smalto steso in queste 3 diverse finiture può infatti apparire totalmente differente! Gli smalti sono ideali per rinnovare mobili, oggetti e anche pareti. Una volta scelto il colore e la composizione all'acqua (idonea per gli interni) o a solvente, è importante sceglierne la finitura, che ha un ruolo fondamentale sulla percezione del risultato finale e sulla manutenzione nel tempo dell’oggetto verniciato. Alcuni tipi di finiture sono più facili da pulire mentre altre sono più delicate e soggette a sporcarsi, quindi meno adatte in esterno e in luoghi di passaggio.
Lo smalto da interno – Leroy Merlin

Da cosa dipende la finitura?

La finitura è data dalle proprietà dello smalto, in particolare dalla brillantezza del prodotto verniciante: la luce colpisce gli oggetti, le pareti, i mobili della casa, i quali possono rifletterla o diffonderla. Ma vediamo nel dettaglio le differenze dovute al tipo di smalto.
Con lo smalto lucido la luce riflette specularmente rispetto al raggio che colpisce la superficie e quindi le nuances appaiono più scure e sature. In caso di smalto opaco la luce riflette in modo diffuso rispetto al raggio che colpisce la superficie e i colori risultano perciò più chiari e tenui. Con lo smalto satinato invece la luce riflette sia in modo speculare che diffuso, dando origine a un effetto semi-brillante. La brillantezza influenza quindi la percezione del colore stesso nonché il suo uso.
Lo smalto per rinnovare i mobili – Leroy Merlin

Caratteristiche dello smalto lucido

I pro dello smalto lucido sono innumerevoli! Innanzitutto fa apparire i colori più vividi e aumenta la luminosità degli ambienti, inoltre il colore è più resistente ai danni meccanici e all’umidità e si rivela adatto per gli oggetti posti in esterno perché crea un film che impedisce allo sporco di depositarsi. Non dobbiamo dimenticare che è anche facile da pulire ed è quindi adatto ad ambienti con passaggio intenso come i corridoi o a stanze che necessitano pulizie frequenti come le cucine. Di contro però evidenzia difetti e imperfezioni delle superfici dipinte. Immagina di dipingere un mobile di un colore acceso, come la pittura Lubiron giallo sole laccato: la stanza brillerà di una nuova luce!
Ispirazione pittura gialla – Leroy Merlin

Caratteristiche dello smalto opaco

Lo smalto opaco ha una buona copertura, maschera le imperfezioni e uniforma le irregolarità della superficie. Poichè conferisce un aspetto polveroso e vellutato è ideale per oggetti di decorazione o mobili da interno. Inoltre è ideale per il soffitto e per gli spazi con passaggio meno intenso come le camere da letto. Come mai? Perché è meno duraturo e la manutenzione è più difficile. Bisogna anche tenere conto che ha poca o nessuna lucentezza, quindi non aumenta la luminosità dell'ambiente. Lo smalto opaco lo trovo perfetto per rinnovare dei vecchi radiatori in ghisa. Scegli un colore deciso, come lo smalto da interno Luxens nero opaco, da riprendere in altri complementi d’arredo: il risultato sarà piacevole ed armonioso.
Smalto opaco per rinnovare i radiatori – Leroy Merlin

Caratteristiche dello smalto satinato

Lo smalto satinato ha una lucentezza di intensità più alta rispetto alla vernice opaca. La manutenzione è più facile ed è più duraturo rispetto ai colori opachi. Inoltre è ideale per qualsiasi stanza della casa, compresi cucina e bagno! Il contro è che solitamente richiede una mano in più rispetto alla classica vernice opaca, che è più coprente.
Sai che esistono anche smalti specifici per piastrelle, mobili, elettrodomestici e termosifoni? Potrai quindi verniciare anche questi elementi, optando per un effetto tono su tono o a contrasto con il resto della stanza. Se desideri puoi anche rinnovare il pavimento con uno smalto per pavimenti.
Tra le varie tipologie di smalti inoltre si incontrano anche altri tipi di finiture:
-metallizzata e diamantata sono proprie degli smalti spray.
-antichizzata o ferromicacea, con diversi tipi di grana (fine, media, grossa), metallizzata e martellata sono finiture comuni tra gli smalti con antiruggine.
Idea smalto per piastrelle – Leroy Merlin

Ora non ti resta che scegliere colore e finitura, armarti di rullo per smalto con pelo corto o pennello e metterti all'opera. Siamo ansiosi di vedere il risultato qui sulla Community. Dai un’occhiata anche ai Consigli e idee per decorare il legno con la vernice spray e prendi spunto per i tuoi prossimi lavori!

Pittura lucida, opaca o satinata: le differenze
Pittura lucida, opaca o satinata: le differenze - 2
LUXENS
Smalto da interno per radiatore, LUXENS grigio granit 5 lucido, 2.5 L
LUXENS
Smalto da interno per radiatore, LUXENS bianco white satinato, 2.5 L
HAMMERITE
Vernice da esterno antiruggine per ferro HAMMERITE Superia grigio scuro lucido, 2.5 l
ICA FOR YOU
Vernice per legno da interno ICA FOR YOU COLOR TECH blue navy lucido 0.5 lt
Continua ad esplorare la Community!