Community

Home / Magazine della casa / Seminare il prato: come farlo in modo perfetto
AnnaZorloni
Agronoma
08/18/18-06:04 (modificato il 05/19/23-06:48)

Seminare il prato: come farlo in modo perfetto

Se hai intenzione di seminare un prato nuovo nel tuo giardino, oppure se devi rinnovare il prato di casa, un po’ malconcio per l’usura, i giochi dei bambini e le grigliate con gli amici, la primavera e l'autunno sono i periodi più adatti per farlo! Non sempre è necessario ricorrere ad un giardiniere; se hai un attimo di tempo, voglia e abilità nei lavori manuali, sappi che puoi farlo anche da solo. Se non sai come fare, leggi i miei consigli: ti spiego, in pochi passi e con gli attrezzi giusti, come fare a seminare il prato nel tuo giardino!
Per avere un prato sempre perfetto, è utile ricorrere alla risemina - foto Leroy Merlin Per avere un prato sempre perfetto, è utile ricorrere alla risemina - foto Leroy Merlin

Prepara il terreno prima di seminare l'erba!

La prima cosa da fare, prima di seminare il prato, è la preparazione del terreno. Quest'operazione può essere eseguita semplicemente con una zappa, oppure con l’aiuto di un motocoltivatore meccanico, o una motozappa nel caso di superfici elevate. Ne esistono di pratiche e maneggevoli, leggere e di facile uso: nel reparto giardinaggio di Leroy Merlin ne troverete di diversi tipi e potrete chiedere ed ottenere preziosi consigli dal personale a vostra disposizione. Una volta scelto l’attrezzo più adatto, procedi con la lavorazione dei primi 20-30 cm di suolo, andando a rompere e a sminuzzare le zolle di terra, così da rendere il suolo più morbido e accogliente per i semi. Elimina sassi ed eventuali radici di altre erbe o malerbe presenti nel terreno. Contemporaneamente incorpora concime organico (stallatico o letame), o un concime granulare a lenta cessione, specifico per il prato, così da arricchire il terreno e renderlo più fertile. Infine, con un rullo, livella e spiana il terreno, in modo da livellarlo e renderlo più omogeneo.
L'aggiunta di concime è importante per avere un prato più bello, forte e sano! L'aggiunta di concime è importante per avere un prato più bello, forte e sano!

Come si esegue la semina dell'erba?

Una volta preparato il terreno, provvedi alla semina dell'erba. Quali miscugli di sementi utilizzare? La bellezza di un prato dipende anche dalla scelta del miscuglio di sementi più adatto al tipo di utilizzo e alle condizioni climatiche in cui sorgerà il prato. In base al tipo di utilizzo che vorrai fare del prato e dell’esposizione del terreno, potrai scegliere tra diversi miscugli di seme:

  • sementi per prati decorativi “all’inglese”; miscugli costituiti in prevalenza da loietto perenne (Lolium perenne); considera che questo tipo di prato ha una scarsa resistenza al calpestìo e necessiterà di molte cure.
  • sementi per prati “sport e giochi” resistenti al calpestio e meno esigenti in termini di cura e manutenzione, formato da un miscuglio di semi appartenenti prevalentemente a loietto (Lolium perenne), Poa (P.pratensis e P.annua) e Agrostis (A.tenuis e A.stolonifera).
  • sementi per prati rustici: sono quelli che hanno minor richiesta di cure e manutenzione minima.
  • Sementi per prati fioriti: scarsamente calpestabile, ma molto decorativo, con specie fiorite rustiche, tipiche dei prati di campagna.
  • Sementi per prato universale, di medie caratteristiche e rusticità.
    A questo proposito, se vuoi un consiglio utile per scegliere qual è il miscuglio di sementi più adatto al tuo giardino, leggi "Semi per il prato: come scegliere il miscuglio giusto per il tuo giardino".
    Esegui la distribuzione del seme a mano, a “spaglio”, il più uniformemente possibile, seguendo le dosi indicate sulla confezione. Distribuisci i semi facendo delle “passate” incrociate tra loro, per rendere la copertura della superficie il più omogeneo possibile. Ti consiglio di distribuire, insieme ai semi, anche un prodotto granulare antiformica, poichè questi insetti sono molto ghiotti e voraci di semi e ne fanno un sicuro e veloce bottino rendendo vano il tuo sforzo!
    Esegui la semina a spaglio, nel modo più uniforme possibile! - foto Leroy Merlin Esegui la semina a spaglio, nel modo più uniforme possibile! - foto Leroy Merlin

Cosa fare subito dopo la semina?

Subito dopo la semina è consigliabile ricoprire i semi con un leggero strato di terriccio, soffice e uniforme: scegli il terriccio specifico per tappeti erbosi, in sacchi di diverso volume. Compattalo passando il rullo, in modo da far aderire bene il seme al terreno. Infine, annaffia il tutto abbondantemente, delicatamente, spruzzando l’acqua a pioggia, in modo da non spostare i semi dal terreno e creare pozzanghere o buche. Il germogliamento del prato avviene nel giro di un paio di settimane. In seguito, il prato dovrà essere mantenuto e ben curato, con innaffiature costanti, soprattutto nei periodi caldi, e concimazioni periodiche con un fertilizzante specifico per il prato. Per facilitare l’infittimento del prato, è consigliabile eseguire tagli frequenti. Un occhio di riguardo va dato anche al suo stato sanitario, verificando che non compaiano sintomi di malattie fungine o danni determinati da insetti.
In seguito alla semina, è importante innaffiare bene il prato - foto Leroy Merlin In seguito alla semina, è importante innaffiare bene il prato - foto Leroy Merlin

Ora che hai imparato come si semina il prato, mettiti all'opera! Se invece vuoi ottenere un prato più comodamente e velocemente, utilizza zolle di prato già pronte! Leggi ”Prato: aggiustiamolo con le zolle”, e se hai bisogno di ulteriori consigli, scrivimi qui sotto!

COMPO
Concime per il prato granulato COMPO Starter 1,25 Kg
EUROSEME
Seme per prato EUROSEME Loietto 0.2 kg
Leroy Merlin
Spandiconcime e spargisale rotativo in polipropilene
EUROSEME
Seme per prato EUROSEME Gramigna 0.5 kg
Continua ad esplorare la Community!