Community

Home
Magazine della casa
Come rendere luminoso un corridoio buio con i colori delle
ValeriaBonatti
Architetto
29/08/22-10:16 (modificato il 04/05/23-09:58)

Come rendere luminoso un corridoio buio con i colori delle pareti e l’illuminazione

Anche nelle abitazioni più belle e più grandi può capitare che ci sia un corridoio poco illuminato. Ma non bisogna lasciare che questo rovini l’atmosfera e il piacere di abitare la casa, a noi e a chi viene a trovarci. Un corridoio buio può essere un vero fastidio, oltre che un pericolo: immagina di doverlo percorrere di notte senza vedere nulla. Illuminarlo nel modo corretto è indispensabile non solo per una questione di sicurezza e praticità, ma anche per renderlo più accogliente e invitante, aumentando altresì il valore estetico dell’intera abitazione. Sei alla ricerca di idee su come rendere luminoso un corridoio buio? Basta davvero poco: ecco alcune soluzioni per rischiarare un corridoio un po’ cupo.

Creare punti focali col colore e con gli arredi per vivacizzare un corridoio – Leroy Merlin

Il colore delle pareti

Il primo aspetto a cui prestare attenzione per rendere luminoso un corridoio buio è il colore delle pareti. L’obiettivo è evitare di opprimerlo inutilmente, trasformandolo da zona di passaggio triste e anonima in ambiente accogliente e confortevole. Puoi usare il colore per rivestire una sola parete così da creare un solo punto focale all’interno del corridoio oppure tinteggiare due o più muri. Molto dipende dai tuoi gusti personali e dalla conformazione dello spazio. Se, per esempio, il corridoio è lungo e stretto, colorare la parete in fondo lo farà sembrare più corto; se, invece, è largo e dispersivo, colorare quelle laterali permetterà di riproporzionarlo. In ogni caso, non dimenticare che anche il soffitto può essere ravvivato con il colore (assicurando un risultato di grande effetto, soprattutto quando è molto alto!).

Total white, o quasi

Come aumentare la luminosità in un corridoio buio? Quando si tratta di rendere più arioso e luminoso un ambiente, l’imperativo di massima è optare per i colori chiari, che donano vitalità e garantiscono lucentezza. Con il bianco non si sbaglia perché è la fonte luminosa per eccellenza. Si abbina alla perfezione a qualsiasi altro colore ed è in grado di illuminare anche gli spazi più bui, come un corridoio privo di luce naturale.
Ma vediamo qualcosa di diverso dai semplici muri bianchi, perché ricordiamoci che l’ingresso di casa deve essere anche accogliente, oltre che luminoso. Bianchi potrebbero essere i mobili, un tavolino contenitore, scaffali, appendiabiti. Ti insegno però un trucco. Tutto sembrerà ancora più bianco se i muri saranno leggermente colorati. Basta una tinta neutra, come un tortora chiaro, che distribuisce comunque la luce, ma accende i componenti, rendendo allo stesso tempo l’ambiente meno freddo. Il color panna e il color sabbia sono una valida alternativa perché oltre ad abbinarsi bene al bianco si sposano alla perfezione con i toni del legno chiaro, da prediligere per creare un ambiente pienamente accogliente e giocare con i contrasti. Completa con una bella lampada importante, dal paralume grande e bianco e qualche oggetto o quadro che faccia contrasto, per dare carattere al tuo nuovo corridoio.

Elementi bianchi per un ingresso luminoso – Living Corriere e Leroy Merlin

Esplosione di colore

Quando un corridoio è poco attraente, risulta di sicuro anche più buio di quanto sia in realtà. A volte solo i muri o i mobili bianchi non servono a renderlo più interessante e luminoso. Una buona idea allora può essere dare luce e carattere a un corridoio buio con il colore. La prima soluzione è rivoluzionare l’intero ingresso con un ardito progetto in stile anni ’70 che porti una sferzata di colore e di allegria a quello che prima era uno spazio buio, lungo e anonimo.
Una boiserie moderna a pannelli verde salvia riveste i muri a diverse altezze. “Tutto qui?”, dirai tu. Già da solo, il verde salvia ha molta personalità e dona un tocco naturale e sofisticato all’ambiente. Inoltre, si abbina benissimo alle porte bianche e alle porte in legno chiaro. Ciò che osa e accende il verde delle pareti del corridoio può essere una carta da parati a tema floreale stilizzato dai colori sgargianti, ma che rivisita il mood Seventies in chiave naturalistica. Lampade e specchi di ottone lucente aggiungono bagliori ad un ambiente che ora sprizza energia e colore, mentre due lampadari asimmetrici in perfetto stile, impediscono che questa esplosione di vitalità resti in ombra.

Stile anni ’70 per un ingresso stretto e buio – Leroy Merlin

Colori scuri, perché no

E il nero? Pensi che sia assurdo usarlo per rischiarare un corridoio buio? In realtà, non è così. Sulla parete scura, trattata quasi come quella di un museo, spicca una composizione di quadri dalle cornici differenti che occupa tutta la lunghezza del muro ed è illuminata da una fila di faretti da incasso, leggermente decentrata così da concentrare il fascio di luce proprio sul nero del muro e sui quadri. Il risultato, credo tu sia d’accordo, è di grande effetto ed eleganza e tutt’altro che opprimente e buio!
Valide alternative al nero sono il blu e il verde che creano profondità. Se il corridoio è davvero piccolo e poco luminoso, combina questi colori profondi con toni neutri e chiari, come il bianco. Un esempio? Dipingi di nero, blu o verde sia il soffitto che la parete in fondo e riserva il bianco per tutto il resto. Accertati che il corridoio non sia sovraccarico di porte che attirano l’attenzione per non appesantire l’ambiente. Quelle dall’estetica che si mimetizza nelle pareti sono sicuramente più adatte. Questo dimostra che ciò che rende davvero cupo un corridoio non è la mancanza di luce, quanto l’essere anonimo e poco curato.

Come illuminare una parete scura – Living Corriere e Leroy Merlin

L’illuminazione

Oltre ai colori delle pareti, anche le luci artificiali giocano un ruolo determinante sulla vivibilità di un corridoio, specialmente se mancano fonti dirette di luce naturale. Illuminare l’ambiente nel modo corretto ti permetterà di renderlo accogliente e funzionale, non una mera zona di passaggio. Non dimenticare che, infatti, la luce ha una grande capacità di arredo e di definizione dello spazio. A seconda delle lampade che scegli, puoi creare effetti molto diversi. La scelta dipende dalle tue esigenze. Se, per esempio, ci troviamo all’ingresso di casa, la luce deve essere funzionale all’entrata e all’uscita, quindi diffusa e sufficiente per vedere bene le cose da prendere, guardarsi allo specchio, appendere il cappotto o trovare le chiavi.

Faretti, plafoniere, lampadari

Una fila di faretti orientabili è l’ideale per modulare l’illuminazione secondo le tue necessità. Puoi orientare il fascio di luce verso il basso per mettere in risalto il pavimento oppure verso le pareti, se accolgono elementi che meritano di essere valorizzati. L’effetto è assicurato! I faretti ad incasso da installare al soffitto, invece, sono perfetti per creare un’illuminazione diffusa. Sono piacevoli da vedere e si adattano a qualsiasi stile di arredamento.

Illumina il corridoio con luci ad effetto – Living Corriere e Leroy Merlin

Le plafoniere sono una valida alternativa ai faretti perché regalano un grande senso di apertura. Puoi valutare l’idea di installarne più di una e di disporle in sequenza, lungo tutto il corridoio per illuminarlo bene. Chi lo ha detto che un corridoio non è adatto per un lampadario a sospensione? Lo spazio deve essere abbastanza ampio e devi scegliere con attenzione dove installarlo. Se, per esempio, scegli di sistemarlo alla fine del corridoio, un’ottima idea è tinteggiare le pareti di colore scuro, così che si crei profondità e si canalizzi l’attenzione sull’unico punto luce dello spazio. L’effetto scenico sarà davvero sorprendente!

Strisce LED e mobili che illuminano

Illuminare un corridoio buio significa anche dargli stile e carattere, non soltanto luce. Una volta assicurata la giusta illuminazione con faretti, plafoniere o lampadari a soffitto, aggiungi un tocco in più con elementi di arredo con luce integrata, perfetti per creare eleganti e originali spot luminosi. Oppure inventa tu il tuo punto luce sfruttando le strisce LED. Sono semplici da tagliare, sagomare e attaccare e possono rendere qualsiasi oggetto o angolo del corridoio una fonte di luce. Geniale, no? Segui la guida “Come scegliere le strisce LED per illuminare casa” per creare l’illuminazione perfetta.

Lampade o elementi d’arredo? – Leroy Merlin

Come vedi, ci sono tanti modi per illuminare un corridoio buio. Segui i suggerimenti che ti ho fornito e scegli la soluzione più adatta alle tue esigenze e alle caratteristiche dello spazio. Se hai qualche domanda da fare o hai bisogno di un consiglio, lascia un commento: ti risponderò in tempi brevi.

Continua ad esplorare la Community!