Community

Home
Magazine della casa
Quando un top in legno per la cucina è la scelta giusta
MaraLocatelli
Community Passionate
10/10/19-09:44 (modificato)

Quando un top in legno per la cucina è la scelta giusta

Il piano cucina in legno ha un fascino senza tempo. Dal punto di vista estetico sta benissimo in una cucina dal design moderno dove crea un contrasto molto elegante, ed è una soluzione intramontabile nella cucina dal sapore rustico. La decisione di dottare il top cucina in legno va bene valutata, sia per il costo che per le attenzioni che richiede, ma è una scelta di grande sensibilità ecologica.

Se con un piano cucina in legno massello si fa del bene alla propria salute e al pianeta, perché si evita il consumo di sostanze chimiche e plastiche, bisogna considerare che tutto ciò ha un costo. E spesso si tratto di un prezzo di gran lunga più elevato di soluzioni simili, più pratiche ed economiche.

Top cucina in legno per un ambiente rustico ma elegante - Ispirazione Leroy Merlin

Vantaggi e svantaggi del piano cucina in legno

Il top cucina in legno ha pro e contro. Il vantaggio impagabile è l’assenza di emissione di sostanze volatili che risiedono in molti prodotti e vernici. Se scegli un piano da cucina in legno grezzo, utilizzi un prodotto naturale che è stato trattato solo parzialmente. Come ogni piano in massello anche il top cucina è composto da strisce di legno essiccate e poi agglomerate insieme, così da avere un’asse dalla struttura compatta e omogenea. Per un prodotto il più possibile naturale è bene controllare che sia stato trattato con colle e vernici ecologiche. E il trattamento è comunque necessario se si vuole rendere più resistente il top cucina. In caso contrario macchie, graffi, ammaccature e pure bruciature sono da considerarsi all’ordine del giorno. L’estrema delicatezza è un grande contro del piano cucina in legno.

Piano cucina in legno grezzo per la cucina - Idea Leroy Merlin

Cura e delicatezza: così si tratta il piano cucina in legno

Avere un piano di cucina in legno significa dedicare sempre molta attenzione a certi piccoli gesti che vengono fatti in automatico. Significa non affettare mai sul piano nemmeno un pezzo di formaggio e usare sempre i sottopentola, anche quando si vuole solo appoggiare per qualche istante un coperchio. Se non siete pronti a queste piccole attenzioni, prima di installarlo vi consiglio di renderlo più forte a urti e graffi. Come? Trattatelo con uno specifico olio protettivo o una resina apposita, passandolo bene in tutti gli spazi e avendo cura di seguire il senso delle venature. Fate asciugare bene e poi ripetete l’operazione diverse volte: questi passaggi sono utilissimi anche per rendere il top cucina più resistente all’umidità.

Piano cucina in legno trattato e resistente all'umidità - Idea Leroy Merlin

Top cucina in legno… senza difetti

Anche se acquisti un piano di lavoro di legno massello impermeabilizzato, io ti sconsiglio di metterlo vicino al lavello, il rischio che si gonfi e annerisca rimane sempre. Molto meglio allora scegliere un top cucina in laminato. Ci sono prodotti ottimi che non presentano tutti i contro ma solo i pro del top cucina in legno. Con i piani in laminato dall’aspetto legno non rinunci all’estetica, risparmi e sposi la praticità. Questi top sono infatti molto igienici, perché a differenza del legno non sono porosi e non trattengono residui, sono pratici perché si puliscono facilmente e non richiedono grande delicatezza. Uno dei vantaggi di scegliere un piano laminato aspetto legno invece di un top di legno massello è la resistenza a qualunque macchia. Una qualità non da poco quando in casa ci sono bambini o anche adulti maldestri.

Piano cucina in laminato effetto legno - Idea Leroy Merlin

Scegliere il piano cucina non è semplice: oltre al legno, ci sono molti altri materiali tra cui spaziare. Se hai ancora qualche dubbio, chiedi consiglio alla Community con un commento e confrontati con gli altri utenti!

Continua ad esplorare la Community!