Community

Home
Magazine della casa
Carta da parati botanical per una casa ispirata alla natura
ValeriaBonatti
Architetto
20/05/22-11:26 (modificato)

Carta da parati botanical per una casa ispirata alla natura

Giornate piene e vita stressante? Un po’ tutti abbiamo bisogno, rientrando a casa, di rilassarci e ricaricarci. E quale modo migliore per farlo se non con una casa ispirata alla natura? Fiori, piante, verde hanno il potere di trasmettere, anche solo guardandoli, una sensazione di benessere e relax.
Ma se la coltivazione non fa per te, o non è sufficiente, puoi portare nella tua abitazione il mondo vegetale sotto forma di materiali e stili naturali o, più semplicemente, di raffigurazione. La carta da parati botanica riempie di rilassante e raffinata natura ogni ambiente di casa. Scegli lo stile che più si adatta ai tuoi gusti, dal fine disegno del Gingko giapponese alla rigogliosa giungla tropicale!

Pensavi a questo quando hai letto carta da parati botanica? – Leroy Merlin

Evoluzione dalla carta da parati botanica

Scommetto che anche tu, se pensi alla carta da parati a tema vegetale, ti raffiguri subito quelle stanze ricoperte di romantici fiorellini dai toni delicati. Sicuramente ci sono anche quelli, ma l’evoluzione della carta decorativa botanica per le pareti è stata enorme, sia per quanto riguarda i soggetti rappresentati, sia per il supporto, che non è più solo carta, ma anche carta o tnt ricoperti da uno strato di pvc, così da risultare applicabile anche in ambienti umidi e facilmente lavabile. Parliamo poi dei pannelli di carta da parati: sono stampati di grandi dimensioni di soggetti prevalentemente fotografici, formati da diversi pannelli da comporre. Le misure sono varie, così potrai trovare lo stile e i colori che si adattano perfettamente al muro che vorrai rivestire, (o far rivestire). L'effetto è davvero strepitoso e ideale per una casa ispirata alla natura. Con poco lavoro e un investimento minimo potrai dire addio alla tua solita stanza ed entrare in una giungla, immergerti nel profumo di un campo di lavanda o andare ovunque ti porti il cuore.

Pranzare nella giungla, con la carta da parati – Leroy Merlin

Scegli il tuo stile, con la carta da parati

La quantità pressoché infinita di proposte grafiche delle attuali carte da parati ti permette non solo di trovare quella più adatta allo stile della tua casa, ma anche di inventarne di nuovi e cambiare totalmente aspetto ai tuoi ambienti con un sol tocco.
Abbiamo parlato dei pannelli fotografici, con effetti davvero realistici, ma spesso basta molto meno per dare una veste del tutto diversa a una stanza. La sensazione di benessere trasmessa dalla natura e dal mondo vegetale si fa sentire anche con molto meno. Un esempio? Nella foto sotto, un ambiente giovane e moderno, con un accenno di tendenza industrial, è reso meno freddo e impersonale da un delicato disegno sulla parete di foglie di gingko biloba. Il tenue tono di verde è ripreso dal colore della libreria e di altri arredi, e si sposa perfettamente con gli elementi black and white del tappeto e di lampada e pannello metallici. Che te ne pare?

Una delicata carta da parati botanica impreziosisce ogni ambiente – Leroy Merlin

In un altro progetto invece, lo stile industrial è contaminato dal Boho. La carta da parati Feuilles Noir trasporta lo stile industriale dall’ambito urbano a uno decisamente più caldo e vacanziero, che sa di tabacco e viaggi in paesi dai colori avvolgenti. Il suo richiamo botanico dai colori etnici caratterizza ingresso e soggiorno, distinguendo visivamente i due spazi, senza bisogno di separare fisicamente l’entrata che si apre direttamente sul soggiorno. Ecco un uso strategico della carta da parati!

Living open space Industrial Boho dove la carta da parati è protagonista – Leroy Merlin

Raffinatezza stile Japan

Nero e oro è un accostamento che richiama immediatamente la preziosità delle decorazioni in stile Japanise. Se questo è l’effetto che vuoi portare nella tua casa una carta da parati come la Foglie oro applicata sulla parete di fondo della zona living è il punto di partenza per creare un ambiente ricercato e allo stesso tempo perfetto per un rilassante tè con gli ospiti. Richiama lo stile della carta da parati con dettagli negli stessi colori, ma non eccedere.Ricorda che il mood giapponese deve essere minimalista per conservare la sua eleganza. Sarà sufficiente un tappeto nero in bambù e un lampadario come il Natura Doramu nello stesso materiale (e ovviamente dei buoni amici da invitare!). Naturalmente il nero non è obbligatorio. Se preferisci un richiamo vegetale dai colori più chiari, che portino luce nella stanza, ti consiglio un prezioso e delicato ramage tono su tono, come quello della carta da parati in vinilico Stor2. Completa il tuo spazio living con una composizione di piante verdi e la tua parete prenderà vita!

Carta da parati in stile giapponese per ambienti raffinati – cartadaparatianni70 e Leroy Merlin

Carta da parati botanica come quadri astratti

La carta da parati è un elemento decorativo molto versatile. Può essere utilizzata per rivestire anche una sola porzione di parete, ad esempio accostandola ad una boiserie o proprio disegnando con dei riquadri di legno una pannellatura di carta da parati che delimiti e caratterizzi una singola zona funzionale della casa, come la sala da pranzo, un angolo studio o un piccolo spazio relax. Le carte da parati che più si prestano ad ottenere questo risultato possono essere trame vegetali stilizzate, come la Oriente blu, ripetute a formare un disegno geometrico o elementi botanici ravvicinati così da creare quasi delle macchie di colore, dalle affascinanti sfumature. Come valorizzare al massimo questo effetto un po’ “English” e molto creativo? Componi dei veri e propri quadri incorniciando della carta da parati dai colori accesi, come la vivacissima Sterlizia, e riprendendo con coraggio le stesse tonalità sulla parete, con gli arredi o nei tessili. Ti stupirai della sferzata di energia e fascino che riceverà la tua casa!

La carta da parati diventa un quadro – Leroy Merlin

Quali ambienti decorare con la carta da parati

Fino ad ora ti ho parlato di come utilizzare la carta da parati per trasformare la tua casa, fermo restando che il primo criterio da rispettare debba ovviamente essere il tuo gusto personale. Ma quali sono gli ambienti che più si prestano ad essere decorati con la carta da parati botanica? Risposta: tutti. Proprio perché la varietà di colori, texture e soggetti è pressoché infinita, riuscirai a rappresentare qualsiasi stile tu desideri per la tua casa. Un ruolo particolarmente indicato alla carta da parati a teme vegetale, è quello di legare lo spazio interno di casa al suo dehors. Una connessione visiva ed emozionale tra dentro e fuori, come nel progetto di questa veranda. Come abbiamo già visto inoltre, le carte da parati in vinilico permettono di utilizzarle senza alcun problema anche dove sia presente umidità o in luoghi più sporchevoli, come la cameretta dei bambini o, perché no, un locale pubblico. La carta da parati si rivela infatti una soluzione decorativa pratica e ottimale per ristoranti e negozi con cui potrai dare un tocco di eleganza, glamour e soprattutto personalità al tuo business.

Carta da parati botanica per una veranda che unisce dentro e fuori – Leroy Merlin

Hai ancora qualche dubbio su quale sia il must di quest’anno per la carta da parati? Lasciati trascinare dal tuo spirito naturalista e cerca tra le carte da parati a tema botanico quella che farà entrare nella tua casa una ventata di benessere. E ovviamente mandaci una foto!

Continua ad esplorare la Community!