indietro a leroymerlin.it

Community

Home
Magazine della casa
Consigli per posizionare i punti luce correttamente
elisabetta.garoni
Architetto
Redazione
09/21-14:36

Consigli per posizionare i punti luce correttamente

La qualità dell’abitare dipende molto da come è illuminata la casa. Spesso sottovalutiamo questo aspetto e ci troviamo a fare i conti con zone buie o con una luce non adatta alle mansioni che dobbiamo svolgere in quel punto come ad esempio studiare o lavorare. Per posizionare i punti luce nel modo corretto ti consiglio di ragionare sulla planimetria, sulla posizione degli arredi e sul tuo stile di vita. L’esperienza di un professionista è preziosa: lasciati consigliare ma non farti cogliere impreparato. Ecco alcuni consigli che spero ti saranno utili.

Soluzione per illuminare la cucina - Leroy Merlin

Cos’è un punto luce?

Innanzitutto per punto luce si intende sia la posizione degli interruttori e delle prese di corrente sia il punto preciso in cui verranno montati i corpi illuminanti (faretti, lampade a sospensione, applique…). Per definire la corretta distribuzione di interruttori e prese è di grande aiuto pensare ai gesti quotidiani che ognuno di noi compie nella propria casa: con la planimetria alla mano segna dove avrai bisogno di alimentare l’aspirapolvere, dove sei solito leggere un libro o utilizzare il computer, oltre naturalmente alla composizione della cucina completa di elettrodomestici. Inoltre il senso di apertura delle porte ti suggerisce da quale parte montare la scatola degli interruttori che accedono la luce nella stanza in cui stai entrando.

Punti luce e interruttori - Leroy Merlin

I punti luce in cucina

Gli attacchi dei grandi elettrodomestici sono indispensabili e sono solitamente collocati a 30cm da terra. A parete hai senz’altro bisogno di un punto luce per la cappa e per le luci sottopensile. In alternativa predisponi faretti o applique per illuminare il piano di lavoro. Prese elettriche tra basi e pensili sono necessarie per i piccoli elettrodomestici e da collocare alla giusta distanza di sicurezza dal lavello. Sul tavolo da pranzo non rinuncio mai a proporre ai miei clienti una sospensione, funzionale e decorativa.

In cucina la luce deve essere funzionale e decorativa - Leroy Merlin

In soggiorno sfrutta le prese comandate

Se hai l’abitudine di leggere un libro comodamente sprofondato in poltrona devi assolutamente prevedere nelle vicinanze una presa per alimentare una lampada da terra. Puoi anche installare una presa comandata, cioè collegata ad un interruttore a parete (anche dall’altra parte della stanza): potrai accendere o spegnere la tua lampada anche da lì.

Idea per illuminare un angolo del soggiorno con una lampada da terra - Leroy Merlin

In camera da letto luce adatta ad ogni esigenza

Accanto al comodino sono necessari i comandi per la luce diffusa, per le lampade da comodino e le prese per la ricarica di cellulari e sveglie. La camera da letto è solitamente illuminata da una sospensione centrale oppure da applique a parete. Per quanto riguarda i comodini scegli una lampada da tavolo o un faretto orientabile che favorisce la lettura o una piccola sospensione. Puoi anche optare per una originale composizione asimmetrica.

Ai lati del letto puoi scegliere punti luce asimmetrici- Leroy Merlin

Nella cabina armadio meglio faretti orientabili e luci led

Esistono diversi sistemi per illuminare la cabina armadio. Oltre al classico lampadario, uno dei modi più funzionali è dotare ogni ripiano di una striscia a led posta verso l’interno del vano che illumini ogni fila di abiti. Se esiste un punto luce centrale, sfruttalo e installa una barra con faretti orientabili in numero proporzionato alla dimensione del locale.

Soluzione per illuminare la cabina armadio - Leroy Merlin

Un bagno ben illuminato

In genere il bagno necessita di una illuminazione diffusa e di una luce mirata (chiamata anche puntuale) sopra o accanto allo specchio. Al lampadario centrale puoi sostituire una plafoniera nel caso il soffitto sia particolarmente basso oppure una barra con faretti . Se invece l’altezza della stanza lo consente puoi creare un controsoffitto e collocare faretti ad incasso fissi o orientabili. Ricorda che esistono faretti specifici per l’interno doccia.

Ispirazione per illuminare il bagno - Leroy Merlin

Non dimenticare il corridoio

Il corridoio è solitamente buio e privo di finestre, per questo ha bisogno di un’illuminazione adeguata. Scegli il numero dei punti luce a soffitto in base alla lunghezza del corridoio e alla tipologia delle lampade che ti piacciono: il lampadario Glamour Antitesi, come tutte le sospensioni con doppia lampadina, raddoppia la luce d’ambiente. In alternativa puoi scandire il percorso con lampade a parete o ad incasso.

Ispirazione per disporre i punti luce nel corridoio - Leroy Merlin
Hai trovato informazioni utili per posizionare i punti luce nella tua casa? Hai domande o suggerimenti? Chiedi alla Community e lascia un messaggio nei commenti.