Community

/ Come svecchiare una casa e renderla bella in 5 step
Anna_PI
Esploratore
26/01/24-13:15

Come svecchiare una casa e renderla bella in 5 step

Da quando sono andata a vivere da sola mi sono imbattuta più di una volta in appartamenti un po’ datati, in cui facevo fatica a trovarmi a mio agio. Per fortuna sia io che il mio compagno amiamo spendere un po’ di tempo a immaginare e progettare: ci è piaciuto trasformare gli ambienti un po’ vecchiotti in casa nostra! Siamo abituati a pensare che per rinnovare si debba affrontare una ristrutturazione completa ma in molti casi è sufficiente ricorrere ad alcuni trucchi di restyling! Ecco i miei 5 step da valutare per rendere bella una casa un po’ troppo vecchia per noi!

  1. Tinteggiare le pareti
  2. Agire sull’illuminazione
  3. Mixare gli stili e i materiali
  4. Dare priorità a bagno e cucina
  5. Riflettere la luce

1. Tinteggiare le pareti

La prima cosa da fare è eliminare i segni del tempo dalle pareti: spesso il colore presente sui muri dei vecchi appartamenti è un tono caldo, di giallo o di bianco sporco, e magari ha i segni delle scelte di chi ha abitato lì prima di noi: impronte di quadri e di mobili sono sicuramente da rimuovere. Io sceglierei di tinteggiare le pareti con una tinta luminosa ma tenue. Affiancare al classico bianco una tinta come quella della pittura color carta da zucchero o della pittura color malva può far risaltare il colore dei mobili classici, solitamente di legno scuro. Si può optare anche per colori più decisi, come il blu scuro o il verde bosco, ma sarà importante farlo solo per alcune porzioni di muro, per giocare sugli effetti ottici e i contrasti che ne possono derivare. Valuta anche degli stencil dai disegni moderni o una rifinitura come come il bordo per carta da parati B&W branches multicolore: potrebbero aiutare a dare un carattere più giovane alle pareti, senza andare a spendere troppo né in termine di fatica che di budget.

Bordo per carta da parati B&w branches multicolore- Leroy Merlin

2. Agire sull’illuminazione

I punti luce sono determinanti per caratterizzare un ambiente e sono anche molto legati all’epoca in cui sono stati realizzati: per i materiali, per le forme, per la tecnologia usata. In effetti, una delle prime cose che ho affrontato nella mia trasformazione di casa è stata la sostituzione delle plafoniere e dei lampadari più datati con delle soluzioni più moderne. Ho cercato qualcosa che andasse a contrasto con l’arredamento classico indirizzandomi su lampadari a tecnologia LED: esaltando la differenza di stile valorizzo entrambi gli elementi, mentre la luce LED da una visione completamente nuova dei mobili a cui siamo abituati. Se l’ambiente è grande e lo permette, io sceglierei un lampadario a sospensione, magari regolabile, come il lampadario moderno Even LED, in alluminio.

Lampadario moderno Even LED, NOVECENTO - Leroy Merlin

3. Mixare gli stili e i materiali

Quando si è in presenza di qualche pezzo di arredamento importante credo sia opportuno metterlo al centro dell’attenzione, isolandolo almeno idealmente dal resto dell’arredamento. Per esempio nel mio salotto, in cui era presente un grande lampadario antico a 12 braccia, ho cercato di alleggerire il mobilio scegliendo uno stile più semplice e lineare come la parete attrezzata Sonoma, in rovere. In questo modo il punto luce ha guadagnato spazio e priorità visiva mentre il contrasto con uno stile più moderno ha svecchiato l’ambiente. La stessa cosa si può fare con un letto, una credenza o un letto. Provare per credere: affiancare delle sedie dal design contemporaneo come quello delle sedie trasparenti in PET VidaXL a un tavolo intarsiato è stata un’altra delle soluzioni che ho adattato che mi è piaciuta moltissimo!

Sedie da pranzo trasparenti in PET, VidaXL – Leroy Merlin

4. Dare priorità a bagno e cucina

Alcuni ambienti sono più sensibili al tempo: il rischio di passare da antico e classico a vecchio è molto più facile negli ambienti bagno e cucina. A seconda della situazione di partenza potresti valutare la sostituzione di alcuni piccoli pezzi peculiari, come i rubinetti o le maniglie e i pomelli per mobili: scegliere questi semplici elementi in stile moderno può portare novità senza modificare troppo l’aspetto generale. Se invece sono le piastrelle ad avere un design un po’ datato ricorda che oggi esistono smalti per piastrelle e pavimenti, per realizzare delle superfici un po’ più neutre e allineate con i trend attuali. Soprattutto in questi due locali, infatti, il minimalismo continua a essere la tendenza più forte: alleggerire i complementi di arredo, uniformare un po’ i colori e ricorrere a qualche contenitore per le suppellettili o gli attrezzi sono buone pratiche. Otterremo un aspetto dell’ambiente più attuale, pulito e ordinato.

Bagno classico con finiture moderne dorate – Leroy Merlin

5. Riflettere la luce

Spesso gli ambienti classici sono caratterizzati da colori piuttosto caldi che hanno, però, il difetto di “assorbire” la luce. Quindi, per svecchiare un locale, una cosa molto performante è quella di far entrare la luce e rifletterla in più modi possibili. Via libera a specchi decorativi, a cornici e a vasi in vetro o in metallo. Via libera anche a porcellane lucide o a elementi decorativi fatti con la tecnica raku, simili per aspetto al coprivaso per piante e fiori Portalegre: il raku è una tecnica giapponese che combina la lucidità del metallo con la materialità della ceramica, richiama viaggi ed esperienze esotiche che un tempo certamente erano meno accessibili.
Coprivaso per piante e fiori Portalegre- Leroy Merlin

Un ultimo punto su cui lavorare, che io ho sempre tralasciato perché non avevo da lavorare sugli impianti, è quello dei pavimenti. A volte si ha la fortuna, infatti, di trovare nelle vecchie case dei bei pavimenti da conservare, altre volte le finiture precedenti proprio non ci vanno a genio. È un argomento un po’ complesso, per cui consiglio di leggersi i pro e contro di pavimenti a incastro senza colla, così da valutare se sono la soluzione che cercavi per rendere bello anche un appartamento un po’ datato!

Leroy Merlin
Bordo per carta da parati B&w branches multicolore 7.5 cm x 5.1 m
NOVECENTO
Plafoniera moderno LED EVEN, argento x cm, luce naturale NOVECENTO
LUXENS
Pittura per interni lavabile, LUXENS viola berry 6 opaco, 2.5 L
HANSGROHE
Rubinetto da cucina Talis M54 a sfilare pvd HANSGROHE
INSPIRE
Specchio con cornice da parete INSPIRE tondo Barbier nero Ø 65 cm
Leroy Merlin
Coprivaso per piante e fiori Elsa in ceramica verde H 20 cm Ø 22 cm
Continua ad esplorare la Community!