Community

Home
Magazine della casa
Decorare casa con i fiori autunnali
AnnaZorloni
Garden Expert
01/09/21-15:34 (modificato)

Decorare casa con i fiori autunnali

Molti sono i fiori autunnali che possiamo ammirare in questa stagione nel giardino: Anemoni giapponesi, Dahlie, Zinnie, Aster… ne abbiamo già parlato in “Quali fiori piantare a settembre”. L’autunno è anche il periodo delle bacche: molti cespugli si colorano di rosso grazie alla presenza delle bacche, come nel caso della rosa canina. Questa è la stagione più bella per creare composizioni decorative con fiori, bacche o altri elementi che la natura ci offre in questo momento: ti basterà fare un giro in campagna per raccogliere il materiale necessario. Anche solo pochi fiori recisi dalle piante in giardino, messi a bagno in un vasetto entro casa, possono essere estremamente decorativi, con semplicità e gusto.

Bellissime composizioni autunnali per la tua casa – foto Pixabay

Cosa utilizzare per creare una composizione autunnale?

Potrai utilizzare fiori recisi freschi o secchi o altro materiale che ti puoi procurare in giardino, tra cui anche castagne, pigne o altro. Cestini, vasi e contenitori in materiale diverso, anche di uso comune, come vecchie brocche in metallo, renderanno ancora più belle e uniche le tue composizioni. Lascia sempre libero sfogo alla tua fantasia e lasciati ispirare da quello che la natura ti offre!

Una cesta per la composizione di fiori secchi – foto Pixabay

Quali fiori autunnali utilizzare per decorare la casa?

Dahlia: tipico fiore che si apre in tarda estate o inizio autunno, manifestando tutta la sua bellezza con colori e forme stupende. Puoi goderti questi fiori anche recidendoli e creando mazzi coloratissimi da sistemare entro un vaso in casa. Prova il vaso quadrato Artevasi in polipropilene per dare ancora più risalto alla bellezza e vivacità di questi fiori.

Un vaso bianco mette in risalto le dahlie recise – foto Pixabay

Crisantemi o Aster: la bellezza esplosiva di questi fiori autunnali non ha uguali! Purtroppo la durata della loro fioritura è limitata ad un periodo breve, ma sono talmente belli che vale la pena coltivarne qualche cespuglio in giardino. Potrai poi reciderne qualche fiore da tenere in casa, anche entro semplici vasi in vetro trasparente.

Vasi in vetro e fiori colorati o bianchi di Aster decorano in maniera semplice la casa – foto Pixabay

Craspedia globosa: fiorisce per tutta l’estate fino a settembre inoltrato. I suoi fiori vengono molto apprezzati dal punto di vista ornamentale per la linearità delle loro forme: perfetti pon-pon, di colore giallo mostarda, portati da uno stelo lungo e rigido. Sono belli anche recisi ed essiccati, perfetti per creare composizioni da tenere in casa; perfetti entro un vaso rustico in ceramica.

Craspedia globosa con i suoi fiori a pon-pon - foto danzigeronline.com

Ortensie: le diverse specie di Hydrangea fioriscono generalmente tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate. I loro capolini possono essere lasciati comunque sulla pianta, anche dopo la fioritura, oppure recisi e lasciati a seccare (leggi “Come creare una composizione con le ortensie sfiorite. I suoi capolini ormai secchi assumono colorazioni bellissime anche quando sono secchi.

Utilizza delle semplici brocche in metallo smaltato bianco per contenere i capolini secchi delle tue ortensie – foto dell’autrice

Viburno: la varietà “palla di neve”, Viburnum opulus, produce grossi capolini simili a quelli delle ortensie, globosi e ricchi di fiorellini bianchi tendenti al verde. Eleganti e vaporosi, fioriscono a inizio estate. Una volta recisi e lasciati seccare mantengono tutta la loro bellezza e possono essere utilizzati per creare dei bellissimi mazzi autunnali. Sistemali entro un vaso in vetro riciclato adornato con spago in canapa per un effetto natural.

Vasi in vetro riciclato e materiali naturali per i tuoi mazzi di fiori di viburno – foto Pixabay

Fitolacca: in autunno, questa specie erbacea si colora di rosso-sangue e viola grazie ai suoi grappoli di bacche nere o verdi, portate da steli rossi. Fai un giro per la campagna, troverai sicuramente qualche cespuglio di Phytolacca; è una specie infestante molto diffusa.

Una brocca in vetro ospitadi tralci autunnali – foto Pixabay

Agapanto: le infiorescenze secche di Agapanthus, lasciate sulla pianta per tutto il periodo di post-fioritura, possono essere recise e utilizzate per creare semplici composizioni. Potrai inserirle in un vaso in vetro trasparente; io ho utilizzato anche dei fagioli per completare la composizione, ma potrai utilizzare anche dei sassolini decorativi.

Gli Agapanthus per composizioni in vaso – foto dell’autrice

Tante sono le piante autunnali che potrai utilizzare per creare la tua composizione autunnale per decorare la casa: fai un giro in campagna, sicuramente troverai qualche rametto da far seccare, la Lunaria ad esempio, anche detta “moneta del papa”, gli Alkekengi, anche detti “lanterne cinesi”, o tante altre … dai libero sfogo alla tua fantasia e lasciati ispirare da quello che trovi, la natura è sempre molto generosa!

Hai qualche idea da dare? Tu quali fiori usi per decorare la tua casa? Scrivilo nei commenti qui sotto!

Continua ad esplorare la Community!