Community

Home
Magazine della casa
Quale materiale scegliere per il lavello della cucina?
elisabetta.garoni
Architetto
Redazione
05/09/18-08:10 (modificato)

Quale materiale scegliere per il lavello della cucina?

Lavello cucina: i materiali migliori

Qual è la differenza tra la resina e il granito? Meglio l’acciaio inox o il vetro temperato? I lavelli da cucina sembrano tutti ottimi, robusti, atossici, esteticamente perfetti. Quale scegliere? Prima di acquistare è meglio conoscere le caratteristiche basilari e le performance dei materiali di cui sono fatti. Seguimi e ti aiuterò a fare la scelta giusta del lavello da cucina più adatto alle tue esigenze.


Monocolore per lavello top e miscelatore – Leroy Merlin

Acciaio: per il lavello in cucina è tra i materiali migliori sul mercato

Tra i materiali migliori sul mercato, l’acciaio inox resiste alle alte temperature, agli sbalzi termici e alle aggressioni di sostanze acide e garantisce il massimo dell’igiene. Un lavello in acciaio resisterà nel tempo e puoi considerarlo praticamente eterno. Inoltre l’offerta è molto vasta e puoi scegliere tra tante dimensioni, stili e fasce di prezzo per rispondere alle esigenze di ogni cucina. Ci sono anche praticissimi lavelli in acciaio angolari, perfetti per ottimizzare lo spazio di una cucina dove tutto è incastrato al millimetro. E infine l’acciaio è un materiale riciclabile al 100%: farai un acquisto responsabile.

Esempio di lavello monovasca in acciaio inox - Leroy Merlin

Qualità e pulizia del lavello in acciaio

Bisogna però ricordare che la qualità dell’acciaio non è sempre la stessa: gli spessori, i trattamenti e le tonalità stesse del materiale possono essere anche molto diverse tra loro, questo giustifica la differenza di prezzo tra un prodotto e l’altro. Molti considerano la scarsa resistenza ai graffi uno dei pochi difetti dell’acciaio e raccomandano di evitare le spugne abrasive, anche se personalmente credo che più si usa più il lavello in acciaio diventa bello, con tutti i suoi leggeri graffi. Per una migliore pulizia, è meglio orientarsi su vasche dall’interno stondato e per evitare che il calcare, fin troppo presente nelle acque delle nostre case, lascia aloni e macchie, è bene asciugarne la superficie dopo il risciacquo con un panno morbido.

Tra i materiali migliori per il lavello cucina c'è sempre l'acciaio inox - Idea Leroy Merlin

Il bello del lavello in vetro temperato

Un lavello da cucina in vetro è una scelta che si distingue per stile e design. Innanzitutto devi sapere che le vasche sono in acciaio inox per resistere a urti accidentali mentre il piano superiore e il gocciolatoio sono in vetro temprato, molto resistente e performante. che non necessita di particolari attenzioni per la manutenzione quotidiana se non l’accortezza di usare detergenti neutri e panni morbidi e non abrasivi. L’impatto visivo di un lavello da cucina in vetro è molto scenografico ed elegante e adatto a cucine moderne, da abbinare al piano cottura dello stesso materiale. Gli svantaggi nella scelta del lavello in vetro temperato potremmo dire che non ci sono, se non che si tratta di un materiale molto sensibile ai prodotti detergenti aggressivi e abrasivi: basta non usarne e il problema è risolto.![]


Il fascino dei lavelli in vetro e acciaio - Leroy Merlin

Pregi e difetti (pochi) dei lavelli in fragranite

Cos'è la fragranite? si tratta di un composto che unisce microparticelle di polvere di granito e resine acriliche, atossiche, e crea una superficie resistente a graffi, urti e quindi molto durevole nel tempo. Il lavello in fragranite è una variante moderna del più classico dei lavelli in pietra, ovvero il lavello in granito. Dal punto di vista estetico, questo materiale ti permette un'ampia scelta: puoi spaziare dal moderno lavello in fragranite nero al classico bianco, scegliere un lavello in fragranite beige avena con due vasche e gocciolatoio. La finitura opaca ti permette di creare combinazioni raffinate che si abbinano facilmente a top e miscelatori e si adatta anche a cucine dallo stile più contemporaneo. Tra i pregi dei lavelli in fragranite, oltre alla particolare resistenza, alla grande resa estetica e all’impermeabilità a grassi e olii, c'è la superficie liscia e morbida al tatto. Bisogna solo avere l’accortezza di pulire e asciugare ogni volta il lavello per evitare che il calcare si depositi e lasci aloni e porosità.


Scopri tutti i pregi del lavello in fragranite - Ispirazione Leroy Merlin

Lavello cucina in resina: bello e accessibile

Perché scegliere un lavello cucina in resina? Per la sua bellezza e per il costo accessibile. La resina è un materiale pratico, resistente e attuale e la sua composizione con cariche minerali rende la superficie resistente a sostanze chimiche e a macchie. La pulizia quotidiana è facile con un normale detergente neutro e un panno morbido. Disponibili in colori opachi, anche in questo caso puoi trovare livelli da cucina in resina con vasca singola, doppia o con gocciolatoio. Se abbinati a un piano in tinta, come nel caso del lavello Pyramis l'effetto finale sarà raffinato e molto moderno. Il vero svantaggio della resina è che con il tempo è destinata a cambiare colore. Per scongiurare il pericolo è necessario ricorrere a detergenti di altissima qualità.


I vantaggi del lavello cucina in resina - Idea Leroy Merlin
Di che materiale è fatto il lavello della tua cucina? Ti trovi bene? Rifaresti la stessa scelta? Raccontalo alla community: ci interessa la tua opinione!