Community

Home
Magazine della casa
Petunie, Surfinie, Potunie o Sentunie?
AnnaZorloni
Garden Expert
20/07/18-05:55 (modificato)

Petunie, Surfinie, Potunie o Sentunie?

Sicuramente ve lo sarete chiesto; qual è la differenza tra Petunie, Surfinie, Potunie e Sentunie? Leggiamo spesso i loro nomi dai fioristi, ma non abbiamo ancora imparato a distinguerle! Poco grave, a noi interessa che fioriscano abbondantemente per tutta l’estate colorando il nostro terrazzo.

La bellezza e i colori delle Petunie e dei loro ibridi lasciano sempre a bocca aperta! - foto dell'autrice La bellezza e i colori delle Petunie e dei loro ibridi lasciano sempre a bocca aperta! - foto dell'autriceIo, però, vi voglio anche spiegare come distinguerle, in poche parole, ... e come coltivarle.

Petunie

Fino a pochi anni fa, esistevano solo le Petunie, poi, con gli anni e in seguito al lavoro minuzioso dei vivaisti, sono nati nuovi ibridi, tutti di per sé molto simili alle Petunie, dalle quali derivano, ma distinti per alcune caratteristiche precise. Le Petunie sono ben note piantine ornamentali appartenenti alla famiglia delle Solanaceae: con gli altrettanto noti gerani, si giocano il ruolo di protagonista del balcone. Sono amanti del sole e prodighe di fiori vistosi e colorati per tutta la stagione estiva. I fiori hanno la forma caratteristica della famiglia delle Solanaceae, con la corolla unita (i petali non sono separati) a formare un imbuto colorato di viola, rosa, bianco… ma anche giallo o multicolore in alcune varietà. Le foglie hanno forma ovale e consistenza vellutata, leggermente appiccicose al tatto; il loro profumo è caratteristico.

Grossi e coloratissimi! Sono i fiori delle Petunie! - foto dell'autrice Grossi e coloratissimi! Sono i fiori delle Petunie! - foto dell'autrice

Con la creazione di nuovi ibridi, si è voluto cercare di ovviare ad alcuni difetti delle Petunie: i suoi fiori sono infatti molto delicati, inoltre si è voluto lavorare per migliorare il portamento di questa piantina, troppo espanso e vuoto al centro. Sono stati quindi selezionati nuovi ibridi:

Surfinie

Le Surfinie hanno fiori più piccoli e meno delicati di quelli delle Petunie, prodotti in grande quantitativo: una vera cascata di colori che si protrae per tutto l’arco dell’estate! Sono piantine molto vigorose, caratterizzate da portamento ricadente: l’ideale non solo per colorare i davanzali di balconi e finestrelle, ma anche da coltivare in panieri appesi: le avete mai notate lungo le strade ad abbellire pali e lampioni?

Le Surfinie sono l'ideale per cesti appesi - foto Pixabay Le Surfinie sono l'ideale per cesti appesi - foto Pixabay

Potunie

Le Potunie prendono il loro nome dal termine inglese “pot”, che significa “vaso”: sono l’ideale da coltivare in vaso proprio per il loro portamento che, a differenza di Petunie e Surfinie, non è ricadente, ma eretto. Hanno la chioma molto folta e ricca di fiori, a creare cuscini compatti coloratissimi per tutta l’estate! Utilizzatele anche per riempire bordure di aiuole in giardino.

Le Potunie sono più adatte ai vasi, grazie al loro portamento eretto e compatto - foto Pixabay Le Potunie sono più adatte ai vasi, grazie al loro portamento eretto e compatto - foto Pixabay

Sentunie

Simili a queste ultime, ma molto più resistenti (alla siccità soprattutto) e vigorose, le Sentunie! Sono caratterizzate da una chioma compatta, non ricadente, e da colorazioni di fiori sempre più vivaci, anche multicolori.

Le Sentunie sono più resistenti e vigorose delle Potunie! - foto www.sentier.it Le Sentunie sono più resistenti e vigorose delle Potunie! - foto sentier.it

Sono tutte piantine dall’elevato valore ornamentale, grazie alla loro fioritura molto generosa: guardate anche “Non solo in vaso: 8 idee per coltivare i fiori” alcuni modi originali per coltivarle!

Come si coltivano?

Petunie, Surfinie, Potunie e Sentunie hanno medesime esigenze colturali; richiedono:

- Tanto sole: elemento essenziale per farle fiorire abbondantemente e vivacemente per tutta l’estate.

- Caldo a sufficienza: sono piantine annuali tipicamente estive, soffrono il freddo e la corrente!

- Terriccio di tipo universale, venduto in sacchi, ben drenato così da evitare ristagni di acqua.

- Acqua fornita abbondantemente e con regolarità, anche tutti i giorni nei periodi più caldi e siccitosi della stagione.

- Concime specifico per piante fiorite, in formato granulare o liquido, da fornire seguendo le dosi e le modalità indicate in etichetta, ogni 10 giorni circa, così da incrementare la bellezza dei fiori e la loro quantità.

- Un occhio allo stato sanitario: queste piantine sono spesso attaccate da piccoli insetti, quali i moscerini bianchi! Allontanateli con i giusti prodotti insetticidi.

Petunie e loro ibridi sono caratterizzate da fioriture strepitose! - foto Pixabay Petunie e loro ibridi sono caratterizzate da fioriture strepitose! - foto Pixabay

E tu, quale varietà di Petunia coltivi sul tuo terrazzo?

Continua ad esplorare la Community!