Community

Home
Magazine della casa
15 piante grasse da appartamento
AnnaZorloni
Garden Expert
02/11/21-07:30 (modificato)

15 piante grasse da appartamento

Ami talmente tanto le piante grasse che vorresti coltivarle anche all'interno del tuo appartamento? Ne esistono tante adatte alla vita domestica: l’importante è scegliere le varietà giuste, preferibilmente di dimensioni contenute, o nane, e fornire loro le condizioni di coltura migliori, anche dentro casa. Ti daranno tante soddisfazioni, richiedendo pochissime attenzioni perché sono umili e generose! Ecco 15 piante grasse da appartamento che tra cui puoi scegliere per decorare la tua casa:

  1. Aloe vera
  2. Cereo del Perù
  3. Cleistocactus, Notocactus e Mammillaria
  4. Crassula “Buddha’s Temple”
  5. Echeveria
  6. Euphorbia Mayurnathanii
  7. Frailea
  8. Haworthia attenuata
  9. Opuntia microdasys
  10. Pachycereus Pringlei
  11. Sansevieria
  12. Schlumbergera truncata
  13. Sedum morganianum
  14. Senecio rowleyanus
  15. Tacitus Bellus

Piccole piante grasse possono essere coltivate con facilità in casa: scopri quali! - foto PixabayPiccole piante grasse possono essere coltivate con facilità in casa: scopri quali! - foto Pixabay

1. Aloe vera

È indubbiamente una pianta utile, oltre che bella. È particolarmente adatta alla coltivazione in vaso, dentro casa. L’Aloe vera ha una struttura a rosetta formata da foglie succulente, lunghe circa 40 cm ed erette, lanceolate, appuntite e con alcune spine lungo i margini, di colore verde. All’interno dei suoi tessuti vi è un succo gelatinoso, dalle note proprietà benefiche e curative… Se vuoi saperne di più, dai un’occhiata all’articolo “Come e perché coltivare l'Aloe vera in casa”.

Bella e utile, è l'Aloe vera! - foto PixabayBella e utile, è l'Aloe vera! - foto Pixabay

2. Cereo del Perù

Le piante grasse da appartamento sotto il nome di “Cereus” appartengono a più di 50 specie diverse. Una delle varietà più adatte da coltivare in casa è il Cereo del Perù, una pianta particolarmente longeva: dovrai aspettare almeno 3 anni prima di vederla fiorire! È caratterizzata da un fusto centrale e da fusti secondari coperti di spine, di colore verde con alcune sfumature blu. I suoi fiori sono molto grandi, bianchi all’interno e rossi all’esterno. Se opti per questa pianta grassa, sistemala in una zona piuttosto soleggiata e, durante i mesi più caldi, bagnala spesso.

3. Cleistocactus, Notocactus e Mammillaria

Sono piccoli cactus che potrai facilmente coltivare in casa, dentro dei vasetti. Ne esistono numerosissime specie e varietà, con caratteristiche simili ma distinte. Hanno tutti la classica forma del cactus, come siamo abituati ad immaginarlo: un cilindro verde e succoso, di forma più o meno cicciotta e bassa, o stretta e allungata, ricoperto generalmente da tante spine, spesse o sottili al punto da sembrare pelosi. Se si trovano nelle giuste condizioni climatiche, sono anche in grado di fiorire!

Piccoli cactus, di aspetto diverso, coltivali vicini! - foto PixabayPiccoli cactus, di aspetto diverso, coltivali vicini! - foto Pixabay

4. Crassula “Buddha’s Temple”

Questa pianta grassa ha una forma davvero particolare, estremamente geometrica: sembra formata dalla sovrapposizione di frammenti uguali, quadrangolari, uno sopra l’altro, a dare origine ad un palco colonnare, al punto che è stata nominata “Tempio di Buddha”, proprio perché la sua forma ricorda questa struttura. Il colore dei suoi tessuti succulenti è grigio-verde, ed è priva di spine.

La crassula "Buddha's temple" ha forma geometrica e colonnare - foto PinterestLa crassula "Buddha's temple" ha forma geometrica e colonnare - foto Pinterest

5. Echeveria

L’Echeveria è una delle piante grasse da appartamento più diffuse e apprezzate per la sua semplicità ed eleganza. Originaria del Messico, è caratterizzata da foglie di forma ovoidale colorate di verde, argento, blu e grigio. È perfetta per te se non hai propriamente il pollice verde… tutto ciò di cui necessita per crescere rigogliosa sono la luce del sole e innaffiature frequenti e regolari.

6. Euphorbia Mayurnathanii

La particolarità dell’Euphorbia Mayuranathanii è che si sviluppa in altezza. Regala bellissimi fiori di colore giallo, tendenti al verde, e richiede davvero pochissime attenzioni! Innaffiala con moderazione, solo dopo esserti accertato che il terreno sia completamente secco. Mettila a dimora all’interno di un vaso di terracotta e sistemala in uno spazio luminoso.

7. Frailea

La Frailea è una pianta grassa da appartamento originaria del sud America. È perfetta per te se sei un amante dei fiori!

8. Haworthia attenuata

Anche detto “Cactus zebra”, per l’aspetto delle sue foglie verdi con evidenti striature più chiare che ricordano un po’ il manto di una zebra. Sono piccoli ciuffi di foglie lanceolate e appuntite, erette, non molto lunghe, in media una decina di cm. È una pianta piccola e molto decorativa, perfetta per la coltivazione in casa.

Ciuffetti di foglie ruvide e succulente, sono le Haworthia - foto Leroy MerlinCiuffetti di foglie ruvide e succulente, sono le Haworthia - foto Leroy Merlin

9. Opuntia microdasys

Sono i piccoli fichi d’india, piante grasse di ridotte dimensioni e struttura semplice, formate da foglie cicciotte e ovali, chiamate "pale". Scegli la varietà “Albispina”, ricoperta di minuscole spine bianche che la rendono ancora più bella; nella varietà “Rufida”, invece, le spine sono rosse. In ogni caso, sono facili da coltivare in casa e molto decorative.

Le pale dell'Opuntia possono anche fiorire! - foto Leroy MerlinLe pale dell'Opuntia possono anche fiorire! - foto Leroy Merlin

10. Pachycereus Pringlei

Anche conosciuto come “Cactus elefante” o “Cactus gigante messicano”, il Pachycereus Pringlei è una delle piante grasse da appartamento più alte al mondo. Originaria del Messico, può crescere fino a 10-12 m! È caratterizzata da rami di colore verde, cosparsi di spine molto robuste di colore grigio. La fioritura inizia a marzo e dura fino ad aprile.

12. Schlumbergera truncata

Viene anche detto “Cactus di Natale”, proprio perché fiorisce nel periodo natalizio!

La Schlumbergera, o "cactus di Natale", fiorisce proprio in dicembre - foto Leroy MerlinLa Schlumbergera, o "cactus di Natale", fiorisce proprio in dicembre - foto Leroy Merlin

13. Sedum morganianum

Specie ricadente estremamente decorativa che potrai utilizzare per arredare angoli della tua casa, in salotto o anche in cucina, appendendola utilizzando panieri o basket sospesi .Il Sedum morganianum ha una struttura molto semplice, determinata dalla successione di tante foglioline ovali e cicciotte, di colore verde-grigio, portate fitte lungo gli steli ricadenti di questa pianta. Lo sapevi che viene anche chiamato Sedum burrito (burrito = piccolo asino), o “coda d’asino”?

Il Sedum morganianum è perfetto appeso a creare una cascata verde-argentea - foto I Giardini di EllisIl Sedum morganianum è perfetto appeso a creare una cascata verde-argentea - foto I Giardini di Ellis

14. Senecio rowleyanus

La “Pianta del rosario” è caratterizzata dalla sua struttura originale, che pare un insieme di fili di perle che ricadono verso il basso: sono gli steli della pianta, sui quali si inseriscono le foglie tondeggianti, praticamente sferiche, come perle grigio-verdi. Anche in questo caso, si tratta di una pianta a portamento ricadente, che dovrà essere coltivata entro panieri appesi o ciotole che ne consentano di far ricadere gli steli verso il basso, proprio come una cascata di fili di perle.

Perfetto su una mensola a ricadere verso il basso, è il Senecio rowleianus - foto da lostinplantopia.comPerfetto su una mensola a ricadere verso il basso, è il Senecio rowleianus - foto da lostinplantopia.com

15. Tacitus Bellus

Come e dove coltivare le piante grasse in casa?

Se vuoi coltivare piante grasse da appartamento, devi cercare di ricreare l’ambiente preferito da questo tipo di piante. Non deve assolutamente mancare la luce: scegli una posizione che sia ben illuminata, anche davanti ad una finestra, cercando tuttavia di evitare che la pianta venga raggiunta dai raggi diretti del sole durante il periodo estivo, quando sono più forti e potrebbero bruciare i tessuti della pianta; nessun problema durante l’inverno. Fai in modo che la temperatura sia piuttosto alta, intorno ai 20°C, che poi è la temperatura media che abbiamo nelle nostre case. Tieni le tue piante lontane dai termosifoni e dai condizionatori d’aria, condizioni che fanno sicuramente soffrire queste piante. Gli ambienti troppo umidi non fanno bene alle piante grasse, ricordalo sempre.

Scegli una posizione luminosa per coltivare le tue piante grasse in casa! - foto PixabayScegli una posizione luminosa per coltivare le tue piante grasse in casa! - foto Pixabay

Come curare le piante grasse da appartamento?

Utilizza piccoli vasetti di ceramica, con i buchi sul fondo per garantire il drenaggio dell’acqua in eccesso. Puoi sbizzarrirti anche con vasetti in terracotta o vasetti decorati. Utilizza pure un piattino, o sottovaso, ma ricordati assolutamente di non lasciarvi acqua stagnante! Le piante grasse vogliono pochissima acqua. Il sottovaso ti servirà esclusivamente per non sporcare la superficie su cui appoggi il vasetto.
Un terreno troppo umido favorisce lo sviluppo di marciumi a livello del colletto e delle radici, principale motivo di sofferenza e morte delle piante grasse. Quindi, occhio a non esagerare con l’acqua! Utilizza un terriccio specifico per piante grasse, che potrai acquistare in sacchetti. È un substrato formulato appositamente per questo tipo di piante, sciolto e ben drenante, grossolano. Se vuoi ottenere piante perfette, nutrile con un fertilizzante specifico per piante grasse.

Usa un terriccio adatto alle tue piante grasse in vaso - foto Leroy MerlinUsa un terriccio adatto alle tue piante grasse in vaso - foto Leroy Merlin

Occhio alle cocciniglie! Questi minuscoli insetti, spesso proliferano sulle piante grasse, andando a rovinarle e a indebolirle succhiandone la linfa. Non appena ne scorgi la presenza, eliminale utilizzando un cotton-fioc leggermente inumidito con acqua e sapone di marsiglia o acqua e alcol: è il metodo migliore per eliminarle in maniera definitiva.

Piante grasse da appartamento: come propagarle

Le piante grasse sono facili da riprodurre, ne basta una porzione, una fogliolina o una parte di fusticino asportata con un bisturi tagliente… Crescendo, oltretutto, queste piante tendono ad assumere una forma disordinata e, per mantenerle sempre in ordine e compatte, è bene potarle, raccorciandole ed eliminando porzioni di tessuti che potranno essere riutilizzati per dare vita a nuove piantine identiche. Ricordati di utilizzare sempre un paio di guanti robusti per non pungerti con le spine che ricoprono le piante. Qui trovi altre informazioni utili per eseguire l’operazione senza commettere errori: “Come fare per moltiplicare le piante grasse in vaso”.

Con una parte di pianta potrai ottenere tante piante identiche! - foto Leroy MerlinCon una parte di pianta potrai ottenere tante piante identiche! - foto Leroy Merlin

Le specie e le varietà di piante grasse da appartamento tra cui puoi scegliere sono numerose. Per aggiungerne altre alla tua lista, dai un’occhiata all’articolo “Piante grasse dalle forme strane e insolite” (scommetto che non le conosci tutte!). Crea la tua composizione e riserva alle piantine tutte le cure amorevoli di cui necessitano per crescere rigogliose.

Continua ad esplorare la Community!