Community

/ 7 buoni propositi per rendere la casa più green nel 2024
Risolto
ValeriaBonatti
Architetto
31/12/23-14:36 (modificato il 31/12/23-14:58)

7 buoni propositi per rendere la casa più green nel 2024

Hai fatto i buoni propositi per il nuovo anno? Noi di Leroy Merlin non possiamo non pensare alla casa con l’intento di renderla sempre più bella, funzionale e confortevole ma, allo stesso tempo, con un’attenzione sempre crescente alla salubrità dei prodotti e all’ambiente. Per questo, oltre alla nostra sezione “Scelte responsabili” che raccoglie i nostri prodotti più ecologici, ecco per te alcuni consigli per vivere il 2024 in una casa all’insegna del green.

Fai progetti per la tua casa green del nuovo anno – Leroy Merlin

Migliorare il riscaldamento

L’aspetto che più viviamo in questo periodo invernale è senza dubbio quello del riscaldamento. Renderlo il più possibile efficiente è importante tanto per limitare l’inquinamento, quanto per le nostre bollette. Non è semplice per chi vive in condominio modificarlo; se è autonomo è ormai obbligatorio, quando si sostituisce la caldaia, il passaggio a quella a condensa, che è di sicuro più performante/ecologica. Quando invece è centralizzato, si può intervenire riducendo la temperatura interna dell’abitazione e il numero di ore di accensione. Una buona idea però è ‘aiutare’ il riscaldamento a gas con un sistema aggiuntivo che permetta di scaldare a basso costo l’intera casa o la stanza in cui si vive di più, come il soggiorno. I sistemi sono diversi e vanno dalla pompa di calore alle stufe. La scelta della pompa di calore è ottima, dal momento che è un impianto che permette non solo di riscaldare d’inverno, ma anche di rinfrescare d’estate ed è perfetto dal punto di vista sia del risparmio (soprattutto se abbinato a pannelli fotovoltaici), sia dell’inquinamento, non avendo emissioni di gas combusti. Le stufe a biomassa, i camini a bioetanolo o le stufette elettriche sono invece ottimali per aumentare il calore in un solo ambiente e... scaldare il cuore!

Ottimizza il tuo sistema di riscaldamento – Leroy Merlin

Isolare di più per scaldare di meno

Ecco scoperta l’acqua calda (in senso metaforico). Sembra ovvio, ma non sempre ci si pone la giusta attenzione. Per risparmiare sul riscaldamento la prima cosa da fare è disperdere meno calore. Ecco quindi il proposito (furbo) per il 2024: una revisione di tutta la casa e di quelli che possono essere i maggiori punti di dispersione. Partiamo dai più impegnativi: i serramenti. Sostituirli non è quel che si dice un lavoretto, ma con gli incentivi e il servizio montaggio non è neanche così oneroso e di sicuro la spesa viene ampiamente ripagata nel tempo. Per migliorare la tenuta delle finestre comunque può essere utile anche solo isolare i cassonetti e i contorni con le apposite strisce adesive, facilissime da mettere. Che dire poi delle tende, indispensabili per porre un ulteriore filtro anti dispersione, soprattutto con quelle termiche. Inoltre, per isolare i pavimenti, i tappeti sono il rimedio più semplice, oltre che esteticamente irrinunciabili. Per i muri più freddi della casa, infine, di solito quelli esposti a nord, oltre al cappotto interno, che però ruba qualche centimetro alla stanza, un’elegante boiserie, accoppiata ad una vernice isolante è il top.

Isola le finestre per una minor dispersione del calore – Leroy Merlin

Sotto controllo anche l’acqua

Per quanto riguarda l’acqua, i propositi che puoi fare per il 2024 riguardano due aspetti. Il primo mira a ridurre il consumo dell’acqua sanitaria (calda, ma anche fredda) attraverso i sistemi rompigetto da apporre a tutti i rubinetti di casa, quindi in cucina e in bagno, vasca e doccia comprese. Anche acquistare lavatrice e lavastoviglie di classe A ottimizza il consumo dell’acqua, oltre a far risparmiare energia elettrica. In genere infatti i nuovi elettrodomestici sono più silenziosi e questo consente di azionarli serenamente anche di notte. Molto importante, per migliorare l’efficienza di rubinetti ed elettrodomestici, sarebbe anche pensare di mettere un sistema anticalcare a monte dell’impianto dell’acqua. Ti garantisco che cambia la vita anche a te, oltre che agli apparecchi che utilizzi! Il secondo aspetto coinvolge invece l’acqua da bere. Io ho passato anni a comprare, trasportare e smaltire bottiglie di plastica. Per quanto si riciclino, sono poco sane e anti green da tutti i punti di vista. Installare un impianto di depurazione è inizialmente un investimento, ma che s i ripaga enormemente: lo nascondi sotto il lavello, hai acqua sempre pura, buona e salubre, con una manutenzione minima, e addio bottiglie!

Controlla lo spreco e la qualità dell’acqua – Leroy Merlin

Luce Led e domotica nella casa 2024

Spegni la luce! Sono cresciuta con questa continua raccomandazione di mia mamma e lo stesso ho fatto io con le mie figlie. Oggi è sempre giusto stare attenti agli sprechi, ma per fortuna ci sono altri metodi (e altri prodotti) che ci vengono in aiuto. Le lampadine Led, prime fra tutti. A parità di colore, qualità e quantità di luce, ci garantiscono un risparmio notevole nella bolletta dell’elettricità. Abbi cura quindi di sostituire tutte le lampadine, ma proprio tutte, anche quelle sul balcone, in cantina e in garage. In esterno poi sfrutta la luce del sole per illuminare il tuo giardino, con le lampade solari. Ma gli aiuti non sono finiti qui: la domotica ci permette un controllo di tutti gli apparecchi di casa, anche da remoto, così da programmare e gestire tutto, dal riscaldamento all’illuminazione, limitando gli sprechi e ottimizzandone l’utilizzo. Non c’è come provare, per non poterne più fare a meno.

Lampadine Led e domotica per una casa green - Leroy Merlin

Materiali, prodotti e piante, tutto green!

La politica eco-friendly oggi pone molta attenzione alla qualità dei materiali e dei prodotti, a partire dal sistema di fabbricazione, al trasporto, ad un corretto uso, fino allo smaltimento finale. Per l’ambiente domestico è ancora più importante avere queste attenzioni: il nostro nido deve essere comodo e accogliente, ma anche salubre. Scegli allora materiali il più possibile naturali, per i pavimenti e i mobili, ma non solo. Le vernici che ricoprono le pareti, ad esempio, sono un fattore estremamente importante perché possono contenere (e rilasciare) sostanze volatili organiche (i cosiddetti VOC) come la formaldeide, potenzialmente dannosi per l’organismo. Quelle atossiche, o che addirittura abbattono i VOC, costano forse un pochino di più, ma ti assicuro che sono soldi ben investiti. Circòndati poi di piante, soprattutto quelle che purificano l’aria e gli ambienti dagli agenti inquinanti e dai campi elettromagnetici, altra forma di inquinamento domestico da non sottovalutare. E come ultimo buon proposito per rendere nel 2024 la tua casa più green, presta la massima cura allo smaltimento dei rifiuti (sono sicura che già lo stai facendo), ma soprattutto cerca di ridare nuova vita a ciò che vuoi buttare, con il riciclo creativo, piuttosto che buttare e comprare nuovo. Lo so, non è sempre possibile, ma con un po’ di fantasia e i nostri tutorial, sono certa che trarrai grande soddisfazione da questa abitudine e il pianeta te ne sarà grato!

Trasforma la tua casa con materiali naturali – Leroy Merlin

I modi per vivere la casa in maniera più green sono tantissimi e sicuramente non li ho trattati tutti, ci vorrebbe un trattato! Ma spero di averti dato degli spunti utili. Se hai domande o suggerimenti da darci, se vuoi raccontarci dei tuoi buoni propositi per l’anno nuovo, lascia un commento o scrivi in Community sulla Gallery Casa e Giardino. Condividere è il primo passo per portare un cambiamento!

AMG
Stufa a pellet ventilata 6.2 kW nero
FORTLAN
Isolante naturale FORTLAN supercompresso in sughero 0.5 x 1 m, Sp 20 mm
NEWGARDEN
Lampada solare decorativa Buly, in polietilene, luce rgb multicoloredimmerabile NEWGARDEN
AIRLITE
Pittura per interni anti inquinamento, AIRLITE arancio ramato maschio angioino r221 opaco, 5 L
Continua ad esplorare la Community!