Community

Home
Magazine della casa
Fiorisce la camelia invernale
AnnaZorloni
Garden Expert
Redazione
06/12/2017-16:03 (modificato)

Fiorisce la camelia invernale

Camelia invernale: cura, fioritura e potatura

Forse non tutti sanno che esiste una specie di camelia a fioritura invernale. Siamo tutti abituati a pensare alla classica camelia (Camellia japonica) che fiorisce a primavera. Ma c’è anche la Camellia Sasanqua, la cosiddetta camelia invernale che apre i suoi fiori durante la stagione fredda, regalandoci un tocco di colore e allegria in un periodo solitamente freddo e spento. Una camelia invernale in vaso ti regala un’esplosione di colore tra dicembre e febbraio, che va a creare una gradevole macchia cromatica nel giardino spoglio o anche sul terrazzo o balcone.


La camelia a fioritura invernale si chiama Camellia Sasanqua - foto Pixabay

Cose da sapere sulla camelia a fioritura invernale

La camelia invernale, originaria del Giappone, è una specie molto facile da coltivare. Resiste bene al freddo, anche a temperature inferiori a zero. La bellezza della camelia a fioritura invernale è merito anche della sua folta chioma sempreverde, composta da foglie ovali di consistenza coriacea, di un brillante verde lucido.

Questo arbusto di medie dimensioni può raggiungere 3 o 4 metri di altezza al massimo. I fiori possono essere a corolla semplice o anche doppia. Hanno petali color rosa, porpora o anche bianchi, con al centro gli stami gialli. Per quanto riguarda il periodo della potatura anche per la camelia invernale è necessario attendere il termine del periodo di fioritura della pianta.


La camelia invernale è l'ideale per vasi in giardino - foto dell'autrice

Come si coltiva la camelia invernale in vaso

La camelia è una pianta di tipo acidofilo: vuole, dunque, un terriccio a reazione acida, venduto in sacchi di diverse dimensioni. Lo stesso deve essere sciolto e ben drenante. Sul fondo del vaso disponete uno strato di argilla espansa o ghiaia (2-3 cm) , così da favorire lo sgrondo dell’acqua in eccesso nel vaso. Utilizzate un grande vaso in coccio in grado di accogliere la pianta. Per nutrire al meglio la Camelia invernale, renderla più forte e vigorosa, somministrate un concime specifico per piante acidofile, da distribuire seguendo sempre le dosi indicate sull’etichetta del prodotto acquistato, ogni 10-15 giorni in primavera e in autunno. Uno strato di “bark” (substrato composto da frammenti grossolani di corteccia) distribuito in superficie, sarà utile come pacciamatura: evita la formazione di erbacce e mantiene il terreno sottostante al giusto grado di umidità e temperatura.


La camelia invernale anche in vaso dà bellissimi fiori- foto Pixabay

Proteggere la camelia invernale dalle malattie

Il punto debole della camelia invernale sono le malattie fungine. L’apoplessia è tra le malattie più diffuse tra le camelie, ed è provocata dal fungo Glomerella cingulata. La buona notizia è che di solito questa malattie colpisce le camelie invernali trascurate e deboli, quindi basta crescere una pianta robusta per averla anche sana. Trovate per la vostra camelia invernale l’esposizione adatta: serve una zona ben luminosa, preferibilmente a mezz’ombra. Se tenete la camelia invernale in vaso ma all’esterno, trovate una posizione riparata dal vento. La camelia invernale soffre anche il caldo eccessivo e l’irraggiamento diretto nelle ore più calde del giorno. Invece preferisce un clima fresco e umido.


L'esplosione di colori della camelia a fioritura invernale

Le varietà di camelia a fioritura invernale presenti sul mercato oggi sono molte, grazie anche al lavoro di ibridazione svolto dai vivaisti specializzati. Sono stati ottenuti ibridi caratterizzati da fiori con colorazioni e variegature nuove, oltre che dimensioni diverse e vigoria. A voi non resta che scegliere quella che più vi piace e prendervene cura. Se vi servono altri consigli, scrivetemi nei commenti.