Community

/ Soggiorno in due colori, 5 combinazioni che non stancano
ValeriaBonatti
Architetto
26/01/24-19:47 (modificato il 26/01/24-20:02)

Soggiorno in due colori, 5 combinazioni che non stancano

Quando si avvicina la primavera viene voglia di rinnovare un po’ tutto. Mettere via le cose invernali, tirare fuori gli abiti più leggeri e colorati e anche in casa si vorrebbe sentire qualcosa che cambia, che si connette con la natura che fuori sta sbocciando. E cosa c’è di meglio che cambiare colore alle pareti? Voglio darti allora qualche suggerimento per dare un nuovo aspetto al soggiorno dipingendolo di due colori: uno stratagemma per dare movimento e profondità all’ambiente accostando tonalità diverse. Come sceglierle? Esistono criteri ben precisi che vanno dall’armocromia ai colori complementari. Ecco per te 5 esempi da cui trarre ispirazione.

Porta il colore in casa. Peach Fuzz e il suo complementare - Leroy Merlin

Come scegliere i colori da accostare. Il Peach Fuzz

Ognuno ha il suo colore preferito, ma quando si tratta di dipingere casa è bene non affidarsi solo al gusto personale. Si rischierebbe di creare accostamenti poco armoniosi o di scegliere una tonalità che potrebbe stufarci dopo poco. Che criteri seguire allora? Il primo è quello dei colori complementari, colori cioè che in qualche modo si completano e si rafforzano e che il nostro cervello percepisce come armoniosi. Secondo questo criterio, ad esempio, il Peach Fuzz, colore Pantone dell’anno, si abbina perfettamente al verde petrolio, come nel soggiorno della foto sopra. Ma si potrebbe osare anche un accostamento di tonalità simili e dare carattere al soggiorno con una bella parete rosso ceralacca, come quello sotto. È un dialogare di sfumature diverse, dalla più scura quasi marrone al rosa pesca, che rendono il soggiorno davvero caldo e accogliente. A proposito: un secondo criterio di cui tenere conto è la suddivisione in tonalità calde o fredde e alla predisposizione a combinarsi meglio anche con i colori circostanti, ad esempio in base alla stagione. Si chiama armocromia ed è in genere utilizzata nella scelta del make up e dei vestiti, ma perfettamente applicabile anche all’home decor.

Dal Peach Fuzz a tonalità più scure secondo l’armocromia – Leroy Merlin

Shabby floreale con bianco e cammello

Si possono avere tonalità decise che trasformano il soggiorno anche con i colori neutri, come le tonalità del marrone. Il cammello è un color terra con una punta di giallo, quindi piuttosto luminoso. È comunque bene, quando si scelgono colori che assorbono la luce, affiancarli ad altri chiari e luminosi, come il bianco o il panna. In questo soggiorno in stile Shabby i due colori principali di pareti e soffitto vengono ripresi e rimescolati insieme alle sfaccettature floreali delle tende e dei cuscini, che danno un tocco di brio alla stanza, portando freschezza e armonia. Il colore più scuro alle pareti è bilanciato anche dal bianco di arredi e pavimento, così che l’ambiente risulta elegante e classico, ma allo stesso tempo allegro e leggero.

Nel soggiorno Shabby, bianco e cammello – Leroy Merlin

Petrolio e senape, eleganza orientale

Un altro abbinamento perfetto per ogni stile e, volendo, per ogni stanza (lo vedo molto bene anche in camera da letto) è il verde petrolio con il giallo senape. Per non essere troppo scuro, qui è in una tonalità un po’ più chiara, quasi un azzurro carta da zucchero, ma comunque sempre di grande carattere. Questa tonalità molto calma, accogliente e rassicurante è vivacizzata da tessuti floreali a base di un bel giallo deciso e con colori che riprendono la parete, ma anche gli arredi, come il divano in pelle. A dare un tocco di eleganza e di sapore orientale, le rifiniture in metallo dorato che troviamo nelle lampade, negli specchi e nelle decorazioni murali a tema ginko biloba, che riporta subito la mente ai giardini giapponesi. Se l’oro e l’oriente non fanno per te, presta solo attenzione a non introdurre un altro colore a quelli già presenti, o il rischio è di perdere in armonia.

Blu-verde e giallo, vivace eleganza – Leroy Merlin

Mood natura con verde e carta da parati

Ecco un altro accostamento vincente per rinnovare un soggiorno, soprattutto con l’arrivo della primavera. Scegli un bel verde chiaro, come il salvia molto di moda quest’anno, per rivestire le pareti della stanza, ma metti in evidenza una zona del soggiorno, come potrebbe essere quella del divano, del pranzo o un angolo relax, con una carta da parati a tema natura: un bel fogliame che mischi diverse tonalità di verde, un disegno piccolo per una casa un po’ romantica, più grande per un look più audace, tipo Jungle. Tessili e arredi dovranno muoversi all’interno di queste nuances, con richiami più chiari o più scuri, dal giallo al blu. Differenziare gli ambienti con i colori amplia la percezione dello spazio, creando profondità e giochi prospettici inaspettati. Il tuo soggiorno apparirà davvero come se gli avessi tirato fuori dall’armadio un vestito più leggero e colorato!

Toni neutri e verde per un soggiorno Natura – Leroy Merlin

Effetti cromatici anche senza colore: bianco e nero

Se i colori proprio non fanno per te, niente paura. Si possono ottenere grandi effetti anche solo con combinazioni di ‘black and white’ e gradazioni intermedie della scala dei grigi, colori che di sicuro non ti stancheranno mai. Per avere un soggiorno scenografico, anche se nel rigore delle tinte, è importante avere molta cura nella scelta dei dettagli, o si rischia di creare un ambiente eccessivamente monotono. Le pareti vanno trattate con due gradazioni di grigio (o un bianco e un grigio) per dare profondità: sfrutta gli sfalsamenti di piano, o creali tu col cartongesso, delle mensole o una boiserie. Arreda i muri con quadri e stampe anche di grande formato, copri il divano con tanti cuscini sempre in tinta, ma tutti diversi tra loro e mettilo in evidenza con un grande tappeto dai disegni geometrici, che contribuiranno anch’essi a comporre e sfaccettare lo spazio. Non può mancare però, in questo soggiorno in bianco e nero, una nota di natura che scaldi l’ambiente, che può essere sotto forma di piante, di una carta da parati vegetale o di mobili in legno. Il risultato? Una stanza sofisticata e di grande stile, ma egualmente vissuta e accogliente.

Due colori intramontabili: bianco e nero – Leroy Merlin

Se hai davvero voglia di rinnovare il soggiorno con 2 colori e vuoi aggiungere ancora un tocco in più alla stanza, leggi questo articolo su come “Dipingere le pareti con disegni geometrici”. È un modo per modellare ancora maggiormente lo spazio, personalizzarlo e mettere la tua firma!

Leroy Merlin
Stampa incorniciata Strelitzia 42 x 52 cm
Cuscino Patchwork marrone 60 x 60 cm
Carta da parati Leaves verde blu rosa, 53 cm x 10.05 m
Specchio con cornice da parete INSPIRE rettangolare Candice bianco 74 x 104 cm
INSPIRE
Tenda coprente INSPIRE Gardencity multicolore, fettuccia e passanti nascosti 140x270 cm
Continua ad esplorare la Community!