Community

/ Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
EnricaCuccarese
Redattrice
13/10/21-07:00 (modificato)

Dalla scelta dei pavimenti a quella delle vernici, ecco tutti i consigli della Community per realizzare una cameretta eco-friendly per i bambini. Questa è un’esperienza emozionante e allo stesso tempo travolgente, specialmente se è per l’arrivo di un nuovo bambino in casa. Se anche tu hai intenzione di creare uno spazio bello, confortevole, sano e sicuro scegli prodotti realizzati in materiali ecologici, privi di VOC, composti organici volatili, l’alternativa più sana per i tuoi figli.

3 Consigli per una cameretta eco - Leroy Merlin 3 Consigli per una cameretta eco - Leroy Merlin

1 Tinteggiatura ecologica delle pareti

Nel progettare la cameretta dei bambini orienta la tua scelta d’acquisto su prodotti ecologici. Questi riducono al minino l’esposizione ai dannosi composti organici volatili, noti come VOC, sostanze tossiche come la formaldeide che si disperdono nel tempo. Questo composto può essere emesso si può trovare nelle vernici e nei materiali edili come le schiume isolanti. Per essere sicuri bisogna far riferimento ad etichette relative al basso o zero VOC, cioè a basso contenuto di solventi. Pertanto, per tinteggiare le pareti della cameretta dei bambini scegli una pittura murale ecologica, traspirante anti inquinamento AIRLITE o Lavabile BOERO Naturalia, consigliata per la cameretta dei bambini perché ipoallergenica.

3 Consigli per una cameretta eco - Leroy Merlin 3 Consigli per una cameretta eco - Leroy Merlin

2 Pavimenti in bambù

Per decidere il giusto tipo di pavimento per la cameretta dei bambini puoi orientare la tua scelta d’acquisto verso il legno massiccio, prodotto in cui le emissioni di VOC sono praticamente assenti. Anche il parquet in bambù massello è indicato per la cameretta dei bambini, comprese quelle che dispongono di riscaldamento a pavimento. Da Leroy Merlin trovi una vasta gamma di pavimenti in questo materiale, come Anza bambù marrone e Bali bambù miele, entrambi muniti dell’etichetta FSC, Forest Stewardship Council, che certifica che il legno utilizzato è stato responsabilmente raccolto.

3 Consigli per una cameretta eco - Leroy Merlin3 Consigli per una cameretta eco - Leroy Merlin

3 Tessuti sostenibili

Per i tessuti è preferibile scegliere fibre naturali come il cotone, la lana, il lino, naturalmente meglio se ottenute senza l’utilizzo di pesticidi ed erbicidi. Visita la sezione “Tende per bambini” e scegli tra le molteplici e variegate tende in cotone in grado di rendere l’ambiente più allegro, come la Tenda INSPIRE Safari, dal pattern multicolor, specialmente se abbinata a un fantasioso finale per tende.

3 Consigli per una cameretta eco - Leroy Merlin 3 Consigli per una cameretta eco - Leroy Merlin

Hai trovato interessante l’articolo? Per rendere ancora più green la cameretta dei bambini, scegli delle simpatiche lampade LED, prive di VOC. In più, scopri i Tanti consigli per mettere in sicurezza la camera dei bambini e renderla silenziosa. Scrivici per qualsiasi dubbio o curiosità! Risponderemo alle tue domande e ti aiuteremo a** progettare la stanza dei tuoi bambini**!

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
12/10/21-14:35 (modificato il 14/09/23-11:16)

Non è facile inserire tutto l’occorrente in pochi metri quadri, ma si può fare. Arredare un bagno piccolo con doccia richiede una buona dose di organizzazione perché, anche se la superficie è ridotta, l’ambiente deve risultare funzionale e accogliente. E magari anche rilassante, visto che il bagno è il luogo dove si cerca pace e privacy, soprattutto se la famiglia è numerosa. Per trovare le idee per un bagno piccolo con doccia, devi prima identificare lo stile di arredo più adatto, concentrarti su soluzioni che ottimizzano gli spazi, e decidere quante persone e useranno questa piccola stanza da bagno.

Soluzioni per un bagno piccolo con doccia grande - Idee Leroy Merlin Soluzioni per un bagno piccolo con doccia grande - Idee Leroy Merlin

Lo stile di un bagno con i sanitari neri

Non ti crucciare se la vasca non ci sta. Oggi un bagno piccolo con doccia può essere accogliente e rilassante come una Spa. Le moderne colonne doccia idromassaggio rendono la cabina tanto confortevole quanto pratica da usare, nonostante lo spazio ridotto. E per non sacrificare nemmeno lo stile, punta sul colore che conferisce una bella personalità alla stanza: puoi alternare le pareti bianche a un rivestimento moderno come le piastrelle effetto cemento decorato, blu, grigio e bianco. Arricchisci il bagno con i sanitari neri e ottieni un ambiente di grande carattere concentrato in pochi metri quadri. Il nero può tornare nei piccoli accessori bagno e nel box doccia con porta battente.

I colori che ravvivano il bagno con i sanitari neri - Ispirazione Leroy Merlin I colori che ravvivano il bagno con i sanitari neri - Ispirazione Leroy Merlin

Idee per un bagno piccolo con la doccia a pavimento

Arredare un bagno piccolo con la doccia ti offre comunque l’opportunità di realizzare qualcosa di speciale. Per esempio puoi fare sembrare più grande un bagno piccolo con la doccia a pavimento. Se scegli un rivestimento chiaro o in resina e monti un piatto doccia ultra sottile dello stesso colore del pavimento, la stanza sembra più ampia e luminosa e la doccia a filo pavimento aggiunge quel tocco moderno che caratterizza lo stile del bagno. Se la doccia diventa il punto forte della stanza, puoi creare una doccia walk in un po’ più ampia, con una sottile parete di cristallo invece del solito box doccia. In questo caso, potrai ridurre le dimensioni del mobile lavabo e compensare la mancanza di spazio contenitivo con un pratico specchio contenitore sopra il lavabo. Certo, gli armadietti sono un punto chiave nell’organizzazione del bagno, ma puoi ottimizzare lo spazio alla parete con piccole mensole colorate o sfruttare una nicchia per allestire una colonna verticale dove riporre i tuoi oggetti su molti ripiani.

Tante idee per un bagno piccolo con doccia super attrezzato - Ispirazione Leroy Merlin Tante idee per un bagno piccolo con doccia super attrezzato - Ispirazione Leroy Merlin

Così il bagno piccolo sembra più grande

Quando valuti le idee per il bagno piccolo con doccia ricordati che ci sono piccoli trucchi per farlo apparire più spazioso. Una delle soluzioni più utilizzate è mettere bene in vista, fin dalla soglia del bagno, un grande specchio che allarga visivamente l’ambiente e ne aumenta la profondità. Naturalmente, il trucco funziona se la stanza è bene illuminata. Ricordati, quindi, che per un'illuminazione ideale oltre alla lampada centrale te ne serve una, anche se il bagno è piccolo, nella doccia. Poi devi mettere un altro paio di applique accanto allo specchio: sono necessarie per non avere ombre quando ci si trucca o ci si rade la barba.Idee per ingrandire il bagno piccolo con doccia - Ispirazione Leroy Merlin Idee per ingrandire il bagno piccolo con doccia - Ispirazione Leroy Merlin

Che ne dici di queste suggestioni per arredare un piccolo bagno con la doccia? Se ti servono consigli scrivici. Se vuoi curiosare tra altre idee, continua a tenere sotto controllo la sezione Idee e Progetti con la Nuova Collezione , trovi tantissime altre proposte tutte da copiare.

EnricaCuccarese
Redattrice
12/10/21-07:00 (modificato)

Stai pensando di sistemare il garage? Segui tutti i consigli della Community LM per riorganizzare il garage o la rimessa di questo ambiente in modo sostenibile.

Sistemare il garage in modo sostenibile  - Jodie Johnson Sistemare il garage in modo sostenibile - Jodie Johnson

Come rinnovare il garage con materiali sostenibili

Sempre più persone decidono di destinare lo spazio del garage, usato per parcheggiare l’auto, ad altre funzioni per trasformarlo in uno spazio più vivibile. Scopri come rinnovare il tuo garage con materiali sostenibili. Puoi decidere di farlo diventare un luogo abitabile, una palestra o semplicemente uno spazio tutto per te in cui rilassarti. Ecco tutto quello che c’è da sapere per sfruttare nel miglior modo possibile questo ambiente della casa, di solito meno curato dal punto di vista estetico, e renderlo funzionale alle tue esigenze. Tra gli interventi più diffusi nella ristrutturazione del garage, ci sono il rinnovamento di pareti con vernici ecologiche e dei pavimenti, lavori essenziali per rendere questo spazio sostenibile.

Sistemare il garage in modo sostenibile - evgeniykleymenov Sistemare il garage in modo sostenibile - evgeniykleymenov

Rinnovare le pareti con vernici ecologiche

Prima di iniziare con la ristrutturazione del tuo garage progetta ciò che decidi di fare considerando sia i tuoi desideri, sia le necessità dei componenti della tua famiglia. Tra gli interventi primari per sistemare il garage c’è il rinnovamento delle pareti. Ciò perché questo spazio di solito è soggetto ad umidità, che se non trattata può provocare seri danni a pareti e soffitto, creando muffe e caduta d’intonaco. Quindi, per mitigare il rischio di infiltrazioni è bene migliorarne l’efficienza termica e utilizzare prodotti specifici come il Pulitore antimuffa risanante Bioactive. Solo successivamente puoi pensare di occuparti della tinteggiatura delle pareti. Preferisci un tipo di vernice traspirante come la Pittura murale traspirante antimuffa MaxMeyer Bioactive, che oltre a garantire un risultato duraturo nel tempo, consente il passaggio di aria.

Sistemare il garage in modo sostenibile - karamysh Sistemare il garage in modo sostenibile - karamysh

Finiture e pavimenti ecologici

Per il rinnovamento di finiture e pavimenti del tuo garage, pensa a prodotti realizzati con materiali capaci di sopportare, senza nessun tipo di problema, non solo il passaggio dell’auto ma anche l’eventuale contatto con sostanze come olio e benzina. Nel rinnovare i pavimenti, materiali come legno e cotto sono totalmente sconsigliati per le loro proprietà assorbenti. Pertanto, orienta la tua scelta su pavimenti adatti ad ambienti di lavoro in gres opaco, oppure in pvc e in linoleum che hanno un’elevata durevolezza e sono estremamente facili da pulire. Questi, come il Pavimento in PVC flottante Solor e il Pavimento PVC flottante Erly hanno dei prezzi contenuti e possono essere posati direttamente sul vecchio pavimento.

Sistemare il garage in modo sostenibile - Leroy Merlin Sistemare il garage in modo sostenibile - Leroy Merlin

Hai trovato interessante l’articolo? Per qualsiasi curiosità scrivi alla Community, saremo felici di rispondere alle tue domande! Se volessi approfondire ulteriormente, scopri le tante idee su come arredare un garage e su come utilizzare le luci a led in questo ambiente!

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
11/10/21-15:11 (modificato)

Se ti piace avere ospiti a casa, arredare un living accogliente e pratico è fondamentale. E la cucina a vista sul soggiorno, che oggi è così presente nelle abitazioni moderne, è l’ideale. Puoi intrattenere gli invitati mentre apporti gli ultimi ritocchi ai tuoi piatti, intanto continuare a conversare con loro tra una portata e l’altra. Oggi, che è diffusa la passione per i fornelli, anche agli ospiti fa piacere la possibilità di ammirare chi prepara il menu. Le idee di arredamento per un soggiorno con la cucina a vista sono tante. Vediamo qualche spunto da copiare.

La cucina a vista sul soggiorno open space - Idea Leroy MerlinLa cucina a vista sul soggiorno open space - Idea Leroy Merlin

Arredare la cucina a vista conviviale

Nell’organizzazione degli spazi, molto dipende dal ruolo che vuoi riservare alla tua cucina a vista sul soggiorno. Puoi creare un divisorio con una vetrata, puoi utilizzare un bancone bar come spartiacque tra i due ambienti o al contrario unire il soggiorno con cucina a vista moderna grazie all’isola o al tavolo da pranzo. L’isola centrale è il presupposto per arredare la cucina a vista conviviale: perché rappresenta il punto di incontro dove ci si riunisce prima, durante e dopo il pasto. Se questo è l’obiettivo, è chiaro che il mobile isola deve catturare l’attenzione: attirare a sé gli ospiti come una calamita fa con il ferro. Missione compiuta da questa configurazione di cucina Delinia ID, con il design moderno della cappa a cilindro che mette in risalto l’isola sottostante, le raffinate ante in acciaio e gli scaffali a giorno al posto dei pensili, per mostrare cristalli e ceramiche come nelle madie del salotto. Arredare un moderno soggiorno con una cucina a vista così contemporanea è un gioco da ragazzi.

Arredare  soggiorno e cucina a vista moderni - Idea Leroy MerlinArredare soggiorno e cucina a vista moderni - Idea Leroy Merlin

Un soggiorno living con cucina a vista piccolina

Lo stile nordico così come quello green offrono interessanti idee di arredamento per il soggiorno con cucina a vista. Il legno nella stessa tonalità chiara e grezza riveste le ante dei pensili, corre lungo il pavimento di cucina e soggiorno e può tornare negli altri elementi di arredo, dagli sgabelli al ripiano del bancone snack, fino al tavolino o alla libreria in legno rovere da mettere accanto al divano. Usare gli stessi colore e materiali per arredare il soggiorno con cucina a vista invita a muoversi tra le diverse zone di un ambiente vissuto come un’unica stanza. Anche quando l’angolo cucinotto è piccolo. Non servono decine di metri quadrati per accogliere gli amici. Una piccola cucina a vista sul soggiorno, se ben attrezzata, può fondersi con l’arredo del living e ospitare qualche amico per un drink o una cena veloce. La penisola in questo senso aiuta: bastano pochi sgabelli per passare dalla configurazione banco di lavoro a quella della zona pranzo, necessaria quando si hanno ospiti.

Come arredare il soggiorno con piccola cucina a vista - Idea Leroy MerlinCome arredare il soggiorno con piccola cucina a vista - Idea Leroy Merlin

Cucina a vista sul soggiorno formato famiglia

In questa cucina, il cuore della stanza è l’isola con un tavolo che fa del legno il perfetto elemento di collegamento con il soggiorno. Questa cucina aperta sul soggiorno è il luogo perfetto per vivere e cucinare insieme, con i bambini che fanno i compiti sul tavolo di giorno e con gli amici riuniti la sera. Affinché i tuoi ospiti si sentano i benvenuti in soggiorno come in cucina, la buona idea è creare la stessa atmosfera decorativa in entrambe le stanze. Lo stesso stile accogliente dal sapore romantico e country, che associa il bianco al legno, attraversa tutti e due gli ambienti: ogni dettaglio deve essere ben studiato per ottenere un living open space dove il soggiorno e cucina a vista sono un’unica cosa. Il legno rovere per il piano della cucina in legno rovere è adatto anche ai mobili del soggiorno dal sapore romantico country. Le tende a pacchetto tortora danno quel tocco contemporaneo a tutte le finestre dell’open space. Crema e nocciola sono i colori che tornano nei lampadari shabby e negli arredi, perfetti per tessuti e imbottiti, per rivestimenti luminosi alle pareti e per soluzioni calde a terra.

Stile country romantico per il soggiorno con cucina a vista - Idea Leroy MerlinStile country romantico per il soggiorno con cucina a vista - Idea Leroy Merlin

Ti sono piaciute queste idee per arredare la cucina a vista sul soggiorno? Se vuoi dare un'occhiata ad altri progetti, magari esplorando possibilità decorative colorate, sfoglia i progetti del mese che trovi nel catalogo con le Collezioni Casa 2021.

EnricaCuccarese
Redattrice
11/10/21-07:00 (modificato)

Cucina elettrica o a gas? Scopri quale soluzione permette un risparmio maggiore per cucinare limitando i consumi e gli sprechi di energia.

Cucina a gas o elettrica - Leroy Merlin

Quale cucina scegliere per risparmiare energia

Scegliere tra cucina elettrica o a gas per la propria abitazione non è una decisione semplice. Infatti, entrambi i piani di cottura presentano vantaggi e svantaggi. Ciò vale anche per i forni elettrici e i forni a gas ma la scelta deriva anche dal proprio consumo annuale, dalla modalità di cottura preferita, della tipologia di fornitura a propria disposizione nonché l’eventuale accesso a fonti rinnovabili. Molte persone preferiscono cucinare con il gas sia perché i fornelli a gas riscaldano il cibo molto più velocemente e con maggiore precisione. Tuttavia, nei fornelli a gas naturale, rispetto ai fornelli elettrici viene sprecata molta più energia termica, perché gran parte del calore si disperde intorno alla parte esterna della pentola. Inoltre, cucinare con il gas brucia l’ossigeno presente in casa e rilascia nell’aria anidride carbonica, monossido di carbonio e vapore acqueo. Infatti, se in casa hai problemi di umidità, la cottura con il gas naturale peggiora il problema! Invece, se vivi in un’abitazione ad alta efficienza energetica, cucinare con il gas potrebbe impoverire l’aria dall’ossigeno, per questo sarebbe necessario immettere aria fresca negli ambienti.

Cucina a gas o elettrica - Leroy Merlin

I costi di gestione di una cucina a gas e di una cucina elettrica

Produrre calore con una cucina elettrica costa più del doppio che con una cucina a gas. Tuttavia, dato che si tratta di due diversi sistemi energetici per poter valutare se conviene cucinare con il fornello elettrico o con quello a gas è necessario tener conto della loro diversa efficienza. Se il piano cottura è a gas, gran parte del calore prodotto dalla combustione va persa sotto forma di fumi caldi. Inoltre, altro calore è ceduto alla griglia di supporto su cui poggia la pentola. Ciò fa sì che 1 kWh termico prodotto dalla combustione del gas circa il 60% si perde, mentre solo il 40% va a scaldare la pentola, per cui l'efficienza è del 40%. Nel caso dei piani cottura elettrici, dove non c'è l'effetto dei fumi e la perdita di calore è minore, l'efficienza è di circa il 75%. Infine, nei piani cottura a induzione, utilizzabili solo per le pentole composte di certi materiali, le perdite sono ancora più basse e dunque l'efficienza è ancora più alta, corrisponde, infatti, a circa l'85%.

Cucina a gas o elettrica - Leroy Merlin

L’energia termica di gas e elettricità

Un'altra cosa di cui è necessario tener conto per confrontare i vari piani cottura è il diverso potere calorifico, l'energia termica fornita da gas ed elettricità. Il potere calorifico di 1 metro cubo di gas metano è di circa 10,6 kWh termici, invece, il potere calorifico di 1 kWh elettrico è di 0,99 kWh termici e quando l'elettricità si trasforma in calore l'efficienza della conversione è di circa il 99%. Pertanto, il potere calorifico di una cucina a gas risulta di 4,2 kWh termici a metro cubo, il potere calorifico di una cucina elettrica di tipo tradizionale risulta di 0,74 kWh termici/kWh elettrico e il potere calorifico di una cucina a induzione risulta di 0,84 kWh termici/kWh elettrico. Ciò corrisponde all'energia che effettivamente contribuirà a scaldare una pentola, che è diversa da caso a caso come spiegato nel paragrafo precedente. Ma in generale si può dire che la cucina a gas è la più economica, seguita da quella a induzione.

Hai trovato interessante l’articolo? Per qualsiasi curiosità scrivi alla Community, saremo felici di rispondere alle tue domande! Se volessi approfondire ulteriormente, scopri i Tanti consigli per evitare gli sprechi di gas!

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
08/10/21-17:30 (modificato)

Trovare idee originali per un b&b dagli interni curati è fondamentale per avere successo. Se vuoi che i tuoi ospiti si sentano benvenuti e a proprio agio, le ** camere da letto del b&b** vanno curate nei particolari. Anche i bagni meritano massima cura e attenzione per sottolineare l’impeccabile pulizia e regalare quel piacevole senso di benessere che tutti vogliono trovare quando ci si concede una piccola vacanza. Ti serve un arredamento per b&b che catturi lo sguardo anche attraverso le foto che metterei online sul sito di prenotazione. Le immagini de b&b con camere da letto accoglienti sono sempre l’elemento che ci convince a prenotare una struttura anziché un’altra. Quindi se vuoi che i tuoi ospiti si innamorino del tuo bed & breakfast, lasciati ispirare dalle nuove tendenze di interior design.

Nell'arredamento di un b&b la scelta colore è fondamentale - Ispirazione Leroy Merlin

Idee originali per un b&b a tema green

Colore, decorazioni, accessori e illuminazione: questo sono i quattro punti da esaltare nell’arredamento delle camere di un b&b. Fai attenzione alla tonalità che scegli perché serve a sottolineare la personalità della tua locanda. Con il verde puoi esaltare il tuo amore per la natura, per l’ambiente, e accentuare così la filosofia alla base della tua struttura. In questa camera colpisce la decorazione al muro, realizzata con la carta da parati dalla sagoma di una testiera. Si tratta di una bella idea per arredare un b&b con camere dai letti singoli, da unire in matrimoniale su richiesta degli ospiti. La cornice al muro crea l’effetto testiera in entrambi i casi. L’illuminazione è varia e ricca perché oltre alle indispensabili luci da comodino ci sono la raffinata lampada treppiede Linden ecologica e la lampadario in lino lavato coordinato. Naturalmente, anche il bagno deve seguire il mood green della stanza: sia nella scelta dei colori, che ritornano con le piastrelle a mosaico dietro la parete, sia nei materiali naturali usati anche per gli accessori bagno in bambù.

Idee originali per un b&b green - Ispirazione Leroy Merlin

L’arredamento giusto per il b&b romantico e raffinato

Non lasciarti prendere la mano dalla ricerca di idee originali per un b&b, perché non devi perdere di vista il fattore comfort. In un accogliente b&b le camere da letto devono essere rilassanti, e questo implica il sapere dosare oggetti e colori. Troppi accessori creano disordine e i tuoi ospiti potrebbero avvertire il bisogno di spazio per gli oggetti personali. Una scelta di tonalità neutre può essere raffinata quanto basta per colpire l’occhio attento di una clientela adulta e sofisticata. In questa stanza rustica e romantica, gli accessori e i tessili ruotano attorno alle tonalità neutre di cuscini, tende, coperte e tappeti scendiletto che spaziano dal bianco avorio al beige corda e sottolineano la romantica semplicità di un letto a baldacchino che domina la camera da letto. Una poltrona comoda può aggiungere un tocco di eleganza alla camere del b&b, rendendolo un luogo di soggiorno più accogliente.

Un b&b con camere da letto romantiche e raffinate - Ispirazione Leroy Merlin

Il blu nelle camera da letto di un b&b che promette relax

Il segreto del successo dell’arredo dei b&b sono camere da letto pensate per soddisfare le esigenze dei propri ospiti. Chi si rivolge a viaggiatori più anziani o a famiglie ha necessità di mobili comodi per tutti, con letti alti dai quali è facile sollevarsi e bagni spaziosi dove è comodo muoversi. Uno stile che mette d’accordo tutti è l'arredamento marino. Il colore blu è un evergreen perfetto per le camere da letto dei b&b di mare: porta freschezza nella stanza e allo stesso tempo induce al relax. Impossibile non addormentarsi tra le pareti blu mare della camera, tra cuscini rigati, leggere tende appese alle cime da barca e piccoli accessori che fanno subito vacanza, come il ventilatore a soffitto effetto legno e uno specchio con cornice in corda. Con il blu poi è super facile mantenere il filo conduttore anche in bagno: avvolti dalle piastrelle blu alle pareti sarà un piacere lasciarsi scivolare in una vasca idromassaggio e godersi tutto il benessere di un bagno relax.

Il blu nelle camere da letto dei b&b evoca freschezza e relax - Idea Leroy Merlin

Puoi trovare tante altre idee originali per l'arredamento del tuo b&b sfogliando le pagine del nostro catalogo, nella sezione Nuove collezioni . E se hai domande o vuoi chiedere un consiglio, scrivi nei commenti per ricevere le risposte della Community.

Antonella.M
Esploratore
08/10/21-06:00

Vivere in modo sostenibile è una scelta di grande responsabilità nei confronti del pianeta e delle generazioni future. Farlo vuol dire, tra le tante cose, risparmiare energia. Ecco perché è importante scegliere le luci led a basso consumo energetico per l’illuminazione domestica. Scopri tutti i consigli della Community di Leroy Merlin per illuminare il garage senza alcuni spreco di energia elettrica!

Ispirazione Leroy MerlinIspirazione Leroy Merlin

Come illuminare al meglio un garage

Il requisito essenziale di illuminazione in garage è l’uniformità. Le luci del garage devono essere posizionate in modo tale da illuminare uniformemente l’intero ambiente. Questo per garantire lavori di hobbistica, bricolage, sistemazione e riordino, riparazione auto. Lo schema di illuminazione migliore è indubbiamente quello modulare che consiste nella possibilità di illuminare il garage sia nel suo complesso che per singole zone, in base alle singole esigenze del momento. L’illuminazione in garage è essenziale anche considerando il fatto che questo ambiente della casa non è provvisto generalmente di entrate di luce naturale.

Ispirazione Leroy MerlinIspirazione Leroy Merlin

Luci LED per l'illuminazione del garage

Per il garage, le luci a Led sono i proiettori più adatti sia da un punto di vista energetico e quindi economico, che da un punto di vista funzionale. Le luci Led sono sicure e durevoli nel tempo. Il loro surriscaldamento è quasi praticamente pari a zero e questo li rende anche più sicuri per un ambiente chiuso come appunto lo è il garage. Le lampade a LED più spesso utilizzate in garage, sono le tipologie a soffitto poiché riescono ad illuminare spazi più ampi. Bene anche le tipologie a parete.

Ispirazione Leroy MerlinIspirazione Leroy Merlin

Perché preferire i LED in garage?

Le luci a LED hanno numerosi vantaggi. Innanzitutto sono a basso consumo energetico. La lampada a LED consuma 10 volte meno energia elettrica rispetto alla lampada ad incandescenza e quasi 3 volte meno dell'analogico luminescente. Pertanto, l'installazione di lampade a LED può ridurre sensibilmente i costi di illuminazione del garage. Inoltre, le soluzioni Led non richiedono la frequente sostituzione di lampadine, quindi fanno sì che non si sprechi tempo né denaro.

Ispirazione Leroy MerlinIspirazione Leroy Merlin

Hai trovato interessante l’articolo? Per qualsiasi curiosità scrivi alla Community, saremo felici di rispondere alle tue domande! Se volessi approfondire ulteriormente, visita il sito di Leroy Merlin!

Antonella.M
Esploratore
07/10/21-06:00

La casa deve essere un posto sicuro. Le serrature elettroniche smart per le porte interne sono una soluzione ideale. Scopri tutti i consigli delle Community di Leroy Merlin per mettere al sicuro stanze o aree della casa.

Ispirazione Leroy MerlinIspirazione Leroy Merlin

Serrature smart: cosa sono?

Le serrature smart costituiscono una tipologia di serratura che non richiede l’utilizzo delle chiavi. Le serrature intelligenti possono essere controllate da smartphone grazie alla tecnologia integrata in questi prodotti e la loro connettività. Queste, controllate da remoto, consentono di sbloccare o bloccare l’accesso alla casa o alle stanze interne all’abitazione.

Le serrature smart per porte interne servono non solo per vietare l'accesso ad alcune stanze ma anche per proteggere eventualmente anziani e bambini da pericoli che possono nascondersi in una particolare stanza della casa come camerini, lavanderie o garage. Questi luoghi della casa è bene che siano sempre invalicabili da bambini o anziani. Le serrature smart sono utili quindi anche per le porte interne di casa e non solo per le porte di ingresso. Anche nei negozi e negli uffici, le serrature smart lock possono permettere l'accesso solo a determinate persone.

Ispirazione Leroy MerlinIspirazione Leroy Merlin

Serrature smart per la sicurezza di bambini e anziani

La casa è un posto sicuro ma può celare qualche pericolo soprattutto se a viverla sono i bambini! Spesso la curiosità spinge i piccini di casa ad andare laddove non si potrebbe. È una sorta di “andare alla scoperta di posti sconosciuti” e “stanze proibite”. Che sia un garage, una lavanderia, una stanza da lavoro o la camera di un collezionista di oggetti preziosi e delicati, è bene che i bambini ne stiano lontano! La soluzione migliore è metterla in sicurezza con una serratura smart.

Anche gli anziani, come i bambini, hanno bisogno di vivere in un ambiente protetto e sicuro. Alcune parti della casa potrebbero per loro essere pericolose ma non sempre è possibile essere presenti per controllare e tutelare la loro incolumità. Le serrature smart sono il prodotto perfetto per tenere lontano gli anziani da stanze alle quali non è permesso l'accesso perché potenzialmente pericolose.

Ispirazione Leroy MerlinIspirazione Leroy Merlin

Serrature smart per il B&B

Le serrature elettroniche Smart Lock per B&B e altre strutture ricettive di piccole dimensioni, oltre ad aumentare la sicurezza e il monitoraggio di tali edifici, aumentano anche il benessere psicofisico degli ospiti e riducono la fatica relativa alle attività del proprietario. Leggi qui l’articolo completo!

Serrature elettroniche per la casa Smart: cosa sono e come funzionano

Il settore della sicurezza è ogni giorno sempre più intelligente e connesso. Le **serrature elettroniche per la casa smart **sono serrature controllabili tramite smartphone. Possono interagire con altri prodotti smart presenti in casa come videocitofoni IP, kit di videosorveglianza, sistemi di antifurto wireless e ancora, dispositivi smart per illuminazione e tanto altro. Leggi qui l’articolo completo!

Hai trovato interessante l’articolo? Per qualsiasi curiosità scrivi alla Community, saremo felici di rispondere alle tue domande! Se volessi approfondire ulteriormente, visita il sito di Leroy Merlin!