Community

/ Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.

Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
10/04/21-16:45 (modificato)

Hai ceduto alle richieste dei tuoi figli e adesso devi creare uno spazio per il cane in casa? Se ti organizzi per bene, non ti pentirai mai della tua scelta. Certo, all’inizio può sembrare impegnativo, ma puoi approfittare per fare decluttering. Del resto, che si tratti di un cane di piccola taglia o di un amico a 4 zampe più massiccio, avere un cane in casa comporta attuare piccole modifiche. Ma vedrai che il nuovo cucciolo di casa ti ricompenserà con tanto amore.

Con un cane in casa non puoi permetterti di lasciare in disordine, o i cuccioli se ne approfittanoCon un cane in casa non puoi permetterti di lasciare in disordine, o i cuccioli se ne approfittano

Con un cane in casa serve fare ordine

Ordine e pulizia sono le parole d’ordine per una convivenza di successo con un cane in casa. Passare l’aspirapolvere ogni giorno è necessario per non essere sommersi dai peli, così come è bene arieggiare le stanze e igienizzare i pavimenti. Fare ordine significa rimuovere tutto quello che lui potrebbe adocchiare come gioco. Quando in casa arriva un cane comincia a curiosare e a esplorare l’ambiente, se è cucciolo lo troverai a mordicchiare qualsiasi cosa. Non solo tappeti e libri, ma anche cavi volanti e soprammobili possono diventare preda dei suoi denti. Avere un cane in casa può essere l’occasione giusta per fare ordine e imparare a non lasciare niente in giro. Quindi organizza i cavi volanti nelle apposite canaline e nei battiscopa passacavo, riponi gli oggetti superflui in scatole e contenitori colorati, sistema libri e riviste dentro a scaffali e librerie.

Avere un cane in casa significa organizzare tutto fuori dalla portata dei suoi dentiniAvere un cane in casa significa organizzare tutto fuori dalla portata dei suoi dentini

Come usare il recinto per cani in casa

Molte persone usano il recinto per cani in casa come uno spazio dove chiudere i cuccioli più vivaci. In realtà il modo corretto per utilizzare il recinto per cani in casa è quello di arredarlo come se fosse la sua tana. Deve diventare il posto dove lui si rifugia volentieri quando cerca la tranquillità e non una prigione dove viene rinchiuso. Se all’interno trova una coperta o un soffice cuscino futon dove accucciarsi, il suo giocattolo preferito e ogni tanto riceve le tue coccole, quello è l’angolo felice. E il recinto per cani in casa diventa il posto dove lui ama acciambellarsi la sera, accanto al resto della famiglia, per guardare insieme la tivù. Senza salire sul divano.

Organizza un confortevole angolo per il tuo cane dentro casaOrganizza un confortevole angolo per il tuo cane dentro casa

Ecco dove mettere la cuccia del cane in casa

Oltre a ciotole per acqua e pappa, qualche giocattolo e osso di gomma, devi organizzare l’angolo per il cane in casa. Se non vuoi che finisca per sentirsi un vagabondo senza fissa dimora, e ciondolare tra un tappeto e un divano, compra una cuccia su misura. Deve essere grande abbastanza per permettergli di stendersi, di tessuto lavabile e resistente per igienizzarla spesso dopo ogni scampagnata, e non deve essere calda, altrimenti la eviterà con il riscaldamento invernale e con il caldo estivo. Una volta scelta, devi decidere dove mettere la cuccia del cane in casa. Non è un fatto da poco: credimi. La cuccia in casa va in un luogo che permetta al tuo cane di rilassarsi. Scegli un posto silenzioso, lontano dalla porta di ingresso (o starà sempre in allerta) e dalle zone di continuo passaggio. Adesso che arriva la bella stagione, non dimenticare di aggiungere anche una cuccia per il terrazzo o il giardino, così che possa ripararsi dal caldo quando passa la giornata all’aperto con tutta la famiglia.

Hai un giardino o il terrazzo? In estate ti serve la cuccia anche fuori - Idea Leroy MerlinHai un giardino o il terrazzo? In estate ti serve la cuccia anche fuori - Idea Leroy Merlin

Se ti servono altri consigli per realizzare delle soluzioni su misura per i tuoi piccoli o grandi amici a quattro zampe, scrivici e confrontati con la Community. Non dimenticare poi che, con l'arrivo delle belle giornate, anche tu passi più tempo sul terrazzo. Perché allora non creare un angolo sul balcone tutto per lui?

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
09/04/21-15:54 (modificato)

La famiglia si allarga e la stanza per due deve diventare una piacevole cameretta per tre figli? Niente panico. Lo so, per noi genitori che vogliamo sempre il meglio per i nostri bambini, il compito di organizzare una cameretta con tre letti sembra un’impresa titanica. Temiamo che si sentiranno stretti e che saranno infelici. Spazzate via ogni pessimismo e rispolverate la voglia di avventura che hanno i piccini. Date loro una camera che si trasformi in un mondo dove fare viaggiare la fantasia e ameranno la loro cameretta con tre letti e poco spazio.

Camerette con tre letti, da sogno e fai da te - thebumpercrop

Una cameretta con tre letti e poco spazio e tanta fantasia

Potete ricreare l’atmosfera di un camping nei boschi sotto le stelle, o in un lodge della Savana africana. Ai bambini piace molto sognare l’avventura alla scoperta di animali: in un cameretta con tre letti e poco spazio, i letti montessoriani a forma di teepee ci stanno a pennello. Impreziositeli con una pioggia di cuscini safari multicolor che riprendono il tema decorativo delle tende su fondo bianco. Alle pareti verniciate di verde bosco, colore perfetto per una cameretta stile Nature, accostate applique che ricordano orsi, conigli e alci: l’illuminazione notturna trasformerà la cameretta in un bosco. Liberate la fantasia per creare ambientazioni affascinanti e sfruttate colori e materiali che evocano il mondo della natura.

Tante idee per la cameretta per tre figli- Ispirazione Leroy Merlin

Camerette per tre fratelli che amano l’avventura

Il bello dei bambini è che sanno entusiasmarsi. Basta aiutarli a vivere tutto come una grande avventura che stimoli la loro innata curiosità e voglia di scoperte. A loro non importa di avere una cameretta acquistata in serie, anzi saranno felicissimi di dormire nella cameretta per tre figli realizzata con le vostre mani. Sfruttate l’angolo della camera per un incastro di letti, a castello su un lato e singolo dall’altro. Oppure metteteli di fronte, come nella cabina di una nave da crociera. L’azzurro alle pareti è rilassante e crea l’atmosfera di un viaggio alla scoperta di nuovi orizzonti, decoratelo con grandi sticker da muro dove i bambini possono sfidarsi alla scoperta del mondo. Scegliete dettagli che ravvivano l’atmosfera di un viaggio emozionante: in una cameretta per tre fratelli, la lampada da tavolo con la corda che ricorda le cime delle imbarcazioni, la tenda con fantasia di mongolfiere che evoca avventure da giovani esploratori e una parete lavagna dove disegnare nuove rotte, sono impagabili.

Cameretta con tre letti, poco spazio e tante idee - Ispirazione Leroy Merlin

Decorare le camerette salvaspazio a tre letti

Certo, le camerette salvaspazio a 3 letti già pronte possono essere una base comoda dalla quale partire se non ve la sentite di costruire tutto da voi, l’importante è decorare con tanto amore la cameretta per tre fratelli così da renderla originale e bella. Concentratevi sul tema e sulla scelta dei complementi d'arredo, a terra serve un tappeto per giocare: un tappeto di iuta, morbida e naturale, è igienico ed evoca l’atmosfera del camping. Accostatelo a elementi di legno che ricreano l’atmosfera del bosco: la piccola libreria che somiglia al fusto di un albero, un tronco grezzo di rovere come comodino e tanti contenitori in legno naturale per tenere tutto in ordine. Così i vostri figli sentiranno la camera come un rifugio emozionante.

I dettagli di una cameretta per tre fratelli - Idea Leroy Merlin

Spero che ti siano piaciute le mie proposte per trasformare una cameretta per tre figli e poco spazio in una camera con tre letti da fiaba. Se ti intriga l’idea di costruire i letti con le tue mani, ti suggerisco di guardare il video di Stefano il Falegname che spiega passo, passo come realizzare la tenda indiana per i letti dei tuoi figli.

Federico_Panarello
Architetto
LM People
09/04/21-14:24

L'arredamento è un aspetto molto importante da tenere in considerazione quando si ristruttura una casa. Nella propria abitazione possiamo scegliere uno stile a nostra immagine e somiglianza, ma le cose si complicano qualora dovessimo arredare il bagno di un locale pubblico. In questo articolo voglio soffermarmi sul bagno di un ristorante. Quali sono quindi gli aspetti da curare per creare una giusta atmosfera, che sia esteticamente bella ma anche funzionale? Scopriamolo insieme!

Esempio di bagno per un ristorante - Leroy MerlinEsempio di bagno per un ristorante - Leroy Merlin

Pavimento perfetto per un bagno pubblico

Quando si sceglie la pavimentazione di un bagno per ristorante è fondamentale prestare attenzione alla qualità del** prodotto**, per evitare che esso si stacchi poco dopo essere stato posizionato. Il mio consiglio è anche quello di soffermarsi sui materiali. Evitate il legno, in quanto essendo il bagno un ambiente particolarmente umido, può diventare un pericoloso vettore di batteri. Inoltre, sono da prediligere le piastrelle con superficie leggermente lucida o lappata, evitando quelle completamente lisce. In questo modo saranno meno evidenti gli aloni e le ditate. Per lo stesso motivo evitate un pavimento in tinta unita perché rende troppo evidenti la presenza di eventuali gocce o di chiazze che si creano quando le stesse si asciugano. Avete già visto la piastrella Metal Now Bronzo? Con il suo formato 60x120 cm è anche all'ultimo grido!

Piastrelle per arredare il bagno di un ristorante - Leroy MerlinPiastrelle per arredare il bagno di un ristorante - Leroy Merlin

Sanitari sospesi, lo stile incontra la funzionalità

I sanitari sospesi sono diventati un elemento d’arredo essenziale, soprattutto se parliamo di un bagno di un ristorante. Infatti, se acquistati con attenzione, possono aiutare a rende ancora più originale e unico lo stile e l’estetica della stanza da bagno. Questi sanitari vengono scelti soprattutto nei bagni di piccola dimensione, poiché non essendo fissati al pavimento rendono lo spazio libero da scarichi o altri ingombri, facendo sembrare otticamente l’ambiente più grande. Inoltre, aspetto da non sottovalutare, è che i sanitari sospesi non creano alcun ingombro e ostacolo sul pavimento e la stanza risulta così più facile da pulire. Ne esistono di numerosi stili, lasciatevi ispirare dai sanitari sospesi presenti sul nostro sito. Cosa ne pensate ad esempio del modello Tutto Evo sospeso?

Esempio di sanitari sospesi - Leroy MerlinEsempio di sanitari sospesi - Leroy Merlin

Arreda con gli specchi moltiplicando lo spazio

Lo specchio è un accessorio che non può assolutamente mancare quando si progetta un bagno. Al di là del suo aspetto funzionale legato alla cura estetica della persona, lo specchio è un elemento progettuale a tutti gli effetti. Un'ampia superficie riflettente, infatti, può aumentare la percezione di uno spazio, soprattutto se quello a disposizione è di piccole dimensioni. Gli specchi possono essere anche usati in modo creativo, creando illusioni ottiche capaci di moltiplicare l'ambiente all'infinito. Per un bagno moderno e dalle linee minimal vi consiglio lo specchio rettangolare Semplice Sensea, mentre per una location glamour dal sapore retro perché non scegliere lo specchio rotondo L con cornice dorata?

Arredare con gli specchi per moltiplicare lo spazio - Leroy MerlinArredare con gli specchi per moltiplicare lo spazio - Leroy Merlin

Prova i miscelatori termostatici, sicuri, comodi e convenienti

Anche i miscelatori sono parte integrante dell'arredo di un bagno. Ne esistono di numerose forme e facilmente riuscirete a trovare quella che maggiormente si adatta allo stile desiderato. Vi consiglio di puntare sui miscelatori termostatici, in quanto sicuri, comodi e convenienti. Infatti, la temperatura dell’acqua preimpostata rimane costante per tutta la durata dell'utilizzo. Non sussiste quindi il rischio di scottature accidentali a causa di un aumento improvviso della temperatura. Oppure potete scegliere un miscelatore da muro, come il rubinetto Circle two bianco opaco o anche un miscelatore a raggi infrarossi come il rubinetto Eureco cromato della Grohe. La scelta è ampia, quale vi piace di più?

Miscelatore a muro bianco opaco - Leroy MerlinMiscelatore a muro bianco opaco - Leroy Merlin

Illuminazione a led ed asciugamani ad aria

Sono numerosi i bagni dei ristoranti privi di finestre, per questo motivo l'illuminazione gioca un ruolo fondamentale. Scegliete un tipo di illuminazione a led, in modo da ridurre al minimo il consumo di energia prediligendo così un prodotto eco-compatibile. Volete donare al bagno un tocco di design? Allora puntate sugli asciugamani ad aria. Ne esistono di molto innovativi come l'asciugamano ad aria Dyson Airblade con filtro oppure l'asciugamano Dyson Airblade ad aria non riscaldata. Volete sorprendere i vostri clienti? Stupiteli con la carta da parati e date sfogo alla vostra creatività. Qui non ci sono regole e l'unica parola d'ordine è emozionare! Cosa ne pensate, ad esempio, della carta da parati Eden blu?

Asciugamano ad aria di design - Leroy MerlinAsciugamano ad aria di design - Leroy Merlin

Vuoi rendere unico il bagno di un ristorante? Allora leggi l'articolo Floating Garden, idee per arredare con le piante sospese e scopri come dargli un tocco green sbalorditivo!

Sabrina_Pannoli
Esploratore 🔍
09/04/21-14:23 (modificato)

Ottimizzare gli spazi della propria abitazione è sempre un'ottima idea, ma questo vale ancora di più quando si tratta di arredare case piccole. Non sempre è la grandezza a determinare la vivibilità di una casa, bensì il riuscire a coniugare comfort, praticità ed estetica. Se il tuo obiettivo è arredare un piccolo bilocale ricorda che lo spazio deve essere organizzato con zone fluide, senza troppi impedimenti: ispirati agli open space, fai entrare tanta luce naturale, prediligi le idee salvaspazio e gliarredi multifunzione. Non è detto che le case piccole debbano essere tutte bianche. Anzi, è più interessante introdurre qualche nota di colore per avere uno stile meno impersonale! Scegli una base dalla tinta neutro a cui abbinare un colore più deciso, oppure un contrasto tra parti scure e parti più chiare. Nel progetto in stile Papavero che ti voglio presentare, ad esempio, il leitmotiv è costituito da un energico rosso che lega tutti gli ambienti, piccolo giardino compreso. Sono presenti tante soluzioni in cui nulla è lasciato al caso, soprattutto per i tessuti e i complementi d'arredo. Scopriamole assieme!

Non è detto che le case piccole debbano essere tutte bianche. Anzi, è più interessante introdurre qualche nota di colore per avere uno stile meno impersonale! - Foto Leroy MerlinNon è detto che le case piccole debbano essere tutte bianche. Anzi, è più interessante introdurre qualche nota di colore per avere uno stile meno impersonale! - Foto Leroy Merlin

Una zona giorno open space

La casa del progetto è un appartamento appena rinnovato, in cui il proprietario vive e lavora: un po' quello che sta accadendo a tanti di noi con lo smartworking. Gli spazi sono quindi multifunzionali, con una cucina che si affaccia sul living open space e un piano snack che si trasforma in ufficio casalingo. Ecco che in questo living in stile Papavero si possono individuare soluzioni ideali per case piccole:

- aprire la cucina sul soggiorno, in modo da far circolare più luce naturale e recuperare centimetri preziosi;

- posare lo stesso pavimento in tutta casa: ad esempio un pratico pavimento spc flottante ultrasottile e resistente all'umidità, da posare sul pavimento preesistente;

- ricorrere ad arredi funzionali, per adattarsi a diversi bisogni, e dalle linee pulite, per dare respiro all'ambiente e smorzare la percezione di stanza contenuta;

- prediligere un ambiente ben illuminato ma anche accogliente e con luci di atmosfera come la lampada da terra Junon

- creare un ambiente razionale e semplice, con elementi basic alle pareti ma anche alcune note decise di colore.

Che ne dici delle stampe incorniciate vintage black & white sopra al divano? Per ravvivare l'ambiente e creare contrasto con i grigi, ecco il motivo sbarazzino dei papaveri di tenda Coquelicot e cuscini 50x50 cm, ed il rosso di divano e porta a battente New York (che ci separa dalla zona notte).

Per ravvivare l'ambiente e creare contrasto con i grigi, è perfetto il motivo sbarazzino dei papaveri. - Foto leroy MerlinPer ravvivare l'ambiente e creare contrasto con i grigi, è perfetto il motivo sbarazzino dei papaveri. - Foto leroy Merlin

Una cucina small, ma multifunzione

La cucina è sempre una delle parti più importanti della casa: come armonizzarla nella zona giorno/relax? Come conciliare l'area dedicata ai pasti con le esigenze di lavoro? Io consiglio, ove possibile, di nascondere la parte operativa della cucina rispetto all'ingresso e di optare per delle forme semplici e lineari, da valorizzare con colori e materiali originali. Sfrutta ogni millimetro con soluzioni salvaspazio ed elementi estraibili, preferendo basi e pensili con ante per non lasciare nulla a vista. Inoltre i mobili con finitura lucida come quella della cucina in kit Siviglia rosso aumentano la luminosità e danno un effetto di ambiente più grande. Con le metrature ristrette è bene sostituire il tavolo con un bancone snack su misura e sgabelli che fanno risparmiare spazio, proprio come in questo progetto della cucina in stile Papavero! Il top a ponte distingue visivamente la cucina dal living e, ben illuminato dal lampadario Tubix e da un faretto a pinza, è perfetto anche come zona dedicata al lavoro. Le pareti giocano poi un ruolo di primaria importanza se i metri quadri scarseggiano, perché anche la superficie verticale può essere sfruttata! La nicchia di questo bilocale infatti è stata attrezzata con comode mensole e trasformata in una capiente libreria, così come il retrocucina è organizzato con piccoli ripiani e accessori.

on le metrature ristrette è bene sostituire il tavolo con un bancone snack o una penisola. - Foto Leroy Merlinon le metrature ristrette è bene sostituire il tavolo con un bancone snack o una penisola. - Foto Leroy Merlin

Sfrutta anche lo spazio esterno

Chi ha detto che in una piccola casa non si possono invitare parenti e amici? Se disponi di un balcone, o di un piccolo giardino come in questo progetto, attrezzalo e rendilo vivibile per la bella stagione! La continuità tra interno ed esterno è infatti un elemento importante che aiuta ad allargare gli spazi. Opta per soluzioni da esterno pratiche, di facile manutenzione, ma anche dalle linee minimal ed essenziali. In questo giardino in stile Papavero ad esempio, anziché sostituire la pavimentazione esterna con costosi lavori, sono state posate le piastrelle a incastro Luxury , facili da installare,stabili e antimacchia. Non sottovalutare, in caso di giardino, l'installazione di una pergola, ideale per vivere l'esterno anche quando c'è tanto sole! Posiziona tavolo e sedie per creare una zona pranzo oppure, se hai poco posto, un salottino come il coffe set Odyssea. E se lo spazio a tua disposizione è proprio mini, puoi comunque godere del tuo balcone creando una piccola area relax con una poltrona a dondolo ed erba sintetica o un tappeto! Il tappeto da esterno i-Tex, ad esempio, è resistente ai raggi uv, refrattario allo sporco e con fondo antiscivolo. E le fioriere? Quali installare se non si vuole rinunciare al verde ma nemmeno a tanti metri quadri? Ti suggerisco di scegliere o realizzare delle pratiche soluzioni a schienale con vasi pensili. L'articolo _Appendere le piante alle pareti _ potrebbe darti ottimi spunti!

La continuità tra interno ed esterno aiuta ad allargare gli spazi. - Foto Leroy MerlinLa continuità tra interno ed esterno aiuta ad allargare gli spazi. - Foto Leroy Merlin

Abbiamo scoperto alcuni interessanti trucchi per arredare una casa piccola! Ne conosci altri o ne hai scelti alcuni in particolare? Racconta alla Community come hai arredato il tuo piccolo appartamento o spazio all'aperto, siamo sempre alla ricerca di nuove idee e consigli!

Federico_Panarello
Architetto
LM People
09/04/21-13:26 (modificato)

Capita numerose volte di trovarsi in difficoltà quando si decide di decorare la propria abitazione. Ci chiediamo quale sia il colore perfetto o quali finiture si intonino meglio con lo spazio circostante. Se anche voi, come me, vi siete trovati almeno una volta in questa situazione, questo è l'articolo che fa al caso vostro. Pensiamo minimal e scegliamo il bianco ed il legno. Non siete convinti che sia una combo perfetta? Lasciatevi ispirare da quello che sto per raccontarvi!

Spazio living in stile naturale - Leroy Merlin Spazio living in stile naturale - Leroy Merlin

Bianco e legno, una scelta d'arredo vincente

Se siete alla ricerca di un arredo moderno e attuale il mio consiglio è quello di puntare sulla combinazione del bianco e del legno. Questo accoppiamento, infatti, non solo permetterà di far veicolare la luce naturale all'interno dell'ambiente, ma è anche molto versatile e si adatta bene a stili diversi tra loro rendendo lo spazio tutt'altro che anonimo. Il più delle volte il bianco ed il legno sono riconducibili ad uno stile scandinavo e si prediligono soprattutto per gli ambienti di piccole dimensioni, grazie alla loro proprietà di ampliare visivamente gli spazi. La finitura legno la possiamo trovare in numerosi complementi d'arredo, come ad esempio il lampadario Natura Sumatra beige in bambù oppure lo specchio a parete ovale Leaf in rovere. Accostati con il bianco creano una equilibrata armonia.Esempio di spazio arredato con la combo bianco e legno - Leroy Merlin Esempio di spazio arredato con la combo bianco e legno - Leroy Merlin

In cucina accosta il bianco ed il legno a finiture dorate

La cucina è una delle stanze diventate fulcro della vita domestica, all'interno della quale si è soliti trascorrere numerose ore scambiando chiacchere e improvvisandosi chef all'ultimo grido. Proprio per questi motivi penso che debba essere un ambiente confortevole e caldo, dove quello che ci circonda sia accogliente e rilassante. Cosa ne pensate di una cucina laccata in bianco matt? Magari con un top in legno per smorzare la sensazione fredda che il bianco potrebbe trasmettere. Legno declinato nelle sue tonalità più chiare come il rovere, l'acero e il faggio, mentre il bianco declinato su superfici in marmo, estremamente materiche ma dal tocco sicuramente scenografico. Volete conferire alla vostra cucina un tocco déco? Allora optate su finiture oro, soprattutto impiegate sulla rubinetterie e su piccoli complementi d'arredo. Vi consiglio di dare un'occhiata al miscelatore da cucina Essence ramato e al miscelatore da cucina Giava in ottone oro lucido. Cosa ne pensate?

Esempio di cucina dai toni naturali del bianco e del legno - Leroy Merlin Esempio di cucina dai toni naturali del bianco e del legno - Leroy Merlin

Arreda lo spazio open space con mobili in legno recuperati

La cucina in tinta bianco va molto di moda in questi ultimi anni. Ma il rischio è quello di creare uno spazio freddo e glaciale, soprattutto se si affaccia sul salone in un ambiente open space. Viene così in aiuto il legno chiaro, nelle sue sfumature più calde come quelle del colore miele, usato per scaldare il troppo bianco. Questa combinazione dà vita ad uno spazio molto equilibrato, semplice e accogliente. In un salone con cucina a vista potete anche optare per dipingere le pareti di bianco, creando quindi una scatola uniforme, all'interno della quale posizionare pochi oggetti in legno ma d'impatto. Un vecchio tavolo recuperato e il tappeto Nils in juta, ad esempio sono una scelta vincente. Per un salone chic inserisci anche delle sedie in legno dalle forme differenti, il successo è assicurato!

Ambiente open space in perfetto stile naturale - Leroy Merlin Ambiente open space in perfetto stile naturale - Leroy Merlin

In bagno punta sugli accessori effetto legno

Sempre di più si vuole trasformare il bagno in una piccola e accogliente area benessere. E per farlo ci avvaliamo di quei materiali che ci riportano a stretto contatto con la natura, quali gli effetti pietra e le finiture legno. Collegato a questo tema la luce è molto importante ed è spesso accostata al colore bianco. Questo colore, infatti, veicola la luce, amplifica lo spazio e trasmette una sensazione di purezza e benessere. Se affianchiamo il bianco al materiale legno possiamo rivoluzionare la percezione dello spazio creando un ambiente non banale dall'indiscutibile qualità estetica. Per una scelta vincente puntate sul mobile da bagno sotto lavabo in finitura quercia di campagna , oppure sui complementi d'arredo come il set di accessori bagno Natural in bambù o il cesto in legno marrone.

Piccolo bagno dalle tonalità in bianco e legno - Leroy Merlin Piccolo bagno dalle tonalità in bianco e legno - Leroy Merlin

Siete anche voi amanti del bianco e del legno chiaro? Allora raccontateci delle vostre soluzioni d'arredo condividendole con la community! Non sapete come usare questa combinazione in bagno? Allora vi consiglio di leggere l'articolo Un bagno colorato e giocoso dallo stile naturale, per creare un bagno dallo stile moderno, sofisticato ed accogliente!

Federica_Cornalba
Architetto e paesaggista
09/04/21-10:46 (modificato il 16/08/23-20:38)

Tra i tanti vantaggi di abitare in un appartamento mansardato ce n’è uno che va al di là degli aspetti funzionali ed è il fascino di vivere sopra i tetti della città, come hanno fatto tanti artisti dopo che - nel XVII secolo - l’architetto Mansart diffuse questa tipologia abitativa, già presente dal Medioevo nei paesi nordici, anche in Francia. Oggi, a enfatizzare l’atmosfera incantevole di una mansarda c’è spesso un terrazzo a tasca, o terrasse tropézienne come direbbe Mansart, che aggiunge un esclusivo ambiente outdoor al già bellissimo spazio di casa. Scopriamo insieme qualche idea cui ispirarci per arredarlo al meglio e trasformiamolo nel più accogliente e fascinoso belvedere affacciato sulla città!
Ispirazioni per arredare al meglio un terrazzo a tasca affacciato sui tetti della città – Leroy Merlin

I must-have del perfetto terrazzo a tasca

Incassato nello spiovente del tetto, il terrazzo a tasca offre un elevato grado di protezione della nostra privacy. Possiamo infatti permetterci di aprire grandi finestre senza paura di sguardi indiscreti e mettere quindi in comunicazione spazi indoor e outdoor: in questo caso, è importantissimo scegliere la giusta pavimentazione per creare continuità e fare in modo che il terrazzo diventi la vera estensione della casa. L’aumento della luminosità interna è un altro degli innumerevoli vantaggi del nostro terrazzo sui tetti della città. Per limitare l’effetto serra – inevitabile con esposizione a sud – dobbiamo però fare molta attenzione alla scelta della copertura giusta: le tende da sole a bracci estensibili sono sicuramente la soluzione migliore per ottenere una buona circolazione dell’aria, ripararci dall’irraggiamento diretto ed evitare di preoccuparci per i forti venti che a volte arrivano all’improvviso.
Le tende da sole a bracci estensibili sono la soluzione migliore per rinfrescare il terrazzo a tasca – Leroy Merlin

Il terrazzo a tasca in stile Paris

Solitamente lo spazio di un terrazzo a tasca non è molto generoso, quindi per arredarlo al meglio è sufficiente strizzare l’occhio agli iconici mini-balconi incastonati tra i tetti della Ville Lumière! Definiamo l’area con un tappeto da esterno a disegni geometrici, quindi pensiamo alle sedute che dovranno essere comode e chic, ma anche avere dimensioni piuttosto ridotte: ideale è scegliere una poltroncina in rattan sintetico ispirata agli anni ’70 cui affiancare una panchina da giardino che si può rendere super accogliente con tanti cuscini in tessuto naturale dalle tonalità pastello. Aggiungendo un tavolino pieghevole in rete metallica (da riporre quando non serve) e anche un barbecue portatile (se lo spazio lo permette!), il nostro terrazzino si trasformerà immediatamente in un bellissimo living sotto le stelle.
Ispirazione Parigi per il mini salotto nel terrazzo a tasca affacciato sui tetti della città – shelterness

Il terrazzo a tasca colorato e informale

Se ci piacciono le atmosfere informali e colorate, per arredare il nostro terrazzo a tasca possiamo orientare la scelta su poltroncine e divanetti fai-da-te da realizzare con i pallet e completarli poi con tanti cuscini da pavimento in tinta unita e fantasia. Per enfatizzare il caleidoscopio di colori senza però appesantire la percezione, possiamo aggiungere complementi in materiali naturali come un tappeto tondo in juta con diametro sufficientemente ampio da estendersi fin sotto le sedute (questo accorgimento è fondamentale per evitare l’effetto “mobili in esposizione” e creare invece un’area strutturata e omogenea). Possiamo poi valorizzare l’atmosfera informale e accogliente del nostro salottino anche di sera, appendendo una ghirlanda luminosa al parapetto. E le piante? Beh, le piante non possono certamente mancare, quindi scegliamo dei vasi in tonalità neutra per esaltare il verde del fogliame e disponiamoli in gruppo così che formino delle piccole “aiuole” esuberanti e vivaci…esattamente come il mood del nostro bellissimo salottino!
Ispirazioni per arredare il terrazzo a tasca in modo colorato e informale – Leroy Merlin

Il terrazzo a tasca in stile rustico

Vogliamo portare in città l’atmosfera semplice ed elegante di uno splendido casale di campagna? Sfruttiamo il nostro terrazzo a tasca e allestiamolo immaginando che sia un belvedere affacciato su morbide e sconfinate colline. Molto importante in questo caso è scegliere - sia per la pavimentazione sia per gli arredi - materiali naturali e linee sobrie, affidando poi alla vegetazione l’importante compito di completare la scenografia perfetta. Iniziamo pavimentando il terrazzo con piastrelle a incastro in legno di acacia, facilissime da posare e super pratiche da tener pulite, quindi pensiamo agli arredi: ideale è l’intera serie di mobili da giardino Solaris, anch’essi in legno di acacia e con l’impronta country-chic che non può assolutamente mancare. In base alle dimensioni del nostro terrazzo a tasca e a ciò che vogliamo ottenere, possiamo scegliere se allestire un’area pranzo o un piccolo salottino, ma in entrambi i casi ci serviranno delle capienti fioriere in legno dove mettere a dimora salvie, rosmarini, dalie e, ovviamene, tantissimi ortaggi…proprio come in campagna!
Legno e materiali naturali per allestire il terrazzo a tasca in stile country – Leroy Merlin

Il terrazzo a tasca essenziale

Per chi è spesso fuori casa e ha poco tempo da dedicare alla cura del proprio terrazzo a tasca, la soluzione è scegliere pochi arredi che però siano in grado di soddisfare tutte le esigenze, sia di utilizzo sia di manutenzione. In questo modo non si dovrà rinunciare a nulla e il prezioso spazio affacciato sui tetti della città si trasformerà facilmente nell’accogliente rifugio dove liberarsi di tutte le tensioni accumulate durante la giornata. Le parole d’ordine sono versatilità e durabilità nel tempo, pregi che possiamo trovare nelle accoglienti poltroncine in rattan sintetico con braccioli e cuscino di poliestere da abbinare a un piccolo tavolo tondo con piano in vetro adatto per due persone. Inizialmente basteranno questi pochi arredi per allestire contemporaneamente un’area pranzo e un salottino, ma poi sono certa che la bellezza dei momenti di relax trascorsi sul piccolo terrazzo a tasca ci convincerà ad aggiungere complementi e decorazioni, come un tappeto tondo in pvc che valorizzerà l’intero spazio senza comportare alcuno sforzo per la sua manutenzione!
Arredi versatili ed essenziali per il terrazzo a tasca accogliente e super pratico – Leroy Merlin

E tu? Hai già pensato a come realizzare il tuo terrazzo a tasca? Condividi con noi idee ed esigenze. Se poi hai qualche domanda particolare, sarò ben felice di aiutarti.

MaraLocatelli
Sostenitore 🏋️‍♀️
07/04/21-08:21 (modificato)

Il problema di come arredare il soggiorno per una grande famiglia si riassume nell'utilizzare bene lo spazio. Ti consiglio di concentrarti sull’area conversazione sfruttando al meglio la metratura della stanza, e per aiutarti ti do spunti e idee per un arredamento del soggiorno a prova di famiglia numerosa. Vedrai che organizzare il soggiorno può essere divertente e dare soddisfazione a tutti, amici a quattro zampe compresi. Punta su materiali naturali, pattern botanici e colori neutri: arredare casa in Stile Nature crea un'atmosfera ordinata e serena, preziosissima quando la famiglia è numerosa.

Organizzare il soggiorno con spazi per tutta la famiglia - Ispirazione Leroy MerlinOrganizzare il soggiorno con spazi per tutta la famiglia - Ispirazione Leroy Merlin

Come arredare un soggiorno confortevole

Le regole per arredare un soggiorno si basano sull’adeguare la disposizione dei mobili in base alla forma della stanza. Le disposizione con i divani a L o a U sono perfette se il soggiorno è quadrato, ma evita di attaccare i mobili al muro se vuoi rendere lo spazio accogliente. Per organizzare un soggiorno rettangolare la disposizione dei mobili in linea fa apparire la stanza più spaziosa. Sistema il divano più grande davanti alla parete attrezzata con tv e videogiochi, lascia spazio libero per giocare su un grande tappeto e aggiungi qualche sgabello con pouf. Sono comodi e utili come posti a sedere aggiuntivi, in più eviti di riempire lo spazio con le più ingombranti poltrone. Considera la regola del raddoppio, è una delle migliori idee per l’arredamento del soggiorno: un salotto, due spazi. Esempio: crea una zona separata da un paravento di legno naturale o una piccola libreria a giorno, e avrai così l’angolo studio oppure la zona lettura, per condividere la stanza ma non l'attività

Idee per l'arredamento del soggiorno per una grande famiglia - Idea Leroy MerlinIdee per l'arredamento del soggiorno per una grande famiglia - Idea Leroy Merlin

Idee per l'arredamento del soggiorno "a prova" di figli

Più difficile trovare idee per l’arredamento del soggiorno capaci di contenere l’energia dei pargoli. Un’idea spettacolare, se il bimbo è in fasce, è sistemare in soggiorno l’amaca o una poltrona a dondolo sospesa: potrai dondolarti quando allatti tuo figlio e cullarlo per la nanna mentre ti rilassi anche tu. Quando poi i figli crescono, i cuscini arredo da pavimento in grande quantità sono indispensabili per organizzare il salotto. Gli adolescenti adorano sdraiarsi e occupare tutto il divano (senza togliersi le scarpe!), ma non sanno resistere al richiamo di grandi cuscini colorati a terra. E anche per i bambini che in soggiorno non vedono l’ora di saltare su e giù dal divano, i cuscini morbidi sul pavimento permettono a loro di rotolare liberamente e a voi di non stare con la perenne ansia di tonfi dolorosi. Poi, per riordinare poi basta: impilati in un angolo creano una colonna colorata.

Organizzare un soggiorno per cullare mamma e neonato - Ispirazione Leroy MerlinOrganizzare un soggiorno per cullare mamma e neonato - Ispirazione Leroy Merlin

Come arredare il soggiorno e fare felice anche Fido

Una delle regole per arredare un soggiorno quando si ha un cane in casa è tenere conto dei peli da raccogliere. Ecco perché conviene evitare tappeti che trattengono peli in grande quantità. Consiglio un bel pavimento in laminato, che riproduce l’effetto caldo e naturale del legno: si pulisce facilmente, non teme peli, macchie e nemmeno graffi. Scegli con attenzione anche i divani e sedie, preferendo la similpelle ai tessuti delicati. Ricorda poi che il tuo amico a quattro zampe ha bisogno di un posto tutto suo. Quindi, secondo le regole per arredare un soggiorno a misura di cane, oltre alle ciotole da mettere in cucinaci vuole un angolo dove possa riposare e giocare. Una grande cesta di vimini, una tenda o una cuccia di design dove possa mordicchiare il suo giocattolo preferito la sera, mentre la famiglia è riunita davanti alla tivù, lo farà felice.

Regole per arredare un soggiorno che piace anche a Fido - Idea Leroy MerlinRegole per arredare un soggiorno che piace anche a Fido - Idea Leroy Merlin

Hai trovato la giusta ispirazione per sistemare il soggiorno in maniera confortevole per tutta la famiglia? Ricordati che se ti servono altri suggerimenti, devi solo scriverci nei commenti qui sotto e noi ti aiuteremo. Per esempio, se l’ingresso di casa si affaccia direttamente sul soggiorno dai un’occhiata anche alle nostre idee e spunti per organizzare gli spazi con soluzioni di arredo fresche e funzionali.

AnnaZorloni
Agronoma
07/04/21-06:19 (modificato il 25/07/23-07:05)

Se vuoi avere piante sempre belle verdi e lucide, in casa, sappi che non sempre è sufficiente bagnarle, concimarle e proteggerle dalle malattie, ma esistono alcune cure in più che possono fare la differenza! Uno degli aspetti che viene spesso trascurato è la pulizia delle foglie. Questa pratica, in realtà, è più importante di quanto si pensi! L’accumulo di polvere, infatti, crea una patina che, oltre ad offuscare la naturale bellezza delle piante, ne ostacola gli scambi gassosi e l’assorbimento della luce, occludendo i pori dei tessuti fogliari (o stomi) e indebolendola a lungo andare. Quindi, prenditi cura delle tue piante anche con la pulizia delle loro foglie: leggi i miei consigli!
Foglie belle lucide e verdi… ottienile con una pulizia regolare e corretta delle tue piante da interno – foto Pixabay
Foglie belle lucide e verdi… ottienile con una pulizia regolare e corretta delle tue piante da interno – foto Pixabay

Pulisci le foglie con un panno morbido

Armati di pazienza e, regolarmente, spolvera le foglie delle tue piante di casa, proprio come se fosse un soprammobile! Dovrai utilizzare un panno morbido per farlo, perché le foglie sono sempre piuttosto delicate. Inumidiscilo leggermente e, tenendo una mano aperta sotto la foglia per sostenerla, con l’altra passa il panno sulla pagina superiore, con estrema delicatezza. Per asportare la polvere accumulata dalle zone più difficili, ad esempio all’inserzione delle foglie sul fusto, potrai utilizzare un pennellino con setole morbide. Utilizza un panno morbido, leggermente inumidito e tanta delicatezza per pulire le foglie delle tue piante di casa – foto dell’autrice
Utilizza un panno morbido, leggermente inumidito e tanta delicatezza per pulire le foglie delle tue piante di casa – foto dell’autrice

Rinfresca le tue piante sotto la doccia!

Un vero toccasana per la pianta, efficace anche per eliminare la polvere dalle sue foglie, è la doccia! Un paio di volte all’anno, ti consiglio di mettere la tua pianta sotto la doccia, o nella vasca da bagno, e, con l’acqua a temperatura ambiente, pulire le sue foglie. Purtroppo, però, l’acqua che esce dai rubinetti di casa è spesso troppo calcarea, dunque si corre il rischio di creare accumuli di calcare con le classiche macchie bianche sulle foglie… meglio, in questo caso, utilizzare acqua demineralizzata (l’ideale sarebbe l’acqua piovana) da vaporizzare sulla chioma utilizzando un nebulizzatore manuale, mantenendo comunque la pianta sempre nella vasca o nella doccia, per comodità. Un consiglio valido per le stagioni più calde: quando piove, sposta temporaneamente la tua pianta all’esterno perché si lavi sotto l’acqua piovana! Anche le tue piante gradiscono una doccia ogni tanto! – foto dell’autrice
Anche le tue piante gradiscono una doccia ogni tanto! – foto dell’autrice

Utilizza un lucidante fogliare

Esistono, in commercio, prodotti appositi per la bellezza delle piante di casa. I lucidanti fogliari, nello specifico, sono prodotti di facile utilizzo che hanno proprio lo scopo di rendere la lamina fogliare più lucente. Vengono venduti sotto forma di bombolette spray o aerosol, da indirizzare sulla chioma della pianta e vaporizzare, brevemente, alla distanza di almeno 30cm, in maniera omogenea senza insistere. Quando utilizzi un prodotto di questo tipo, ti consiglio sempre di indossare un paio di guanti e proteggere anche gli occhi con un paio di occhiali, poiché il contatto accidentale con il prodotto potrebbe irritare… sempre meglio proteggersi! Inoltre, ti consiglio di eseguire il trattamento in un locale ben arieggiato, tenendo possibilmente le finestre aperte durante e subito dopo il trattamento. Evita di eseguire il trattamento su piante che tieni all’esterno, a contatto con la luce del sole: utilizza i lucidanti fogliari solo sulle piante da interno. Segui sempre le istruzioni in etichetta! Inoltre, essendo prodotti prevalentemente di natura chimica, ti consiglio di non esagerare con il loro utilizzo, applicali non più di una volta al mese: un utilizzo ripetuto potrebbe creare più danni che benefici alla tua pianta. L’effetto che si ottiene subito dopo l’utilizzo del lucidante fogliare è lampante: la pianta risulterà immediatamente più bella e lucida senza alcuna fatica. I prodotti lucidanti fogliari, non solo rendono più bella la tua pianta: il contenuto il oli li rende utili anche per proteggerla dall’attacco di insetti quali le cocciniglie… quindi, oltre a renderla più bella, la rendono anche più forte! Un motivo in più per farne uso.
La polvere accumulata sulle foglie offusca la bellezza e la salute delle tue piante da interno, eliminala regolarmente! - foto dell'autrice
La polvere accumulata sulle foglie offusca la bellezza e la salute delle tue piante da interno, eliminala regolarmente! - foto dell'autrice

Vuoi conoscere altri trucchi per prenderti cura delle le tue piante verdi? Leggi "Come curare le piante di casa", e se hai dubbi o hai bisogno di consigli, scrivimi qui sotto!