Community

Home
Magazine della casa

Magazine della casa

Vivi la tua passione per la casa e il giardino, scopri le ultime tendenze di stile e trova nuovi spunti per i tuoi progetti con gli articoli della nostra redazione.
Tutti gli articoli
I miei articoli
Creare un articolo
Tutto Bagno e arredo bagnoGiardino e TerrazzoDecorazione e IlluminazionePavimenti e rivestimentiVerniciCucinaOrdine e sistemazioneFalegnameria ed EdiliziaUtensileria e FerramentaFinestre, porte e scaleElettricità, automazioni e Smart HomeClimatizzatori, stufe e idraulicaNataleEventi e iniziative community
ValeriaBonatti
Architetto
02/12/22-15:45 (modificato)

Le novità corrono veloci sui social frequentati dai ragazzi. Questi ragazzi che vivono sempre più la socialità chiusi dentro la loro camera hanno fatto nascere proprio dalle loro stanze un nuovo stile di arredo, il Cluttercore, che rappresenta appieno la loro tendenza culturale: ricca, addirittura sovraccarica, apparentemente caotica e trasandata, ma estremamente creativa. E l’Interior Design ha accolto questo spunto coniando uno stile molto vicino al Massimalismo. Vediamo insieme di cosa si tratta.

L’ambiente Cluttercore è caldo e accogliente – The family handyman

Da Tik Tok a vero e proprio Stile

Avete presente i balletti che rimbalzano su Tik Tok dalle case dei ragazzi di tutto il mondo? Sullo sfondo ci sono sempre le loro camerette, tutte con un unico denominatore: l’aria vissuta. Non c’è alcun imbarazzo a mostrare la stanza in disordine, ma al contrario una grande naturalezza nel mostrare se stessi anche e proprio attraverso lo spazio che abitano quotidianamente. Questo è lo stile Cluttercore, che tradotto vuol dire ‘nucleo di disordine’. E’ uno spazio che racconta la vita di chi lo abita attraverso gli oggetti, una casa che diventa archivio vivente di memoria e dove ciò che fa parte del nostro vissuto semplicemente resta lì, insieme a noi. Sarebbe un errore però considerarlo semplicemente accumulo o, appunto, disordine, perché nello Stile Cluttercore c’è una grande cura nell’esporre e nel comporre gli oggetti esposti e spesso sovrapposti. Ma quali sono gli aspetti che lo caratterizzano?

La stanza come scenario di vita – Leroy Merlin

La vita in una stanza

Nel Cluttercore non c’è necessariamente un filo conduttore che lega gli oggetti o i mobili tra loro perché il criterio è quello di conservare ciò che ha avuto importanza o semplicemente ha fatto parte della nostra vita. Ogni cosa è un ricordo, un’emozione legata a un determinato momento e resta lì come testimonianza, mischiata con naturalezza ad altri elementi di uso quotidiano. Nella stanza dei ragazzi si trovano le loro passioni, vecchie e nuove, i vestiti a portata di mano, la tazza per un tè caldo, i libri per studiare e mille cose appese, al muro o in una bacheca, foto incorniciate o attaccate con le puntine e tante luci e lucine per un’atmosfera speciale. E ciò che si crea sarà anche un po’ caotico, ma rappresenta il loro affascinante universo.

Ogni passione a portata di mano – Your Home Style e Leroy Merlin

Cluttercore, uno stile fatto di stili

Nella stanza dei ragazzi spesso si trovano riferimenti stilistici alle atmosfere gotiche, ma nel Cluttercore che arreda le case la libertà negli accostamenti è totale. Diciamo che, essendo uno stile (di vita) che si fonda sulla quantità e la eterogeneità, senza preoccuparsi dell’eccesso, il riferimento è prima di tutto al Massimalismo, di cui ho già parlato in un mio articolo. In realtà però non si tratta esattamente di stili a cui ispirarsi, ma di un ‘risultato estetico’ che lo accomuna a stili in cui allo stesso modo si accostavano arredi, colori e pattern con spavalderia. Gli ambienti sono carichi perché devono essere accoglienti attraverso ciò che raccontano. I colori ricordano gli interni Vittoriani, con atmosfere Cottagecore, intrusioni orientali o Boho, magari accostati a pattern optical da Pop Art. Solo il tuo vissuto e il tuo gusto ti porterà a creare il tuo interno Cluttercore.

Cluttercore: comporre in libertà – Rem Magazine e Kelly Elko

Come creare il tuo ambiente Cluttercore

Stabilito che solo tu puoi decidere come comporre il tuo ambiente Cluttercore, diciamo che ci sono però alcuni elementi distintivi a cui puoi attingere e alcune regole che aiutano a non scivolare nel disordine totale. Gli oggetti, proprio perché devono essere visti, sono esposti su scaffali a giorno. I libri, sempre tantissimi, sono sulle librerie, ma anche sulla scrivania, sul comodino, per terra, ovunque siano facilmente raggiungibili. Il tuo spazio deve essere comodo e accogliente, trasmettere calore attraverso i colori che più ti appartengono. Dimentica i piani e le pareti sgombre del Minimalismo e riempile di quadri, stampe e cornici, ma appendi anche altre cose, utili o semplicemente belle, a seconda della stanza in cui sei. In tutto questo cerca però di trovare un’armonia e di dare un po’ di uniformità attraverso lo sfondo, la scelta dei colori, il famoso gioco dei rimandi che permette di percepire un legante, anche in mezzo a tanti elementi diversi. Alla fine osserva sempre il risultato da lontano e ascolta le sensazioni che ti trasmette.

Nel Cluttercore tutto è a portata di mano – foto 18h39

Filo conduttore del Cluttercore: le piante!

Il Cluttercore attinge alle atmosfere dei cottage inglesi, dove gli ambienti sono composti da arredi importanti, mischiati ad altri di uso quotidiano e oggetti fatti a mano, ma dove soprattutto il verde dà quel caratteristico tocco di vita e freschezza. Fiori profumati, piante che compongono piccoli angoli di giungla, rampicanti o ricadenti danno vita ad ogni spazio rimasto libero. Armati quindi di vasi e portavasi senza preoccuparti se hai o meno il pollice verde, sono sicura che le tue piante staranno benissimo tutte insieme! Non limitarti però a spargere vasetti, ma crea vere quinte vegetali utilizzando supporti e accessori per sistemarle ad altezze diverse e appenderle al muro o al soffitto. Sarà più facile gestirle e il risultato sarà da vero Cluttercore!

Gli ambienti prendono vita con le piante – Leroy Merlin

Ti è sembrato familiare tutto ciò che hai letto? Direi che è la cosa più importante, perché il Cluttercore, prima ancora che uno stile di arredamento è un’impostazione di vita e il risultato sarà ottimale solo se lo senti tuo. Smetti allora di considerarti solo una persona disordinata e dai valore al tuo vissuto con il Cluttercore!

Ornella Di Mauro
02/12/22-15:25 (modificato)

Natale è magia, luci e atmosfera. E non c'è atmosfera più bella di quella creata da una lanterna che racchiude al suo interno un simpatico mondo natalizio in cui un piccolo treno colorato porta doni in mezzo alla neve, una giostra con i cavalli gira lenta e Babbo Natale viene giù dal cielo con un paracadute circondato da una pioggia di palline rosse. E il pan di zenzero? Non può mancare. In questo articolo vi racconto come decorare una lanterna luminosa per Natale in modo del tutto originale.

Lanterna con villaggio natalizio - immagine dell'autrice

Materiali

Realizzare la base della lanterna

Per prima cosa, dovete realizzare la base interna della lanterna. Ritagliate quindi un quadrato 16x16 cm e alto 2 cm dal foglio di polistirolo e inseritelo all'interno della lanterna.

taglio polistirolo - immagine dell'autrice

Posizionare i rami di pino all’interno della lanterna

Ora che la vostra base è pronta, staccate i rametti più grandi dal ramo di pino e inseriteli nella base di polistirolo all’interno della vostra lanterna. Posizionateli uno accanto all'altro nella parte posteriore per ricreare una sorta di siepe. Ve ne serviranno cinque in tutto.

posizionamento rami - immagine dell'autrice

Inserire le decorazioni e le luci nella lanterna

Per iniziare a inserire le decorazioni, partite dall'angolo destro, esattamente davanti agli alberelli, e applicate una striscia obliqua di colla a caldo. Vi servirà per fissare la decorazione pendente della casetta. Dopodiché, aggiungete e fissate anche la giostrina e il trenino, avendo cura di posizionarlo in modo circolare da un angolo all'altro. Finite spolverizzando su tutta la base un po' di neve finta per un tocco innevato. Infine, fissate intorno al riquadro posteriore della lanterna la catena luminosa, aiutandovi con il nastro biadesivo. Posizionatela dal basso verso l'alto, spostandovi poi verso il lato destro e lasciando fuori il vano batteria.

Inserimento delle decorazioni - immagine dell'autrice

Fissare la rete e appendere le palline

Il villaggio natalizio sta prendendo vita e ora che è illuminato è il momento di aggiungere una chicca speciale in più. Ritagliate dalla rete un quadrato di 19x19 cm e fissatelo con la colla a caldo nella parte superiore della lanterna per poi appendervi la cascata di palline. Legate quindi una pallina ad un capo del filo di nylon e fissatela alla griglia. Io ho inserito due palline per angolo ad altezze diverse, ovviamente la scelta è tutta vostra.

Rete con decorazioni appese - immagine dell'autrice

Il tocco finale: Babbo Natale e il fiocco esterno

La vostra lanterna è quasi pronta, manca solo lui! Prendete la decorazione di Babbo Natale con il paracadute, sostituite il suo nastrino con il filo di nylon e inseritelo da sotto la rete per farlo passare oltre la parte superiore della lanterna. Fissatelo poi ad un angolo con qualche nodino. Mi raccomando: prima di fissarlo, considerate la lunghezza in modo che il paracadute sia visibile. Infine, realizzate un bel fiocco per decorare l’esterno della lanterna ritagliando 58 cm di nastro. Come prima cosa, piegate i due lembi verso l'interno incrociandoli, poi pizzicate il centro per formare il fiocco e chiudetelo con il filo di nylon per poi fissarlo all'angolo con la colla a caldo. La vostra lanterna è pronta!

risultato finale - immagine dell'autrice

Che ne dite? Vi piace? Ovviamente potete arricchirla ulteriormente sia all’interno che all'esterno con tutte le decorazioni che preferite, magari anche qualche rametto di pino o bacca rossa. Non vi resta che provare e mostrare a tutti la vostra lanterna super originale e creativa per dare un tocco magico in più alle feste. Se avete domande, scrivetele pure qui nei commenti. Auguri!

ValentinaGrispo
02/12/22-15:07 (modificato)

Il bello del Natale, oltre che nei regali, negli affetti e nel panettone, sta soprattutto nella scelta delle decorazioni per la casa. E quanto è grande la soddisfazione di realizzarne alcune fai da te, magari coinvolgendo tutta la famiglia, per prepararsi a vivere insieme il periodo più magico dell'anno? Un’occasione, inoltre, di utilizzare materiali di riciclo. In questo articolo, vi propongo una decorazione semplice ma di grande impatto, capace di unire il mio grande amore per le piante alla passione per il Natale. D'altronde, cosa c’è di più natalizio delle tradizionali casette di pan di zenzero (o gingerbread house)? Ecco come realizzarle per ricreare l’atmosfera magica di un piccolo villaggio natalizio.

Casetta di marzapanea in cartone - immagine dell'autrice

Materiali

Disegnare con la matita le sagome delle casette

Vi sembrerà di tornare bambini disegnando con la matita casette dal gusto un po’ naif. Non serve essere artisti, non ci sono regole per le forme e le decorazioni da realizzare, date libero sfogo alla fantasia! Per le case potete ispirarvi a quelle dei paesini scandinavi e le finestre e i balconi possono avere diverse forme e grandezze. Unica raccomandazione: non calcate troppo la matita per permettere al pennarello bianco di coprire perfettamente il tratto.

Disegno casetta - immagine dell'autrice

Ripassare con il pennarello all’acqua il villaggio di casette

Una volta tratteggiate a matita le vostre casette, seguite i contorni del vostro disegno con il Pennarello all’acqua. In questa fase potete aggiungere a mano libera anche altri elementi natalizi come decori, alberelli, pupazzi di neve e tutto ciò che vi viene in mente.

Decorazione con pennarello - immagine dell'autrice

Ritagliare i tetti delle casette

Pronte le casette, adesso ritagliate i tetti con una forbice per dare profondità al disegno.

Ritagliare il cartoncino - immagine dell'autrice

Inserire le piante nella cassetta e incollate le casette

Dopo aver tagliato le casette, prendete la cassetta e posizionate all’interno le piante. Poi, incollate con la colla a caldo il vostro villaggio sul lato più lungo della cassetta, premendo bene per fissare la colla. Attenzione: non dimenticate di inserire sulla base della cassetta un sottovaso per evitare che in fase di innaffiatura si danneggi con l’acqua.

Fissaggio decorazione alla cassetta - immagine dell'autrice

Il tocco finale: posizionare le lucine

Ci siete quasi, la vostra decorazione con piante e gingerbread house in cartone è praticamente pronta. Manca solo il tocco finale. Distribuite la catena luminosa in modo da accendere le casette e creare l’effetto villaggio, badando a nascondere l’interruttore dentro la cassetta.

risultato finale - immagine dell'autrice

Adesso non vi resta che scegliere dove posizionare la vostra decorazione. Potete anche decidere di regalarla a chi amate, inserendo all’interno anche piante diverse, come le classiche e sempre apprezzate stelle di Natale bianche o rosse per dare un tocco di colore, oppure creare un paesaggio con montagne innevate da applicare sul retro della casetta in modo che si intraveda tra i tetti. A voi la scelta! E se avete domande, scrivetele qui nei commenti.

MaraLocatelli
Community Expert
01/12/22-18:01

Sono una gioia per i piccini, ma piacciono tanto anche agli adulti, tutto sta nel capire che cosa mettere nel Calendario dell’Avvento. Una volta erano dei bei quadretti con tante file di finestrelle ordinate, 24 in tutto, che aperte giorno dopo giorno rivelavano dolci sorprese. Dolci perché si trattava di sorprese zuccherine.
Cioccolato e caramelle di vari colori, gusti e formati erano la ricompensa riservata a chi aveva la pazienza di attendere. Aprire una finestra al giorno diventa, però, più divertente se il contenuto è meno prevedibile e più sano di 24 bombe caloriche, ad alto tasso glicemico. Vediamo allora alcune idee da mettere nel calendario dell’Avvento che soprende e conquista grandi e piccini.

I cartoncini delle buone azioni

Se stai preparando il calendario dell’Avvento per i tuoi cari e ti annoia l’idea di infarcire dei soliti dolcetti, comincia a pensare che alternare il cibo al pensiero è sempre una buona mossa. Per esempio, puoi realizzare i cartoncini delle buone azioni. Prendi dei bigliettini colorati - i post it vanno benissimo- e trasformali in “buono valido per…”. Come completare sta a te.
Vuoi qualche suggerimento? Puoi offrirti per sostituirti ai tuoi figli o al tuo compagno in un compito particolarmente noiso. Cosa ne pensi di portare fuori la spazzatura per una settimana al posto di tuo marito? Per i tuoi figli offrirti di scrivere un riassunto o cinque esercizi di matematica può essere un'idea gradita durante le vacanze di Natale. I cartoncini colorati delle buone azioni si prestano a tante **idee simpatiche da mettere nel calendario dell’Avvento.

Idee colorate da mettere nel Calendario

All'interno del tuo calendario dell'Avvento puoi creare una scansione tematica, differenziata in base ai colori dei cartoncini. Con i cartoncini rosa crei “buoni a tema evento”, come una cena a lume di candela con la tua metà e preparare insieme i pop corn con i tuoi figli.
Con quelli azzurri puoi realizzare una serie di buoni per fare pace che cancellano punizioni ai figli e azzerano i musi dopo una lite.
Con i buoni rossi puoi concentrarti su eccitanti trasgressioni. Ai tuoi figli può fare piacere scoprire il buono per una cena junk food, oppure il buono che allunga il coprifuoco serale. Alla tua dolce metà piaceranno tutti i buoni trasgressivi che ti ispira la fantasia.
Una volta che prendi il via, potresti trovare molto divertente questa modalità di creare idee da mettere nel calendario dell’Avvento. Quindi non avere fretta di comprare snack e dolcetti per tappare le finestre da riempire. Potresti scoprire che di finestre vuote ne rimangono ben poche.

Mini cadeux per grandi e piccini

Oltre ai dolci e agli snack salati, le cose da mettere nel calendario dell'avvento possono essere i piccoli oggetti a tema natalizio. Ai bambini piace tanto trovare gli adesivi colorati con cui possono abbellire i loro bigliettini e doni per mamma e papà. I piccoli villaggi natalizi, gli adesivi e gli stickers a tema natalizio per decorare i vetri o la cameretta sono sorprese simpatiche che fanno sentire i tuoi figli liberi di decorare come meglio credonoil loro spazio di gioco. Qualche candela profumata, un mini gnomo di Natale, un soldatino possono essere sorprese che piacciono anche ai grandi e non solo ai bambini. Altrimenti, c’è sempre la tecnologia che ti salva da ogni indecisione. Un cavetto usb, degli auricolari colorati o una power bank sono sempre graditi da tutti gli adulti e non solo.

Hai già addobbato la casa per le feste di Natale? Lasciati ispirare dalle novità natalizie di Leroy Merlin per rinnovare le decorazioni.

elisabetta.garoni
Architetto
01/12/22-14:55 (modificato)

La cucina bianca è tra quelle che riscuotono il maggior successo ed è tra le preferite nelle case di noi italiani. Sarà perché il bianco è sinonimo di pulizia e perché è la tinta neutra per eccellenza che sta bene con tutti gli stili, dal rustico al minimal, o forse perché ci possiamo stancare di un colore ma la cucina, che deve accompagnarci a lungo, non deve annoiarci, o anche perché il bianco non è invadente e si mimetizza con lo spazio, è una finitura così diffusa che puoi trovarla in tante versioni, con apertura a gola o con cornice e maniglia, opaca o extra lucida, in legno sbiancato o laccata…insomma ce n’è proprio per tutti i gusti. Dopotutto una cucina deve durare tanti anni e una parete è facile da ritinteggiare in poche ore e con un piccolo budget. Se stai cercando un motivo per colorare le pareti di una cucina bianca lasciati ispirare dalle nostre proposte.

Ispirazione per aggiungere una nota di colore nella cucina bianca e legno - Leroy Merlin

Azzurro come il mare

La cucina è forse l’ambiente domestico che più di tutti ci permette di osare con tinte accese o fuori dal comune ed esprimere la nostra creatività. Le ante bianche offrono una libertà ancora maggiore per osare con colori forti e decisi, proprio com una pagina bianca da riempire. Prima di scegliere il colore, decidi su quale parete intervenire: puoi concentrarti sulla parete principale, la più grande e arredata o puntare l’attenzione su una parete secondaria, per esempio quella dove è collocato il tavolo. Per la cucina di questa casa al mare tra le pitture per interni blu abbiamo deciso per un blu laguna, riposante e intenso. La scelta non è stata affatto semplice perché gli azzurri e i blu sono belli praticamente in tutte le tonalità! Se scegli una tinta accesa e brillante, meglio concentrarla su una sola parete per non appesantire lo spazio; al contrario, nelle delicate varianti pastello puoi tinteggiare l’intera stanza senza sottrarre luminosità alla tua cucina.

Azzurro, turchese, blu sono bellissimi da abbinare alle cucine bianche - Leroy Merlin

Il grigio o il nero per la cucina in stile industriale.

Le pareti grigie sono sempre attuali e sono in grado di dare un tocco di eleganza e sobrietà alla cucina bianca. Nella scelta della tinta per le pareti dobbiamo sempre tenere conto degli abbinamenti non solo con le ante ma anche con il top, con le mensole, con il pavimento e con le eventuali piastrelle presenti tra piano e pensili. Nella cucina in stile industriale di un openspace la pittura grigio inchiostro è in perfetto contrasto con la cucina bianca. Puoi aggiungere un dettaglio divertente con un riquadro o una porzione di parete verniciato con pittura lavagna per accentuare il mood industriale. E nella scelta dell’illuminazione e degli elementi d’arredo come sgabelli e carrelli preferisci il metallo nero per sottolineare una volta di più i contrasti.

Cucina bianca e pareti grigie: abbinamento perfetto per lo Stile Industriale -Leroy Merlin

Il romantico rosa

Tornato di gran moda negli ultimi anni, il rosa è senza dubbio un colore non adatto a tutti. Chi lo sceglie vuole trasmettere gentilezza, ottimismo e leggerezza e in una cucina con finitura bianco lucido, il rosa, nella tonalità fredda, quasi confetto, dona un’aria romantica, allegra e femminile. Per spezzare la tinta omogenea e introdurre una nota decorativa puoi scegliere una piastrella di rivestimento con un motivo geometrico a mosaico. Come tutte le tinte pastello, anche il rosa dona leggerezza e rende l’ambiente equilibrato e luminoso. Il pavimento in legno contribuisce a scaldare questa graziosa e romantica cucina ad angolo.

Idea per una romantica cucina bianca con pareti rosa - Leroy Merlin

Pareti sabbia e dettagli in legno

Tra gli abbinamenti che non stancano mai troviamo cucina bianca e pareti color sabbia. Perchè questo connubio è così universalmente apprezzato? Probabilmante perchè è adatto sia a cucine piccole (i colori chiari aiutano a rendere visivamente più ampi e luminosi gli spazi) sia a grandi locali ben illuminati. Inoltre le tonalità neutre risultano sempre eleganti e ricercate e non subiscono le mode e i gusti del momento. Dalle cucine minimaliste total white a quelle dallo stile legato alla tradizione in cui il legno di soffitti e arredi dona una nota naturale, le pareti nelle nuance chiarissime che vanno dal sabbia, al panna, al tortora faranno della tua cucina bianca l’ambiente più ricercato e accogliente della casa.

Le tinte neutre rendono l’ambiente luminoso - Leroy Merlin

Scegli il prodotto adatto

Chiedi consiglio ad un esperto per scegliere il prodotto migliore per le pareti della cucina. In genere la vernice lavabile con azione traspirante è tra le più adatte perché fa “respirare” i muri in locali dove spesso vapore, umidità e sbalzi di temperatura sono frequenti. Inoltre una pittura lavabile permette di rimediare ai piccoli incidenti di cucina che possono macchiare le pareti. Per la zona tra basi e pensili, soggetta a schizzi e macchie, la pittura non basta e si deve ricorrere ad uno smalto all'acqua molto resistente anche ai detersivi. Osa dunque con il colore e non preoccuparti di sbagliare: ritinteggiare e cambiare colore alle pareti è la cosa più semplice e veloce che puoi fare per rinnovare la tua casa.

Ispirazione per la minicucina con pareti color malva - Leroy Merlin

Hai trovato l’abbinamento colore e pareti della tua cucina bianca? Ti senti più in sintonia con tinte pastello e quasi neutre o ami colori forti e accesi? Raccontaci i tuoi gusti e se hai già tinteggiato la cucina mandaci una foto e pubblicala nei commenti.

CLARA MARIA SAITTA
Community Starter
29/11/22-09:17 (modificato)

È bellissimo creare qualcosa per noi e la nostra casa, non credete? Realizzare un elemento di decoro che sia solo nostro, originale e unico, proprio perché fatto con le nostre mani. E la passione per il fai da te si sposa perfettamente con l’amore per il Natale che, in questo periodo, inizia già a farsi sentire con tutta la sua magia. E cosa c’è di meglio di unire tutto questo per realizzare un progetto del tutto nuovo? Di seguito vi racconto come realizzare un perfetto terrarium Xmas Edition, un mix perfetto per creare un elemento natalizio utilizzando piante e decorazioni speciali. Io mi sono lasciata ispirare dallo stile Classic Christmas di Leroy Merlin, ma potete scegliere ovviamente il vostro preferito.

Terrarium Xmas Edition - immagine dell'autrice

I materiali

Preparare la base

Come prima cosa, preparate la base del vostro terrarium. Per farlo, inserite innanzitutto il lapillo vulcanico insieme alle pietre fiume e continuate con un po’ di terriccio. Poi compattate il tutto così da creare il substrato all’interno del vaso di vetro.

Preparazione terreno - immagine dell'autrice

Inserire le piantine

Una volta pronto il substrato, procedete aggiungendo la perlite, fondamentale per la sopravvivenza delle piantine, perché aiuterà il drenaggio dell’acqua. Aggiungete poi il granulato e iniziate a creare lo spazio necessario alle vostre piantine formando dei fori nel substrato dove inserirle. Una volta fatto, aiutandovi con una piccola paletta, disponete intorno dell’altro terriccio, pressando delicatamente verso il fondo e coprendo completamente le radici. È molto importante che tutto il substrato sia il più compatto possibile per il benessere del nostro terrarium.

Inserimento piantine - immagine dell'autrice

Decorare il terrarium

Come donare adesso un tocco “XMas” al vostro terrarium? Con le decorazioni natalizie che più amate! Io ho scelto un piccolo soldatino schiaccianoci ed una pigna, ma date un’occhiata a tutti gli stili del Natale Leroy Merlin per scegliere le vostre. Posizionate i vostri addobbi ed elementi preferiti vicino alle piantine, cercando di renderne stabile la posizione, senza però andare troppo a fondo nel substrato.

decorazione del terrarium - immagine dell'autrice

Il tocco in più

Una volta che il vostro terrarium è pronto e ricco di piantine e decorazioni è il momento di illuminarlo a festa. Prendete quindi le lucine e disponetele all’interno e vicino alle pareti del vaso di vetro, girando attorno alle piantine e alle decorazioni seguendo il vostro gusto personale. Non dimenticate di lasciare all’esterno la parte del filo con l’interruttore. Io ho scelto una luce calda, per un’atmosfera magica e accogliente, ma potete optare anche per luci fredde, perfette se scegliete, per esempio, lo stile Snow Christmas. Il vostro terrarium XMas Edition è pronto

risultato finale - immagine dell'autrice

Adesso non vi resta che sbizzarrire la fantasia e la creatività, scegliere il vostro stile e le decorazioni che preferite e iniziare a immaginare il vostro terrarium delle feste per renderlo realtà. Potete utilizzarlo come addobbo per la casa nel mese di dicembre e trasformalo in un elemento d’arredo per tutto l’anno semplicemente rimuovendo le decorazioni natalizie. Buon divertimento! E se avete domande scrivetele nei commenti.

Claudia M
Community Starter
28/11/22-16:39 (modificato)

Se ti stai domandando se è possibile arredare in maniera originale un giardino senza investire un patrimonio la risposta è sì. Sono diverse le soluzioni che si possono predisporre, a fronte di costi assolutamente contenuti: basta avere un po’ di manualità e fantasia!

Idee efficaci per rinnovare gli spazi esterni, nello specifico arredi, complementi e decorazioni fai da te. Scopri insieme a noi come sistemare il giardino spendendo poco, qualcosa che tornerà utile per tutti i giorni dell’anno e che darà modo di vivere ancora di più il proprio ambiente green. Ecco tante semplici proposte da cui prendere ispirazione!

Arredare il giardino senza spendere un patrimonio - Leroy Merlin FR

Le idee più interessanti per sistemare il giardino spendendo poco

Avere un budget ridotto non è un buon motivo per non sistemare il giardino. Ora che l’estate è finita da tempo, è giunto il momento per attuare non solo eventuali e necessari piccole opere di manutenzione, ma anche per inserire elementi decor capaci di offrire un’atmosfera ancora più speciale.
Il tempo per farlo in totale tranquillità e serenità c’è, programmando diverse opzioni da adottare meglio ancora se prima dell’arrivo della primavera. Perché, dunque, non dare un’occhiata a qualche idea low cost, comprese quelle per una pavimentazione del giardino economica? Resterai stupito da quante cose puoi fare utilizzando le tue mani!

Una pavimentazione da giardino economica

I pavimenti da esterni che si possono predisporre, quando si tratta del giardino, sono davvero tanti, diversi in primo luogo a seconda del materiale che si desidera impiegare.

Una delle opzioni in grado di convincere sempre è rappresentata dalle piastrelle in gres porcellanato: un materiale che viene ottenuto secondo tecniche ceramistiche di ultima generazione e che risulta tanto economico quanto resistente, bello alla vista e versatile. Si trova infatti declinato secondo molteplici effetti, simili a quelli presenti in natura nel legno, nel marmo e nella pietra, riprodotti in maniera estremamente accurata.
Un’altra pavimentazione da giardino economica è quella che vede l’utilizzo di un materiale quale il legno, piacevole come non mai da vedere, raffinato e pratico dal punto di vista del montaggio. In questo video puoi vedere come pavimentare un giardino spendendo poco utilizzando dei travetti in legno.
Altre soluzioni interessanti, sempre per rinnovare la pavimentazione del giardino, sono quelle che vedono l’impiego di materiali plastici innovativi, del cemento nonché dell’erba sintetica: un trend in forte ascesa. Tutte opzioni economiche e persino antiscivolo, semplici dal punto di vista dell’igienizzazione e della manutenzione così come per quanto riguarda la protezione dalla presenza a fronte di possibili parassiti o ulteriori animaletti.

L’erba sintetica per rivestire la superficie del giardino - Leroy Merlin FR

Hai mai pensato a delle casette da giardino economiche?

Tra gli elementi di arredo da giardino low cost più interessanti troviamo le casette, disponibili secondo molteplici dimensioni e materiali. Risultano particolarmente funzionali, quando si tratta di valutare come sistemare il giardino spendendo poco, in quanto si prestano per mille utilizzi diversi.
Gli usi principali che permettono di conseguire le casette da giardino economiche sono:

  • ripostiglio per attrezzi da giardinaggio;
  • ripostiglio per materiali per la manutenzione e la pulizia della casa;
  • ripostiglio per le attrezzature della piscina;
  • riparo per mezzi quali bici e motociclette;
  • angolo di relax;
  • dependance, da utilizzare per sé come per eventuali ospiti;
  • area gioco per i più piccoli;
  • area a uso degli amici a quattro zampe
  • mini laboratorio/ufficio.

Questo tipo di strutture si trovano predisposte secondo dimensioni differenti, in grado di venire incontro alle diverse esigenze di chi vive il giardino, a cominciare da quelle inerenti la metratura a disposizione.
Sono garantite al 100%, complici i materiali certificati e di qualità impiegati, semplici sia per quanto riguarda l’installazione che la manutenzione: presentano, quindi, una notevole durata nel tempo.

Una recinzione da giardino economica

Recintare il giardino è qualcosa che si rivela spesso necessario, per molteplici ragioni. Una scelta che è importante riesca a coniugare di pari passo due elementi in particolare: estetica e funzionalità.
Le recinzioni da giardino consentono di delineare meglio i confini della proprietà, evitare possibili intrusioni da parte di soggetti malintenzionati o di un vicino invadente, garantire ulteriore privacy, anche a fronte della presenza di cani o gatti.
Diverse le opzioni per realizzare una recinzione da giardino economica e tra queste le più interessanti sono:

  • grigliati e tralicci in legno e plastica;
  • steccati e cancelletti specifici per il giardino;
  • reti e pannelli metallici;
  • reti in plastica;
  • arelle e cannicci;
  • reti ombreggianti.

Ogni tipologia presenta specifiche peculiarità e caratteristiche, a fronte di un minimo comune denominatore: oltre al costo alla portata, anche la semplicità per quanto riguarda l’installazione.

Predisporre mobili da giardino economici

Il giardino è un’area che si presta a essere personalizzata fortemente, secondo varie tipologie di mobili e accessori: puoi trovare ulteriori consigli all’interno di questa video guida.
La valutazione di quali mobili da giardino risultano più indicati dipende in primo luogo dalla funzione che debbono assolvere: se più per il relax oppure esclusivamente per le attività del giardinaggio.
I mobili da giardino economici si trovano realizzati secondo materiali resistenti e in grado di durare nel tempo. È questo il caso dei metalli, del legno e naturalmente della plastica, tutti da considerarsi sostenibili e con un basso impatto sull’ambiente.
Tra le idee di arredo più gradevoli per arredare il giardino troviamo sedie e tavoli di grandezze diverse, valide sia per consumare i pasti che come salotto, nonché ulteriori mobili tra cui, per fare degli esempi, sdraio, lettini, dondoli e amache.
Infine, un’idea sempre valida per creare quell’atmosfera in più sono i cuscini e i tappeti da esterno, realizzati secondo soluzioni non meno piacevoli di quelli per gli ambienti interni e allo stesso tempo antiscivolo, e perciò particolarmente sicuri. Senza per questo dover rinunciare a un notevole impatto estetico.
Il tappeto da giardino perfetto per l'esterno - Leroy Merlin FR

Più luce in giardino

Chi l’ha detto che il giardino debba essere vissuto solo di giorno? Predisporre la giusta illuminazione si rivela quanto mai importante, per non dire necessario per diversi motivi: ad esempio per poter condividere lo spazio esterno con gli amici, in occasione di una cena di primavera-estate o per ammirare le stelle in solitudine.
Tra le soluzioni economiche per quanto riguarda l’illuminazione troviamo le strisce a LED da esterno: semplici da applicare, ecologiche in quanto in grado di garantire la massima durevolezza nel tempo, piacevoli dal punto di vista estetico.
Altre idee per quanto riguarda la luce in giardino sono la predisposizione di faretti da esterno e di lampade da tavolo, da inserire in abbinamento, ad esempio, a un mobile quale il tavolino da esterno.
Un’altra opzione interessante, ma non meno d’effetto, è rappresentata da candele e decori, perfette per portare nell’ambiente una luce più delicata e soffusa: si trovano predisposti secondo molteplici fantasie e tonalità.
Utilizzate la creatività, quando si tratta di avere più luce in giardino: rimarrete sorpresi da quanto una semplice lampada possa donare un tocco in più agli spazi.

L’illuminazione per l’arredo dell’outdoor - Leroy Merlin

Sono ancora tante le soluzioni che ti potrei proporre da inserire a proposito di come arredare un giardino spendendo poco. Ti sono piaciute quelle che trovi esposte tra queste righe? Lascia pure un commento e delle domande: mi troverai pronta a rispondere alle tue curiosità!

Claudia M
Community Starter
28/11/22-16:29 (modificato)

I giochi da giardino rappresentano un divertente passatempo per i bambini. Permettono ai più piccoli di vivere dei momenti di pura gioia in tutte le stagioni, meglio ancora se in compagnia degli amichetti e persino degli amici a quattro zampe.
Basta infatti un raggio di sole per aver voglia di stare all’aria aperta e cimentarsi in attività che si rivelano valide sotto tutti i punti di vista: ludico, motorio, persino intellettivo.
Se stai pensando di costruire un parco giochi in giardino da te, senza ricorrere alla consulenza e all’aiuto di un professionista, si tratta assolutamente di una buona idea.
Qualcosa che non risulta particolarmente difficile da realizzare: l’importante è sapere come procedere, in modo da ottimizzare lo spazio outdoor e renderlo a misura dei più piccoli, in maniera sicura e gradevole al livello estetico. Lasciati ispirare dai nostri consigli, sapranno portare un’aria diversa e giocosa all’interno del tuo giardino!

Costruire un parco giochi in giardino - Leroy merlin

Area con giochi da giardino: per bambini creativi, dinamici, sognatori

I bambini sono per loro stessa natura dinamici, creativi, sognatori. Amano saltare, giocare, correre, esprimendo tutta l’energia che hanno attraverso il movimento. Per questo avere a disposizione uno spazio all’aperto in cui poter usufruire di un parco giochi è qualcosa che si rivela un vero e proprio valore aggiunto per il loro benessere.
Un ambiente in cui il piccolo di casa potrà scoprire e sperimentare al meglio le sue capacità motorie e di orientamento, imparando persino a evitare possibili ostacoli. Uno spazio personale in cui sentirsi sempre al sicuro e a proprio agio, dove il divertimento diventa l’essenza stessa dell’apprendimento.
Ma non perdiamo altro tempo: vediamo insieme quali sono i giochi da giardino più indicati da inserire per creare uno spazio sicuro e allo stesso tempo capace di regalare al piccolo di casa mille avventure.

I giochi da giardino indispensabili

Le idee a cui dare forma, quando si tratta di costruire un parco giochi da giardino, possono essere davvero tante. Eccone alcune che si rivelano una vera e propria garanzia, amate sia dai bambini che dai loro genitori.

Altalena da giardino: un classico intramontabile

L’altalena da giardino è qualcosa che, quando si tratta di costruire un parco giochi in giardino, risulta semplicemente imprescindibile. I bambini amano trascorrevi le ore, sia da soli che in compagnia degli amichetti o degli adulti, provando un’esperienza che da sempre l’uomo ricerca: quella di volare.
Le origini dell’altalena sembrano risalire addirittura all’Antica Grecia. Si tratta di un gioco che ha come tratto caratteristico un movimento oscillatorio, il quale comincia a partire dalla spinta che il bambino, seduto comodamente sul suo seggiolino, dà con le gambe.
La struttura è fissata a terra attraverso una traversa a cui sono legate funi o catene e vede la presenza di uno o più seggiolini per altalena. Diversi i modelli disponibili, a seconda delle dimensioni e delle esigenze, facili da montare e persino sostenibili, visto lo scarso dispendio che comportano per l’ambiente.
Tutti noi abbiamo sperimentato la piacevolezza dell’altalena, ancora di più quando a spingere è un adulto o un altro bambino. Un gioco che permette di muoversi in totale allegria e dinamismo.

Altalena da giardino - Leroy Merlin FR

Scivolo da giardino: il massimo divertimento per i bambini

Lo scivolo da giardino è tra le soluzioni da esterno più amate: sarà difficile che i bimbi si limitino a utilizzarlo per un solo giro di giostra! L'ebbrezza comincia già nel momento in cui si sale in alto sulla scala, per poi scivolare velocemente fino a terra.
Lo scivolo è, tuttavia, anche uno di quegli oggetti che richiede maggiore attenzione per quanto riguarda la sicurezza, in quanto può esservi il rischio che il bambino si trovi a inciampare e cadere.
In tal senso, è necessario individuare il modello più adatto in base all’età del bimbo e dello spazio che si ha a disposizione. Entrando più nel dettaglio, per i bambini che presentano un’età al di sotto dei 4 anni, è meglio optare per uno scivolo da giardino che non presenti un’altezza superiore ai 110 cm, con un’area per sedersi piuttosto ampia e un’inclinazione non troppo ripida.
Per i bimbi più grandi ci si potrà invece sbizzarrire con la scelta, valutando modelli tra loro anche piuttosto differenti: dallo scivolo alto e verticale, passando per le tipologie a spirale, a onde, fino a opzioni che presentano una copertura. Tutte idee capaci di coniugare sicurezza e divertimento ai massimi livelli!

Una casetta per i bambini

Non può mancare, tra i giochi da giardino più amati dai bambini, uno spazio originale come la casetta. Si trova realizzata secondo tante tipologie differenti, più o meno grandi, alcune dotate di staccionata.
Non mancano le soluzioni di design che vedono al centro un materiale tanto resistente quanto bello da vedersi, anche una volta che il bimbo è cresciuto: il legno.
La casetta in legno ha un valore aggiunto di non poco conto, rivelandosi qualcosa che riporta alla mente le imprese dei piccoli eroi dei libri di avventure per ragazzi.
Un luogo tutto per sé, in cui rintanarsi e sperimentare nuove situazioni, lontano dallo sguardo degli adulti, in compagnia degli amichetti nonché del cane o del gatto di casa.
I bambini ne saranno entusiasti e si potranno cimentare loro stessi nella ricerca di idee di arredo per la loro casetta. Uno spazio che porterà alla memoria ricordi piacevoli come non mai, di quando si era piccoli e ci si divertiva in giardino, nella propria cassetta.

Casetta in legno per bambini sognatori - Leroy Merlin Fr

Un tappeto elastico divertente e affidabile

Un altro attrezzo interessante quando si tratta di costruire un parco giochi da giardino è indubbiamente il trampolino elastico. Un vero e proprio tappeto elastico dotato, nei modelli più affidabili, di una rete di sicurezza in grado di proteggere dalle cadute e di una comoda scaletta.
È molto amato sia dai bambini che dai loro genitori, in quanto permette di divertirsi e allo stesso tempo di fare esercizio fisico.
Si trova declinato secondo più soluzioni divertenti, a seconda delle dimensioni, della forma e della portata, da selezionare in base all’età del bambino.


Il tappeto elastico da usare in piena sicurezza - Leroy Merlin FR

Giochi da giardino nel segno dell’acqua

I bambini amano l’acqua. Rappresenta, del resto, l’elemento primordiale per eccellenza, quello in cui i più piccoli si trovano più a contatto fin dalla nascita e quindi maggiormente a loro agio.
Sono diversi i giochi d’acqua che si possono predisporre quando si tratta di costruire un parco giochi in giardino da dedicare ai bambini. Si possono inserire insieme alla classica piscina, da utilizzare durante la stagione più calda dell’anno. Una soluzione valida, a seconda dei modelli, non solo per i bambini ma anche per gli adulti.
Tra i giochi d’acqua più interessanti troviamo poltrone gonfiabili, materassini, rete per il volley e molti altri ancora. Idee di arredo che richiedono poco spazio per essere riposte quando non utilizzate e che si rivelano assolutamente interessanti.